Welcome to Scribd, the world's digital library. Read, publish, and share books and documents. See more
Download
Standard view
Full view
of .
Look up keyword
Like this
2Activity
0 of .
Results for:
No results containing your search query
P. 1
Materiali per lo studio dell'Operazione Cecchetti 15: lettera di Guido Salvini al Vice Presidente del CONSIGLIO SUPERIORE DELLA MAGISTRATURA Carlo Federico Grosso (con annessa dichiarazione di scuse dell'imputato Giorgio Cecchetti), 22 giugno 1998.

Materiali per lo studio dell'Operazione Cecchetti 15: lettera di Guido Salvini al Vice Presidente del CONSIGLIO SUPERIORE DELLA MAGISTRATURA Carlo Federico Grosso (con annessa dichiarazione di scuse dell'imputato Giorgio Cecchetti), 22 giugno 1998.

Ratings: (0)|Views: 39|Likes:
Published by Andrea Carancini
"Il principale risarcimento che mi attendo è in realtà la chiusura di un procedimento per presunta incompatibilità ambientale che è tenuto aperto da oltre due anni e che è giudicato inspiegabile da tutti, dico tutti, gli operatori di giustizia che lavorano, come magistrati e avvocati, presso il Tribunale di Milano e che in questi due anni è risultato purtroppo funzionale, anche se inconsapevolmente, al progetto di rallentamento delle indagini".
"Il principale risarcimento che mi attendo è in realtà la chiusura di un procedimento per presunta incompatibilità ambientale che è tenuto aperto da oltre due anni e che è giudicato inspiegabile da tutti, dico tutti, gli operatori di giustizia che lavorano, come magistrati e avvocati, presso il Tribunale di Milano e che in questi due anni è risultato purtroppo funzionale, anche se inconsapevolmente, al progetto di rallentamento delle indagini".

More info:

Published by: Andrea Carancini on Aug 18, 2013
Copyright:Attribution Non-commercial

Availability:

Read on Scribd mobile: iPhone, iPad and Android.
download as PDF, TXT or read online from Scribd
See more
See less

11/20/2013

pdf

text

original

 
TRIBUNALE CIVILE E PENALE DI MILANO
Ufficio del Giudice per le indagini preliminariMilano, 22 giugno 1998
 AL CONSIGLIO SUPERIORE DELLA MASISTRATURA ROMalla cortese attenzione del Vice Presidente
 
dr. Carlo Federico Grosso
Mi premetto di trasmettere copia del dispositivodella sentenza pronunziata dal Tribunale di Padova con laquale il giornalista Giorgio CECCHETTI e il direttoreresponsabile del quotidiano "La Nuova Venezia" sono staticondannati per la gravissima diffamazione, nei mieiconfronti e nei confronti della Direzione del S.I.S.Mi.,contenuta nell’articolo "L’Ultimo Depistaggio" con ilquale, il 28.10.1995, era iniziata la campagna nei mieiconfronti.Mi preme sottolineare che non si è trattato diun procedimento per diffamazione qualsiasi, ma unprocedimento che riguardava una sofisticata operazione didisinformazione, di cui il giornalista veneziano è statosolo lo strumento, operazione che aveva il fine di darel’avvio al c.d. scontro fra i giudici (in cui io, in realtà,sono stato sempre e solo l’aggredito), a polemiche esterneprive di qualsiasi base processuale (ricordo che nessun attoda me compiuto è stato mai annullato) e quale conseguenzal’affossamento di indagini difficilmente ripetibili.Segnalo che, al termine del 1’istruttoriadibattimentale, il giornalista ha presentato formalmente leproprie scuse, dinanzi alla Corte, nei miei confronti e neiconfronti del gen. Siracusa, riconoscendo il proprio erroree l’importanza del lavoro svolto da questo Ufficio.Per tale ragione ho scelto di chiedere unrisarcimento praticamente simbolico, posto che il finedell’azione giudiziaria da me intrapresa non era certoottenere un rimborso personale, ma dimostrare la gravitàdell’azione di disinformazione che qualcuno aveva ispiratoal giornalista.
1
 
Il principale risarcimento che mi attendo è inrealla chiusura di un procedimento per presuntaincompatibilità ambientale che è tenuto aperto da oltre dueanni e che è giudicato inspiegabile da tutti, dico tutti,gli operatori di giustizia che lavorano, come magistrati eavvocati, presso il Tribunale di Milano e che in questi dueanni è risultato purtroppo funzionale, anche seinconsapevolmente, al progetto di rallentamento dellei ndagi ni.Il mio lavoro, peraltro unanimemente apprezzatoda chi conosce la materia, è terminato ormai da alcuni mesie mi dispiacerebbe, sotto il profilo umano e professionale,dover attendere un’altra estate, tenendo anche presentel'imminente e integrale rinnovo del Consiglio.Allego alla presente copia del verbale diudienza dinanzi al Tribunale di Padova, contenente le scuseformali porte da Giorgio CECCHETTI, e copia del comunicatostampa relativo agli esiti del procedi mento.Ringrazio per lattenzione e porgo i migliori saluti.
6
 
PRESIDENTE - Cecchetti Giorgio è presente, difeso
 
dall'avvocato Pasini. Giua Claudio è contumace,
 
difeso dall'avvocato Pasini. E' altresì presente la
 
Parte Civile, dott. Salvini Guido, con l'avvocato
 
Longo.PARTE CIVILE - Aw. Longo - Vorrei mettere a verbale
 
che dovrò allontanarmi e poi nomino sostituto
 
 processuale l'avvocato Maddalena Chergia.PRESIDENTE - Do atto che mi è stata portata una
 
citazione testi dottor Murgolo: "Si comunica che il
 
dirigente incaricato non potrà partecipare
 
all'udienza in quanto si trova in congedo ordinario".DICHIARAZIONI SPONTANEE DELL'IMPUTATO
 
CECCHETTI GIORGIO: Vorrei chiedere scusa al dottor Salvini e al generale
 
Siracusa per quello che ho scritto soprattutto perché
 
ho capito, nel corso dell'udienza scorsa
 
ascoltandoli, che loro hanno inteso una cosa che io
 
assolutamente non credo, non credevo allora e non
 
credo adesso. E cioè che il dottor Salvini e il
 
generale Siracusa siano dei depistatori. Io questo
 
credevo di non averlo nemmeno scritto, comunque
 
chiedo scusa se così è apparso; depistatori non lo
 
sono, anzi credo che il lavoro che il dottor Salvini
 
ha fatto in questi anni sia stato un lavoro utile. Io
 
 mi sono mosso, il meccanismo che mi ha fatto pensare
 
e scattare di scrivere quell'articolo è che ci sono
 
degli scontri purtroppo che tuttora continuano tra
 
Procura, tra magistrati, etc. ed anche tra forze
 
dell'ordine che hanno rallentato quello che tutti noi
 
vogliamo, e prima di tutto il dottor Salvini, cioè
 
quello di arrivare alla verità su una serie di
 
attentati, di coperture di tutti quei gravi

You're Reading a Free Preview

Download
scribd
/*********** DO NOT ALTER ANYTHING BELOW THIS LINE ! ************/ var s_code=s.t();if(s_code)document.write(s_code)//-->