Welcome to Scribd, the world's digital library. Read, publish, and share books and documents. See more
Download
Standard view
Full view
of .
Save to My Library
Look up keyword
Like this
1Activity
0 of .
Results for:
No results containing your search query
P. 1
Antico Test Greco o Septuaginta

Antico Test Greco o Septuaginta

Ratings: (0)|Views: 59 |Likes:
Published by Moshele M. Friggi
Antico Test Greco o Septuaginta
Antico Test Greco o Septuaginta

More info:

Published by: Moshele M. Friggi on Mar 01, 2013
Copyright:Attribution Non-commercial

Availability:

Read on Scribd mobile: iPhone, iPad and Android.
download as PDF, TXT or read online from Scribd
See more
See less

12/01/2013

pdf

text

original

 
 H PALAIA DIAQEKE
 
Introduzione
La
versione dei Settanta
(
 Septuaginta
in latino, abbreviata
LXX
o con lalettera greca sigma
σ
) è una versione della Bibbia in lingua greca, che latradizione vuole tradotta dall'ebraico da 70 saggi ad Alessandria d'Egitto,dove esisteva una importante comunità ebraica. Unitamente al NuovoTestamento greco, costituisce la versione di riferimento per le chieseortodosse orientali di tradizione greca. 
Origine
--------------------------------------------------------------------------------L'origine della traduzione è narrata leggendariamente dalla Lettera diAristea a Filocrate. Secondo tale racconto, il sovrano egiziano ellenistaTolomeo II Filadelfo (regno 285-246 a.C.) in persona commissionò alleautorità religiose del tempio di Gerusalemme una traduzione in greco delPentateuco per la neonata biblioteca di Alessandria. Il sommo sacerdoteEleazaro nominò 72 eruditi ebrei, sei scribi per ciascuna delle dodici tribùdi Israele, (secondo altre versioni 70), che si recarono ad Alessandria evennero accolti con grande calore dal sovrano. Stabilitisi nell'isola di Farocompletarono la traduzione in 72 giorni in maniera indipendente. Altermine del lavoro comparando fra loro le versioni, si accorsero conmeraviglia che le rispettive traduzioni erano identiche. Alcuni riferisconofossero in realtà solamente cinque i traduttori, settanta invece sarebbero imembri del tribunale (sanhedrin) che approvò la parafrasi dall'originale.Questa leggenda, improbabile circa l'effettivo contenuto storico, è tuttavia preziosa per cogliere l'alta considerazione che questa versione godeva presso l'ebraismo antico. Verosimilmente, secondo gli studiosi moderni, ilPentateuco fu tradotto ad Alessandria d'Egitto sotto Tolomeo Filadelfo(regno 285-246 a.C.). Non è necessario supporre il contributo 'dall'alto'del tempio di Gerusalemme o del re ellenista: probabilmente il lavoro furealizzato da ebrei autoctoni di lingua greca per l'uso liturgico dellanutrita comunita giudaica locale, poi accolta nella celebre biblioteca.Per la traduzione dei restanti libri, l'opera fu realizzata da una scuola ditraduttori che si occupò del salterio, sempre ad Alessandria, verso il 185a.C.; in seguito furono tradotti Ezechiele, i Dodici Profeti Minori eGeremia. Dopodiché vennero fatte le versioni dei libri storici (Giosuè,Giudici, Re), e infine Isaia. Gli altri libri, Daniele, Giobbe e Siracidefurono tradotti verso il 150 a.C. A parte il Pentateuco e il Salterio, diorigine appunto alessandrina, vi sono incertezze sulla località in cuivennero tradotti gli altri libri. Si situa invece in Palestina nel I secolo a.C.
 
la versione del Cantico dei Cantici, delle Lamentazioni, di Rut e Ester, poiquella dell'Ecclesiaste, probabilmente di Aquila.
Manoscritti antichi
--------------------------------------------------------------------------------I più antichi manoscritti della LXX comprendono frammenti di Levitico eDeuteronomio, risalenti al II secolo a.C. (Rahlfs nn. 801, 819, e 957), eframmenti del I secolo a.C. di Genesi, Levitico, Numeri, Deuteronomio eProfeti Minori (Rahlfs nn. 802, 803, 805, 848, 942, e 943). Manoscrittirelativamente completi della LXX sono il Codex Vaticanus e il CodexSinaiticus del IV secolo e il Codex Alexandrinus del V secolo. Questi peraltro sono i manoscritti quasi completi più antichi dell'AnticoTestamento: il testo ebraico completo più antico risale al 1008 (CodexLenigradensis).
Differenza col Testo Masoretico
--------------------------------------------------------------------------------
Differenze nel canone
 Nella Versione dei Settanta troviamo anche dei libri non presenti nelcanone ebraico definito nel I secolo d.C. e quindi col Testo masoretico, laversione più in uso presso gli ebrei.I seguenti libri sono invece entrati nel canone cattolico e quindi riportatinelle versioni latine successive. Essi sono detti deuterocanonici daicattolici e apocrifi dai protestanti, che per l'Antico Testamento seguono ilcanone ebraico palestinese.GiudittaTobia (conservato nella Bibbia latina ma riscritto da Girolamo) primo e secondo libro dei MaccabeiSapienza di SalomoneSapienza di Siracide (Siracide o Ecclesiastico)Baruclettera di Geremia (conservato nella Bibbia latina come parte del libro diBaruch)Susanna (Daniele 13)Bel e il Drago (Daniele 14)I seguenti libri invece non sono entrati nel canone cattolico e non sono pertanto presenti nelle versioni latine successive.Primo libro di EsdraTerzo e Quarto libro dei Maccabei

You're Reading a Free Preview

Download
/*********** DO NOT ALTER ANYTHING BELOW THIS LINE ! ************/ var s_code=s.t();if(s_code)document.write(s_code)//-->