Welcome to Scribd, the world's digital library. Read, publish, and share books and documents. See more
Download
Standard view
Full view
of .
Look up keyword
Like this
2Activity
0 of .
Results for:
No results containing your search query
P. 1
HackerProgrammingBook Part 03

HackerProgrammingBook Part 03

Ratings: (0)|Views: 36 |Likes:
Published by Flavio Bernardotti

More info:

Published by: Flavio Bernardotti on Nov 01, 2012
Copyright:Attribution Non-commercial

Availability:

Read on Scribd mobile: iPhone, iPad and Android.
download as PDF, TXT or read online from Scribd
See more
See less

04/06/2013

pdf

text

original

 
Hacker programmino Book 
Parte IIILa rete e i protocolli
Copyright 2002 Flavio Bernardotti – Tel. (39) 380 7097051
 
Hacker programmino Book 
Concetti generali
Un
Network Operating System
(NOS) controlla interazione tra tutte ble macchine di unarete.Il sistema operativo di rete è il responsabile del controllo relativo al mezzo con cui i dativengono trasmessi sulla rete stessa e gestisce il modo con cui una macchina invia questiverso un'altra.Il NOS ha anche la responsabilità di gestire il tempismo con cui I pacchetti di dati vengonoinseriti sulla rete.La
Network Interface Card
(NIC) invece è l’adattatore che generalmemnte è alloggiatodentro ad uno slot dei PC che gestisce la comunicazione sulla rete stessa.Tutti i sistemi che devono trasmettere e ricevere sulla rete devono disporre di questeinterfacce.Nel modello
Client-Server 
un client è una macchina inizializza un richiesta verso un server.Una
Local Resource
è qualsiasi periferica (optical drive, printer, scanner, modem, e cosivia) che è connessa alla vostra macchina.Un
Nodo
è qualsiasi device sulla rete (server, workstation, printer, scanner, o qualsiasi altrotipo di periferica) a cui si accede direttamente dalla rete.Un nodo possiede un nome unico o un IP mediante il quale la rete lo può identificare.Un
Concentratore
è un device che può concentrare diverse retiUn
Hub
è un device di rete multiscopo che dsi trova al centro di una rete a stella.
Copyright 2002 Flavio Bernardotti – Tel. (39) 380 7097051
 
Hacker programmino Book 
Un
Bridge
è un device che serve a connettere reti che utilizzano protocolli simili.Un
Router 
è un device di rete che connette dverse LAN a cui è affidata la gestione dellestrade che I pacchetti devono fare per passare da un sistema ad un altro.Un
Gateway
esegue il forward di dati tra reti IP.Un
Backbone
è un set di nodi e links connessi tra loroUna rete a stella non possiede backbone.
I protocolli di Internet
In genere una trattazione troppo teorica complica notevolmente la comprensione di certiargomenti e in questo caso il sistema completo legato al funzionamento della rete èveramente complesso anche perché dotato di un infinità di meccanismi distribuiti su un certonumeri di livelli.Ogni livello si interessa di una certa problematica e per fare questo deve utilizzare un certonumero di protocolli alcuni dei quali legati al funzionamento generale mentre altri relativi aservizi specifici.Chiaramente questi ultimi pur non essendo considerati fondamentali possiedono una certaimportanza anche perché sono di fatto molto utilizzati.Mi riferisco a certi protocolli essenziali legati al basso livello come nel caso del TCP e IP e diquelli a più alto livello come per quanto riguarda FTP, http, SMTP ecc.Questi saranno gli argomenti di questo capitolo e dato che dal punto di vista dellacomprensione sono sicuramente tra le cose più complesse sarà meglio prima fare duechiacchere sul metodo da utilizzare per affrontare questi argomenti.Come tutte le problematiche legate all’informatica la buona comprensione dipende dallacapacità di astrazione che una persona possiede.Un trucco di fatto esiste ed è quello di cercare di portare come esempi alcuni reali cheriescano a creare dei modelli mentali sufficientemente validi.Ma partiamo dall’inizio dicendo solo due cose su quelle che sono state le origini di Internet.L’idea originale del meccanismo che sta alla base del tutto fu quella di Donald Davies dicreare un sistema che permettesse in una rete pubblica di scambiare in modo veloce edaffidabile delle risorse esistenti su diversi computer.La sua idea fu quella di suddividere queste informazioni in messaggi uniformi in modo taleche ciascun computer potesse gestire contemporaneamente la ricezione e l’invio di diversimessaggi suddividendo il tempo di elaborazione per ciascuno di questi.Queste parti di messaggio furono definite con il termine di pacchetto.Le prime implementazioni di un meccanismo utilizzabile per una gestione di questo tipo fuquella che passò dalla fase teorica a quella pratica verso la fine degli anni 60 all’interno diquella che venne chiamata Arpanet.
Copyright 2002 Flavio Bernardotti – Tel. (39) 380 7097051

You're Reading a Free Preview

Download
/*********** DO NOT ALTER ANYTHING BELOW THIS LINE ! ************/ var s_code=s.t();if(s_code)document.write(s_code)//-->