Welcome to Scribd, the world's digital library. Read, publish, and share books and documents. See more
Download
Standard view
Full view
of .
Save to My Library
Look up keyword
Like this
1Activity
0 of .
Results for:
No results containing your search query
P. 1
Foscolo - I Sepolcri (parafrasi e commento)

Foscolo - I Sepolcri (parafrasi e commento)

Ratings: (0)|Views: 153 |Likes:
Published by Andrea Pitzalis
Parafrasi e commento de 'I Sepolcri', Foscolo
Parafrasi e commento de 'I Sepolcri', Foscolo

More info:

Categories:Types, School Work
Published by: Andrea Pitzalis on May 23, 2013
Copyright:Attribution Non-commercial

Availability:

Read on Scribd mobile: iPhone, iPad and Android.
download as DOC, PDF, TXT or read online from Scribd
See more
See less

10/18/2013

pdf

text

original

 
 I sepolcri
Versi 1-3: Se il sepolcro è collocato all’ ombra dei cipressi ed è confortato dai pianti deipropri cari, il sonno della voce è spiacevole?Commento: È la prima delle tre domande retoriche che Foscolo si pone sull’ utilità delsepolcro. Le tre risposte negative gli permetteranno poi di affermare l’ utilità delsepolcro. Se il sepolcro è collocato in un luogo curato per il morto non cambia niente.Versi 4 -15: Quando per me (quando sarò morto) e il sole non permetterà più la vitaanimale e vegetale e quando davanti a me non ci saranno più le ore future con le loropromesse, ne da te dolce amico potrò sentire i componimenti poetici così malinconicine sentirò più l’ ispirazione poetica concessami dalle muse ne quella amorosa chesono l’ unica consolazione in questa mia vita di esule, quale vantaggio potrò ottenereper la vita che non c’è più da un sepolcro che distingua le mie ossa dalle infinite altreossa che la morte dissemina in terra e in mare?Commento: La risposta scontata sarebbe nessun vantaggio poiché la presenta di unsepolcro non cambierebbe le condizioni del defunto.Versi 16-22: È ben vero o Pindemonte? Anche la speranza, ultima dea, abbandona isepolcri e la dimenticanza con le sue tenebre avvolge tutte le cose e una forzameccanica le trasforma continuamente il tempo trasforma tutto : l’ uomo le sue tombele sue spoglie mortali e tutti i vari aspetti del cielo e della terra.Commento: Secondo la mitologia la Speranza accompagnava gli uomini nel corso ditutta l’ esistenza fino al sepolcro, dove l’ uomo rimaneva completamente solo. Si parlapoi della teorica meccanicistica dell’ universo secondo la quale tutto si trasformadando origine a nuove forme di vita: è una legge della natura alla quale neanche l’uomo può sottrarsi.Versi 23-25: Ma perche prima che lo faccia inesorabilmente il tempo, l’ uomo vorràprivare se stesso di quell’ illusione che sebbene sia morto gli permette di soffermarsial limite del regno dei morti (diti)?Commento: L’ uomo si illude di potersi fermare sulla terra quindi al limite del regno deimorti per mezzo del sepolcro che come tutte le cose prima o poi è destinato ascomparire. L’ Editto di Santi Cloud, privando l’ uomo del sepolcro gli toglieimmediatamente questa illusione per cui è logico che gli uomini non voglianosottostare a questa legge.Versi 26-29: Non continua forse egli a vivere quando sarà sottoterra e per lui nonesisterà più l’ armonico scorrere del tempo se la vita potrà continuare attraverso ilricordo che si realizza nella cura del sepolcro?Commento: Secondo Foscolo il sepolcro permette al defunto di illudersi di rimaneresulla terra e per i familiari contribuisce a mantenere vivo il ricordo.Versi 30-40: È sublime questo scambio affettuoso di sentimenti, è una dote celestialeche appartiene solo agli uomini; grazie a lei l’ amico estinto continua a vivere con noi
 
e noi con lui se la terra pietosamente dopo averlo accolto alla nascita è averlo nutrito,gli offrirà un ultimo addio nel suo grembo materno e cosi preserverà quelle reliquiedagli agenti atmosferici e dal calpestio profano del popolo e una lapide ne conservi ilnome e una pianta mostri la sua pietà offrendo il profumo dei propri fiori e il proprioverde su quelle ceneri.Commento: È la parte centrale del carme poiché si parla di questo scambio affettuosotra i vivi e i morti che Foscolo vede come una dote sublime che hanno solo gli uomini.Il sepolcro permette la realizzazione di questo scambio amoroso: ciò lo rendenecessario cosi come la tutela di quei resti dagli agenti atmosferici o da altro. Tutto ciòavviene solo per chi è stato amato su questa terra.Versi 41-50: Solo chi non lascia un buon ricordo di se non può pretendere la cura delproprio sepolcro e se cerca di immaginare ciò che avverrà dopo il suo funerale vedrà ilsuo spirito vagare tra il pianto nel tempio di Acheronte oppure lo vedrà rifugiarsi sottole grandi ali del perdono di Dio; ma vedrà i suoi resti abbandonati tra le ortiche di uncampo deserto dove nessuna donna innamorata si recherà a pregare e nessunviandante solitario potrà sentire quel turbamento che la natura manda a noi dalsepolcro.Commento: In questi versi Foscolo indica sia l’ oltretomba pagano, con i templi diAcheronte, sia quello cristiano con le ali di Dio; secondo alcuni commentatoriindicherebbe invece la divisione tra inferno e purgatorio. Ciò accade allo spirito dicoloro che muoiono ma, in mancanza di un sepolcro il corpo verrà abbandonato all’incuria.Versi 51-53: Eppure oggi una nuova legge impone che i sepolcri siano collocati lontanidagli sguardi pietosi (lontani dalla città)e priva gli stessi morti del loro nome.Commento: Si riferisce alleditto di Saint Cloud che nel 1806 regolamenterà lasepoltura.Versi 54-61: E giace senza tomba il tuo discepolo, o Talia il quale dedicò i suoi versi ate con grande devozione, nella sua povera abitazione e invocando la tua ispirazione. Incambio tu abbellivi i suoi versi con quell’ ironia che sferzava il lombardo Sardanapaloper il quale è piacevole soltanto il muggito dei buoi che proviene dalle stalle situatelungo l’ Adda e il Ticino che gli permette una vita di ozio e smodatezza.Commento: Talia è la musa ispiratrice della poesia ironica. L’ ironia è propria diGiuseppe Parini, di cui però non esiste il sepolcro perché è stato collocato in una fossacomune per effetto di una legge austriaca del 1799. L’ ironia è propria del giorno il cuiprotagonista è il Giovin Signore Lombardo che Foscolo paragona a Sardanapalo, reAssiro passato alla storia per aver condotto una vita smodata.Versi 62-69: O bella musa dove sei? Non sento il profumo dell’ ambrosia (cibo deglidei) indice della tua presenza tra queste piante tra le quali siedo e dove rimpiango lamia città. Eri solita venire e gli sorridevi quando si trovava sotto quel tiglio che ora ha irami abbassati e sembra quasi fremere perché non copra, o dea, il sepolcro di quelvecchio a cui aveva concesso ombra e serenità.
 
Commento: Il tiglio di cui si parla si trova in un boschetto alla periferia di Milano doveParini era solito andare e dove è avvenuto l’ incontro tra Foscolo e Parini, di cui diparla nell’ Ortis.Versi 70-72: Forse tu girovagando tra i cimiteri popolari guardi attentamente perscoprire dove riposa il corpo sacro del tuo Parini?Versi 72-77: La sua città non gli dedicò un sepolcro tra le sue mura ne una lapide neun epigrafe eppure attrae i cantori evirati. Forse le sue ossa vengono insanguinate dalcapo mozzato di un ladro che ha pagato i suoi crimini sul patibolo.Commento: Abbiamo una polemica contro la città di Milano che si è dimenticata di unpoeta cosi famoso. Con cantori evirati si riferisce all’ ode di Parini o l’ evirazione.Essendo sepolto in una fossa comune è possibile che si trovi accanto ad un criminalequalsiasi.Versi 78-90: Senti frugare tra le macerie e gli sterpi il cane randagio che girovaga tra isepolcri ululando per la fame e vedi l’ Upupa dove si era rifugiata per fuggire alla lucedella luna e la vedi svolazzare tra le croci sparse in questa funebre campagna; quell’immonda accusa coi suoi versi lugubri le stelle che mostrano la loro pietà illuminandoquesti sepolcri dimenticati. Invano o dea invochi la notte squallida affinché conceda larugiada al sepolcro del tuo poeta. Ahi sui sepolcri dimenticati, che non vengano curatidai propri cari non può nascere nessun fiore.Commento: Partendo dalla considerazione che il sepolcro di Parini sia dimenticatoFoscolo immagina che la collocazione lontana dalle città possa far dimenticare tutti isepolcri e in questo luogo si troveranno ruderi, sterpi, animali randagi. L’ Upupa è unuccello diurno che vari poeti hanno trasformato in un uccello notturno e ciò lo faràanche Montale. Foscolo immagina che Talia preghi la notte affincconceda larugiada che permetterebbe la crescita dei fiori ma, se il sepolcro non è curato ciò nonpuò cadere.Versi 91-96: Dal giorno in cui l’ istituzione del matrimonio della giustizia e dellareligione (insieme di norme morali e civili) ha permesso agli uomini primitivi, simili allebestie di provare pietà per se stessi e per gli altri, i vivi hanno levato agli agentiatmosferici e alle belve quei miseri resti che la natura con continue trasformazionidestina ad altre forme di vita.Commento: Con questi versi inizia la giustificazione storica secondo la quale l’istituzione del matrimonio della giustizia e della religione ha dato inizio alla civiltà conla quale è iniziata anche la sepoltura dei defunti. Prima di essa i cadaveri venivanoabbandonati e subivano le conseguenze degli agenti atmosferici e delle belve; ciòpermette a Foscolo di far riferimento alla teoria meccanicistica della natura.Versi 97-103: Le tombe erano la testimonianza delle imprese compiute dagli antenatie un altare per i figli. Esse venivano interpellate, cosi come gli dei lari prima di ognievento e fu ritenuto sacro il giuramento fatto sulla tomba degli antenati: è un cultoche, sebbene con riti diversi e insieme al culto della patria e degli affetti familiari vienetramandato da secoli.

You're Reading a Free Preview

Download
/*********** DO NOT ALTER ANYTHING BELOW THIS LINE ! ************/ var s_code=s.t();if(s_code)document.write(s_code)//-->