Welcome to Scribd, the world's digital library. Read, publish, and share books and documents. See more ➡
Download
Standard view
Full view
of .
Add note
Save to My Library
Sync to mobile
Look up keyword
Like this
3Activity
×
0 of .
Results for:
No results containing your search query
P. 1
Preamplificatore Hi-fi Stereo a Valvole

Preamplificatore Hi-fi Stereo a Valvole

Ratings: (0)|Views: 1,868|Likes:
Published by romanbun

More info:

Published by: romanbun on Sep 18, 2012
Copyright:Attribution Non-commercial

Availability:

Read on Scribd mobile: iPhone, iPad and Android.
download as PDF, TXT or read online from Scribd
See More
See less

08/22/2013

pdf

text

original

 
228
PREAMPLIFICATORE
Dopo aver realizzato i primi prototipi di questo
preamplificatore
li abbiamo dati in prova ad ac-caniti cultori dell’
Hi-Fi
, perché li potessero con-frontare con i loro
super 
e
costosi
preamplificato-ri
professionali
.Uno di loro lo ha consegnato ad un nostro amicoche ha un negozio
Hi-Fi
, e questi, dopo averlo pro-vato, lo ha passato a diversi suoi clienti, perché vo-leva che tutti lo provassero e sentissero la diffe-renza tra il suono di un preamplificatore a
valvola
ed il suono di uno a
transistor 
.Grande è stata la nostra soddisfazione nel sentircidire da tutti che questo
preamplificatore
ha una
marcia
in
più
, rispetto a quelli in loro possesso.Prima di passare alla descrizione dello schema e-lettrico riportiamo alcune caratteristiche tecnicheper darvi un’idea della cura che abbiamo posto per la sua realizzazione, ben sapendo che né le ca-ratteristiche riportate né un’accurata analisi del cir-cuito potranno farvi sentire la qualità del
suono
cheesce da questo preamplificatore.
 –
Il preamplificatore utilizza
6
doppi
triodi
che la-vorano tutti in
classeA
.
 –
Il circuito è
dual-mono
, vale a dire che i due ca-nali
destro
e
sinistro
sono indipendenti l’unodall’altro per evitare fenomeni di
diafonia
.
 –
I controlli di
tono
sono
passivi
per ridurre al mi-nimo la
distorsione
, ma sapendo che molti
puri-stiHi-Fi
non gradiscono questi controlli di tono, ab-biamo inserito un deviatore che, eccitando un pic-colo relè, riesce ad
escluderli
.
 –
Lo stadio di
equalizzazioneRIAA
, realizzato conun doppio triodo, è di tipo
passivo
e per ridurre al
minimo
il fruscio abbiamo utilizzato delle resisten-ze a strato metallico.
Un preamplificatore Stereo con prestazioni sonore di assoluto rilievo,completo di ingressi Compact Disk - Pick/Up - Tape - Aux - Tuner e diun’uscita Tape per registrare in Stereo le musicassette. Questo pream-plificatore può essere abbinato a qualsiasi finale a valvole o a transistor.
Fig.1 Per questo preamplificatore abbiamorealizzato un mobile in legno laccato di co-lore nero, che forniamo su richiesta.All’interno del mobile fisserete il telaio me-tallico ad U che vi servirà da sostegno per i telai preamplificatori (vedi fig.23). Lo sta-dio di alimentazione va fissato sul lato si-nistro del mobile, rivolgendo il trasforma-tore T1 verso il pannello frontale.
 
229
HI
-
FI
stereo a
VALVOLE
 –
Sull’ingresso
magnetico
abbiamo inserito
trefil-tri
per poter adattare il preamplificatore a qualsia-si tipo di testina magnetica.
 –
Tutte le
commutazioni
degli
ingressi
sono ef-fettuate attraverso dei
relè
per ridurre al minimo ilpercorso del segnale tramite
cavettischermati
.
 –
Il segnale
preamplificato
viene prelevato dal
ca-todo
dell’ultimo triodo (vedi
V3/B
) e non dalla suaplacca, in modo da ottenere un segnale a
bassaimpedenza
che consente di utilizzare dei cavi
mol-tolunghi
per collegarsi allo
stadiofinale
, senza ilrischio di captare del ronzio di alternata.
 –
Tutti i filamenti delle valvole
preamplificatrici
so-no alimentati in
continua
per eliminare ogni mini-mo residuo dei
50Hz
della rete, che potrebbe ri-sultare udibile in sottofondo sugli altoparlanti dei
bassi
. Con questo accorgimento abbiamo ottenu-to una reiezione sui
50Hz
di
80-90dB
, quindi an-che ponendo il controllo del volume al
massimo
non sentiremo nessun
ronzio
di alternata. Quan-do effettuerete questa prova, dovrete sempre
cor-tocircuitare
la presa d’ingresso del
pick-up
per-ché se la lascerete
aperta
, i
50Hz
verranno cap-tati dalla boccola d’ingresso. Se ne volete una con-ferma avvicinate una mano alla boccola
aperta
esubito sentirete il ronzio dei
50Hz
.
 
 –
Tutte le valvole risultano
schermate
da coperchicilindrici in alluminio per evitare che captino i
50Hz
; infatti togliendoli sentirete un leggero
ronzio
.
 –
La tensione anodica dei
190volt
, necessaria per alimentare i due canali, viene suddivisa in due ra-mi dalla
doppiaimpedenza
di filtro siglata
Z1
inmodo da rendere i canali indipendenti.
SCHEMA ELETTRICO
Per la realizzazione del preamplificatore abbiamoutilizzato in entrambi i canali dei
doppitriodi
a bas-so rumore e ad alto guadagno tipo
ECC.83
.Poiché i due canali Destro e Sinistro sono perfet-tamente
identici
, in fig.4 abbiamo riportato lo sche-ma elettrico di
unsolo
canale.Per la descrizione iniziamo dall’ingresso
Pick-Up
,che utilizza il doppio triodo siglato
V1
.Poiché ogni tipo di testina magnetica
Hi-Fi
deveessere caricata con un appropriato valore
resisti-vo-capacitivo
, abbiamo inserito sull’ingresso untriplo connettore maschio (vedi
J1
), che, cortocir-cuitato con uno
spinotto
femmina, ci consente diottenere questi tre carichi
standard
:
posiz.1=carico50Kiloohm+200picofaradposiz.2=carico50Kiloohm+100picofaradposiz.3=carico100Kiloohm+100picofarad
Il segnale amplificato dal
primo
triodo
V1
viene pre-levato dalla placca
A1
ed applicato sulla griglia
G2
del
secondo
triodo passando attraverso un filtropassivo
RIAA
che provvede a correggere la curvadi incisione dei dischi.È infatti noto che nell’incisione dei dischi vengono
accentuate
le frequenze degli
Acuti
ed
attenuate
le frequenze dei
Bassi
(vedi fig.2).Lo stadio di equalizzazione
RIAA
provvede ad
e-saltare
le frequenze dei
Bassi
e ad
attenuare
lefrequenze degli
Acuti
(vedi fig.3).Dalla placca
A2
del triodo
V1
il segnale di
BF
, am-plificato ed
equalizzato
, passa sulla
griglia
con-trollo del
primo
triodo della valvola
V2
solo quan-do il
relè2
è eccitato.Per 
eccitare
questo
relè
, o uno degli altri quattrocollegati agli ingressi
CD-Tuner-Aux-TapeIn
,dovremo solo ruotare il commutatore
S2
. In questomodo si chiuderanno a turno i contatti
RL2/A-RL3/A-RL4/A-RL5/A-RL6/A
collegati sul canale
sinistro
e contemporaneamente i contatti corri-spondenti ai relè
RL2/B-RL3/B-RL4/B-RL5/B-RL6/B
collegati sul canale
destro
. Anche se nello schema elettrico non risulta visibi-le, all’interno di ogni
relè
è presente un
doppio
de-viatore che ci permette di commutare il segnale
ste-reo
su entrambi i
canali
.Utilizzando per la commutazione dei relè, che ab-biamo collocato vicinissimo alle prese d’
ingresso
,non solo abbiamo semplificato il cablaggio, ma ab-biamo eliminato un’infinità di collegamenti con
ca-vettischermati
, che nel loro percorso avrebberopotuto captare per via induttiva o capacitiva del
ronzio
di alternata.
230
Per convertire i milli-volt RMS in millivoltpicco/picco dovremomoltiplicarli per 2,82.Anche per convertire ivolt RMS in volt pic-co/picco dovremo mol-tiplicarli per 2,82.CARATTERISTICHE TECNICHEIngressiPick-Up,CD,Aux,Tuner,TapeCommutazionisegnaliarelèImpedenzaingressoPick-Up50-100KiloohmImpedenzaaltriingressi47.000ohmBandapassante15-25.000HzNormalizzazioneRIAA15-20.000HzControlloToniBassi+/12dBa100HzControlloToniAcuti+/–12dBa10.000HzDistorsioneTHDa1.000Hzminore0,08%SensibilitàinputPick-Up5mVRMSSensibilitàinputCD1voltRMSSensibilitàinputAux350mVRMSSensibilitàinputTuner350mVRMSSensibilitàinputTape350mVRMSMaxsegnaleuscitaTape7voltRMSMaxsegnaleuscitaPre7voltRMSRapportoS/Ningressi90dBDiafonia85dB

You're Reading a Free Preview

Download
/*********** DO NOT ALTER ANYTHING BELOW THIS LINE ! ************/ var s_code=s.t();if(s_code)document.write(s_code)//-->