Welcome to Scribd, the world's digital library. Read, publish, and share books and documents. See more
Download
Standard view
Full view
of .
Save to My Library
Look up keyword
Like this
2Activity
0 of .
Results for:
No results containing your search query
P. 1
Segrete di Bocca N. 23

Segrete di Bocca N. 23

Ratings: (0)|Views: 2,618|Likes:
Published by Giorgio Lodetti
Nasce dall’esigenza sempre maggiore di promuovere la giovane Arte contemporanea Italiana, l’esigenza da parte della storica libreria Bocca di Milano di diffondere sempre più capillarmente il proprio notiziario informativo: Le Segrete di Bocca. Quadrimestrale d’attualità artistico e culturale nato nel duemila come inserto della rivista Arte incontro in Libreria, oggi si emancipa da inserto a Rivista indipendente. Forte della distribuzione gratuita ad oltre duemila nominativi di clienti fidelizzati alla Bocca, diffusi sul territorio italiano, specializzati o semplicemente interessati alle arti contemporanee italiane ed internazionali. La Rivista punta su collaborazioni mirate a migliorare i propri contenuti, attraverso l’avallo e il contributo delle Gallerie d’Arte, oltre che a stringere rapporti di collaborazione con strutture organizzative di prima linea presenti sul territorio nazionale. Forte dell’appoggio di oltre trenta collaboratori, tra cui giornalisti e critici d’arte, è oggi possibile far parte di questo nutrito entourage, formatosi in sette anni di attività editoriale. Insieme saremo in grado di dar voce alle più differenti ricerche nel campo dell’Arte Contemporanea Italiana. La Libreria Bocca sempre in prima linea nella promozione, attraverso il vostro contributo, potrà diventare un faro nella nebbia di questo complicato sistema che è l’Arte Contemporanea. Unisciti a questa nuova iniziativa editoriale e collabora con Le Segrete di Bocca, Artisti in Rivista. Per maggiori informazioni contatta Giorgio Lodetti: 338 2966557 oppure via e.mail: giorgio.lodetti@libreriabocca.com
Nasce dall’esigenza sempre maggiore di promuovere la giovane Arte contemporanea Italiana, l’esigenza da parte della storica libreria Bocca di Milano di diffondere sempre più capillarmente il proprio notiziario informativo: Le Segrete di Bocca. Quadrimestrale d’attualità artistico e culturale nato nel duemila come inserto della rivista Arte incontro in Libreria, oggi si emancipa da inserto a Rivista indipendente. Forte della distribuzione gratuita ad oltre duemila nominativi di clienti fidelizzati alla Bocca, diffusi sul territorio italiano, specializzati o semplicemente interessati alle arti contemporanee italiane ed internazionali. La Rivista punta su collaborazioni mirate a migliorare i propri contenuti, attraverso l’avallo e il contributo delle Gallerie d’Arte, oltre che a stringere rapporti di collaborazione con strutture organizzative di prima linea presenti sul territorio nazionale. Forte dell’appoggio di oltre trenta collaboratori, tra cui giornalisti e critici d’arte, è oggi possibile far parte di questo nutrito entourage, formatosi in sette anni di attività editoriale. Insieme saremo in grado di dar voce alle più differenti ricerche nel campo dell’Arte Contemporanea Italiana. La Libreria Bocca sempre in prima linea nella promozione, attraverso il vostro contributo, potrà diventare un faro nella nebbia di questo complicato sistema che è l’Arte Contemporanea. Unisciti a questa nuova iniziativa editoriale e collabora con Le Segrete di Bocca, Artisti in Rivista. Per maggiori informazioni contatta Giorgio Lodetti: 338 2966557 oppure via e.mail: giorgio.lodetti@libreriabocca.com

More info:

Published by: Giorgio Lodetti on Jun 09, 2009
Copyright:Attribution Non-commercial

Availability:

Read on Scribd mobile: iPhone, iPad and Android.
download as PDF, TXT or read online from Scribd
See more
See less

09/30/2012

pdf

text

original

 
Massimo Petrini
     2     0     D     A     N     G     E     L     O     0     6
Progetto1/A le segrete 26-11-2008 12:31 Pagina 1
 
numero
23
         “
Editoriale
Nasce dalla volontà sempre maggio-re di promuovere la giovane Artecontemporanea Italiana,l’esigenza daparte della storica libreria Bocca diMilano di diffondere sempre piùcapillarmente il proprio notiziarioinformativo:Le Segrete di Bocca.La Rivista cerca collaborazioni mirateamigliorare i propri contenuti,attra-verso l’avvallo e il contributo delleGallerie d’Arte,oltre che a stringererapporti di collaborazione con strut- ture organizzative di prima linea pre-senti sul territorio nazionale.Unisciti a questa nuova iniziativa edi- toriale e collaboracon Le Segrete diBocca,Artisti in Rivista.giorgio.lodetti@libreriabocca.com
ArticoliRubricheScritti d’artista
SESTOARTGALLERY
-BarbaraTamburroVIA DEI MARONITI 13/15 - 00187 ROMA
info@sestosensoartgallery.com
DELLA PINA ARTE
-Maria VittoriaP.ZZA DUOMO 11 - 55045 PIETRASANTALU
info@dellapinaarte.com
GALLERIA CERIBELLI
-Arialdo CeribelliVIA SAN TOMASO 86 - 24122 BERGAMO
galleriaceribelli@tiscalinet.it
GALLERIA DANIELA RALLO
-Daniela RalloP.ZZA SANT'ABBONDIO 1- 26100 CR 
info@galleriadanielarallo.com
GALLERIA D'ARTE L'INCONTRO
Erminia ColossiVIA XXVI APRILE 38 - 25032 CHIARI BS
info@galleria-incontro.it
GALLERIA D'ARTE NINO SINDONI
Nino SindoniCSO IV NOVEMBRE 117 - 36012 ASIAGO VC
arte@ninosindoni.com
GALLERIA DELLO SCUDO
Veronica Lao PoggiVIA SCUDO DI FRANCIA 2 - 37121 VER 
info@galleriadelloscudo.com
Redattori:Giorgio LodettiGiovanni SerafiniCollaboratori:Aldo BenedettiDonatella BertolettiAndrea BondaniniMaurizio BottoniGabriella BrembatiGrazia ChiesaFranco ColnaghiGianluca CoronaSara FontanaAngela GoviEmanuele LazzatiAlberto MariCristina MuccioliMariacristina PiantaRoberto PlevanoStefano SodduTestata di:Sergio DangeloQuarta di Copertina opera di:Andrea CeredaIn copertina:“Cronotopo”operadiMassimo Petrini
2
GALLERIA FORNI
-Silvia SchiavinaVIA FARINI 26 E - 40124 BOLOGNA
forni@galleriaforni.it
LIBRERIA GUIDA
-Mario GuidaVIA PORT'ALBA 20/23 - 80134 NAPOLI
libri@guida.it
MdA TODAY
-Beatrica Sibylle Pocock PARK PALACE - 27,AVENUE DE LA COSTA98000 MONTE CARLO - P.DI MONACO
mdatoday@monaco.mc
MICAMERA FOTOGRAFIA DAL XX SECOLO
Giulia ZorziVIA MEDARDO ROSSO 19 - 20159 MILANO
info@micamera.com
NUOVO SPAZIO ARTE CONTEMPORANEA
Loretta TagliaferriVIA CALZOLAI 24 - 29100 PIACENZA
nuovospazio@alice.it
SPAZIO FORNI
-ElisaVIA SANT'ANNA 105 - 97100 RAGUSA
spazioforniragusa@tiscali.it
STUDIO FORNI
-Barbara FrigerioVIA FATEBENEFRATELLI 13 - 20121MILA
NOforni.mi@iol.it
Andare oltre,nell’altro lato delle cose,varcare quella sottile lineache separa idealmente,maanche unisce,ogni polo con il suo opposto,dal cui incontro/scontro nasce,sirivitalizza e si perpetua l’energia.
 Massimo Petrini
Dangelo
proposteper il “nuovo Melzidi italica lingua”
Fotografia:
 tecnica e arte diriprodurre immagini da cuiverranno tratte positiveoritratti magicamente elabo-rati.
1)
Immagine:
figuradei corpiesteriore o interiore percepi- ta mediante la vista o gli altrisensi,rappresentazione men- tale di cosa vera o fittizzia rie-vocata dalla memoria,voltiinterpretati da Petrini.
 Mantide
:figura dal corposnello maniacalmente inter-pretata da Dangelo e attual-mente,non ritratta da Petrini.
1)
= vedi Petrini
Ecce ovo, 2007Radici, 2008Le colonne, 2007
Mostra personale
Libreria BoccaGalleria Vittorio Emanuele II,12Milano8/28 gennaio 2009
Siamo presenti presso
Progetto1/A le segrete 26-11-2008 12:39 Pagina 2
 
Ingegner Prinetti,2007
Traiana:è la “Debacle”,millegessi distesi su una superficieditrenta metri quadratiche narrano di una stri-sciante umanità prigio-niera della propria volut- tà,apoteosi disgregativadi una carne che si con- torce implorante unasacralità annegata inunaossessiva e follesensualità.Quei corpiaggrovigliati e deformatiricordano una scenadell’Inferno dantesco,come
La portadell’Inferno
di Rodin,manon trasmettono mes-saggi plastici di soffertamoralità,bensì hanno ladisperata leggerezza de
Le foglie morte
diPrévert lstruggentevolontà di dettarci leloro ultime volontà,didonarci un soffocato eliberatorio testamento,comunicarci come “lefoglie morte cadono amucchi,come i ricordi e i rim-pianti”e “il mare cancella sulla sabbia ipassi degli amanti divisi”… Anche Greco,come Arturo Martini,si è sottratto aogni retorica,facendo di ognuno di noiun “Palinuro”,attento timoniere dei sen- timenti più urgenti e segreti …
 Aldo Benedetti
Rosso che tendevaalla fluidificazionedella materia,afarne veicoloistantaneo,quasifotografico,di esterrefattostupore (non acaso Rosso dedi-cò gli ultimi annidivita soltanto afotografare le sueopere).Greco èun moderno“Rodin Hood”,“ruba”alla “ricca”eabusata statuariacommemorativa per donare alla scultura“povera”,che nonvuole coprirci di retori-ca,ma svelarci unmondo comune di pul-sioni e passioni:è unambizioso progetto dirivelazione della figuraumana,di “trasfigura-zione alla rovescia”,incui prende forma la tragicaimpotenza di un riscatto,di sottrar-si agli incontenibili e oscuri istinti dellacarne,alla condanna di un destino con- tradditorio,urlato con la stessa intensitàdel capolavoro di Munch.L’ultima gran-diosa opera del Nostro oscilla tra la sto-ria della Cristianità scolpita nel portaledella cattedrale di Reims e l’esaltazione trionfale della paganità della Colonna
P
aolo Schmidlin è stato recentemente alcentro di una movimentata e scandalosapolemica innescata da alcune opere pre-sentate a una mostramilanese,tra cui ilsuo irriverente
 Miss Kitty 
,censurate (!)appena dopo l’inaugurazione,con relativo(masochistico)annullamento della mostrastessa.Le sculture di Schmidlin non passa-no certo inosservate – pensiamo tra l’al- tro alla provocatoria e divertente
PornoQueen
,sicurabestemmia per gli integrali-sti della monarchia britannica – sia per vivacità espressiva e cromatica che per lascelta dei soggetti,sempre in grado di tur-bare le zone più oscure e contrastatedella nostracoscienza.Nello spirito diquesto giornale di dare voce ai veri pro- tagonisti dell’arte,inseriamo di seguito uninteressante scritto di Schmidlin stessoche spiega con grande chiarezza e onestàisuoi punti di vista sulle sue creature difantasia ispirate a scomode realtà.Nessuncritico può essere migliore interpretedell’autore stesso,quando questo sia ingrado di fare egregiamente anche… ilmestiere di critico,come in questo caso.
G. Serafini
L’inevitabile solitudine dell’essere:è unadelle problematiche più evidenti nelmondo contemporaneo.Vorrei che que-sto disagio interiore venisse comunicatodai personaggi delle mie sculture.I lorovolti sono presi dalla strada,dai locali not- turni,dai polverosi salotti di un’anacroni-stica nobiltà agonizzante.Oppure dagliambienti volgari i del cosiddetto “jet-set”,dai “foyer 
dei teatri o dai locali equivocidel sesso a pagamento.Spesso sonoanche ombre riemerse dal cinema holly-woodiano con le sue dive dall’alone mor- tifero.Da questi volti imbellettati traspareil tormento che logora il fragile ego del-l’uomo moderno e la malinconia che locoglie quando avverte la propria debolez-za e la propria dannazione.Come dispe-rata reazione al terrore di vedersi scom-parire,c’è il tentativo di rinforzare un’indi-vidualità che rimane comunque vacua edeffimera;ècosì che la chirurgia plasticache regala una grottesca illusione di gio-ventù,la moda ammiccante e banalmen- te seducente,l’oblio delle sostanze stupe-facenti,dell’alcool e del sesso compulsivo,diventano tutti palliativi per dimenticare il“grande vuoto”che ci attende.Fragiliargini al panico.Ma c’è sempre unmomento in cui la realtà si ripresenta in tutta la sua raggelante verità.E’in questomomento inatteso e destabilizzante di“presa di coscienza”,un istante che èquasi una vertigine,che amo raffigurare imiei personaggi.La scultura
L’ingegner Prinetti
può essere un’operaemblematicaatale proposito.Questo ingegnere di mezza età (simboloperaltro di una sorta di schizofrenia con- temporanea) cerca di riscattare un quoti-diano grigio e frustrante con scintillantinottate da
Drag Queen
,all’insegna di una trasgressione a buon mercato.Ma vieneritratto proprio nell’attimo di agghiac-ciante lucidità in cui l’euforia svanisce;crudeli luci al neon dissipano le inganne-voli penombre della discoteca,e si ritro-va solo con se stesso,con le sue paure eil trucco che comincia a disfarsi.Il suosguardo attonito è uno sguardo interiore,che prende atto dei propri limiti,dellapropria transitorietà;in un solo istanterealizza che il tempo è passato,le aspet- tative sono restate inappagate e i sogni difelicità definitivamente accantonati.Da protagonista spensierato divienespettatore della sua stessa esistenza e delsuo vano affannarsi.“Les jeux sont faits”.Quello che resta è solo una mascheragrottesca di infelicità.
Tempi moderni
Paolo Schmidlin
È
stato entusiasmante osservare l’espres-sione di Ettore Greco di fronte alle statueequestri del Mochi in occasione della suavisita a Piacenza,apprezzarne l’acume concui distingueva la posa vibrante e baroccadi Alessandro dalla ingessata maestositàdi Ranuccio,interpreti di un democraticorevisionismo della funzione scultorea incui già si manifestano le inquietudini dellamodernità.Greco è figlio di Rodin,avver- te la stessa ansia di esprimere la contrad-ditoria grandezza dell’uomo,di scolpirnedannazione e riscatto nello sforzo miche-langiolesco di uscire dai profili del finito,divincolarsi dai limiti della materia,allaricerca di una spiritualità violentata dallacostrizione della carne.Contorsioni di corpi impegnati a liberarsidella pelle come serpenti che si adattanoalle stagioni della vita,prigionieri di un’os-sessione che ci rende avventurieri mutila- ti di un’apparizione breve e sacrilega,come l’uomo di Melbourne di Bacon,guerriero sconfitto avvolto da un urlosoffocato analogo a quello dei Papi diBacon.Greco sa davvero interpretare le sensua-li dissoluzioni baconiane raggiungendoesiti straordinari di un “espressionismoscultoreo”che è conseguenza evolutivadi quell’“impressionismo”alla Medardo
Le ultime voluttà di
Ettore Greco
il….Rodin Hood patavino
3
Tre teste n.1,2008
Progetto1/A le segrete 26-11-2008 16:02 Pagina 3

Activity (2)

You've already reviewed this. Edit your review.
1 thousand reads
1 hundred reads

You're Reading a Free Preview

Download
/*********** DO NOT ALTER ANYTHING BELOW THIS LINE ! ************/ var s_code=s.t();if(s_code)document.write(s_code)//-->