Welcome to Scribd, the world's digital library. Read, publish, and share books and documents. See more
Download
Standard view
Full view
of .
Save to My Library
Look up keyword
Like this
1Activity
0 of .
Results for:
No results containing your search query
P. 1
La scoperta di un gradiente di densità dell

La scoperta di un gradiente di densità dell

Ratings: (0)|Views: 26 |Likes:
Published by fa_mosca
Descrivo il mezzo con cui ho misurato la densità dell'etere nello spazio
Descrivo il mezzo con cui ho misurato la densità dell'etere nello spazio

More info:

Categories:Types, Research
Published by: fa_mosca on Mar 24, 2013
Copyright:Attribution Non-commercial

Availability:

Read on Scribd mobile: iPhone, iPad and Android.
download as PDF, TXT or read online from Scribd
See more
See less

07/15/2013

pdf

text

original

 
Copyright Fabio Moscafa.mosca@yahoo.it24 marzo 201
La scoperta di un gradiente di densità dell’etere
Partendo dalla scoperta che vi è una differenza dei lobi quando il braccio diretto radialmente è rivolto versol’interno rispetto a quando è verso l’ esterno , ho realizzato questo dispositivo in cavità:
Figura
Che è un comparatore di fase
 per sottrazione
, costituito da due cavità, una disposta parallela all’asse dirotazione, l’altra disposta radialmente all’asse.Ho quindi spostato il dispositivo dapprima verso l’asse di rotazione, quindi all’estremo opposto.
Figura
Ruotando di 180° il dispositivo- solidamente fissato sul dorso del generatore - ho ottenuto due lobi diforma eguale ma di ampiezza proporzionale al quadrato del raggio di rotazione1
 
Copyright Fabio Moscafa.mosca@yahoo.it24 marzo 201(fig. 10)
Figura
Ho scoperto che il rapporto fra le variazioni di fase fra il dispositivo messo a destra e a sinistra è ilquadrato del rapporto fra le distanze tra l’asse di rotazione ed il bocchettone d’ingresso della RF deldispositivo.
Questo significa che la velocità di propagazione c cambia nello spazio: ciò non può essere a causa di unvento, dato che in questo caso dipenderebbe solo dalla direzione del braccio radiale.Ne deduco che a variare può essere solamente la densità del
MEZZO
in cui è immerso il braccio radiale.2
 
Copyright Fabio Moscafa.mosca@yahoo.it24 marzo 201Il giorno dopo:
Figura
Il lobo grande è relativo a 35 cm di distanza dal bordo, il piccolo a 5 cm.Ripetendo più volte la rotazione col dispositivo distante 35 cm dal bordo i lobi sono questi.3

You're Reading a Free Preview

Download
/*********** DO NOT ALTER ANYTHING BELOW THIS LINE ! ************/ var s_code=s.t();if(s_code)document.write(s_code)//-->