Welcome to Scribd, the world's digital library. Read, publish, and share books and documents. See more
Download
Standard view
Full view
of .
Save to My Library
Look up keyword
Like this
0Activity
0 of .
Results for:
No results containing your search query
P. 1
Aprile 2011

Aprile 2011

Ratings: (0)|Views: 1 |Likes:
Speciale Federsanità
Speciale Federsanità

More info:

Published by: Federsanità Anci Friuli Venezia Giulia on Jun 05, 2013
Copyright:Attribution Non-commercial

Availability:

Read on Scribd mobile: iPhone, iPad and Android.
download as PDF, TXT or read online from Scribd
See more
See less

05/14/2014

pdf

text

original

 
23
 
23
I partecipanti alla riunione del Direttivo
A cura di:
TIZIANA DEL FABBRO
       f    e       d    e     r    s    a     n       i      t       à
Il Comitato direttivo di Fe-dersanità ANCI FVG, presie-duto dal presidente, Giu-seppe Napoli, nella riunionedel 7 febbraio ha approvatoall’unanimità il conto con-suntivo 2010 e il bilancio diprevisione 2011.Presenti il vicepresidente,Fabio Samani, direttore ge-nerale ASS n. 1 Triestina euna ventina di associati, tradirettori generali di aziendesanitarie territoriali, ospe-daliero – universitaria diUdine e ospedaliera di Por-denone, insieme agli ammi-nistratori locali delle diversearee della regione, nonchèpresidenti e direttori delleAziende servizi alla persona(“Itis” di Trieste, “La Quie-te”, di Udine e “G. Chiabà”di S.Giorgio di Nogaro) edel CISI di Gradisca d’Isonzo(GO), sono stati esaminatie approvati, tra gli altri, laproposta di
Linee guida per la “Valorizzazione dei pro-dotti locali nella ristorazio-ne scolastica"
e la conven-zione tra Comuni e Aziendesanitarie per la seconda fasedel progetto
“Un dono per la vita” 
.Quest’ultima attual’accordo tra ANCI nazionalee Centro Nazionale Trapian-ti, realizzato in Regione dalCentro Regionale Trapiantie Federsanità ANCI FVG). Sultema sono intervenuti CarloFavaretti, direttore generaledell’Azienda ospedaliero –universitaria di Udine e Ro-berto Peressutti, direttoredel CRT FVG.Nell’apprezzare il positivobilancio di attività del pro-getto, avviato a fine 2008,che coinvolge una quaranti-na di Comuni e,soprattutto,i dati record sulle donazionie trapianti in FVG, che con-fermano l’eccellenza del si-stema trapiantologico regio-nale, il presidente Napoli, siè impegnato a trasmetteretali documenti al presiden-te di ANCI FVG, GianfrancoPizzolitto, per opportunacondivisione con il Comitatoesecutivo e successiva diffu-sione a tutti i 218 Comunidel Friuli Venezia Giulia.Particolare interesse hapoi suscitato la propostadel programma 2011 peril gruppo di lavoro
“ICT eSanità elettronica” 
, illustra-to dal coordinatore, PaoloBordon, direttore generaledell’ASS n.5 Bassa friulana,per la rilevazione dello statodell’arte dei sistemi infor-mativi/informatici presentinelle aziende sanitarie re-gionali secondo un’ottica di“autovalutazione” e succes-siva sintesi finale su scalaregionale. Dopo un’accura-ta indagine, realizzata nel2010 presso l’ASS n.5 Bassa
 APPROVATE LE LINEE GUIDA PER I PRODOTTI LOCALI NELLE MENSE SCOLASTICHE, PROGETTOICT E SANITÀ ELETTRONICA, CONVENZIONE COMUNI E ASS PER LA DONAZIONE DEGLI ORGANI
Programma 2011: continuità e novità
friulana, è stato concordatoche nel 2011 una prima spe-rimentazione verrà estesaall’area vasta della Provinciadi Udine e, in prospettiva,anche a livello regionale.In proposito il coordinato-re nazionale ICT, DanieleCortolezzis si è soffermatosui risultati della ricerca LI-TIS – Livelli di InnovazioneTecnologica In Sanità rea-lizzata da Federsanità ANCIcon il contributo del CNRe promossa dal D.I.T. dellaPresidenza del Consiglio deiMinistri. Il presidente Napoliha proposto di coordinare ledue indagini a tutto vantag-gio del SSR (ndr la riunionesi è tenuta il 3 marzo).Quindi, il vicepresidente,Fabio Samani, ha fornitopuntuali aggiornamentiin merito ai risultati dellasperimentazione nazionalesulla “valutazione del per-sonale delle aziende sanita-rie”, provvedimento di im-minente attuazione anchein regione.Ampio spazio è stato dedi-cato anche i progetti per laprevenzione e promozionedella salute, coordinati daldirettore Gianni Cortiula.Infine, il Comitato direttivoha discusso sugli adempi-menti delle aziende sani-tarie e ospedaliere relativialla
Festa nazionale del 17 marzo, Anniversario 150°dell’Unità d’Italia
.
Zanelli, Piotrowski, Bordon, Del Fabbro e Napoli
 
24
 
24
NEL SEMINARIO DI UDINE L’ASSESSORE RICCARDI, SINDACI, DIRIGENTI DIREZIONI SALUTE E TRASPORTI, ASS MEDIO FRIULIHANNO RILANCIATO SINERGIE PREVENTIVE E STRATEGIE INTERCOMUNALI PER “GUADAGNARE SALUTE”
Pianificazione territoriale:salute impegno prioritario
Per una pianificazione loca-le capace di promuovere lasalute e il benessere è fon-damentale che la valutazio-ne preventiva dell’impattosulla salute dei cittadini di- venti una priorità per tuttele scelte, progetti e azionidelle amministrazioni lo-cali, dall’urbanistica,al ter-ritorio, all’ambiente e al-lo sviluppo socio econo-mico. A tal fine occorrerafforzare le sinergie pre- ventive tra Comuni, Re-gione, Province e Aziendesanitarie, guardando oltrei confini amministrativi esettoriali.Questo il forte messaggioche il direttore dell’Areaprevenzione e promozionesalute della direzione cen-trale salute,
Roberto Ferri
,ha portato ai partecipantial seminario “Pianifica-zione urbanistica e terri-toriale come strumento dipromozione della salute”,organizzato, il 18 febbra-io, nella sede della regione,a UdinePromotori sono stati ledirezioni centrali salute etrasporti, Federsanità AN-CI FVG e Ass 4 MedioFriuli. Obiettivi prioritaridi tutte le politiche regio-nali e locali dovrebbero,infatti, diventare la salute,il benessere e l’equità so-ciale, perchè investire insalute, oltre ad allungare la vita attiva, crea, di conse-guenza, sviluppo e coesio-ne sociale. È questo anche ilragionamento alla base delpercorso interistituzionalee multisettoriale di condi- visione che ha prodotto ildocumento recepito con lageneralità della Giunta re-gionale (2939/2009) “Mo-bilità sostenibile e sicurain ambito urbano”, comeha ricordato il presidentedi Federsanità ANCI FVG,Napoli. A questo percorsohanno parteci-pato, insiemeall’associazionee alle direzionicentrali salute,trasporti e pia-nificazione eambiente, ancherappresentantidi ANCI FVG,Unione Provin-ce, ARPA FVG,Medici di me-dicina generale,Ordini degli ar-chitetti, etc.“Oggi – haprecisato Fer-ri – disponiamo di stru-menti utili per rafforzarele sinergie operative tra idiversi attori. Come indi-cato anche nel “Piano re-gionale della prevenzione2010–2012”, accanto agliindicatori contenuti nellageneralità, relativi a qualitàed efficienza del sistemamobilità, vivibilità socialenell’ambito urbano, qualitàdel patrimonio urbano del verde e tutela delle per-sone”, ci sono il ProgettoMitris con i dati e le mappegeoreferite sugli incidentistradali e loro gravità (il-lustrato da Iliana Gobbino)e l’Osservatorio epidemio-logico ambientale. Questistrumenti, insieme, con-sentiranno di fare ulterioriprogressi per le strategie ei risultati di salute in Friuli Venezia Giulia. Un percor-so di coinvolgimento chedovrà essere accompagnatoda un’adeguata comunica-zione tra tutte le personeinteressate. In apertura dei lavori so-no intervenuti il diretto-re dell’ASS 4 Medio Friuli,
Giorgio Ros
e il presidentedi Federsanità Anci Fvg,
Giuseppe Napoli,
che han-no illustrato le motivazio-ni e l’impegno sviluppatoda entrambi i soggetti, periniziativa della direzionecentrale salute, dal 2007ad oggi. Un percorso svi-luppato a livello regionaleinsieme alle altre ASS eagli Enti locali, anche tra-mite iniziative territoriali,come ha ricordato nella suarelazione introduttiva il di-rettore dipartimento di pre- venzione ASS 4,
GiorgioBrianti
. “Complessivamen-te, su venti anni di allun-gamento della durata della vita media – ha evidenziatoBrianti – solo cinque so-no ascrivibili ad interventiesclusivi sul sistema sani-tario, il resto attiene aglieffetti di politiche esternealla sanità (ambiente, via-bilità, urbanistica, svilupposocioeconomico, etc.).Nella sua relazione
IlianaGobbino
, referente delladirezione centrale Infra-strutture, mobilità, piani-ficazione terrioriale e lavoripubblici per il coordina-mento degli interventi della viabilità regionale attuatida FVG strade spa, accor-di di programma quadroe sicurezza stradale, hafornito utili aggiornamentisull’analisi dell’incidentali-stradale, sul data basein aggiornamento e sullepotenzialità dello strumen-to MITRIS. Il progetto ècofinanziato dal MinisteroInfrastrutture e Traspor-ti, (Piano Nazionale dellaSicurezza Stradale).Par-ticolarmente interessanteil coordinamento dei di- versi flussi informativi traISTAT, carabinieri, poliziastradale, corpi di poliziamunicipale intercomunale,sistema sanitario regiona-le. “Le prossime sfide – hadichiarato – accanto alladematerializzazione e uni-ficazione dei flussi carta-cei sono il completamentoautomatico dei verbali coni dati sanitari, la coperturaal 100% di tutte le for-ze dell’ordine e i protocollidi analisi delle situazionicritiche. Tutti dati che sipossono rivelare di grandeutilità per la pianificazione viaria, urbanistica e am-bientale dei Comuni. In ma-teria di mobilità sostenibileGobbino ha, inoltre, an-nunciato, la pubblicazione,in attuazione del PRSS, delbando rivolto ai Comunirelativo alla messa in sicu-rezza delle aree scolastichein ambito urbano, secondola metodologia sperimen-tata con la Rete regionaleCittà Sane a Udine, Sacilee Cormons, con uno stan-
Parte del pubblico
 
25
 
25
 vracomunale e la verifica delle po-litiche e dei pro-grammi singoli, ocomuni, nonchèattivarsi nelle se-di opportune, perpromuovere por-getti condivisi”.Inoltre, richia-mando i contenu-ti e gli indicatoridella generalitàdella Giunta re-gionale, l’as-sessore Santoroha evidenziatol’importanza del-la programmazione/ pia-nificazione intercomuna-le, della volontarietà delleaggregazioni, nonchè chesiano i temi progettuali aritagliare ambiti territoria-li coerenti. Infine, Santoroha auspicato un aggiorna-mento del Piano urbani-stico regionale che tengaconto delle innovazioni tec-nologiche sopravvenute nelcampo dell’economia (es.imprese del terziario, etc.)e, quindi, realizzi una mag-giore flessibilità, ad esem-pio in materia di “destina-zioni d’uso” e zonizzazioneurbanistica.Puntuali approfondimentisono stati, quindi, forni-ti dai dirigenti del Dipar-timento di prevenzionedell’ASS N.4 Medio Friuli,
Luciano Ciccone
, respon-sabile promozione salute,su “Strategie e percorsi disemplificazione tra Comunie Aziende sanitarie” e
Ste-fano Padovani,
responsa-bile Igiene ambientale, cheè intervenuto su “V.A.S– Valutazione AmbientaleStrategica come opportu-nità di nuove sinergie perla salute”. Ciccone ha ri-cordato, tra l’altro, che giàoggi nelle città europee unospostamento su quattro viene fatto a piedi e due sutre senza auto. In sintesi,emerge l’esigenza di “fa-re squadra” per una col-laborazione preventiva traprogettisti, esperti e tecnicidei Comuni e delle Aziendesanitarie e igienisti al finedi fornire elementi di co-noscenza per la redazionedei piani e la promozionedella salute, nonché indica-zioni in merito ai contenutiigienico sanitari degli stru-menti di pianificazione.
BUONE PRATICHEPER LA SALUTE,SINDACI A CONFRONTRO 
Sulla strategia dell’OMS“Salute ed equità in tuttele politiche locali” il presi-dente,
Giuseppe Napol
i, harichiamato le positive espe-rienze (buone pratiche) at-tivate da una cinquantinadi Comuni del Friuli Ve-nezia Giulia aderenti allarete regionale “Città Sane”OMS, coordinata dal Comu-ne di Udine e per la cui na-scita, nel 1997, FedersanitàANCI FVG ha svolto unaforte azione promozionale.La tavola rotonda tra sin-daci ha, poi, fornito esempiconcreti di quanto realiz-zato e dei progetti in atto.
Marco Zanor 
, sindaco diMartignacco, ha richiamatoil “Progetto Martignacco”,noto a livello internazio-nale, avviato dal celebrecardiologo prof. Feruglio(anni '70), “pioniere” perla promozione di correttistili di vita, prevenzione emonitoraggio delle malat-tie cardio vascolari. Tra leiniziative più recenti Zanorha, poi, citato i collegamen-ti tra numerose aree verdidel territorio comunale, conil parco del Cormor, gli im-pianti sportivi e il centrocommerciale, luoghi per laFVG Strade S.p.A. e INSIELS.p.A.
Mariagrazia
 
Santoro,
 assessore all’urbanisti-ca del Comune di Udine,che insieme all’assessore Venanzio Francescutti, delComune di Casarsa dellaDelizia (PN) e al segretariodi Federsanità ANCI FVG,Tiziana Del Fabbro, ha rap-presentato Federsanità eANCI FVG nel gruppo di la- voro, ha illustrato la posi-tiva esperienza delle siner-gie intercomunali attivatenell’hinterland udinese conil Patto di SuperaAgenda21 (gennaio 2009). Que-sto ha avviato un ragio-namento complessivo sulletematiche comuni (ambien-te, viabilità, etc.). Partneri Comuni di Campoformi-do, Martignacco, Pasiandi Prato, Pavia di Udine,Pozzuolo del Friuli, Prada-mano, Remanzacco, Tava-gnacco, Tricesimo e Udine.Grazie a questo accordo iComuni hanno concordato,tra l’altro, di “svilupparee perfezionare un set diindicatori basato su tema-tiche comuni, finalizzatoalla redazione di rapportisullo stato dell’ambiente,aggiornabili e uniformi perl’applicazione a livello so-ziamento di 1,9 M di euro,la prossima pubblicazionein attuazione del PNSS delbando per la realizzazionedelle “zone 30”, nonché ilcompletamento del ProgettoMitris, tramite le necessarieconnessioni con i prontosoccorso della regione perdocumentare, puntualmen-te, anche la gravità degliincidenti (a regime entrola fine dell’anno).
 
Il Centroregionale di monitoraggiodella sicurezza stradale – èstato evidenziato – mettea disposizione dei comu-ni e degli enti interessatidati completi e disponibilitempestivamente per tut-ti i Comuni, per le finali-tà connesse alla sicurezzastradale. In particolare, perquanto riguarda i Comuni,per la verifica dell’efficaciadegli interventi di ristruttu-razione delle infrastrutture viarie e per l’analisi delleeffettive priorità.I miglioramenti futuri ri-guardano, tra l’altro, l’in-tegrazione con la rete re-gionale di monitoraggio deiflussi di traffico, integra-zione delle informazionidei catasti delle strade delterritorio regionale, per larealizzazione dei quali ègià in corso l’attività pro-gettuale ed operativa con
Boem, Di Bert, Honsell, Ferri, Zuliani, Zanor, Maiarelli e Riccardisegue a pag. 28

You're Reading a Free Preview

Download
/*********** DO NOT ALTER ANYTHING BELOW THIS LINE ! ************/ var s_code=s.t();if(s_code)document.write(s_code)//-->