Welcome to Scribd, the world's digital library. Read, publish, and share books and documents. See more
Download
Standard view
Full view
of .
Save to My Library
Look up keyword
Like this
1Activity
0 of .
Results for:
No results containing your search query
P. 1
(intermediari finanziari) appunti_sui_derivati.pdf

(intermediari finanziari) appunti_sui_derivati.pdf

Ratings: (0)|Views: 32 |Likes:
Published by Wanda D'Andrea
appunti molto utili
appunti molto utili

More info:

Categories:Business/Law
Published by: Wanda D'Andrea on Mar 06, 2013
Copyright:Attribution Non-commercial

Availability:

Read on Scribd mobile: iPhone, iPad and Android.
download as PDF, TXT or read online from Scribd
See more
See less

10/09/2013

pdf

text

original

 
 A 
PPUNTI SUI CONTRATTI DERIVATI
 
(tipologie e caratteristiche)
Gli strumenti finanziari derivati sono contratti il cui valoredipende dall'andamento di un'attività sottostante nota anche come"
underlying asset 
". Le attività sottostanti possono avere natura finanziaria(come ad esempio i titoli azionari, i tassi di interesse e di cambio, gli indicidi borsa) o reale (come ad esempio il caffè, il cacao, l'oro, il petrolio, ecc).Gli strumenti finanziari derivati possono essere simmetrici oasimmetrici. Nel primo caso entrambi i contraenti (acquirente e venditore)si impegnano ad effettuare una prestazione alla data di scadenza, viceversa,nei derivati asimmetrici, soltanto il venditore è obbligato a soddisfare la volontà del compratore. Nei derivati asimmetrici, infatti, il compratore,pagando un prezzo (detto premio), acquisisce il diritto di decidere in datafutura se effettuare oppure no la compravendita del bene sottostante.Un
ulteriore distinzione concerne i derivati negoziati sui mercatiregolamentati ed i derivati
over-the-counter 
(OTC), cioè quelli che non sononegoziati su tali mercati. I primi sono rappresentati da contratti le cuicaratteristiche sono standardizzate e definite dall
autorità del mercato sucui vengono negoziati; tali caratteristiche riguardano l
attività sottostante,la durata, il taglio minimo di negoziazione, le modalità di liquidazione, ecc.In Italia il mercato regolamentato degli strumenti derivati èdenominato IDEM ed è gestito da Borsa Italiana S.p.A. (esiste anche ilmercato SeDeX sul quale vengono invece scambiati i derivaticartolarizzati). Sul mercato regolamentato circolano strumenti quali
 futures 
,
 
2
opzioni (di cui si dirà più avanti),
warrant 
1
 ),
covered warrant 
2
 ) e ETF ( 
3
 ).I derivati OTC sono invece negoziati bilateralmente(direttamente tra le due parti) fuori dai mercati regolamentati; in questocaso i contraenti possono liberamente stabilire tutte le caratteristiche dellostrumento; generalmente questi sono swap e forward.Le principali
finalità
associate alla negoziazione di strumentifinanziari derivati sono le seguenti:
 
copertura
di posizioni ( 
hedging 
 ): si intende proteggere il valore di unaposizione da variazioni indesiderate nei prezzi di mercato. L'utilizzo dellostrumento derivato consente di neutralizzare l'andamento avverso delmercato, bilanciando le perdite/guadagni sulla posizione da coprire con iguadagni/perdite sul mercato dei derivati;
(
1
) I
warrant 
sono strumenti finanziari emessi dalle società quotate con lo scopo di raccoglierecapitali: essi danno il diritto di acquistare le azioni sottostanti al contratto. I
call warrants
sonostrumenti che danno al titolare il diritto di acquistare il titolo sottostante a una data futura a undeterminato prezzo (
strike price
). I
warrants
sono quotati sul MTA. Teoricamente non convieneesercitare i
warrant 
: essi permettono di godere degli aumenti del sottostante senza impiegare unforte capitale per cui non è conveniente esercitarli prima della scadenza se si vogliono ottenere leazioni. Anche se non si è interessato alle azioni, conviene vendere i
warrant 
anzichè esercitarli inmodo da ricavare sia il valore intrinseco (differenza fra il prezzo e lo
strike
), sia il valore temporale. Si noti che i
warrant 
non danno il diritto ai dividendi. A differenza dei futures , un warrantattribuisce al compratore il diritto e non l' obbligo di acquistare o vendere: un call warrant dà ildiritto di acquistare il sottostante , un put warrant di vendere .(
2
) Il
covered warrant 
incorpora, nella forma di un titolo liberamente trasferibile, il diritto diacquistare o di vendere un determinato sottostante ad un determinato prezzo (
strike price
) entro unperiodo prefissato (stile americano), oppure alla data di scadenza prefissata (stileeuropeo).Vengono chiamati strumenti derivati, poicderivano il loro valore dallandamentodel prezzo di una attività sottostante, solitamente azioni, indici, valute, materie prime etc.Possonoessere ammessi alla negoziazione solo se emessi da società soggette a vigilanza prudenziale daparte della Banca dItalia, e quindi essenzialmente da banche. I
covered warrant 
sono quotati enegoziati in Borsa Italiana S.p.A. nel mercato dedicato, SeDeX.(
3
) ETF: acronimo di Exchange Traded Fund, un termine con il quale si identifica unaparticolare tipologia di fondo dinvestimento o Sicav con due principali caratteristiche: (i) ènegoziato in Borsa come unazione; (ii) ha come unico obiettivo dinvestimento quello di replicarelindice al quale si riferisce (benchmark) attraverso una gestione totalmente passiva.
 
3
 
speculazione
: strategie finalizzate a realizzare un profitto basatosull'evoluzione attesa del prezzo dell'attività sottostante;
 
arbitraggio
: quando si sfrutta un momentaneo disallineamento tral'andamento del prezzo del derivato e quello del sottostante (destinati acoincidere all'atto della scadenza del contratto), vendendo lo strumentosopravvalutato e acquistando quello sottovalutato e ottenendo, così, unprofitto privo di rischio.
Esempio di utilizzo di un derivato con finalità di copertura:Un'impresa alimentare deveacquistare tra 2 mesi 100.000 bushel di grano (unità di misura americana per i cereali ealtri prodotti agricoli, usata nelle negoziazioni di Borsa). Temendo un rialzo nei prezzidel grano, l'impresa decide di cautelarsi da tale rischio acquistando opzioni
call 
sulfrumento con
strike price 
pari a 37$/
bushel 
. Il prezzo di ciascuna opzione (premio) è5$/bushel. Il prezzo massimo che l'impresa è disposta a pagare per l'acquisto di granoè di 37 + 5 = 42$/
bushel 
.Se la quantità
standard 
di un contratto è di 1.000 buschel, il numero di opzioniacquistate è pari 100. Il premio versato è quindi, di: x=5$/
bushel 
x 1000
bushel 
x 100contratti = 500.000$.Il giorno della scadenza il prezzo a pronti del frumento è di45$/
bushel 
.L'impresa acquista il grano esercitando l'opzione, evitando in tal modo di subire glieffetti negativi del rialzo dei prezzi del frumento.Esempio di utilizzo di un derivato con finalità speculative:Un investitore decide di acquistare in data 15 settembre un'opzione
call 
di tipo europeasull'oro con scadenza 15 dicembre.Il prezzo di esercizio è pari a $ 360 per oncia d'oro ed il premio è di $ 6,6.Se la quantità standard del contratto è di 100 once, in data 15 settembre l'investitore versa un importo pari a: x= 6,6$/oncia x 100once =$660.Pagando tale importo lo speculatore ha acquisito il diritto a comprare, alla scadenza100 once d'oro ad un prezzo di $ 36.000.

You're Reading a Free Preview

Download
/*********** DO NOT ALTER ANYTHING BELOW THIS LINE ! ************/ var s_code=s.t();if(s_code)document.write(s_code)//-->