Welcome to Scribd, the world's digital library. Read, publish, and share books and documents. See more
Download
Standard view
Full view
of .
Save to My Library
Look up keyword
Like this
1Activity
0 of .
Results for:
No results containing your search query
P. 1
impianto enel fusina

impianto enel fusina

Ratings: (0)|Views: 13 |Likes:
Published by Bruno Pin

More info:

Published by: Bruno Pin on Nov 30, 2012
Copyright:Attribution Non-commercial

Availability:

Read on Scribd mobile: iPhone, iPad and Android.
download as PDF, TXT or read online from Scribd
See more
See less

11/30/2012

pdf

text

original

 
 
Success Story
Enel si affida alla qualità Fluiten per l’installazione di tenutemeccaniche sulle pompe della centrale “Andrea Palladio” diFusina
 
Fluiten, azienda interamente italiana che da più di 40 anni opera nel settore dei sistemidi tenuta per alberi rotanti, ha vinto la gara indetta da Enel per eseguire un lavoro diretrofit alla centrale termoelettrica della provincia di Venezia. Ha sostituito le baderneoriginali delle pompe con le proprie tenute meccaniche e ha ottimizzato la resadell’impianto.
 
La centrale termoelettrica “Andrea Palladio” di Fusina (VE), una delle piùimportanti d’Italia, si trova all'interno della zona industriale di Marghera edè composta da 4 gruppi di produzione, alimentati a carbone, con una potenzacomplessiva di 1.136 MW ed una capacità produttiva di 6 miliardi di kWh.In questo impianto erano in funzione da molti anni 4 pompe alimentocaldaia, per ognuna delle quali Enel ha previsto la sostituzione delle baderne(guarnizioni radiali dalla forma a treccia installate sulla pompa) con le piùtecnologicamente avanzate tenute meccaniche.Per selezionare il fornitore più affidabile per questa delicata operazioneEnel, nel dicembre 2005, ha indetto una gara alla quale hanno partecipato leaziende più quotate, tra cui anche il costruttore delle pompe.Fluiten ha partecipato alla gara indetta da Enel e, grazie alla qualità delle suetenute, alla perizia dei suoi tecnici, all’ottimo rapporto qualità-prezzo e allaperfetta rispondenza del progetto presentato alle esigenze di Enel, si èaggiudicata la commessa nella primavera del 2006.Fluiten ha eseguito il lavoro di retrofit, cioè l’operazione diadeguamento, sulle pompe della Centrale termoelettrica “AndreaPalladio” tra il 2006 e il 2008. Ha sostituito le baderne montateoriginariamente sull’impianto con le proprie tenute meccaniche, in mododa garantire l’affidabilità della centrale nel tempo e ottimizzare lasoluzione originaria. Le baderne sono state rimpiazzate con soluzioni ditenuta meccanica Fluiten a cartuccia, preassemblate e per questo capacidi rendere più agevole il montaggio sulla pompa e leoperazioni di manutenzione e di eventuale futura sostituzione.Prima di procedere all’installazione nella centrale Enel di Fusina, Fluitenaveva già sperimentato in altri progetti e con esiti positivi la soluzione“stazionaria a cartuccia”, in cui le molle non ruotano con l’albero e glielementi della tenuta sono forniti premontati con una flangia ed unacamicia d’albero per facilitare le operazioni di montaggio sulla macchina.Enel e il service di Fluiten hanno seguito costantemente e in stretto rapporto tutti i momenti dell’operazione,dai sopralluoghi alle valutazioni tecniche, al lavoro di censimento suddiviso in differenti momenti qualil’adattamento e le verifiche delle quote dimensionali.Dopo 6-8 mesi, una volta approvato dalla direzione di Enel il disegno definitivo elaborato dall’ufficiotecnico di Fluiten, si è proceduto alla vera e propria fabbricazione delle tenute meccaniche.
Pompa Alimento Caldaia infunzione presso la Centrale“AndreaPalladio”
 
 
Ufficio tecnico diprogettazione Fluiten
 
La fornitura è stata effettuata in una singola consegna, mentre l’installazione è avvenuta in due tranches. E’stato deciso di eseguire il lavoro in due momenti differenti al fine di minimizzare l’insorgere diproblematiche, evitare l’arresto totale della centrale e dare a Enel la garanzia di un anno di perfettofunzionamento delle tenute meccaniche.La fornitura ha incluso 8 tenute per le 4 pompe alimento, 8 tenute per le 4 pompebooster e il set di ricambi: ogni pompa è infatti a doppio supporto e su ognunavanno inserite due tenute meccaniche; con la prima installazione sono stateapplicate 4 tenute sulle 2 pompe alimento e booster, con la seconda le altre 4sempre sulle rimanenti 2 pompe.La pompa alimento caldaia è tra i componenti critici di un impianto diproduzione di energia elettrica perché è l’elemento che deve aspirare l’acqua dalDegasatore ed inviarla alla caldaia, in questo caso ad una pressione di oltre 160bar; la pompa “booster”, sita dopo il Degasatore, direttamente collegata almotore elettrico della Pompa di Alimento, fornisce alla stessa il battente(aspirazione) necessario per evitare cavitazioni.La tenuta meccanica serve ad evitare perdite di acqua tra l’albero rotante ed il corpo della pompa che, oltread essere pericolose per le persone, causano la perdita di efficienza della macchina e di conseguenzadell’intero impianto. Le sue condizioni di esercizio sono perciò estremamente gravose, in particolare quelledelle tenute per le pompe alimento caldaia che hanno un diametro dell’albero di 100 mm e devono tollerare a4.800 giri/min una velocità periferica dell’albero di 25 m/sec e una temperatura dell’acqua di 170°C. Letenute per le pompe booster (ausiliarie) sono invece soggette a condizioni meno gravose: il diametrodell’albero è di 50 mm e devono accettare pressioni di 8 bar a 1.450 giri.Per poter installare le soluzioni a cartuccia sono state rilevate le dimensioni delle casse stoppe ed alcune diesse sono state inviate all’officina Fluiten per realizzare le lavorazioni di adattamento. L’azienda di Pero haquindi effettuato una serie di operazioni quali lavorazioni meccaniche e modifiche sui suoi stessi prodottigrazie alla struttura di Service e Ingegneria, estremamente flessibile ed indipendente dal processo produttivo,creato per fornire un servizio di assistenza completo al cliente.
Schema applicativo tenuta stazionaria
 

You're Reading a Free Preview

Download
/*********** DO NOT ALTER ANYTHING BELOW THIS LINE ! ************/ var s_code=s.t();if(s_code)document.write(s_code)//-->