Welcome to Scribd, the world's digital library. Read, publish, and share books and documents. See more
Download
Standard view
Full view
of .
Look up keyword
Like this
1Activity
0 of .
Results for:
No results containing your search query
P. 1
I Cinque Pilastri e Altri Precetti

I Cinque Pilastri e Altri Precetti

Ratings: (0)|Views: 9|Likes:
Published by Federica Zaniboni

More info:

Published by: Federica Zaniboni on Sep 30, 2013
Copyright:Attribution Non-commercial

Availability:

Read on Scribd mobile: iPhone, iPad and Android.
download as PDF, TXT or read online from Scribd
See more
See less

11/21/2014

pdf

text

original

 
1
I cinque pilastri dell’Islâme altri precetti
 Appunti n. 29 del Prof. Amedeo Paolucciwww.amedeopaolucci.it
Gli atti del culto
Un detto del Profeta afferma che l'Islâm è costituito principalmente dacinque cose:1. la professione di fede (Shahada)2. la preghiera (Salat)3. l'elargizione dell'elemosina (Zakat)4. l'adempimento del digiuno (Ramadan) e5. il pellegrinaggio (Hajj)Questi vengono definiti i
pilastri
dell'Islâm (
arkanal-Islâm
).
Laprofessionedi fede(shahada)
"
Attesto che non vi è divinità all'infuori di Dio e che Muhammad è il suomessaggero
".La formale espressione di questa formula viene riconosciuta da tutte lescuole giuridiche come l'espressione di appartenenza all'Islâm.Queste due proposizioni sono le verità di fede imprescindibili per unmusulmano e vengono ripetute continuamente dagli appartenenti allaUmma.
Lapreghiera(salât)
La preghiera rituale compiuta secondo modalità precise si chiama
sal
â
t
, esi distingue dalla preghiera libera e spontanea che ogni fedele puòrivolgere a Dio in ogni momento.Il Corano ingiunge l'obbligo della preghiera senza precisarne le modalità...la frequenza giornaliera e gli orari sono indicate nella Sunna.La presenza di spirito del fedele è naturalmente essenziale nella preghieraobbligatoria che la Sunna fissa quotidianamente in numero di cinque:
 
2
1. all'alba (al-fajr)2. a mezzogiorno (ad-zuhr)3. a metà pomeriggio (al-‘asr)4. al tramonto (al-maghreb)5. un’ora e mezza dopo il tramonto (al-‘isha)La successiva giurisprudenza ha sviluppato una vera e propria scienza delcalcolo del momento in cui compiere la preghiera.Spesso, in passato, si è usato il cerchio indiano, una meridiana piantata interra, per stabilire l'ora esatta ma, la maggioranza dei musulmani, ingenere, si affida a metodi più empirici e approssimativi.Nei paesi musulmani l'orario d'inizio di ogni preghiera viene scanditodall'appello (
adhan
), il richiamo alla preghiera lanciato dal
muezzin
dall'altodel
minareto
suona così:"
Dio è più grande (Allah akbar - 4 volte ) Attesto che non vi è divinitàall'infuori di Dio e attesto che Muhammad è l'inviato di Dio, venite allapreghiera, venite alla beatitudine, Dio è più grande, non vi è divinitàall'infuoridiDio
". All'alba si pronuncia anche "
lapreghieraèmegliodelsonno
".I fedeli si recano alla
moschea
in stato di purità (impurità minori sonomacchie di vino, sangue, urina - impurimaggiori sono sperma e,mestruazioni).Ci si lava in modo più o meno approfondito a secondo del grado di impuritàe ci si orienta verso la Mecca (
qibla
) che nelle moschee è indicata dal
mihrab
, una sorta di nicchia nel muro.Tutte le scuole giuridiche sono piuttosto tolleranti riguardo all'orientamento,che può essere anche approssimativo.In quanto luogo di preghiera la moschea non ha elementi indispensabili. Èinfatti possibile pregare anche all'aperto, o dentro una casa qualsiasi,purcil terreno sia delimitato da qualche oggetto (tappeto, stuoia,mantello, sassi) e sia puro.La preghiera, guidata
dall'imam
, di solito il fedele più anziano o il piùistruito, si svolge attraverso 4 serie di movimenti (ciascuna serie è chiamata
rak'a
).Prima in posizione eretta si pronuncia
Allah akbar
(è la fase detta del
 Takbir
), poi si recita la prima sura del Corano, l'aprente, e una sura ascelta, poi ci si inchina e, dopo essere ritornati nella posizione eretta, ci siprostra.
 
3
Ci si siede sui talloni e ci si prostra ancora.Poi dopo diverse recitazioni ci si rialza, si guarda a destra e a sinistra e sipronuncia la formula “
la pace sia su divoi, e la misericordia diDio e le suebenedizioni
”. Abbreviazioni e facilitazioni sono previste per i viaggiatori.Oltre alle 5 preghiere giornaliere, il venerdì (che non è il giorno di festacome spesso si crede), c'è la
preghiera collettiva
, si lascia il lavoro e ci siaggrega in moschea dove, talvolta, i sermoni assumono una valenzapolitica importante.Il calendario musulmano prevede anche due festività annuali (la festa deisacrifici e la rottura del digiuno), in questi giorni la preghiera è collettiva,come per il venerdì, ma è celebrata all'aperto in grandi campi allestiti per l'occasione.Vi sono preghiere supplementari che vengono regolate da ogni scuolagiuridica in modo diverso e variano anche da paese a paese.
L'elemosinarituale(zakat)
"...guai a coloro che pregano e dalla preghiera sono distratti, che lacompionoperfarsivederedaglialtrierifiutanol'elemosina!"
(Cor. 107, 1-7).La
zakat
(purificazione), l'elemosina a favore dei poveri e dei bisognosi, ècalcolata con precisi parametri ed è il modo per purificare il patrimoniopersonale, altrimenti ritenuto impuro.In questo senso non è una elargizione spontanea (che in arabo vienedefinita
sadaqa
).In ogni caso, sia che si tratti di
zakat
che di
sadaqa
, ciò che conta è labuona intenzione e la consapevolezza che è necessario mettere un frenoalla cupidigia e all'avarizia degli uomini.I beni sottoposto alla zakat devono essere stati guadagnati lecitamente edevono essere stati posseduti da almeno un anno.Inoltre è stabilito un minimo imponibile (
nisab
) al di sotto del quale la tassanon viene applicata.Ma quali sono i beni su cui si deve applicare la
zakat
, e in che misura?

You're Reading a Free Preview

Download
scribd
/*********** DO NOT ALTER ANYTHING BELOW THIS LINE ! ************/ var s_code=s.t();if(s_code)document.write(s_code)//-->