Welcome to Scribd, the world's digital library. Read, publish, and share books and documents. See more
Download
Standard view
Full view
of .
Save to My Library
Look up keyword or section
Like this
2Activity
0 of .
Results for:
No results containing your search query
P. 1
Notizie dal Cineca n. 62

Notizie dal Cineca n. 62

Ratings: (0)|Views: 418 |Likes:
Published by uffstampa@cineca
Notizie dal Cineca , published 3 times per year, is Cineca's magazine. In each essay it presents Cineca's projects, services, activities in the ICT field. The magazine is distributed for free to a list of subscribers from universities, research bodies, public administrations, enterprises.
Notizie dal Cineca , published 3 times per year, is Cineca's magazine. In each essay it presents Cineca's projects, services, activities in the ICT field. The magazine is distributed for free to a list of subscribers from universities, research bodies, public administrations, enterprises.

More info:

Published by: uffstampa@cineca on May 19, 2009
Copyright:Attribution Non-commercial

Availability:

Read on Scribd mobile: iPhone, iPad and Android.
download as PDF, TXT or read online from Scribd
See more
See less

10/18/2011

pdf

text

original

 
1
E
DITORIALE
 Marco Lanzarini
62/63
Nuove Università Consorziate
Il 2007 si era chiuso con l’annuncio dell’ingresso nel Consorzio di tre nuoveuniversità. All’inizio del 2008, l’adesione dell’ateneo della Calabria ha por-tato a 32 atenei la compagine consortile (a cui appartengono anche il CNR,l’OGS ed il MIUR) ed ora, al termine dell’anno 2008, con l’ingressodell’Università di Cassino, della Mediterranea della Calabria, e delPolitecnico di Torino il numero delle università consorziate sale a 35. Unimportante risultato, che premia i valori fondanti di CINECA: il ruolo superpartes e l’impegno nella ricerca di soluzioni innovative, di ampio respiro mache contemporaneamente non trascurano le esigenze specifiche di chi utiliz-za i nostri servizi. La fiducia che gli atenei ci dimostrano ci sprona a conti-nuare a perseguire la nostra missione istituzionale di supporto alla ricerca esostegno al trasferimento tecnologico, con rinnovato impegno.
 Proseguono gli incontri di presentazione del sistema U-GOV 
Proseguono le attività di presentazione del sistema U-GOVil nuovo sistemaper la governance degli atenei. Nello scorso numero del notiziario abbiamofatto un breve resoconto sull’incontro di presentazione di U-GOVRicerca,che si è tenuto lo scorso aprile. Vediamo ora i dettagli degli ultimi eventiorganizzati. Il 24 Settembre 2008 abbiamo presentato la soluzione per lagestione della Pianificazione e Controllo di Ateneo. Nel corso dell’evento, alquale hanno partecipato circa 170 persone in rappresentanza di 60 atenei,sono stati illustrati i risultati raggiunti dal gruppo di lavoro, coordinato dalProf. Giovanni Azzone del Politecnico di Milano, che ha l’obiettivo di svi-luppare lo studio di un sistema di supporto ai processi di quest’area adattabi-le a tutte le realtà di ateneo. Gli interventi della giornata, poi, hanno descrit-to le nuove funzionalità, lo sviluppo raggiunto ed il piano di rilascio deimoduli appartenenti all’area U-GOVPianificazione e Controllo. Apprezzatiin particolare gli interventi dell’Università degli studi di Torino, di Pavia e diFirenze, che hanno portato la propria esperienza all’interno degli ambiti sopracitati. Il 23 Ottobre, è stata la volta dell’evento: “Da CSAa U-GOVRisorseUmane” dedicato alla presentazione delle novità introdotte nell’ambito dellagestione del personale e delle risorse umane. I partecipanti sono stati oltre
E
DITORIALE
1
 Marco Lanzarini
La memoria in un Opale. Il Supercalcolatoresvela le proprietà dei Cristalli fotonici 3D
3
Claudio Conti, Andrea Fratalocchi, CarloCavazzoni
Un database di Stelle... e non solo.
6
Claudio Gheller, Alessandro Costa, Patrizia Manzato, Federico Toschi
La Digital Preservation nella Modellazionedi Ambienti Virtuali
10
 Maria Chiara Liguori, Patrizia Coluccia, Antonella Guidazzoli, Tiziano Diamanti,Francesca Delli Ponti
HPC-Europa2. Avolte ritornano. E a volteriusciamo anche a importarli dall’estero!
14
Francesca Garofalo
I18N. AlmaLaurea in Europa
16
 Alexander Pollo, Laura Setti
U-GOVRisorse Umane: integrazione diCSAe nuovi sviluppi
21
Claudia Battista
Analisi delle curve di offerta della Borsa delMercato Elettrico
26
 Lucia Passamonti, Stefano Caruggi, Roberta Turra, Giorgio Pedrazzi
Il sistema informativo EpiSouth
30
Chiara Dellacasa, Luca Demattè, Maria Grazia Dente, Massimo Fabiani,Silvia Declich
S.PR.I.G Sistema per la ProgrammazioneIntegrata e il Governo del Territorio
33
Gioietta Giunchedi, Alan Buda
R
UBRICHE
37
I
NFRASTRUTTURADI
C
ALCOLO
 In copertina L’immagine, tratta dall’articolo di pagina 3 “Lamemoria in un Opale. Il supercalcolatore svela la proprietà dei Cristalli fotonici 3D”rappresenta latransizione tra un modo delocalizzato (alto) ad uno localizzato (basso) in un opale disordinato.
 
200, per un totale di 61 atenei rappresentati.Stato dell’arte del passaggio da CSAa U-GOV; nuove funzionalità e aree coperte; inte-grazione delle informazioni e gestione deiprocessi sono i temi che abbiamo affrontatonel corso dell’incontro, completati dalla testi-monianza dell’Università degli studi diFerrara. Lo scorso 3 dicembre, infine, il ciclodi eventi del 2008 si è concluso con l’incontro“Nuovi percorsi contabili: gestione economi-ca e controllo dei processi in U-GOV”: lanuova soluzione per la Contabilità, che gesti-sce e integra processi e contabilità finanziaria,economica e analitica. Durante la giornata(160 partecipanti, per un totale di 50 ateneirappresentati) sono stati illustrati i principicontabili economico/patrimoniali definiti dalgruppo di lavoro promosso da CINECAdedi-cato allo studio della contabilità economico-patrimoniale e alla sua introduzione in ateneo.L’intervento è stato tenuto dal coordinatoredel gruppo di lavoro, il Prof. GiuseppeCatalano del Politecnico di Milano. Oltre allapresentazione del sistema, c’è stato anche unapprofondimento tematico sulle evoluzioni esulle metodologie contabili di governo e con-trollo dei processi amministrativi, tenuto dalDott. Marco Magrini, consulente nell’ambitodella contabilità per gli atenei.Ancora una volta l’apprezzamento da partedegli intervenuti ha premiato l’impegno dedi-cato da CINECAe dagli atenei allo sviluppodel sistema.
Gartner Magic Quadrant
Lo scorso ottobre, Gartner, una delle più auto-revoli aziende internazionali nell’ambito dellericerche di mercato, ha inserito CINECAeU-GOVnella propria analisi a livello mondia-le dedicata alle suite applicative per le ammi-nistrazioni universitarie.Gartner sintetizza ogni sua analisi di mercatoin una rappresentazione del posizionamentodei diversi attori, denominato MagicQuadrant. Nel Magic Quadrant 2008,CINECAsi posiziona tra i “player di nicchia”,grazie ad alcuni asset consolidati, affidabilitàaziendale, esperienza e conoscenza approfon-dita del settore, grazie allo sviluppo di alcunimoduli cruciali e non molto diffusi: il sistemadi gestione della Ricerca, e il sistema di piani-ficazione e controllo. Inoltre, sulla valutazio-ne ha avuto un peso significativo l’attiva par-tecipazione del team di sviluppo di ESSE3 aitavoli europei per la standardizzazione dei datidegli studenti e l’aderenza al Bologna process.L’analisi di Gartner pone i sistemi CINECAalfianco delle principali suite a livello mondialeper l’
higher education
e, se solo fino a qual-che anno fa era impensabile pensare di poterconfrontare i nostri sistemi con quelli deicolossi internazionali che hanno installazioniin università dagli Stati Uniti all’Asia, oggiquesta possibilità pare concretizzarsi, aprendonuove prospettive per il futuro.
Unindustria-CINECA: un accordo per avvi- cinare industria, ricerca e nuove tecnologie
CINECAha siglato un accordo conUnindustria, per favorire l’avvicinamento trale imprese del territorio e le nuove tecnologie,mettendo in presa diretta le industrie con leenormi risorse di cui CINECAdispone in ter-mini di supercalcolo, trattamento di grandiquantità di dati, gestione-sviluppo di reti e ser-vizi web based, applicazioni e servizi avanza-ti di Information Technology. Non soltanto leimprese di maggiori dimensioni, ma anchequelle più piccole potranno trovare nelleapplicazioni delle nuove tecnologie un effica-ce supporto all’innovazione di prodotto e diprocesso e alla soluzione di problemi tecnolo-gici che possono essere superati solo ricorren-do al supercalcolo. Si tratta di opportunità nonancora sufficientemente utilizzate dalle impre-se del territorio. La convenzione intende per-tanto favorirne l’accesso a condizioni esclusi-ve tramite una serie di attività strutturate. Ilpercorso messo a punto da Unindustria eCINECAprevede un’attività congiunta diricognizione periodica effettuata su gruppi diimprese volta a fare emergere problematiche eapplicazioni possibili dei servizi di supercal-colo ed ICT; una attività di supporto di primolivello alle imprese condotta congiuntamenteda personale CINECAe Unindustria e infineun’attività mirata di formazione su diversilivelli.
notizie dal 
CINECA 
doi:10.1388/notizie-62-Editoriale
 
notizie dal 
CINECA 
Figura 1 - Rappresentazionetridimensionali del modo di Anderson che sostiene l’azionelaser in un cristallo fotonico 3D
La memoria in un Opale
Il Supercalcolatore svela laproprietà dei Cristallifotonici 3D
di Claudio Conti*, Andrea Fratalocchi**, Carlo Cavazzoni*Centro Ricerche Soft INFM-CNR, (c/o Università Sapienza)**Centro Ricerche Enrico Fermi, Roma
I cristalli fotonici sono materiali nanostruttura-ti, cioè espressamente progettati nella loronanostruttura per ottenere prestazioni specifi-che. Così come i semiconduttori elettronicirappresentano il cuore dei computer moderni,altrettanto i cristalli fotonici potrebbero rap-presentare una nuova rivoluzione nel campodell’informatica e delle comunicazioni.Un primo passo per realizzare dispositivi con-creti basati su questa tecnologia è stato com-piuto con lo studio che qui riportiamo dove,grazie a nuove teorie e codici di calcolo sofi-sticati, è stata completamente simulata unanano struttura ottica in tre dimensioni.Nei cristalli fotonici, come l’opale, è nascostoil segreto delle memorie ottiche del futuro.Grazie a tecniche di calcolo avanzate abbiamosimulato, per la prima volta in una nanostrut-tura ottica in tre dimensioni, il fenomeno notocome “localizzazione di Anderson”. Il feno-meno si verifica nei cristalli fotonici a causadelle ‘imperfezioni’che essi presentano, ed èfondamentale per la realizzazione di memoriea impulsi luminosi perché consente di intrap-polare la luce nelle nanostrutture ottiche.
We present recent results on three-dimensional disordered photonic crystals (PhC) light localization and lasing obtained using ab-initio parallel simulations. Photonic crystals are material systems that exhibit a periodic spatial distribution of refractive index. Althoughseveral studies have been published on PhC, the role of (unavoidable) disorder hasnever been investigated in detail. On one hand, disorder largely hampers practical stud- ies on PhC, on the other, it opens the possibility of studying important fundamental phe- nomena like 3D strong photon (Anderson) localization. Through original 3D+1 parallel codes, we have studied the effects of disorder on the propagation of light inside the sample. The fully vectorial 3D Maxwell- Bloch simulation of self-starting lasing process- es demonstrates that, in the presence of disorder, delocalized Bloch-modes are replaced by Anderson localizations in sustaining stimulated emission processes.
A memory inside an opal.An HPC study on 3D photonic crystals 

Activity (2)

You've already reviewed this. Edit your review.
1 thousand reads
1 hundred reads

You're Reading a Free Preview

Download
/*********** DO NOT ALTER ANYTHING BELOW THIS LINE ! ************/ var s_code=s.t();if(s_code)document.write(s_code)//-->