Welcome to Scribd, the world's digital library. Read, publish, and share books and documents. See more
Download
Standard view
Full view
of .
Look up keyword
Like this
3Activity
0 of .
Results for:
No results containing your search query
P. 1
Elisoccorso: regolamento 2012 Regione Calabria

Elisoccorso: regolamento 2012 Regione Calabria

Ratings: (0)|Views: 309|Likes:
Published by Eumed.org
Decreto 13 settembre 2012, n. 160 "Approvazione del regolamento di attivazione del servizio di Eliambulanza Regionale ai sensi del DPGR n. 7/2011. Obiettivo G04 Emergenza-Urgenza" (Bollettino Ufficiale della Regione Calabria - Parti I e II - n. 19 supplemento straordinario n. 3 del 16 ottobre 2012).
Decreto 13 settembre 2012, n. 160 "Approvazione del regolamento di attivazione del servizio di Eliambulanza Regionale ai sensi del DPGR n. 7/2011. Obiettivo G04 Emergenza-Urgenza" (Bollettino Ufficiale della Regione Calabria - Parti I e II - n. 19 supplemento straordinario n. 3 del 16 ottobre 2012).

More info:

Published by: Eumed.org on Oct 31, 2012
Copyright:Attribution Non-commercial

Availability:

Read on Scribd mobile: iPhone, iPad and Android.
download as PDF, TXT or read online from Scribd
See more
See less

04/06/2014

pdf

text

original

 
DECRETODELPRESIDENTEDELLAGIUNTAREGIONALE
(nella qualità di Commissario ad actaper l’attuazione del Piano di Rientro dai disavanzidel settore sanitario della Regione Calabrianominato con delibera del Consiglio dei Ministridel 30 luglio 2010)DECRETO n. 160 del 13 settembre 2012
Approvazione del regolamento di attivazione del serviziodi Eliambulanza Regionale ai sensi del DPGR n. 7/2011.Obiettivo G04 Emergenza-Urgenza.
IL PRESIDENTE DELLAGIUNTAREGIONALEPREMESSO CHE:la Legge 311/2004 (Legge finanziaria per l’anno 2005) alcomma 180 dell’articolo unico, come modificato dall’art. 4, D.L.14marzo2005,n.35,convertitoinLegge14maggio2005,n.80,prevede in capo alle Regioni in squilibrio economico la necessitàdi procedere ad una ricognizione delle cause che lo determinanoed alla elaborazione di un programma operativo di riorganizza-zione, di riqualificazione o di potenziamento del Servizio sani-tario regionale, di durata non superiore al triennio;ai sensi della medesima norma i Ministri della Salute edell’economia e delle Finanze e la singola Regione stipulano ap-posito accordo che individui gli interventi necessari per il perse-guimento dell’equilibrio economico, nel rispetto dei livelli es-senziali di assistenza e degli adempimenti di cui alla intesa pre-vista dal successivo comma 173;l’articolo 22, comma 4, del decreto-legge 1 luglio 2009 n.78, convertito con modificazioni dalla legge 3 agosto 2009 n.102, ha stabilito, attesa la straordinaria necessità ed urgenza ditutelare, ai sensi dell’art. 120 della Costituzione, l’erogazionedelle prestazioni sanitarie comprese nei Livelli Essenziali di As-sistenza, e di assicurare il risanamento, il riequilibrio economico-finanziario e la riorganizzazione del sistema sanitario regionaledella Regione Calabria, anche sotto il profilo amministrativo econtabile, tenuto conto dei risultati delle verifiche del Comitato edelTavolo, di cui agli articoli 9 e 12 dell’Intesa Stato-Regioni del23 marzo 2005, che la Regione predisponga un Piano di rientrocontenente misure di riorganizzazione e riqualificazione del Ser-vizio sanitario regionale, da sottoscriversi con l’Accordo di cuiall’art. 1, comma 180, della legge 30 dicembre 2004, n. 311, es.m.i.;il Piano di rientro è stato approvato con delibera di Giuntaregionalen.845del16dicembre2009adintegrazioneemodificadel documento adottato in precedenza dalla medesima Regionecon delibere n. 585 del 10 settembre 2009 e n. 752 del 18 no-vembre 2009.VISTA la delibera di Giunta regionale n. 908 del 23/12/2009,avente ad oggetto: «Accordo per il piano di rientro del serviziosanitario regionale della Calabria ex art. 1, comma 180, Legge311/2004, sottoscritto tra il Ministro dell’Economia e delle Fi-nanze, il Ministro della Salute ed il Presidente della Regione Ca-labria il 17 dicembre 2009 – Approvazione», successivamenteintegrata dalla D.G.R. n. 97 del 12/2/2010.PRESOATTO:che l’art. 7, comma 5, dell’Accordo prevede che gli inter-venti individuati dal Piano e allegati all’Accordo «sono vinco-lanti, ai sensi dell’art. 1, comma 796, lettera b) della Legge n.296/2006, per la Regione Calabria e le determinazioni in essopreviste comportano effetti di variazione dei provvedimenti nor-mativi ed amministrativi già adottati dalla medesima RegioneCalabria in materia di programmazione sanitaria»;che l’art. 2, comma 95, della Legge n. 191/2009 (leggefinanziaria 2010), prevede che «Gli interventi individuati dalpiano di rientro sono vincolanti per la Regione, che è obbligata arimuovere i provvedimenti, anche legislativi, e a non adottarne dinuovi che siano di ostacolo alla piena attuazione del piano dirientro».DATO ATTO che, ai sensi dell’art. 3 del sopra citato Accordoin materia di esecuzione del Piano di Rientro, è prevista:lafunzionediaffiancamentodellaRegioneperl’attuazionedello stesso, che è svolta da parte del Ministero della Salute e delMinistero dell’Economia e delle Finanze, nell’ambito del Si-stema nazionale di verifica e controllo sull’assistenza sanitaria dicui all’art. 1 comma 288 della Legge 23/12/2005 n. 266;la trasmissione ai Ministeri competenti, ai fini dell’acqui-sizione di un preventivo parere, dei provvedimenti regionali dispesa e programmazione sanitaria e, comunque, di tutti i provve-dimenti di impatto sul servizio sanitario regionale.VISTA la deliberazione del Consiglio dei Ministri adottatanella seduta del 30 luglio 2010 con la quale il Presidente protempore della Regione Calabria è stato nominato Commissarioad acta per l’attuazione del Piano di Rientro dai disavanzi delsettore sanitario ai sensi dell’art. 4 del D.L. 1/10/2007 n. 159,convertito in legge con modificazioni dall’art. 1 Legge 29/11/ 2007 n. 222.DATOATTO che la citata deliberazione del Consiglio dei Mi-nistri del 30 luglio 2010 dispone la prosecuzione del Piano dirientroattraversoiprogrammioperatividelCommissarioadacta,diretti a dare attuazione alle linee di intervento già previste dalPiano di rientro, coerentemente con gli obiettivi finanziari pro-grammati, sia nella dimensione finanziaria che nella tempisticadi attuazione e tenuto conto delle specifiche prescrizioni e osser-vazioni già comunicate dal Ministero della Salute e dal Ministerodell’Economia e delle Finanze.CHE con la medesima delibera il Commissario è stato incari-cato di dare attuazione al piano di rientro del disavanzo del Ser-vizio Sanitario Regionale della Calabria ed, in via prioritaria, diprovvedere alla realizzazione di specifici interventi, identificatiin dodici punti.DATOATTO, altresì, che con delibera del Consiglio dei Mini-stri del 4 agosto 2010 il Gen. Dott. Luciano Pezzi e il Dott. Giu-seppe Navarria sono stati nominati Sub Commissari per l’attua-zione del Piano di Rientro della Regione Calabria, con il compitodi affiancare il Commissario ad acta nella predisposizione deiprovvedimenti da assumere in esecuzione dell’incarico commis-sariale di cui alla deliberazione del Consiglio dei Ministri del 30luglio 2010.PRESOATTO che il Dott. Giuseppe Navarria ha rassegnato leproprie dimissioni dall’incarico a far data dall’1/2/2011.VISTA la delibera adottata nella seduta del 31/5/2011 con laquale il Consiglio dei Ministri, nel prendere atto delle dimissionirassegnate dal Dott. Navarria, ha nominato il dott. Luigi D’EliaSub Commissario per l’attuazione del Piano di Rientro della Re-gione Calabria, con il compito di affiancare il Commissario adActanellapredisposizionedeiprovvedimentidaassumereinese-cuzione dell’incarico commissariale di cui alla citata delibera-zione del Consiglio dei Ministri del 30 luglio 2010.
22-10-2012
Supplemento straordinario n. 3
al B. U. della Regione Calabria -
Parti I e II - n. 19 del 16 ottobre 2012
37611
 
DATO ATTO che dall’analisi del combinato disposto dellenorme succedutesi nel tempo in materia di commissariamentodelleregioniinPdR(art.4,comma2,delD.L.n.159/2007,conv.con legge n. 222/2007 e s.m.i., art. 2, comma 83 – nella parteapplicabile – e comma 88, ultimo periodo, della Legge 191/2009e s.m.i.) emerge che i compiti ed i poteri attribuiti al Commis-sario ad acta attengono:
a)
all’adozione di tutte le misure indicate nel piano di rientro(o nei programmi operativi adottati per la prosecuzione di dettiPdR, ai sensi dell’art. 2, comma 88), nonché agli ulteriori atti eprovvedimenti normativi, amministrativi, organizzativi e gestio-nali implicati dal PdR, in quanto presupposti o comunque corre-lati e necessari alla completa attuazione del piano (ex art. 2,comma 83, terzo periodo);
b)
allaverificadellapienaedesattaattuazionedelpianoatuttii livelli di governo del sistema sanitario regionale (art. 2, comma83, quarto periodo);
c)
alla trasmissione al Consiglio regionale dei provvedimentilegislativi regionali rivelatisi d’ostacolo all’attuazione del PdR odei programmi operativi adottati ex art. 2, comma 88 (art. 2,comma 80, terzo periodo, nella nuova formulazione introdotta,unitamente al periodo quarto e quinto, dall’art. 17 – comma 4 –lett. a) del D.L. n. 98/2011, convertito con modificazioni dallaLegge n. 111/2011).VISTO l’obiettivo G.4 Qualificazione della rete di emergenza-urgenza.VISTO l’obiettivo specifico S12.12 – Gestione razionalizzatae centralizzata delle basi elisoccorso.VISTO il DPGR n. 7 del 28 gennaio 2011 – Approvazionemodello di attivazione per trasporto secondario con elisoccorso.G.04 Emergenza-Urgenza.RICHIAMATI il parere del Ministero della Salute e del Mini-stero dell’Economia e delle Finanze n. 459-Pdel 27 ottobre 2011e 163-Pdel 18 aprile 2011, nella parte che riguarda il rispetto deitempi di approvazione del Regolamento di attivazione del tra-sporto secondario con Elisoccorso previsto dal DPGR n. 7 del 28gennaio 2011.DATO ATTO che relativamente al parere 163-P del 18 aprilesulla determinazione delle tariffe è stato dato riscontro con notadel12/12/2011prot.1496/SCafirmadelSubCommissarioLuigiD’Elia.CONSIDERATO CHE:il DipartimentoTutela della Salute nel rispetto del sopraci-tato DPGR n. 7/2011, con il coinvolgimento dei Responsabilidelle Centrali Operative del 118 ha attivato la centralizzazione,delle schede trasmesse a mezzo fax attraverso le quali è attivatala procedura di trasporto secondario in eliambulanza; tale mo-dello gestionale è stato puntualmente contestualizzato nel Docu-mento di Riordino, giusto DPGR n. 94 del 28/6/2012;le responsabilità connesse ai soggetti cui, in relazione alruolo,vannoattribuitiirelativirisultati,sonodeclinatenelDPGRn. 94/2012.RITENUTO di dover emanare il regolamento di attivazionedel servizio di eliambulanza regionale ai sensi del DPGR 7/2011contenente anche i criteri e le procedure di valutazione delle pre-stazioni di trasporto secondario in eliambulanza.DECRETAPer le motivazioni di cui in premessa, che qui si intendonoriportate quale parte integrante e sostanziale:DIAPPROVARE il Regolamento di attivazione del servizio dieliambulanza Regionale ai sensi del DPGR n. 7/2011 che alle-gato al presente atto ne forma parte integrante e sostanziale.DI MANDARE al Dirigente Generale del DipartimentoTuteladella Salute il presente provvedimento per la sua esecuzione neitempi prescritti dalle norme e per la verifica dell’attuazione delledisposizioni in esso contenute.DI TRASMETTERE il presente decreto, ai sensi dell’art. 3comma 1 dell’Accordo del Piano di rientro, ai Ministeri compe-tenti.DI DARE MANDATO alla Struttura Commissariale per la tra-smissione del presente decreto, agli interessati, ai Ministeri del-l’economia e finanze e della salute, per la pubblicazione sul Bol-lettino regionale e sul sito web istituzionale della Regione Cala-bria.Catanzaro, lì 13 settembre 2012
Scopelliti
(segue allegato)
22-10-2012
Supplemento straordinario n. 3
al B. U. della Regione Calabria -
Parte I e II - n. 19 del 16 ottobre 2012
37612
 
2  2  -1   0  -2   0  1  2  
 S   u  p  p l    e m e n t   o s  t   a o d   i    n a i    o n . 3  
 a l   B . U . d   e l   l    a R e   gi    on e  C  a l    a  b  i    a -
 a t   i   I    eI   I   - n .1   9   d   e l   1   6   o t   t   o b   e2   0  1  2  
 3   7   6   1    3   

You're Reading a Free Preview

Download
scribd
/*********** DO NOT ALTER ANYTHING BELOW THIS LINE ! ************/ var s_code=s.t();if(s_code)document.write(s_code)//-->