Welcome to Scribd, the world's digital library. Read, publish, and share books and documents. See more
Download
Standard view
Full view
of .
Save to My Library
Look up keyword
Like this
9Activity
0 of .
Results for:
No results containing your search query
P. 1
Alta Formazione nella età del MOOC: Collaborazione e Intelligenza Collettiva

Alta Formazione nella età del MOOC: Collaborazione e Intelligenza Collettiva

Ratings: (0)|Views: 135 |Likes:
Published by inquietus
Spirito collaborativo e intelligenza collettiva, due facce della stessa medaglia, aspetti fondanti dei rinnovati processi di apprendimento possibili con le nuove tecnologie. Qualche riflessione al riguardo partendo dal modello MOOC, “massive open online course”.
Spirito collaborativo e intelligenza collettiva, due facce della stessa medaglia, aspetti fondanti dei rinnovati processi di apprendimento possibili con le nuove tecnologie. Qualche riflessione al riguardo partendo dal modello MOOC, “massive open online course”.

More info:

Published by: inquietus on Aug 27, 2012
Copyright:Attribution Non-commercial

Availability:

Read on Scribd mobile: iPhone, iPad and Android.
download as PDF, TXT or read online from Scribd
See more
See less

02/08/2014

pdf

text

original

 
 
Linda Finardi
 
Alta Formazione nedel MOOC: Collabore Intelligenza Coll
 
Settembre 2012
 
lla etàzionettiva
 
 
1
Sommario
Spirito collaborativo e intelligenza collettiva, due faccedella stessa medaglia, aspetti fondanti dei rinnovati processidi apprendimento possibili con le nuove tecnologie. Qualcheriflessione al riguardo partendo dal modello MOOC, “massiveopen online course”.
IndiceNuove teorie pedagogiche: ad esempio il MOOC 2MOOC è anche collaborazione e condivisione 3
 
Grazie ai social media
 
Ogni studente è un collaboratore attivo
 
Anant Awarall, EdX, lo confermaMOOC per lo sviluppo dell’intelligenza collettiva 5Profilo Autore 6Tag:
mooc, alta formazione 2.0, e-learning, partecipazione,condivisione, intelligenza collettiva.
Citazioni & Link:
https://www.edx.org/press
 
 
 
2
Di fronte ai nuovi modelli di alta formazione online sarebbeforse contento il pedagogista statunitense John Dewey chein “Come pensiamo” offre uno spaccato critico deitradizionali modelli di insegnamento, spesso monotoni eorientati ad una uniformità militare: disposizione fissa dibanchi e sedie, organizzazione e ritmi reggimentali, pochilibri se non un unico manuale a cui far riferimento,programmi delle discipline rigidi e ripetizione ememorizzazione come unico metodo a garanziadell’apprendimento.Tutto ciò lascia poco posto ad un reale sviluppo dellecapacità di riflessione e quindi di apprendimento di ognisingolo discente e ancora di più limita le motivazioni chestanno alla base della ricerca intellettuale e dellaconoscenza.
Nuove teorie pedagogiche: ad esempio il MOOC
Anche se non devono considerarsi come una panacea, letecnologie attuali e soprattutto i cosiddetti “social media”se applicati dispiegando le loro potenzialità possonopermettere di sperimentare e sviluppare nuovi modellipedagogici. Ad esempio, il MOOC – che arriva fino a noi orache la competizione tra le piattaforme Coursera, Udacity el’ultima Edx è definitivamente aperta - potrebbepotenzialmente sostenere il superamento di alcuni limitidella formazione attuale di cui parla Dewey e di altri limitidel sistema universitario, quali la richiesta di molto tempo,l’accumulo di un sapere spesso dispersivo e poco mirato almondo del lavoro, gli alti costi e in molti casi l’esclusività.
Il MOOC non si limita più alla sola “messa in rete” dimateriale così come confezionato “offline”, ma si ponel’obiettivo di creare corsi ad hoc, dove le tecnologie nonsono una semplice appendice ma un ambiente didatticoattivo
, dove, vale a dire, gli stessi studenti hanno un ruolo

Activity (9)

You've already reviewed this. Edit your review.
1 thousand reads
1 hundred reads
inquietus liked this
Adrian Reds liked this
Linda Finardi liked this
Linda Finardi liked this
Linda Finardi liked this
Linda Finardi liked this
Linda Finardi liked this

You're Reading a Free Preview

Download
/*********** DO NOT ALTER ANYTHING BELOW THIS LINE ! ************/ var s_code=s.t();if(s_code)document.write(s_code)//-->