Welcome to Scribd, the world's digital library. Read, publish, and share books and documents. See more
Download
Standard view
Full view
of .
Look up keyword
Like this
20Activity
0 of .
Results for:
No results containing your search query
P. 1
SHI TRO parte II° - Il bardo del sogno

SHI TRO parte II° - Il bardo del sogno

Ratings: (0)|Views: 679|Likes:
Published by lobeito

More info:

Published by: lobeito on Jun 05, 2009
Copyright:Attribution Non-commercial

Availability:

Read on Scribd mobile: iPhone, iPad and Android.
download as DOCX, PDF, TXT or read online from Scribd
See more
See less

11/14/2012

pdf

text

original

 
SHI TRO
commentario al testo di
Karma Lingpa
“Il profondo Dharma dell’autoliberazionetramite la mente dei pacifici e degli irati” 
Parte II° Il bardo del sogno
Ven. Khenchen Palden Sherab RinpocheKhenpo Tsewang Dongyal Rinpoche
Trad. Thupten Nyima
Mi-lam bardo, il bardo del sogno
Se abbiamo raggiunto una comprensione profonda del bardo dellanascita e della vita, possiamo anche imparare a fare buon uso deltempo speso nel dormire e nel sognare. In tibetano, è ciò che sichiama il
mi-lam
bardo.Secondo gli insegnamenti Vajrayana, il bardo della nascita e dellavita può essere fondamentalmente diviso nell’esperienza del giornoe nell’esperienza della notte. Durante il giorno lavoriamo e siamofisicamente attivi. Di notte ci rilassiamo e il sonno diventa la nostraprincipale occupazione. Anche gli animali seguono questi pattern dicomportamento.Ogni giorno impegnamo il corpo, la voce e la mente in una miriadedi attività. Normalmente, le persone non cercano di coltivare lequalità positive e di accumulare meriti. La maggior parte del temposiamo presi da sentimenti come la gelosia e la competitività, basati
 
sull’ignoranza e l’attaccamento. Questa è la tipologia delle emozionicaratteristica degli esseri umani durante il giorno.Di notte, la maggior parte delle persone va a dormire. Mentresiamo addormentati, i pattern di comportamento seguiti nellagiornata si ripresentano nella nostra mente. Quindi i sogni seguonoi patterns di attività sviluppati durante il giorno. Se tendiamo adessere competitivi o sviluppiamo emozioni come il desiderio e larabbia, queste stesse qualità si presenteranno nel sogno econdizioneranno la nostra esperienza fino al mattino.Il sonno è una parte molto importante delle nostre vite. Come ilnutrirsi, è necessario per il nostro benessere. Quando dormiamo, ilnostro corpo e la nostra parola riposano. Poiché abbiamo bisogno diriposo, le nostre attività esterne cessano. I nostri cinque sensidiventano inattivi: l’occhio non vede, l’orecchio non sente, il nasonon odora, la lingua non assapora e il corpo non è sensibile. Inmolti punti dell’insegnamento del Buddha, il sonno è descritto comeuno stato di ottundimento. Il sonno è anche conosciuto come la “piccola morte”. Le cinque coscienze convergono nella sesta, lacoscienza mentale, dove i sogni hanno luogo. La coscienza mentalevaga nei canali (energetici, ndt) sotto l’influenza delle tendenzeaffettive e così cominciamo a sognare.Nello stato del sogno, ogni cosa che appare è il riflesso dei nostripattern abituali di comportamento. Possiamo cadere da un palazzodi duecento piani, o volare nel cielo senza ali. Possiamo cercaredisperatamente di sfuggire a degli inseguitori, o godere difantastiche delizie. Forse abbiamo vinto la lotteria, o al contrariosiamo disperati per la perdita di milioni di dollari. Qualsiasi cosasperimentiamo nel bardo del sogno avviene interamente entro ildominio della nostra ristretta coscienza e dei suoi patternabitudinari.La maggior parte dei sogni fatti la notte riflette le azioni e leattitudini del giorno: l’accettare e il rifiutare, l’analizzare, il litigare eil combattere – tutti i tipi di emozioni e attività insorgono comefanno di giorno. La nostra mente è trasportata dalle emozionisecondo i pattern abituali, sia che siamo svegli o addormentati. Lamaggior parte dei sogni, forse l’80%, sono correlati alcondizionamento acquisito in questa vita. Circa il 20% è connessoalle vite passate o collegato a qualcosa che non si è ancoramanifestato. Poiché potenzialmente è già in esistenza, la nostra
 
coscienza sottile lo riflette attraverso il sogno. Il 2-3% dei sogni ècollegato al sentiero spirituale e può magari manifestare incontricon buddha e bodhisattva. Quest’ultimo tipo di sogni rafforza lanostra motivazione e incoraggia la pratica dell’amore puro e dellacompassione. Ma non importa quale sia il tipo di sogno, si trattacomunque di esperienze comunicate dalla mente alla mente, per cuiessa è comunque al lavoro anche nel sonno.
mentre giaciamo stupidamente come un cadavere,abbandoniamo la trascuratezza
Guru Padmasambhava usa parole forti per scuoterci e farci rendereconto dell’importanza di sviluppare la presenza mentale e lachiarezza anche nello stato del sogno, proprio perché passiamo unsacco di tempo dormendo. Se viviamo cento anni, infatti, almenoquaranta li passiamo normalmente dormendo. Se approfittiamoanche di questo tempo per praticare, possiamo grandementeaumentare la possibilità di attualizzare un significativo risultato.A questo scopo, gli insegnamenti Vajrayana sullo yoga del sogno ciforniscono un metodo estremamente efficace per espandere lapratica della consapevolezza nello stato del sogno, in modo da nondormire nell’inutile modo ordinario.
entriamo nella sfera naturale dell’attenzione incrollabile
Prepariamoci al sonno coscientemente, mantenendo unamotivazione pura. Abbandonando la trascuratezza, cerchiamo diaddormentarci in uno stato di rilassata attenzione. Comepratichiamo la presenza mentale nel sogno?
riconoscendo i nostri sogni, pratichiamo trasformando l’illusione in luminosità
Per utilizzare il tempo che spendiamo dormendo, dobbiamo perprima cosa riconoscere che stiamo sognando. Questo è l’esercizioiniziale. Il passo successivo è chiamato “trasformare il sogno”, ilterzo è la “moltiplicazione” e il quarto unificare il sogno e la chiaraluce. Riconoscere, trasformare, moltiplicare e unificare il sogno conla luminosità della vera natura; queste quattro sono le applicazioniessenziali dello yoga del sogno.

Activity (20)

You've already reviewed this. Edit your review.
1 hundred reads
1 thousand reads
lobeito liked this
pipponexx liked this
ricciovuoto liked this
aivanhov liked this
renatoc51 liked this
Aurasoma liked this
daddar1 liked this
ezio.gheno liked this

You're Reading a Free Preview

Download
scribd
/*********** DO NOT ALTER ANYTHING BELOW THIS LINE ! ************/ var s_code=s.t();if(s_code)document.write(s_code)//-->