Welcome to Scribd, the world's digital library. Read, publish, and share books and documents. See more
Download
Standard view
Full view
of .
Look up keyword
Like this
1Activity
0 of .
Results for:
No results containing your search query
P. 1
Quaderni della Regione Piemonte 39.pdf

Quaderni della Regione Piemonte 39.pdf

Ratings: (0)|Views: 31 |Likes:
Published by piersilvio
Rivista sulle montagne piemontesi.
Rivista sulle montagne piemontesi.

More info:

Published by: piersilvio on Sep 20, 2013
Copyright:Attribution Non-commercial

Availability:

Read on Scribd mobile: iPhone, iPad and Android.
download as PDF, TXT or read online from Scribd
See more
See less

02/02/2014

pdf

text

original

 
MONTAGNAMONTAGNA
 
Febbraio 2005 n. 39
3 Editor 
 
iale.Il Giro aiuta la montagna.Non solo un evento sportivo5 Giro d’Italia.Maggio 2005 con tre tappespettacolari in Piemonte. Torna il ciclismo epicocon la scalata al Colle delle Finestre6 Colle de
 
lle Fine
 
st
 
re.Tre milioni di europer la valorizzazione ambientale8 Te
 
lefonia mobile.Convenzione con Timper migliorare la copertura del segnale9 Po
 
s
 
te.Salvati 200 uffici di montagna,al via il rinnovo della convenzionetra Poste Italiane e Regione Piemonte10 Bioma
 
s
 
se.Concluso il bando regionale,dodici i progetti finanziati. Cresce la filieralegno-energia in Piemonte14 Squadr 
 
e
 
ore
 
s
 
tali.Gestione managerialedel patrimonio boschivo17 P
 
iemontesi
 
.Compie 50 anni la Cameratacorale La Grangia di Angelo Agazzani22
 
ntinc
 
endio. Aib piemontesi primi in Italiaad ottenere la cerificazione ambientale23 Incendi.Oltre la metà risultano dolosi,ma i boschi continuano a crescereper l’abbandono di prati e coltivi24 Valle Mo
 
s
 
so.La lezione delle alluvioniper rispettare e proteggere l’ambiente25 Paes
 
aggio montano.Premiati i vincitoridel secondo concorso regionaleper la progettazione di qualità29 Guide alpine.Le montagne olimpichedi Cesana ospiteranno il Raduno nazionale30
 
ini di mon
 
tagna. A Cesana la Casache custodisce le produzioni caratteristichedell’Alto Piemonte32
 
ntic
 
hi mobili.L’artigianato della Valle Varaita in una mostra fotografica itinerante
Sommar 
 
io
17
QUADERNI DEL
 
LA REGIONE PIE
 
MONTE/MON
 
TAGN
 
 A - N. 39
Bimestrale a cura dell’assessorato alla Montagna della Regione Piemonte
Direttore responsabileRob
 
er 
 
to S
 
 AL
 
IO- DirettoreCristina RIC
 
 ALDONERedazione Corso Stati Uniti 21, 10128 Torino - Tel. 011/432.1631 - Fax 011/432.3451
assessorato.montagna@regione.piemonte.it
Hanno collaborato a questa edizione: Francesca Angeleri, Paolo Bugnone,Barbara Camusso, Simona Tobia Aut. del Tribunale di Torino . 4184 del 5.5.1990 - Stampa: Arti Grafiche Giacone (Chieri)Copertina - Il “campionissimo” Fausto Coppi, un mito del ciclismo mondiale
59
 
3Febbraio 2005
L’EDITORIALEdell’assessore regionale alla Montagna, Roberto Vaglio
sione dai 500 metri di altitudine di Susasino ai 2.200 del Colle delle Finestre,concentrati in un pugno di chilometri distrada in terra battuta e la discesa, a preci-pizio su Pourrieres, per poi riarrampicarsifino ai 2.000 metri di Sestriere. L'anticastrada militare che collega le Valli dellaDora e del Chisone ritorna così prepoten-temente all'attenzione con il patrimoniodi cultura, storia e di tradizioni che le èpropria.Su quei monti 249 anni prima combatte-rono i soldati del Piemonte vittoriosi sul-le truppe francesi del generale Belislenella battaglia dell'Assietta. Un piccolonumero di uomini eroici che sulle trinceeobbedirono all'ordine di non muoversi emeritarono così il glorioso soprannome,che da allora fregia noi piemontesi: "bo-gianèn!". Quei colli videro il "gloriosorimpatrio" dei valdesi dall'esilio svizzero,
I
l Giro d'Italia evoca imprese sportived'altri tempi. Atleti che giganteggianonella storia dello sport moderno, per-corsi di montagna che sono entrati nel-l'immaginario collettivo di folle di appas-sionati. Il Piemonte, che ospiterà nel 2006le Olimpiadi invernali e che già ora è allaribalta dell'interesse sportivo mondiale,aveva il dovere di proporre una tappa epi-ca, un itinerario affascinante ed aspro co-me le nostre montagne, un luogo legatoalla nostra storia ed agli eventi olimpici,dove si determinerà la classifica finale delGiro.Questo semplice ragionamento ha con-dotto Franco Blanc, vice sindaco di Us-seaux in Val Chisone, a proporre la tappadel Colle delle Finestre, poi fortementesostenuta presso gli organizzatori dal pre-sidente della Regione Ghigo e dal nostroassessorato alla montagna. Una progres-costituirono le vie di collegamento tra levalli del regno di Cozio e tra i territori go-vernati dagli Escartons. Quanta storia!I campi del Pian dell'Alpe, che fino al-l'anteguerra biondeggiavano di segalematura. I pascoli grassi del versante mea-nese con il loro carico di vacche e quellimagri dal Colle della Vecchia fino alGran Serin. E le greggi di pecore e capre,le malghe dove anche d'estate i camini fu-mano per riscaldare la cagliata. Sono lanostra tradizione agroalimentare, quellache ha consentito la sopravvivenza di tan-te generazioni di nostri progenitori e lalenta sedimentazione dell'antica culturaalpina.Ecco cosa rappresenta, per noi "montana-ri", questa tappa del Giro d'Italia. Altri ve-dranno solo paesaggi emozionanti, vallistupende e il magnifico gesto atletico. Ioinvece vedrò Elda Venturino, che da sem-pre sale al suo alpeggio percorrendo quo-tidianamente chilometri di strada disa-strata, che con suo marito Ignazio alle Fi-nestre ha allevato Angela e Silvio, ha pro-dotto il formaggio che poi avrebbe ven-duto nei mercati della Valle di Susa. El-da, che quando incontro in inverno, inbassa valle, mi dice: "Non vedo l'ora chearrivi maggio per tornare su". E sua figliaAngela che presto si sposerà perché "…finalmente ho trovato un marito che miconsentirà di passare primavera, estate eautunno all'alpeggio. Perché è lì che vo-glio far crescere i miei futuri figli".Vedrò i volti di chi lavora sulle nostre Al-pi, nella convinzione che gli eventi spor-tivi olimpici, i lavori di messa in sicurez-za della strada del Colle delle Finestre,l'impegno di tutti gli amministratori perconsentire il passaggio della carovana delGiro d'Italia rappresentano il giusto rico-noscimento alle loro scelte di vita per farvivere la montagna.
Quaderni |MONTAGNA 
Il Giro aiut
 
a la montagna
NON SOLO UN EVENTO SPORTIVO

You're Reading a Free Preview

Download
scribd
/*********** DO NOT ALTER ANYTHING BELOW THIS LINE ! ************/ var s_code=s.t();if(s_code)document.write(s_code)//-->