Welcome to Scribd, the world's digital library. Read, publish, and share books and documents. See more
Download
Standard view
Full view
of .
Save to My Library
Look up keyword or section
Like this
144Activity
0 of .
Results for:
No results containing your search query
P. 1
storia della filosofia quinta

storia della filosofia quinta

Ratings:

5.0

(3)
|Views: 53,830 |Likes:
Published by Gianfranco Marini
Riassunto di filosofia di quinta: i principali autori di filosfia del quinto anno (Fichte, Schelling, Hegel, Schopenhauer, Kierkegaard, Destra e Sinistra Hegeliana, Feuerbach, MARX E IL MARXISMO, ecc.), in una asintesi di 45 pagine. Non sono riusito a risalire all'autore di questo lavoro molto utile e ben fatto, nelle proprietà del documento c'è solo scritto "casa parisi", io ho solo realizzato l'impaginazione e i link ipertestuali. Chiunque sia l'anonimo benefattore, lo faccia sapere che il merito è suo
Riassunto di filosofia di quinta: i principali autori di filosfia del quinto anno (Fichte, Schelling, Hegel, Schopenhauer, Kierkegaard, Destra e Sinistra Hegeliana, Feuerbach, MARX E IL MARXISMO, ecc.), in una asintesi di 45 pagine. Non sono riusito a risalire all'autore di questo lavoro molto utile e ben fatto, nelle proprietà del documento c'è solo scritto "casa parisi", io ho solo realizzato l'impaginazione e i link ipertestuali. Chiunque sia l'anonimo benefattore, lo faccia sapere che il merito è suo

More info:

Published by: Gianfranco Marini on May 29, 2009
Copyright:Attribution Non-commercial

Availability:

Read on Scribd mobile: iPhone, iPad and Android.
download as PDF, TXT or read online from Scribd
See more
See less

07/09/2014

pdf

text

original

 
 APPUNTI
 
DI
 
FILOSOFIA 
I
NDICE
 
1.
 
R
OMANTICISMO E IDEALISMO
 
M
ARX E IL MARXISMO
 
P
OSITIVISMO
CUOLA DI
F
RANCOFORTE
 14.1. Horkheimer  14.2. Marcuse  14.3. Adorno  15.F
ENOMENOLOGIA
1
 
ROMANTICISMO
1.
 
senso di identità nazionale2.
 
mito dell’eroe sconfitto3.
 
natura vista come madre di tutti, è un punto di riferimento4.
 
senso costante dell’infinito5.
 
onnicomprensività
IDEALISMO
(Fichte, Shelling)Si cerca di dare una risposta al problema lasciato aperto dalla filosofia di Kant, ovverol’inconoscibilità del Noumeno. Qual è la relazione che esiste tra Fenomeno e Noumeno?
FICHTE
 Nasce da famiglia estremamente povera e si mantiene facendo il precettore. Segue con interesse lafilosofia di Kant e ne resta ammaliato.1794: prima edizione di “
Dottrina della scienza
” , viene accusato di ateismo ed empietà1807-09: momento di gloria, pubblica “
Discorsi alla nazione tedesca
” dopo la sconfitta prussiananella guerra franco-prussiana e richiama al senso di identità nazionale.In seguito pubblica “
Missione del dotto
”, accusato di empietà, richiama alla funzione sociale degliintellettuali: “fanno la Nazione”.Fichte introduce l’identità indiscussa tra il soggetto conoscente e l’oggetto conosciuto.
Risolve ilproblema del dualismo kantiano nell’Io penso
, modificando però il senso dell’Io penso kantiano.Inoltre porta avanti la Rivoluzione Copernicana: il
problema è l’esistenza stessa sia del soggettoche dell’oggetto
, ad esempio il principio di non contraddizione: A
1
= A
2
= B
Priorità degli elementi dell’Io puro
:1.
 
agire
; l’attività creatrice che determina tutta una serie di altre realtà2.
 
conoscere
; nel momento in cui l’Io si conosce, genera subito un non-Io, cioè una suanegatività, e quindi si crea un limite a sé nel mondo (l’oggetto conoscibile)3.
 
attività morale
; si vuole eliminare il limite posto dal non-Io e raggiungere la libertà.1)
 
Se A
1
è uguale ad A
2
, prima devo affermare l’esistenza di A
1
, ma A
1
da che cosa èoriginato?Fichte risponde che esso è originato da sé medesimo, in quanto il processo di autogenerazione di A
1
è messo in relazione all’essere stesso (A
2
). Sia il soggetto che l’oggetto sono in essere perché siautodeterminano nell’essere. Il soggetto e l’oggetto non sono differenti perché l’azione precede illoro essere, per cui c’è anche una rivoluzione da un punto di vista ontologico.Ager secutum esse esse secutur age
tutto ciò che esiste è successivo ad un’azione
.DIO il Creato
azione (l’essere)
L’Io non viene creato, ma si autoproduce generando l’essere dell’Io
.A = A
Io autogenera essere dell’Io
 
Non esiste niente che sia diverso dall’Io stesso, tutto è compreso nell’Io puro
2)
 
la prima cosa che l’Io puro fa è quella di dire “io sono, esisto”, ma facendo questo sipone un non-Io, cioè qualcosa che lo limita.
L’Io puro riconosce in se stesso un
2
 
, ma siamo sempre nel campo dell’infinito,quindi anche il non-Io è infinitoSe ad esempio consideriamo l’Io puro una sfera immensa, possiamo facilmente capire come il suolimite, cioè il non-Io, sia la superficie. Il mondo concreto, cioè l’oggetto, è il limite che mi pongo.Ne deriva facilmente che l’Io penso e l’oggetto sono uguali.
Io penso = oggetto fenomeno = noumeno
L’Io puro genera quindi degli Io empirici (ad es. l’uomo) a sua somiglianza, perciò ogni personapartecipa alla conoscibilità dell’Io assoluto. Tutti gli Io empirici finiti rientrano nell’Io assoluto.
Io puro = Io empirico
 
non c’è separazione
 Le cose, le realtà materiali sono tutte parte di una totalità assoluta. Fichte si rifà in un certo senso aSpinosa (la Natura è tutto) trasferendo un’idea nota in un mondo idealistico. Non c’è piùdiscrepanza tra Fenomeno e Noumeno, resta solo una differenziazione logica.3)
 
L’ultima attività dell’Io penso è quella morale, per eliminare il limite posto dal non-Io e raggiungere la libertà. Tuttavia l’Io puro non riuscirà mai nel suo intento:
eliminando il non-Io, l’Io puro si autodistruggerebbe in quanto parte integrante di sé
L’attività morale a livello personale è la persona che agisce, lavora, che si dà da fare: il “poltrire”sarebbe un crimine. Bisogna produrre qualcosa imposto dallo Stato:
più io produco + realizzo me stesso
Missione del dotto
La finalità di questo libro è quello di spronare l’uomo a inserirsi in un contesto sociale dovel’attività fondamentale è l’azione, il lavoro.L’attivismo del cittadino è finalizzato ad un tipo di economia autosufficiente; Fichte sostiene chenel popolo tedesco c’è l’orgoglio necessario per ripristinare una nazione di tutto rispetto.
SHELLING
 
Shelling prende spunto dal soggettivismo di Fichte per produrre un filosofia diversa. Egli parte dauna polemica nei confronti di Fichte:
nella filosofia di Fichte c’è un’eccessiva svalutazione di tutto ciò che è la realtà empirica, cioèbutta tutto nel non-Io; ne segue che la Natura è caratterizzata da una negatività di radice
.Shelling rappresenta una revisione dell’idealismo di Fichte per rivalutare l’oggetto pur mantenendoil soggetto.
Propone un processo di graduale realizzazione dell’Io empirico rispetto all’Iopuro
.Secondo Shelling esiste uno spirito (infinito, totale, realtà unica) animato da un processo gradualeattraverso cui manifesta se medesimo nella lenta materializzazione della materia.La Natura è uno spirito che si è realizzato, concretizzato (realtà materiale) in un processo graduale:dalla realtà più bassa fino ad arrivare all’uomo attraverso una consapevolezza di essere spirito.3

Activity (144)

You've already reviewed this. Edit your review.
FrancescoFato liked this
Matteo Spagnolo liked this
Mirko Viviano liked this
AnnaSoff liked this
Idibus liked this
Noemi Pellerito liked this
fabrizioser added this note
Grazie. per fortuna che in rete c'è sempre chi è disposto a condividere...
kynoos liked this
marcobarilla liked this

You're Reading a Free Preview

Download
/*********** DO NOT ALTER ANYTHING BELOW THIS LINE ! ************/ var s_code=s.t();if(s_code)document.write(s_code)//-->