Welcome to Scribd, the world's digital library. Read, publish, and share books and documents. See more
Download
Standard view
Full view
of .
Save to My Library
Look up keyword
Like this
41Activity
0 of .
Results for:
No results containing your search query
P. 1
A.P. Sinnett - Il Mondo Occulto

A.P. Sinnett - Il Mondo Occulto

Ratings: (0)|Views: 1,009 |Likes:
Published by marvek2118

More info:

Published by: marvek2118 on Mar 31, 2009
Copyright:Attribution Non-commercial

Availability:

Read on Scribd mobile: iPhone, iPad and Android.
download as PDF, TXT or read online from Scribd
See more
See less

05/10/2014

pdf

text

original

 
 IL
MONDO OCCULTO
DI
A. P. SINNETT
Traduzione di E.
 
 DE BRANDIS3° Edizione
EDITRICE LIBRARIA „SIRIO”TRIESTE1964
1
 
 D E D I C A
 A Colui che, per la sua comprensione della Natura e dell'Umanità, sta così in altosopra la scienza e la filosofia dell'Europa che solo le menti più vaste fra i rappresentanti diesse sapranno riconoscere nell'Uomo l'esistenza di poteri eguali a quelli da Luicostantemente esercitati — al
MAHATMA K.H.
la cui benevole amicizia ha dato al presente scrittore il diritto di ridestare l'attenzione delmondo europeo, questo modesto volume, dopo averne chiesto ed ottenuto il permesso, èaffettuosamente dedicato.
A. P. Sinnett.2
 
PREFAZIONE ALLA SECONDA EDIZIONESe avessi il tempo di scrivere nuovamente questo libro, un anno dopo la suapubblicazione, dovrei allargarlo moltissimo. Ho imparato tante cose durante questo tempoche mi fa molto piacere pensare quanto poco (relativamente) sapevo quando lo scrissi. Seavessi allora intrapreso il lavoro dal mio punto di vista odierno, avrei dovuto abbandonarel'idea di compierlo nei brevi mesi di vacanza passati in Inghilterra. Ma era facile compilareil libro quando c'era poco da dire, e la breve storia dei fatti esterni fu presto raccontata.Ora si richiede una seconda edizione e io devo dare alcune maggiori spiegazioni,prima di poterla permettere. Ma queste, mi dispiace dirlo, dovranno per il momento esseretenute nei più stretti limiti. Da molto tempo ho ripreso il mio dovere di un impiegogravoso, e non posso per ora, ma spero poterlo fare un giorno, scrivere un libro che nonrichiami solamente l'attenzione del mondo in generale sull'esistenza della meravigliosafratellanza di occultisti, qui nominati «Fratelli», ma possa anche presentare, in una formaaccettabile ai lettori occidentali, le linee generali della sapienza da loro posseduta,sull'origine, la costituzione e i destini dell'Uomo.La corrispondenza che forma l'oggetto principale di questo libro si sviluppò molto inquesti ultimi dodici mesi, ma sarebbe un lavoro troppo lungo voler oggi inserirenuovelettere nella presente raccolta. Devo accontentarmi di aggiungere un capitolo finale, di cuiil motivo è chiaro, e di assicurare i miei lettori che, sebbene dovrei, se le mie occupazionime lo permettessero, aggiungere molto a questo resoconto, pure, così come sta ora, nonrichiede alcuna correzione, e non contiene nulla di inesatto che possa venire maleinterpretato.Ma alcune osservazioni dei miei critici meritano attenzione. I sarcasmi diretti alla mia«credulità» riguardo al mio semplice racconto dei fatti, mi hanno più divertito cheannoiato; e così pure l'amaro disgusto espresso da vari organi ortodossi all'idea che
realmente
possa esistere nel cielo e in terra qualcosa di neppure sognato nella lorofilosofia, qualcosa di abbastanza reale da essere osservato in dati luoghi e tempi e da esseredescritto chiaramente in prosa positiva e non solo cantato in poesia. «Evidentementesincero», dice uno dei critici, «e così ingenuo che l'ostilità verso di lui è disarmata dallacompassione».Ma oltre a deplorare la mia inferiorità intellettuale, che sono liberi di stimare a loropiacere, essi hanno anche in molti casi provato ad intaccare il valore delle mie provesuggerendo che io ero influenzato da Madame Blavatsky. Ora, prima di tutto, alcune delleesperienze avute dopo la pubblicazione di questo libro si sono prodotte del tutteindipendentemente da Madame Blavatsky; di ciò parlerò più a lungo nella mia conclusione.In secondo luogo, l'autunno scorso, gli amici di Madame Blavatsky in India si seccaronoper i ripetuti sospetti sulla sua lealtà e sui suoi motivi di azione, e si occuparono perstabilire la sua reale entità e la sua situazione, in modo che risultasse una volta per tutteconvinto pienamente di imbecillità chiunque l'avesse ancora accusata di essereun'avventuriera in cerca di guadagno. Queste misure non furono inutili, come risulta dallecritiche di questo libro apparse a Londra, senza voler notare quelle dei giornali indiani. La
St. James Gazette (22
giugno 1881) parla di Madame Blavatsky come di «un caratteremisterioso, una signora russa naturalizzata negli Stati Uniti», e afferma che la sua3

Activity (41)

You've already reviewed this. Edit your review.
1 hundred reads
1 thousand reads
lukacs liked this
Ǽnis Medina liked this
lollolollo liked this
salvo_50 liked this
qayxswedcvfr liked this
Robert Victor liked this
successo liked this
successo liked this

You're Reading a Free Preview

Download
/*********** DO NOT ALTER ANYTHING BELOW THIS LINE ! ************/ var s_code=s.t();if(s_code)document.write(s_code)//-->