Welcome to Scribd, the world's digital library. Read, publish, and share books and documents. See more
Download
Standard view
Full view
of .
Look up keyword
Like this
2Activity
0 of .
Results for:
No results containing your search query
P. 1
Giuliano ed il libro di Bidez

Giuliano ed il libro di Bidez

Ratings: (0)|Views: 37|Likes:
Purtroppo il libro sull´Imperatore Giuliano è in tedesco ma lo studio di Bidez è una miniera di informazioni su Giuliano e sul neoplatonismo, sull´atteggiamento dei filosofi di cui si era circondato che, consigliandolo male, sono stati corresponsabili della sua rovina. Bidez riconosce a Giuliano, 1600 anni dopo, quello che va riconosciuto. La sua è una visione "semiceltica" (Bidez era belga). Del resto le popolazioni celtiche (i Galli) e quelle germaniche sono state quelle che lo hanno amato di piú e gli sono rimaste fedeli sino all´ultimo. Era una persona perbene: prima e dopo di lui, corruzione e stragi di Stato, il figlio contro il padre,la madre contro i figli, colpevoli ed innocenti, bastava un vago sospetto. Assiste, all´etá di 4-5-6 anni al massacro del padre, dei fratelli maggiori e dei cugini per opera dello zio Costanzo, allora imperatore. Se la cava, insieme all´ultimo fratello rimastogli, Gallo, (a letto malato). Anche Gallo verrá fatto uccidere piú tardi da Costanzo. Se avesse continuato la campagna andando a nord e non si fosse andato a perdere in Medio Oriente, dove il cristianesimo aveva preso le mosse ed era consolidato, chissá, forse sarebbe stata scritta un´altra storia. C´è chi sostiene che, nonostante i presagi infausti, sia voluto andare in Persia perché sperava di riunire tutte le nazioni con tradizione magico-teurgica.
Purtroppo il libro sull´Imperatore Giuliano è in tedesco ma lo studio di Bidez è una miniera di informazioni su Giuliano e sul neoplatonismo, sull´atteggiamento dei filosofi di cui si era circondato che, consigliandolo male, sono stati corresponsabili della sua rovina. Bidez riconosce a Giuliano, 1600 anni dopo, quello che va riconosciuto. La sua è una visione "semiceltica" (Bidez era belga). Del resto le popolazioni celtiche (i Galli) e quelle germaniche sono state quelle che lo hanno amato di piú e gli sono rimaste fedeli sino all´ultimo. Era una persona perbene: prima e dopo di lui, corruzione e stragi di Stato, il figlio contro il padre,la madre contro i figli, colpevoli ed innocenti, bastava un vago sospetto. Assiste, all´etá di 4-5-6 anni al massacro del padre, dei fratelli maggiori e dei cugini per opera dello zio Costanzo, allora imperatore. Se la cava, insieme all´ultimo fratello rimastogli, Gallo, (a letto malato). Anche Gallo verrá fatto uccidere piú tardi da Costanzo. Se avesse continuato la campagna andando a nord e non si fosse andato a perdere in Medio Oriente, dove il cristianesimo aveva preso le mosse ed era consolidato, chissá, forse sarebbe stata scritta un´altra storia. C´è chi sostiene che, nonostante i presagi infausti, sia voluto andare in Persia perché sperava di riunire tutte le nazioni con tradizione magico-teurgica.

More info:

Published by: Acca Erma Settemonti on Nov 26, 2012
Copyright:Attribution Non-commercial

Availability:

Read on Scribd mobile: iPhone, iPad and Android.
download as TXT, PDF, TXT or read online from Scribd
See more
See less

06/08/2013

pdf

text

original

You're Reading a Free Preview

Download
scribd
/*********** DO NOT ALTER ANYTHING BELOW THIS LINE ! ************/ var s_code=s.t();if(s_code)document.write(s_code)//-->