Welcome to Scribd, the world's digital library. Read, publish, and share books and documents. See more
Download
Standard view
Full view
of .
Look up keyword
Like this
4Activity
0 of .
Results for:
No results containing your search query
P. 1
Libertà direttore 12-03-13

Libertà direttore 12-03-13

Ratings: (0)|Views: 161 |Likes:
Published by libertasicilia

More info:

Published by: libertasicilia on Mar 12, 2013
Copyright:Attribution Non-commercial

Availability:

Read on Scribd mobile: iPhone, iPad and Android.
download as PDF, TXT or read online from Scribd
See more
See less

03/12/2013

pdf

text

original

 
ASP 8
   f    o   n   d   a   t    o    n   e   l   1   9   8   7   d   a    G   i   u    s   e   p   p   e   B   i   a   n    c   a
www.libertasiilia.om
e mail 
redazione@libertasiilia.om
Quotidiano dELLa provincia di SiracuSa
 
Quotidiano dELLa provincia di SiracuSa
a g
cinque
pmh u vgg  Rm d rd d prv
cs 
Un avanzo da 6 milioni e mezzo
I
l consiglio provinciale ha ap-provato il conto consuntivo.Si sono astenuti i consiglieriAlessandro Acquaviva, Lid-do Schiavo, Gino Gionfriddoe Sebastiano Butera. Votataanche l’immediata esecutività
dello strumento nanziario.
La seduta si è aperta con una
comunicazione del consigliere
Carmelo Spadaro sulla sop-pressione delle Province. IlConsigliere Spataro ha chie-sto al Consiglio di preparare e
inoltrare un ricorso da indiriz
-
zare al Commissario dello Sta
-to – non appena sarà approvatoil provvedimento.
a g
quattro
c
ronaa
imredtore edleattegga er usura
E’
ricorso al rito del patteggiamento un presunto usuraio, arrestatoil 14 maggio scorso dagli agenti della squadra mobile, insiemead altre due persone, per avere preteso interessi a tassi altissimida un imprenditore al quale avrebbero prestato del denaro ad un
noleggiatore di videogiochi e ad altre due persone. La posizionedi Maurizio Ferrante, siracusano di 55 anni, è stata stralciata dal
Gup del tribunale di Siracusa, Alessandra Gigli.
A pagina sette
U
n intervento fortemente inno-vativo destinato a consolidare ea rendere chiaro e trasparente ilrapporto tra i cittadini e gli ope-
ratori e i servizi sanitari.
E’ quanto costituisce la nuova
carta dei servizi dell’Azienda
sanitaria provinciale di Siracusa
realizzata dall’Urp, la prima in
formato cartaceo dalla riforma
sanitaria, stampata a costo zerograzie all’intervento di diversi
sponsor e distribuita attraversogli ambulatori dei medici di me-dicina generale, le farmacie, gli
Urp e i Cup aziendali.La sua presentazione è avve
-nuta stamane nel corso di una
conferenza stampa convocata
dal commissario straordinariodell’Asp di Siracusa Mario Zap-pia, presenti i direttori ammini-strativo e sanitario.
al e sez
 
a g
otto
igl sen  n
sabato 17 marzo 2012 • anno XXV • n. 64
diRezione ammsr  R: v Ms 51 t. 0931 46.21.11 - faX 0931 / 60.006 - puBBlicità:
Poligrafca S.r.l. via Mosco 51 Tel. 0931 46.21.11 - Fax 0931 / 60.006 •
 
€ 0,
50
 
martedì 12 marzo 2013 • anno XXVI • n. 58
diRezione ammsr  R: v Ms 51 t. 0931 46.21.11 - faX 0931 / 60.006 - puBBlicità:
Poligrafca S.r.l. via Mosco 51 Tel. 0931 46.21.11 - Fax 0931/ 60.006 •
 
€ 0,
50
Pizzaiolorimanein carcere
CRONACA
a g
sei
Giovedì prossimoil Pi grecoday a Siracusa
CULTURA
a g
tre
I
l presidente della ProvinciaRegionale di Siracusa, ha inau-gurato la bretella di collegamentofra la rotatoria “Bonfanti” della
Sp 59 e la rotatoria “Gioi”.
 
autosort
s.r.l. c.da targia 18 siraua tel.0931 759918
up.y.i
SIRAC
U
SA
E’ tutto rotoer il pi greco dy
Presentata la giormnata che celebra il geniodi Archimede giovedì prossimo anche a Siracusa
U
n PI Greco Dayspeciale e con dedica.È quello presentato
dall’Associazione so
-cio-culturale “GenioArchimedeo” presie-duta da Cettina Pipi-
tone Voza.
Giovedì prossimo, 14
marzo, come avvie
-ne in tutto il mondo,anche Siracusa ce-lebrerà Archimedeattraverso il 3.14ovvero il PI Greco.“Lo dedicheremo,
innanzitutto, a Cittàdella Scienza di Na
-poli – ha esordito la
presidente Voza – Vo
-gliamo confermarela nostra solidarietà
e vicinanza ad una
struttura patrimoniodella cultura e della
scienza nazionale.”L’edizione 2013 del
PI Greco Day è stata
realizzata con la col
-
laborazione dell’Au
-torità Portuale di
Augusta, Conndu
-stria Siracusa e Con-fesercenti Siracusa.“La Strada di PI – haaggiunto la presiden-te, mediando il titolodel celebre e recen-
te lm – ricorderà
il PI Greco con deitotem che riportanola celebre frase diArchimede, “datemiun punto di appog-gio e vi solleverò ilmondo”, trasposta incinese dall’artista LiTian-Bing. Abbiamovoluto, così, gettareun ponte ideale traqueste due culture
millenarie, ipotiz
-
zando anche degli
scambi culturali tra lescuole.”
I totem, grazie pro
-prio all’apporto diConfesercenti, ver-ranno esposti nelle
vetrine dei negozi di
e-mail 
 
redazoe@lbertasla.om
Cronaca di Siracusa online nel mondo 
Voza – e insieme a
Giacinto Taibi, fa-coltà di Architettu-ra dell’università diCatania, e Giancarlocorso Matteotti e dialtre vie della città.Alle 11, nella sala
conferenze dell’Ar
-
kimedeion di piaz
-
za Archimede, unaconversazione sulle
mura dionigiane e le
possibili attinenze
con la Grande Mura-glia cinese.“Vogliamo farlo at-traverso gli studi ef-
fettuati no ad oggi
 – ha aggiunto Cettina
12 MaRzo
2013, MaRtedì
3
Germanà, archeo-logo professore diStoria dell'Arte pres-so l'Accademia delleBelle Arti di Catania,proveremo a raccon-tare queste due im-ponenti opere difen-sive.”
Grande attenzione,
anche, per il mondodella scuola. Lo stes-so istituto compren-sivo “Paolo Orsi”,rappresentato questamattina dal dirigenteGiambattista Totis,ha confermato la vi-
cinanza al progetto e
le attività che si spen-deranno nel nome diArchimede.
Sara Frascarelli,in rappresentanza
dell’Arkimedion, harinnovato lo spiri-to della struttura diOrtigia che intendediventare uno deiluoghi simbolo per lacittà.
Li Tian-Bing, 39
anni, ha cominciatoa dipingere nei primi
anni 2000. Da alcuni
anni ha aperto un ate-lier a Parigi e le sueopere sono già arri-vate in numerose, ed
importanti, collezio
-ni private e non solo.
In foto,
la presentazione del Pi greco day
2
12 MaRzo
2013, MaRtedì
di Arturo Messina
Sempre superidoneo Gil-berto Ideonea, il simpati-cissimo attore, che moltiritengono sia oggi, se nonin Italia, quantomeno inSicilia, il migliore attoreintrattenitore, anche quan-
do, al teatro Vasquez, dove
prosegue brillantementel’avvicendarsi delle com-pagnie teatrali spesso conimperdibili spettacoli che,tuttavia, tanti Siracusani silasciano perdere l’occasionedi andare a vedere, con attori
di grido nazionale, come
l’altro ieri Tuccio Musumecie una settimana prima lostesso Idonea, che è più dicasa nei teatri mondiali chein Italia…A Siracusa, infatti, egli stes-so ha affermato di mancareda circa un trentennio.Superidoneo, dicevamo, asuscitare nel pubblico i piùentusiasti consensi per l’ec-
cezionale carica umoristica
che riesce a non indebolire,come è stato davanti aglispettatori siracusani che,purtroppo non erano cosìnumerosi come invece ab-biamo visto in spettacoliindubbiamente non a livellodi quello che lui sta portandoda vari anni in tutto il mon-do con il più lusinghierosuccesso.La sua è stata, infatti un’au-
tentica lezione superspetta
-colare su Luigi Pirandello,
Nino Martoglio, Angelo
Musco e Giovanni Grasso: ipiù grandi scrittori di teatro,i primi; i più grandi attori isecondi.La sua è, sì, una eccellente
lezione superspettacolare,
già tantissime volte imparti-ta in tutte le parti del mondo,specialmente in America,dove la lingua siciliana lacapiscono o la intuisconosi può dire tutti e vanno avedere i suoi spettacoli conil più vivo piacere, essa èveramente un’autentica le-
zione e quindi è basata sulla
storia del vissuto e dell’at-tività dei quattro illustripersonaggi siciliani, quindianche, soprattutto, con la
presentazione delle paginepiù signicative degli autori.
Ed è lì il cavallo di battagliadi chi intende intrattenerechi ascolta: non basta por-
gere le notizie, recitare i
brani, le liriche, le battute;la cosa più importante è ilmodo come si porgono: la
memoria, l’interpretazio
-
ne, l’humor, l’arguzia, lapadronanza scenica, maanche l’improvvisazione, laprontezza di spirito nel co
-gliere l’occasione fuggentedel momento che offrono
senza alcun imprevisto lecircostanze….
E Gilberto Idonea ha pie-namente dimostrato dipossedere il meglio dell’in-trattenitore anche comeimprovvisatore, al di fuori
u see Glbe ie
suggestivamente, la sua
interessantissima lezionecultural-comica, inorettatadalla recitazione più avvin
-cente dei brani più salienti,sia dei due migliori scrittorisiciliani di teatro ( Luigi Pi-
randello e Nino Martoglio)
che dei due migliori attorisiciliani (Angelo Musco e
Giovanni Grasso).
Il brano di Luigi Pirandellopiù acclamato è stato ov-viamente il più sintomatico:quelle delle tre corde, cheviene spiegato dal signorCiampi ne “Il berretto asonagli” alla moglie del suoprincipale e che Gilberto haspiegato al pubblico siracu-sano in quello che potremmodire il clou della serata: èdelle righe, oltre il copione
, n dal primo impatto con il
pubblico siracusano: appenaè entrato in scena e si è ac-corto che il pubblico, diver-samente da quel numero cheegli aveva ritenuto si fosse…precipitato a valanga, comefa per andare ad assisterea certi spettacolini, lungidal gremire l’ampia platea,occupava soltanto poche
le, ha trovato il modo di
fare ridere sonoramente gliastanti:“Il più serio motivo c’è- ha
infatti detto con il più ne
umorismo- I vostri amicisaranno rimasti a casa ameditare su chi domanidovranno dare il voto alle
elezioni nazionali o a vedere
le solite cose alla TV!”E ha subito raccontato comeera avvenuto al contrario laprima volta che si era esibitoin America al Bronx; alla
Casa Italiana delle New
York University: egli rite-neva che si sarebbe trovatodavanti pochi spettatori ita-liani e invece “hanno fattotrovare alla sua compagniauna sala gremita di spettatori
che ascoltavano in silenzio
e ridevano come se ci fosse
la traduzione simultanea”.
Così scriveva uno dei piùimportanti quotidiani ame-ricano l’indomani dellostrepitoso successo!Tanti sono stati gli episo-
di, gli aneddoti, le notizie
riguardanti ognuno deiquattro insigni personaggisiciliani con cui egli ha sapu-to condire magistralmente,stato un saggio di quello cheegli è: l’attore completo, siaquando interpreta un ruolobrillante o fa l’intrattenitore,sia quando si immedesimanel più toccante personag-gio drammatico. In effettipotremmo dire che egli sial’Angelo Musco del nostrotempo, capace, come quelsommo attore, di fare riderea crepapelle e commuove-re, piangere sinceramente,
secondo le esigenze della
scena anche nella stessacommedia.Della famosissima Centona
di Nino Martoglio (e chi
è quel siciliano che nonl’abbia letta o non ne abbiasentito recitare almeno isonetti più belli e la scena di
Orlando e Rinaldo?) ne ha
recitato diverse e nel modocosì esilarante da suscitarele più frequenti e caloroserisate.
Proprio di Nino Martoglio
ha raccontato di avere tro-
vato un prezioso documento
che fa sentire la voce delgrande poeta catanese cherecitava una sua poesia:l’unico disco dell’epoca cheriproduce quella voce, il so-netto intitolato “ L’omertà”.Di Angelo Musco ha ri-cordato tanti aneddoti chedocumentano la stima dicui egli godeva, persino daBenito Mussolini.La più spassosa, poi, diquelle che non si possono
dire barzellette perché sono
autentiche scenette, in cuiegli riesce a interpretarestupendamente il ruolodi più personaggi, è stataquella del malato che viene… raccomandato per essereoperato di una cisti in ospe-
dale e, alla ne, quella del
povero diavolo che, essendoun morto di fame, ottiene daun danaroso politico ( e chi èquel politico che non diven-
ta danaroso?) di recarsi da
un odontotecnico per farsifare la migliore dentiera;dentiera che poi riferisce aquel…benefattore, che non
gli serve, perché non può
affatto masticare: infatti èmorto di fame e non ha diche mangiare…. Tutto un
orilegio di schatch che
hanno fatto centro tra tutti
gli spettatori dall’inizioalla ne.
La sua è stata un’autentica lezione superspettacolare
su Pirandello, Martoglio, Musco e Giovanni Grasso
Al teatro Vasquez prosegue brillantemente l’avvicendarsi
delle compagnie teatrali con imperdibili spettacoli
 
4
12 MaRzo
2013, MaRtedì
L provici rovil coto cosutivo
I
l consiglio provinciale ha appro-vato il conto consuntivo. Si sonoastenuti i consiglieri AlessandroAcquaviva, Liddo Schiavo, GinoGionfriddo e Sebastiano Butera.Votata anche l’immediata esecu-
tività dello strumento nanziario.
La seduta si è aperta con una co-
municazione del consigliere Car
-melo Spadaro sulla soppressionedelle Province. Il ConsigliereSpataro ha chiesto al Consigliodi preparare e inoltrare un ricor-
so da indirizzare al Commissario
dello Stato – non appena sarà ap-provato il provvedimento di sop-pressione da parte dell’Ars – cheponga ragioni di natura giuridica.Il Consiglio provinciale ha con-diviso all’unanimità la proposta
avanzata dal consigliere Spataro.
Sull’argomento sono intervenuti iconsiglieri Paolino Amato, Seba-stiano Butera e Liddo Schiavo.Per quanto riguarda il Conto con-suntivo, da registrare l’interventodel consigliere Sebastiano Bute-ra il quale ha sottolineato che lacommissione al bilancio aveva
sì esaminato lo strumento nan
-
ziario, ma non aveva espresso il
parere in quanto non era riuscitaa incontrare i revisori dei conti iquali hanno poi precisato di aver
ricevuto la nota di convocazione
lo stesso giorno e comunque ave-vano apposto il parere positivo
sullo strumento nanziario.
Sul conto consuntivo, il presi-dente della Provincia, ha letto in
aula una relazione tecnica. “Lachiusura dell’esercizio 2012 –
ha detto il presidente Bono – ha
determinato un avanzo di ammi
-
nistrazione pari a 6.636.319,80euro. Tale avanzo scaturisce dauna attenta verica dei residui
passivi, unitamente a una mag-giore capacità di riscossione dei
residui attivi e di conseguenza di
una complessa gestione virtuosa
delle risorse nanziarie dell’ente.
Appare opportuno sottolineare
che l’ammontare dell’avanzo in
questione non è indice di inca-pacità di spesa bensì la risultantedei vincoli imposti dalla norma-tiva vigente sul Patto di stabilitàinterno, che circoscrive e compri-me la capacità di spesa dell’Am-
ministrazione. Tra l’altro, l’Enteha utilizzato no al limite massi
-mo consentito la propria capacitàdi spesa”.Il presidente Bono ha conclu-so il suo intervento affermandoche “dalla gestione complessiva
dell’esercizio nanziario 2012risulta, dalla differenza in più
e/o in meno tra le varie voci diattività e passività (tra cui minori
In foto,
la seduta di ieri mattina del Consiglio provinciale.
debiti, maggiore incremento delvalore patrimonila e dei beni im-
mobili), un incremento del patri
-monio netto per circa sette milio-ni di euro”.Il Consiglio ha trattato l’attivitàispettiva. In particolare una in-
terrogazione presentata dal con
-sigliere Paolino Amato che avevachiesto chiarimenti sulle numero-se missioni romane del presidenteBono, sui costi, sulle ricadute sul
territorio, interrogazione presen
-
tata il 6 luglio scorso. Il presiden
-
te Bono ha inizialmente polemiz
-
zato con il Consigliere Paolino
Amato, che nel frattempo si eraallontanato dall’aula, respingen-
do con forza l’accusa di non aver
voluto rispondere all’interroga-
zione. “Respingo con forza – ha
detto Bono – l’ingiusta accusadi non aver risposto alla sua in-
terrogazione sulle mie missioni aRoma, rivoltami a mezzo stam
-
pa, prima il 6 luglio del 2012 epoi, più di recente, il 24 febbraiodel 2013, lasciando volutamen
-te intendere una mia volontà dieludere la questione, che, com’ènoto, contraddice radicalmentela mia storia personale e politica,improntata sempre non solo alla
assoluta correttezza e legalità, maanche alla massima trasparenza.“Gran parte dei viaggi istituzio
-nali – ha proseguito Bono – sonoa carico non della Provincia re-gionale di Siracusa, ma delleentità di cui sono componente e
per cui funzioni appunto, mi sonorecato in missione. E cioè: l’uf
-
cio di presidenza dell’Upi, il Cdldi Tecla, la presidenza dell’As
-
sociazione Province Unesco Sud
Italia, il Consiglio di sorveglian-
za del Poin Cultura e Turismo,il Tavolo di concertazione per
la cultura presso il Mibac e cosìvia. Invero, durante i primi due
anni di presidenza vigeva l’uso,
ereditato dal passato, che ogniProvincia si caricasse gli oneri
dei viaggi istituzionali dei suoi
rappresentanti, qualora rivesti-vano anche incarichi nell’ambitodi organismi associativi di livello
nazionale. A causa della progres
-
siva riduzione dei trasferimentistatali e delle conseguenti dif
-coltà gestionali dei vari enti, in-sieme ad altri colleghi ho cisto edottenuto che le spese di missione
per l’espletamento delle funzioni
nell’ambito di tali entità fosseroaddebitate agli stessi organismi
associativi nazionali e non piùalle Province di appartenenza.
Per questo già dal mese di set-
tembre 2010, si è registrata unaprogressiva e drastica riduzione
di tali oneri dal bilancio dellaProvincia di Siracusa, pur nondiminuendo le mie attività istitu-
zionali fuori sede.
“Il Consigliere Amato – ha con-
tinuato Bono – potrà vericareda sé l’andamento delle spese di
missioni del sottoscritto sostenu-te dalla Provincia, visionando ledetermine relative dei primi annie confrontandole con quelle rela-tive agli anni a seguire, ed avrà
modo di vericare che il nuovo
sistema di rimborso per la primavolta dopo anni e anni, ha ottenu-to tangibili risultati in termini dirispermio per il nostro Ente.“In ogni caso rinvio il consigliereAmato – ha concluso il presiden-te Bono in merito alle ricadute –
volesse avere tali notizie alle mierelazioni semestrali, dove è con
-
densata, con dovizia di partico
-lari, l’attività mia e dell’Ammi-
nistrazione, e, quindi, le ricadute
sul territorio”.Al termine dell’attività ispettivail presidente ha chiesto al Con-siglio di inserire, nella prossimaseduta un provvedimento giàvarato in giunta riguardante tre
nuove funzioni da attribuire a
Siracusa risorse. Il presidente delConsiglio provinciale Michele
Mangiaco ha quindi proposto il
rinvio della seduta a data da de-stinarsi, richiesta accolta dall’As-semblea.“Sono soddisfatto – ha detto ilpresidente del Consiglio provin-
ciale, Michele Mangiaco - dei
ritmi con cui il Consiglio pro-vinciale continua a varare con
responsabilità ed efcacia tutti i
provvedimenti riguardanti la vitaeconomica dell’Ente. Guardiamoal bilancio di previsione che con-tiamo di approvare quest’annointorno alla metà di aprile”.
A
vrebbe tentato con la forza
della minaccia di rientrare inpossesso dell’appartamento che
era stato dato in locazione. Ma
fu denunciato e adesso è ricorsoal rito del patteggiamento perchiudere la partita con la Giusti-
zia. Protagonista della vicendaè un augustano, P. P. di 60 anni,difeso dall’avvocato Puccio Fo
-restiere, è comparso ieri mattina
dinanzi al Gup del tribunale
Alessandra Gigli, che ha appli-cato a suo carico una multa di
2500 euro avendo così commu
-
tato la condanna a 10 giorni di
reclusione. I fatti oggetto della
contestazione si sarebbero svoltiil 26 giugno 2010, giorno in cui
l'imputato avrebbe dato appun-tamento ai locatari dell’appar-
tamento della glia di abbando
-
nare l’alloggio preso in aftto
altrimenti sarebbe passato allevie di fatto. Ma le parti offesehanno denunciato il fatto e per ilproprietario dell’appartamento
sono iniziati i guai giudiziari.
D
ue cittadini egiziani sono ricor
-si al rito del patteggiamento perchiudere la partita con la Giusti-
zia. Ibrahim Abdlmonem di 20
anni, e Mhamed Abdelmohsen di
30, entrambi difesi dall’avvoca
-to Gianluca Caruso, si sono vistiapplicare dal Gup del tribunaleAlessandra Gigli, la condanna a
2 anni di reclusione oltre al pa
-
gamento di una multa pari a 300mila euro. I due presunti scasti
sono ritenuti responsabili del re-ato di favoreggiamento dell’im-
migrazione clandestina. In par
-ticolare sarebbero loro ad averecondotto la piccola e fatiscente
imbarcazione sulla quale la nottetra il 26 e 27 ottobre scorso sono
stati intercettati lungo le costesiracusane. A bordo dell’imbar-
cazione vi erano 57 immigrati
provenienti tutti dall’Egitto. Unavolta interrogati, i migranti hanno
riferito notizie convergenti circa
la responsabilità dei due presun-
ti scasti, ai quali hanno dettodi avere consegnato ciascuno 50
mila ghinee per intraprendere
il viaggio della speranza verso
l’Europa.
pegg
di scafsti
egz
CronaCa
12 MaRzo
2013, MaRtedì
5
Asp 8, attivata la nuovacarta dei servizi
Intervento innovativo destinato a consolidare e a rendere
chiaro il rapporto tra i cittadini e gli operatori e i servizi
U
n intervento fortemente inno-vativo destinato a consolidare ea rendere chiaro e trasparente ilrapporto tra i cittadini e gli opera-
tori e i servizi sanitari.
E’ quanto costituisce la nuova
carta dei servizi dell’Azienda
sanitaria provinciale di Siracusa
realizzata dall’Urp, la prima in
formato cartaceo dalla riforma
sanitaria, stampata a costo zerograzie all’intervento di diversi
sponsor e distribuita attraverso gliambulatori dei medici di medici-na generale, le farmacie, gli Urp e
i Cup aziendali.La sua presentazione è avvenuta
stamane nel corso di una confe-
renza stampa convocata dal com
-missario straordinario dell’Aspdi Siracusa Mario Zappia, pre-senti i direttori amministrativo
e sanitario Vincenzo Bastante e
Anselmo Madeddu e la respon-sabile dell’Unità operativa Co-
municazione e informazione-UrpLavinia Lo Curzio assieme agli
operatori degli sportelli Urp chehanno contribuito in misura de-
terminante alla sua realizzazionesia sotto il prolo contenutisticoche graco. In formato digitale, lacarta dei servizi sarà reperibile escaricabile dal sito internet azien
-dale. Il commissario straordinarioMario Zappia nel suo interventointroduttivo ha sottolineato l’im-
portanza della carta dei servizi
quale strumento di interscambio
In foto,
la presentazione della carta dei servizi Asp.
tra chi opera nella sanità e chi ne
usufruisce nonché il ruolo fonda
-
mentale che nella comunicazione
deve assumere sempre di più lo
strumento del web, che consente
di monitorare la qualità dei servi-
zi, e formulare una programma
-
zione mirata, attraverso le segna
-
lazioni dirette delle esperienze,sia in termini di prestazioni che
di confort alberghiero, dei singoli
pazienti.“La carta dei servizi non è soloun elenco di prestazioni sanitarie – ha detto Lavinia Lo Curzio – è
soprattutto la dichiarata volontà
dell’Amministrazione aziendaledi garantire tutti i servizi elenca
-ti nei modi e nei tempi descritti”.
Realizzata in un unico tomo de
-dicato nella prima parte alla sa-nità territoriale e nella secondaa quella ospedaliera, la carta dei
servizi si propone di descrivere
in maniera chiara e comprensi-
bile informazioni relative all’ac
-
cesso alle prestazioni, alla strut
-
tura organizzativa, agli impegnicon la cittadinanza e alle formedi garanzia e tutela garantendola trasparenza amministrativa inquanto contiene informazioniqualicate e dettagliate. Il volu
-me è stato arricchito con foto trat-
te dall’archivio dell’Ufcio stam
-
pa dell’Asp rafguranti strutture,locali e attrezzature aziendali di
alta tecnologia e quant’altro a si-
gnicare tappe importanti dellacrescita aziendale.
Mòl sf:egg
Sl  clb:  ’
Con la registrazione del contratto, vede la conclusione, un iter bu
-
rocratico, tecnico e amministrativo lunghissimo, iniziato nel lontano2003. Lo dichiara l’On. Vincenzo Vinciullo. “Sono stato l’Assessore
 – ha continuato l’On. Vinciullo – che ha curato e seguito la progetta-
zione e la ricerca dei Fondi al Ministero delle Infrastrutture, convintoche questa scuola deve assolvere a una funzione importante nel Quar
-tiere Tiche.
Per l’aggiudicazione di questi lavori – ha proseguito l’On. Vinciullo –
sono ritornato anche a fare l’Assessore nella Giunta Visentin, andandoa scoprire, personalmente, presso il Genio Civile di Siracusa, il luogodove il progetto era andato smarrito e seguendo, aldilà dei facili ve-leni, tutte le procedure per reperire le ulteriori somme necessarie per
poter appaltare i lavori, dal momento che, né il nanziamento statalené il mutuo, erano bastevoli ad appaltare i lavori. Ricordo anche di
essere stato oggetto di scherno di chi, oggi, pensa di sottrarmi la pa-ternità dell’opera.

You're Reading a Free Preview

Download
/*********** DO NOT ALTER ANYTHING BELOW THIS LINE ! ************/ var s_code=s.t();if(s_code)document.write(s_code)//-->