Welcome to Scribd, the world's digital library. Read, publish, and share books and documents. See more
Download
Standard view
Full view
of .
Save to My Library
Look up keyword
Like this
1Activity
0 of .
Results for:
No results containing your search query
P. 1
Agopuntura Medicina Complementare

Agopuntura Medicina Complementare

Ratings: (0)|Views: 32 |Likes:
Published by Patrizia Puggioni

More info:

Published by: Patrizia Puggioni on Jan 14, 2013
Copyright:Attribution Non-commercial

Availability:

Read on Scribd mobile: iPhone, iPad and Android.
download as PDF, TXT or read online from Scribd
See more
See less

07/22/2013

pdf

text

original

 
Un’antica leggenda cinese
Si racconta che un cacciatore, avendo esaurito lesue scorte di cibo durante il lungo inverno, si videcostretto, benché sofferente di sciatica, ad uscire dalsuo rifugio. Si coprì ben bene per proteggersi dalfreddo e si avventurò a caccia di una lepre di cuiaveva individuato le tracce. All'improvviso fu coltoda un lancinante dolore alla gamba, il poverettocadde a testa in giù nell'alta neve fresca e di luiormai si scorgevano solo le gambe che, protette dastivali di pelliccia, si agitavano freneticamente nellagelida aria del mattino. Poco lontano, un altro cac-ciatore che era sulle tracce della stessa preda, videqualcosa che si muoveva nella neve e, credendo chesi trattasse della lepre, scoccò una freccia dal suoarco. La freccia raggiunse con precisione il bersa-glio che però non era l'animale ma la caviglia delprimo cacciatore. Appena riuscì a liberarsi dallaneve, l'uomo colpito estrasse la freccia e si alzò,pronto ad azzuffarsi con il secondo cacciatore chenel frattempo era sopraggiunto. Ma ciò non avven-ne: il dolore che aveva causato la caduta era scom-parso come per magia. Così i due cacciatori corseroal villaggio, per raccontare allo sciamano quell'e-vento prodigioso. Lo sciamano, dopo aver a lungoriflettuto, decretò che la sciatica era guarita perchéla freccia aveva ucciso il demone della malattia chesi era annidato proprio nel punto trapassato dallafreccia e da quel giorno dedicò tutta la sua vita ascoprire in quali punti infiggere una punta di pietraper annientare i demoni malvagi delle malattie.
 Dalla leggenda alla storia
Il ritrovamento di aghi di selce e di giada all'internodi tombe databili all'epoca neolitica, conferma latradizione che fa risalire la nascita dell'agopunturanella Cina di circa 5000 anni fa, e come narra laleggenda, è probabile che la scoperta delle possibi-lità terapeutiche dell'agopuntura sia stata del tuttocasuale e gradualmente si siano individuati numero-si punti che, stimolati, manifestavano un effettoterapeutico su organi e funzioni del corpo umano.Tutto questo all’interno della cultura cinese cheandava elaborando il suo modello di pensiero e lasua interpretazione della realtà: i concetti di
energiaQi
(si pronuncia ci), lo
Yin
e lo
Yang
, i
Cinque Ele-menti
, i
 Meridiani
; tutto ciò è già chiaramente espo-sto nel primo testo scritto a noi pervenuto, databileal IVsecolo a.C.: l’Huang Di Nei Jing Su Wen.
 Il pensiero cinese classico
Secondo la visione cinese tradizionale, tutto l’uni-verso è energia, come incessante moto di trasforma-zione e circolazione e il suo equilibrio è garantitodalla sua stessa trasformazione. Poiché l’essereumano, microcosmo, è soggetto alle medesimeleggi che governano l’universo, macrocosmo, l’uo-mo stesso è energia, dalle forme più sostanziali,come le ossa e la carne, a quelle più sottili, come ilpensiero. Ogni uomo ha ereditato questa energia daisuoi genitori, essa viene reintegrata da ciò che eglimangia e respira, e circola così in tutto l’organismo,in modo particolare lungo vie di scorrimento prefe-renziali, chiamate
 Meridiani
o
Canali
che mettonoin comunicazione gli organi interni. Proprio lungo iMeridiani si trovano i
 punti di agopuntura
, luoghidi affioramento dell’energia trasportata dai Meridia-ni stessi, dove il Qi può essere tonificato, quando èin difetto, o disperso, quando è in eccesso. Interve-nendo allora sull’esterno, il punto cutaneo di ago-puntura, si può influire sull’interno, ristabilendo lanormale circolazione energetica la cui alterazione èconsiderata alla base di qualsiasi malattia.Esistono
dodici Meridiani Principali
e un grannumero di Meridiani Secondari, su di essi sonodistribuiti
un migliaio di punti di agopuntura
cheformano qualcosa di simile ad un sistema di irriga-zione fatto di canali, bacini di riserva, chiuse nei
17
 Agopuntura: medicina alternativa o complementare?
GIUSEPPE MAIOCCHI
 
quali l’energia può essere incanalata e portata lad-dove ce n’è bisogno. La visione unitaria dell’uomocancella il dualismo tra la materia - il corpo - e l’e-nergia - la psiche - così che ogni punto può essereutilizzato efficacemente per intervenire sia sullasfera organica che su quella psichica.
 Il pensiero occidentale moderno
Il ricercatore francese Pierre de Vernejoul, perprimo, dimostrò l’esistenza dei Meridiani: dopoaver iniettato, in alcuni soggetti, isotopi radioattivinei punti di agopuntura, ne studiò gli spostamentimediante una apposita camera a raggi gamma. In 4- 6 minuti gli isotopi percorsero circa 30 centimetrilungo i Meridiani dell’agopuntura. Ricerche recentiavvalorano l’ipotesi che esista una specifica rela-zione tra i punti di agopuntura, i Meridiani e le cor-renti elettriche presenti nel corpo umano. Apartiredagli anni Cinquanta alcune esperienze,volte alloscopo di misurare la risposta galvanica cutanea incorrispondenza sia dei Meridiani che dei punti diagopuntura, hanno evidenziato che tali punti pre-sentano un livello di conduttura elettrica superiore aquello di altri punti cutanei. Negli anni Settanta,con il patrocinio dei National Institutes of Health,Robert Becker e Maria Reichmanis dimostraronoche lungo i Meridiani dell’antica medicina cinesepassano davvero correnti elettriche e poiché i puntidi agopuntura si trovano per il 25% lungo questelinee scientificamente determinabili, l’inserimentodi un ago può interferire ed amplificare i minuscolisegnali elettrici che percorrono il corpo.
 Il meccanismo d’azione dell’agopuntura: solo alcune ipotesi
In presenza del dolore, la stimolazione dei punti diagopuntura favorirebbe la produzione di endorfine.L’effetto antinfiammatorio sarebbe da ricondurre, alivello generale, ad un aumento del cortisone pro-dotto dall’organismo, e, a livello locale, a una dimi-nuzione dei composti chimici che sono alla base del-l’infiammazione. Ma come l’agopuntura possa avereun’azione di sedazione sul sistema nervoso centrale,o un effetto antiasmatico, o come possa normalizza-re la peristalsi intestinale, o il ritmo cardiaco, o l’a-cidità gastrica, o la pressione arteriosa o il ciclomestruale, o come possa aumentare il numero dei
18
I “punti” dell’agopuntura sulla statua cinese riprodotta da un gruppo inbronzo del 1443 A.C. durante la dinastia Ming
 
granulociti non è chiaro neppure ai giorni nostri.Certamente i risultati clinici - asseriscono i cultoridella materia - sono ripetibili e verificabili, purmancando una spiegazione accettabile in terminiscientifici occidentali. Il modello tradizionale cine-se non si limita alla prescrizione di una terapia mapermette di interagire col paziente nella sua indivi-dualità.
 Indicazioni e limiti dell’agopuntura
Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità,sono 104 le patologie per cui l’agopuntura sarebbedi qualche utilità.Si citano solo, a mo’d’esempio:-Malattie interne: ipertensione arteriosa lieve, dia-bete, asma, dispepsia, ulcera duodenale, colitefunzionale, diarrea, stitichezza, emorroidi.-Malattie dell’apparato genito-urinario: impoten-za, infertilità, sindrome premestruale, dismenor-rea, vaginite.-Malattie muscolo-scheletriche e neurologiche:artrosi, artrite, borsiti, sciatica, tendiniti, cefalea,nevralgia del trigemino, postumi di ictus cerebra-le.-Malattie dell’orecchio-naso-gola: riduzione del-l’udito, vertigini, ronzii, sinusite, faringite croni-ca.-Malattie infettive: bronchite, raffreddore comune,rinite allergica, epatite.-Malattie cutanee: acne, eczema, herpes simplex ezoster.-Malattie mentali ed emozionali: depressione,ansia, stress, insonnia.Aquesto punto è opportuno fare una distinzione tramalattie funzionali (una funzione è alterata) emalattie organiche (sono presenti alterazioni anato-miche spesso irreversibili): nel primo caso, secondogli specialisti, l’agopuntura potrà manifestare un’a-zione positiva anche fino alla guarigione, nel secon-do caso l’attività terapeutica sarà di tipo sintomati-co. Presso l’Ospedale Sacco di Milano, è statarecentemente condotta una interessante ricerca, incollaborazione con il Centro Studi sull’AgopunturaSo Wen di Milano; l’effetto svolto dall’agopunturasulle neuropatie periferiche in pazienti affetti dalvirus dell’AIDS è stato confrontato con quello deitrattamenti farmacologici occidentali: l’agopunturasi è dimostrata più efficace nei casi più avanzati egravi; anche se la neuropatia non registrava miglio-ramenti alle indagini strumentali (elettromiografia),la sintomatologia migliorava nettamente. Questipromettenti risultati hanno meritato il riconosci-mento e il finanziamento da parte dell’IstitutoSuperiore di Sanità.
 La visita e la seduta
La medicina cinese si è sviluppata senza l’ausilio diindagini strumentali, ma il medico agopuntore, oltrea valutare il proprio paziente attraverso l’osserva-zione e il colloquio,può anche richiedere esami dilaboratorio ed indagini diagnostiche; certamentecerca di inquadrare un determinato disturbo all’in-terno della costituzione della persona, distinguendotra i sintomi secondari, forse proprio quelli chehanno condotto da lui quel paziente, e quelli prima-ri che sono l’origine profonda della malattia.
19
Aghi per agopuntura, Roma, Museo di Storia della medicina

You're Reading a Free Preview

Download
/*********** DO NOT ALTER ANYTHING BELOW THIS LINE ! ************/ var s_code=s.t();if(s_code)document.write(s_code)//-->