Welcome to Scribd, the world's digital library. Read, publish, and share books and documents. See more
Download
Standard view
Full view
of .
Save to My Library
Look up keyword
Like this
1Activity
0 of .
Results for:
No results containing your search query
P. 1
Guida Per Principianti Photoshop

Guida Per Principianti Photoshop

Ratings: (0)|Views: 68 |Likes:
Published by Marco Casini

More info:

Published by: Marco Casini on Jul 21, 2012
Copyright:Attribution Non-commercial

Availability:

Read on Scribd mobile: iPhone, iPad and Android.
download as PDF, TXT or read online from Scribd
See more
See less

01/02/2013

pdf

text

original

 
PremessaCiao a tutti...Allora, questa è una guida a Photoshop per principianti, cioè tutti quelli che non hanno mai visto photoshop edesiderano imparare ad usarlo. La guida è stata fatta sulla base di Photoshop v.8.0.1, detta anche "CS"; tuttavia essa va più che bene anche con versioni come la 7.0 e la 9.0 (CS2). Chiedo gentilmente di perdonare eventuali imperfezioninella guida, che se volete potete segnalare in questa discussione. Vi invito quindi a non lasciare messaggi nella guida. Se volete, questa guida può essere duplicata e distribuita, ma dovete rendere credito all'autore originario (cioè io,Xander89) e non modificarla.Questo/a opera è pubblicato sotto unaLicenza Creative Commons.Per Qualsiasi Modifica alla guida basta contattarmi via MSN o mandarmi un e-mail axander890@hotmail.itLezione I - Teoria parte I - Risoluzione e formati di immaginiUn'immagine su un PC è composta da un numero di quadratini, chiamati Pixel risoluzione. La risoluzione viene disolito indicata con una moltiplicazione: il primo fattore indica quanti pixel ci sono in larghezza, il secondo in altezza.Alcuni esempi: 32x32 (semplice icona di windows XP), 1024x768, 1280x1024, ecc. Naturalmente più la risoluzioneaumenta, più pesante è l'immagine in termini di Kb (unità di misura per il peso di un file).In Photoshop avremo bisogno di sapere quali sono i formati di base. Quelli con cui lavoreremo sono principalmente 3(Jpg, Gif e Psd) ma qui ve ne presento anche altri. Eccoli:Photoshop (estensione del file creato: .PSD): Permette di aprire e creare files usando diversi formati grafici, di creareimmagini trasparenti, di salvare livelli e maschere all'interno del file. Conviene sempre salvare il file sul quale si stalavorando in questo formato nativo di Photoshop; anche se ciò richiede un maggiore spazio sul disco, non fa perdereneanche un pixel del lavoro fatto. Purtroppo non è utilizzabile su internet o in qualunque altro programma se nonPhotoshop.Bitmap (.BMP) è il formato standard di Windows. Permette di salvare sia immagini con 256 colori sia immagini conmilioni di colori ma non supporta i livelli, le maschere e tanto altro. Il suo maggiore neo e di essere pesantissimo, ildoppio o il triplo di un jpg (vedi più avanti).Gif (.GIF) è il formato ideale per il web. Questo perchè permette di creare immagini animate e trasparenti. Dispone,inoltre, di un'ottima compressione dei dati. Ricordo, però, che permette di salvare immagini con massimo 256 colori: per questo è sconsigliabile su immagini ricche di sfumature. Ottimo.Jpeg (.JPEG) è un formato ampiamente utilizzato su internet. E' una ottima soluzione per le immagini ricche disfumature. Non supporta i livelli, le maschere, etc. ma è un ottimo formato se sapientemente utilizzato. Le immaginisalvate in questo formato hanno milioni di colori. E' l'unico consigliabile tra quelli che operano una compressione in perdita per ridurre le dimensioni di un file. Purtroppo non supporta animazioni e trasparenze. Quasi perfetto.Tiff (.TIF) supporta immagini a milioni di colori e anche a 256 colori. Può essere scambiato tra sistemi Macintosh eWindows e può contenere un canale alfa.Png-8 (.PNG) Praticamente uguale al Gif, ma meno versatile.Png-24 (.PNG) Secondo me il formato migliore che sia mai stato creato. Supporta le trasparenze (grazie ad un canalealfa) e ha milioni di colori. Purtroppo sono costretto a dargli 6 perchè internet explorer non supporta le sue trasparenze,a meno di ricorrere ad un complesso codice javascript, Quindi si riduce a ne più ne meno di un jpg. Peccato.Lezione II - Teoria Parte II - Grafica raster, vettoriale e i metodi di coloreVirtualmente tutte le immagini per computer possono essere classificate come grafica raster o vettoriale. Le immagini
 
raster sono composte da quadratini colorati chiamati pixel (abbreviazione di picture element, e fondamentale unità dimisura in photoshop). I colori diversi dei pixel creano l'immagine. Le immagini vettoriali, al contrario, sono composteda forme e oggetti creati utilizzando linee chiamate tracciati, che vengono colorate per creare la grafica. Se aumentiamole dimensioni un'immagine raster l'immagine perde progressivamente qualità (in gergo si dice si "sgrana") mentre con itracciati e i vettori questo non accade. I due diversi tipi di immagini digitali hanno i loro punti di forza e punti deboli, esono stati progettati per diversi scopi. Uno dei punti di forza di Photoshop è la capacità di combinare grafica raster evettoriale nella stessa immagine.I Metodi di coloreI metodi di colore ci consentono di definire come vengono colorati i pixel. Ecco qui quelli usati da PS:Colore RGB : Il metodo rgb, abbreviazione di Red - Green - Blue è quello più usato; ogni pixel è composto da unamescolanza dei tre colori Rosso, Blu e Verde, con una quantità che varia da 0 a 255. Quando sono presenti tutti e trenella massima quantità si ha il bianco, se sono tutti assenti si ha il nero. Questo metodo andrebbe usato per immaginiche devono essere visualizzate sullo schermo del PC. E' un metodo colore che si basa sulla luminosità.Colore CMYK Il metodo CMYK: (abbreviazione di Cyan, Magenta, Yellow, blacK, cioè Ciano(blu), Magenta(rosso)Giallo e nero, che si indica con K per distinguerlo dal Blue dell'RGB) Questo metodo si basa non sulla luminosità, masul colore. Infatti ognuno dei pixel in questo metodo è rappresentato con una percentuale di questi colori. E' un metodoottimo per stampe di qualità fotografica.Metodo Scala di grigio: Photoshop può anche registrare il colore dei pixel utilizzando sfumature di grigio.Metodo scala di colore: E' l'unico in cui possono essere salvate le gif. Il suo unico difetto è che non supporta i pixelsemitrasparenti, quindi le gif vengono un po' sgranate...Questi sono il principali, ma ne esistono altri. Li potete vedere nella finestra Immagine - Metodo.Lezione III - Le basiCominciamo allora a prendere familiarità con Photoshop. Per comnciare, facciamo subito sulla barra in alto Finestra -Area di Lavoro - Ripristina posizioni palette per rimettere a posto tutte le finestre, barre, ecc di Photoshop. Osserviamol'area di lavoro:
 
A) La barra dei menuLa barra comune a tutti i programmi di windows. questa, oltre al menu "File", "Finestra" e "Aiuto", poco utili al lavorovero e proprio in PS, presenta altri menu che verranno trattati approfonditamente più avanti.B) La barra delle opzioniQuesta barra è diversa per ogni strumento della finestra Strumenti. Presenta le singole opzioni dello strumento, oltre aduna miniatura dello strumento stesso sulla sinistra.C) Area di Lavoro (1)Quest'area, colorata di un grigio scuro, è l'area esterna alle singole finestre delle immagini(e), simili a quelle diwindows. Ogni finestra contiene una singola immagine.D) Barra degli strumentiQuesta è la barra findamentale di photoshop assieme a quella delle opzioni e ai livelli. I suoi innumerevoli strumentisaranno debitamente trattati lungo tutte le guide

You're Reading a Free Preview

Download
/*********** DO NOT ALTER ANYTHING BELOW THIS LINE ! ************/ var s_code=s.t();if(s_code)document.write(s_code)//-->