Welcome to Scribd, the world's digital library. Read, publish, and share books and documents. See more
Download
Standard view
Full view
of .
Save to My Library
Look up keyword
Like this
1Activity
0 of .
Results for:
No results containing your search query
P. 1
Gazzetta Ufficiale del Regno d'Italia

Gazzetta Ufficiale del Regno d'Italia

Ratings: (0)|Views: 19 |Likes:
Published by n3k0sys
Anno 1913 Roma
Martedì, 28 ottobre
Numero 251
Anno 1913 Roma
Martedì, 28 ottobre
Numero 251

More info:

Published by: n3k0sys on Oct 08, 2013
Copyright:Attribution Non-commercial

Availability:

Read on Scribd mobile: iPhone, iPad and Android.
download as PDF, TXT or read online from Scribd
See more
See less

04/07/2014

pdf

text

original

 
Gazzetta
flicia
e
DEL
REGNO
DITAL1A
Ano
1918
Roma
-
artedì,
28
ottobre
Numero
251
DIREZIONI
Si
pubblica
inRoma
tutti
i
giorni
non
festivi
A3IMÏÑÏŠÌ'RAZIONE
Corso
VittorioEmanuele.
209-Te.
I1-31
Corso
Vittorio
Emanuele,
209-
Tel.
75-95
Ammnaxnen
Inswer-:z:1oni
In
Roma,
presso
PAmmnistrazione:
anno
L.
Esa
semestreL.
29:
trimestre
L.
O
Atti
giudiziari
..
.
.
L.
Otä
>
a
domteillo
e
ne
Regno:
>>
ser
>>
ses
>>
so
Atri
annunz
..
..
..
..
o.ao
per
orni
IInes
o
spazio
41
Naeau
Per
gli
Stata
del
Utdone
o
t
si
aggiurgo
le
tasse
post
I
'
''
Dirigere
le
e
e
sÛaz
an
ins
amenta
ala
d'.!!
ahkonamenti
si
prendono
presso
l'
Ammnisrazone
e
gli
Ufael
Per
le
modalità
delle
riohneste
d'
inserzioni
vedansi
le
avvertense
in
ggggg
¡¡
rgggg
postalis
deeorrone
da
20
d'egni
somo,
degli
annunz.
Un
numero
separato
in
Roma
ent.
RO
-
elReano
cent.
få
-
rrerato
in
Roma
cent.
20
-
el
Regno
cent.
SO
-
k
Estero
eent.
35
Se
it
giornale
si
compone
d'oltre
16
pagine,
il
pre::o
aumenta
proporzzonatamente,
ISOMMARO
Parteufheiale.
Leggi
e
dooreti
:
B.
dooreto
n.
1193
riguardante
le
norme
per
la
prima
attuazione
degli
organici
dell'
Ammnistrazione
esterna
delle
gabelle
-
.
decreto
n.
1215
col
quale
viene
.getituita
presso
il
Mmsterodella
marina
una
Commissione
consultiva
per
l'esame
delle
forniture
d
particolare
impor-
tanza
economica
-
R.
decreti
nn.
1218,
1220
e
1225
ri.
|lettenti:
Assegnazione
delmutuo
dacontrarsi
dal
comune
di
Jifessina
-
nposixtone
d
servitie
militari
-
rezione
in
ente
morale
-
amera
dei
deputati:
Avviso
-
inisteri
delPinteno
e
delle,
poste
a
4ei
telegrafi:
Disposizioni
nee
personali
dipendenti
-
inistero
deltesoro
-
irezione
ge.
nerale
del
debito
pubblico:
Rettifiche
d'intestazione
-
ire-
zione
generale
del
tesoro
:
Avviso
-
rexxo
del
camólo
pei
cer-
ifgesif
di
pagamento
dei
dati
doganali
d'importazione
-
mninterodi
agricoltura,
industria
e
oommercio
-
Ispetto-
rato
generale
del
commerolo:
Media
dei
corsi
dei
consolidati
ÿ¿¢gogiati
e
contan‡inel;¢
egrie
Borsedel
Regno.
Parte
non
ufheiale.
Diario
estero
-
lezioni
politiche
-
alla
Libia
-
ronaos
it:nilans
-
elegrammidell'Agenzia
ßtefani
-
ollettino
meteorloo
-
nsersioni.
Visto
l'art.
2
della
predetta
legge
con
la
qualo
ò
di-
sposto
che
siano
stabilite
con
decreto
Reale
le
norme
che,
nella
prima
attuazionedelle
citate
tabelle
orga-
niche,
saranno
da
osservare
per
l'assegnazione
de11'at,
tuale
personale
nei
nuovi
ruoli
Sentito
il
Consiglio
di
Stato
;
Udito
il
Consiglio
del
ininistri
;
Sulla
proposta
e'l
Nostro
mnistro,
segretarica
di
Stato
per
le
Ana"ze
;
Abbiamo
decretato
e
decretiamo
:
Art.
1.
Nella
prima
attuazionedei
ruoli
organici
portati
dalle
tabelle,
A,B,
C,
DeE
annesse
alla
legge
del
5
giugno
1913,
n.
541,
sa..
ranno
osservatele
seguenti
norme
per
l'assegnazione
del
personale
attuale
nei
nuovi
ruoli.
Personale
delle
dogane.
*
Art.
2.
Gli
attuali
direttori
di
dogana
delledue
classi
costituiranno
la
classe
unica
dei
direttori
di
dogana
nella
quale
saranno
inscritti
inordinedi
anzianità.
Art.
3.
I
vice
direttori
di
dogana
saranno
nomnati
per
merito
fra
gif
ttuali
commssari
di
la
categoria,
sentito
il
Consiglio
d'ammini-
P
A
RTEUTF
I
C
I
A
LE
·¿rgoge
saranno
collocati
nel
n
OVO
grado
secondo
la
rispettiva
G
E
I3ECBsETI
ggg
¿¢lla
raccolta
'u
ciale
delle
18904
e
dei
decregi
dell
se
enteE
I
ELE
III
olontà
dellaliazlone
per
grazia
di
Dio
op
onale
don'Amministra-
y•18
i
ynon
organici
al
peratati
dane
tabelle
A,B,
z•ione
estema
delle
g
Alegge
del
5
giugno
1913,
nu-
G,
D
ed
E
annesse
waro
641:
Art.
4.
Gli
attuali
commissari
dila
categoria
di
la
classe,
i
(luali
non
facciano
passaggio
ad
altro
grado,
saranno
nominati
is'pettori
dila
classe
in
ordinedi
anzianita.
I
posti
di
ispettore
di
la
classe
che
resteranno
Vacanti
saranno
coperti
con
promozione
per
anzianità,
degli
attuali
commssari
dila
categoria
2a
classe,
che
non
faccianopassaggio
ad
altro
grado.
Art.
5.
*
I
posti
di
ispettore
di
26
classe
saranno
assegnati,
per
ordine
di
anzianitA,
agli
attuali
commissari
di
la
categoria,
2a
classe,
che
non
siano
nomnati
ispettori
di
la
classe
per
effetto
dell'articolo
preceu
dente
o
non
abbiano
conseguito
la
nomna
ad
altro
grado,
nonche
ai
vincitori
del
concorso
por
i
posti
di
commissario
di
14
categorig
 
6670
GAZZETTA
UFFICIALE
DEL
REGNO
D'ITALIA
2a
classe,
compresi
nella
graduatoria
approvata
con
deoreto
Mini-
storiale
29
agosto
1909,
n.
15,962,
i
quali
non
abbiano
ancora
con-
seguita
la
nomna
al
detto
posto.
Col
passaggio
di
detti
commissarial
nuovo
grado
di
ispettore,
cessa
la
riserva
di
anzianità
alla
quale
era
statasubordinata
la
no-
mna
degli
stessi
commssari.
Entro
il
limite
del
numero
dei
posti,
nel
nuovo
grado
di
com
missari,
che
a
sensi
del
seguente
art.
7,
vengano
coperti
con
la
no-
mna
a
detto
grado
degli
attuali
commssari
di
la
categoria,
po-
tranno
essere
nomnati
a
scelta
ispettori
di
2aclasse
gli
attuali
com
mssari
di
2a
categoria
e
gli
ufficiali
già
dichiarati
idonei
per
tale
grado
compresi
nella
graduatoria
approvata
con
decreto
Ministe-
riale
9
aprile
1910,
n.
5396,
i
quali
a
giudizio
del
Consiglio
d
am
ministrazione,
risultino
possedere
eccezionali
requisiti
d
merito
per
tale
nomina.
In
questo
caso
gli
attuali
commssari
di
2a
categoria
saranno
collocati
nel
ruolo
degliIspettori
secondo
laloro
anzianitå
di
grado
o
gli
Pfliciali
idonei
al
grado
di
commssario
di
2a
cate-
goria
dopo
quelli
gik
idoneial
grado
di
commssario
di
la
cate-
goria.
Art.
6.
I
pos¾
di
isp
4tore
di
2a
classe
che
resteranno
vacanti
saranno
conferitt
per
un
quarto
ai
vincitori
di
concorso
mediante
esame
per
meritodistinto,
al
quale
saranno
ammessi
tutti
gli
impiegati
che,
dall'articolo
3
del
regolamentoapprovato
con
R.
decreto
27
novemro
1910,
n.
896,
erano
fino
ad
ora
ammessi
agli
esami
per
commissario
di
la
categoria,
e
per
gli
altri
tre
quarti,
seguendo
l'ordine
di
anziani.à,
a
coloro
che
senza
risultareVincitori
del
con-
corso
11
merito,
a')bianonello
stesso
concorso,
o
nell'esame
diido-
neità
da
bandirsi,
conseguito
I'idoneità.
Le
morlalità
e
i
programmi
saranno
stabiliti
nel
regolamento
da
compilre
in
oLbedienza
del
disposto
dell'articolo
3
della
legge
che
approva
inuovi
ruoli
organici.
I
uneto
i
del
concorso
per
merito
distinto
saranno
inscritti,
se-
condo
l'eine
dei
rispettivi
punti
di
merito
prima
dei
vincitoridel-
l'esama
por
semp1
ee
idoneità
i
quali
saranno
inscritti
dopo
iprim
in
ordino
di
anzia.wità,
in
conformtà
dell'ultimo
alinea
dell'art.
5
del
testo
unco
delle
leggi
sullo
stato
giuridico
degliimpiegati
c-
vih
ap
provato
con
R.
decreto
28
novembre
1908,
n.
693.
I
posti
non
coperti
dai
vineitori
del
concorso
permerito
distinto
saranno
conferiti
ai
promovibili
per
Idoneità.
Art.
7.
I
colamisstri
d
e
classe
saranno
nomnati:
a)
mediante
scelta
fra
gli
attuali
commssari
d
la
categoria,
la
classe,
sentito
11
Consiglio
d'amministrazione;
b)
mediante
promozione
in
ordine
di
anzianitå
degli
attuali
commissari
di
ta
categoria.
Gli
attuali
cominissari
di
la
categoria,
la
classe,
nomnati
com
missaridella
nuos
a
categoriaunica,
vi
saranno
inscritti
per
primi
secondo
11
rispettuo
ordine
d
anzianitå.
I
posti
di
corin
tssario
di
2aclasse
saranno
conferiti
-per
ordine
di
anzianità
aga
attuali
commissari
di
2a
categoria
che
non
ab-
biano
conseguita
'a
nomna
a
commissari
di
la
classe
o
a
ispettori
e
agli
u
iciali
che
per
merito
d'esame
avevano
g
acquistato
il
di-
ritto
alla
nomna
a
commssario
di
2a
categoria.
Gli
utliciali
i
quali,
avendo
g
acquistato
questo
diritto,
non
con-
seguano
promozione
con
la
prima
attuazione
del
nuovo
organico,
conservano
il
dirntoalla
nomna
a
commissariodi
2a
classe.
Art.
8.
I
posti
dei
capi
contabili
d
la
classe
saranno
conferiti
per
an-
zianità
agli
attutit
ricevitori,
cassieri
e
magazzinieri
dila
classe.
Ala
Sa
classe
di
i
capi
contabili
saranno
assegnati,
in
ordine
di
anzianità,
gli
attu
eli
ricevitori,
cassieri
e
magazzinieri
dila
classe
che
non
conseguaño
la
promozione
a
capi
contabili
dila
classe.
I
posti
che
resteranno
vacanti
nella
2a
classe
del
capi
contabiIi
saranno
coperti
con
promozione
per
merito,
sentito
il
Consiglio
di
amministrazione,
dagli
attuali
ricevitori,
eassieri
e
magazzinieri
di
2a
classe,
che
saranno
collocati
nel
nuovo
grado
secondo
la
rispet-
tiva
anzianitå.
11
numero
dei
posti
dei
capi
contabili
delle
dueclassi
sarà
ripar.
tito
in
ricevitori
capi,magazziniericapi
e
cassieri
capi
con
decreto
del
mnistro
delle
finanze.
Art.
9.
Gli
attuali
contabili
di
2a
classe
che
non
avranno
conseguito
la
promozione
a
capi
contabili
di
2a
classe
saranno
collocati
in
ordine
di
anzianità
nella
prima
classe
dei
contabili.
I
posti
che
resteranno
ancora
vacanti
nella
la
classe
sarannoco-
perti
mediante
promozione
peranzianità
degli
attuali
ricevitori,
cassieri
e
magazzinieri
di
36
classe.
Con
promozione
per
anzianità
degli
attuali
ricevitori,
cassieri
di
4a
e
5a
classe,
saranno
coperti
i
posti
che
si
renderanno
vacanti
nella
2a
e
3a
classe
dei
contabili.
I
posti
di
contabili
di
3a
classe
che
resteranno
scoperti
dopo
Io
promozioni
di
cui
sopra
saranno
conferiti
per
merito
d'esame,
al
quale
saranno
ammessi
gli
ufficiali
di
3a
classe
e
gli
uffleiali
ag-
giunti,
i
quali
dicharino
di
prestare
la
prescritta
cauzione
e
gli
aumenti
di
cauzione
richiesti
per
la
ulteriore
carriera
contabile.
Le
modali
ed
il
programma
saranno
stabiliti
nel
regolamento
da
compilare
in
obbedienza
del
disposto
dell'art.
3
della
legge
che
approvò
i
nuovi
ruoi
organici.
Il
numero
dei
posti
di
contabili
delle
3
classi
sarà
ripartito
in
ricevitori,
magazzinieri
e
cassieri
con
decreto
del
mnistro
delle
finanze.
Art.
10.
Gli
attuali
ufficiali
saranno
collocati
nelle
classi
degli
ufficiali
e
uffleiah
aggiunti
stabilite
dal
nuovo
organico,
secondo
la
loro
an-
zianità
di
stipendio.
·
Gli
attuali
ufliciali
che
con
l'attuazione
del
nuovo
organico
non
troveranno
collocamento
nella
3a
classe
degli
ufficiali
saranno
col-
locati,
in
ordine
di
anzianità,
nelle
nuove
classi
di
ufficiali
aggiun-
ti,
col
titolo
onorifico
di
uffleiale.
I
posti
che
resteranno
vacantinella
2a
classe
degli
ufficialiag-
giunti
saranno
coperti
con
lanomina
a
tale
grado
degli
attuali
vo-
lontari
i
quali
pure
acquisteranno
il
titolo
onorifico
diufficiale.
Art.
11.
A
coprire
1
posti
di
aiutanti
principali
sarà
provveduto
con
le
norme
che
verrano
stabilite
dal
regolamento
da
emanare
in
virtàdell'art.
3
della
legge.
Fino
a
quando
non
siano
interamente
coperti
i
posti
di
aiutante
principale
il
numero
det
posti
vacanti
sark
portato
in
aumento
a
quello
fissato
dal
ruolo
organico
per
gli
aiutanti
d
4a
classe.
Art.
12.
Ai
posti
diaiutante
delle
quattro
classi
saranno
inscritti
in
or-
dmedella
rispettiva
anzianità
nello
stipendio
attuale
e
in
modo
da
conseguire
stipendio
eguale
a
quello
di
cui
sono
attualmente
for-
niti
o
che
lo
ecceda
di
non
più
di
500
lire:
a)
gli
attuali
aiutanti
di
dogana;
b)
i
verifleatori
e
verificatori
meccanici
in
servizio
de11e
tasse
difabbricazione
i
quali,
in
seguito
a
giudizio
del
Consiglio
di
amp
ininistrazione,
siano
dichiarati
non
idonel
a
prestareutile
servizio'
tecnico
in
qualità
di
verificatore;
gabellec)
gli
attuali
commessi
in
servizio
dei
laboratorî
chimci
delle
cor
o
I
a
g
ar
andini
tni
iutanh
4
claCe
sal
daileiali
del
e
compresi
nella
graduatoria
etto
postodicembre
1909,
n.
22,056,
approcon
deereto
Minigen'ge
p
Art,
13.
A
coprire
i
Posti
aggiunt¡
col
nuoYo
organico
a118
Ja
classe
degli
 
GAZZETTA
UFFICIALEDEL
REGNO
DTTALIA
0671
agentisubalterni
sara
provveduto
con
promozione
per
anzianitàfra
gli
attuali
egenti
subalterni
d
2a
clásse.
Personale
in
servi%o
deRe
taned
f1bbricazione.
Art.
14.
Gli
elettrotecnici
capi
sono
nomnati
con
promozione
per
merito
distinto
il
Gonsiglio
d'ammnistrazione,
fra
gli
attuali
elettricisti
di
la
e
ta
classe,
che
saranno
collocati
nel
nuovo
grado
secondo
la
rispettivA
anzianità.
Gli
attualielettricisti
non
promossial
grado
di
elettrotecnici
capi
saranno
nomnati
elettrotecnici
o
assegnati
alle
rispettivo
classi
in
ordine
di
anzianità.
Art.
15.
A
coprire
i
posti
diverificatore
capo
sara
provveduto
con
le
norme
the
verranno
stabilite
dal
regolamento
da
emanare
in
virtú
del-
I'art.
3
della
legge.
Fino
a
quando
non
siano
interamente
coperti
i
posti
di
verifica-
toi•ð
'öspo
dila
e
2aclasse
il
numero
dei
posti
vacanti
sarà
portato
in
tali'onto
a
fluello
àssato
l
ruolo
organico
per
i
verificatori
di
¿a
classe.
Art.
16.
I
posti
di
verificatori
delle
varie
classi
saranno
coperti,
secondo
l'ordine
di
anrdanità,
dagli
attuali
vorincatori
e
verificatori
mecca-
nici
che
non
facciano
passgggio
al
ruolo
degli
aiutanti
doganali
in
virtù
del
procedento
art.
Ik.
L'attuolo
meccanico
appartenente
al
ruolo
del
personale
dei
la-
boratori
chimici
delle
gabelle
sara
nomnatoverificatore
di
3a
classe
e
prenderà
posto
nella
classestessa
dopo
tutti
i
verificatori
e
veri-
floatori
meccanici
che
vi
siano
inscritti
at
scusidel
procedente
comma.
Personale
superiore.
Art,
17.
Ñella
prima
attuazione
dei
nuovi
ruoli
organici
uno
degli
ispet-
tori
superiori
delle
gabelle
di
la
classe
sarà
nomnato
a
scelta
fra
gli
ispettori
e
ingegneri
capi
di
la
classe
degli
ufIlci
tecnici
difinanza
o
prenderàposto
secondo
l'ordine
di
anzianità
dello
sti-
pendio
attuale,
fra
gli
ispettori
superiori
delle
gabelle
di
la
classe.
11
dii·ettoredell'uðlcio
tecnico
delle
dogane
prenderà
pure
posto
nel
ruolo
degli
ispettori
dila
classe
in
ordine
di
anzianità
dello
stipendio
attuale.
Gli
attuali
ispettori
superiori
delle
gabelle
di
2a
classe
che
Ven-
gono
confermati
nel
grado
e
i
due
di
nuova
nomna
da
scegliersi,
secondo
le
disposizio,ai
della
legge,
fra
gli
ispettori
e
ingegneri
capi
degli
uffloi
tecnici
di
finanza,
saranno
collocati
nella
classo26
del
nuovo
ruolo
di
ispettbrisuperiori
secondo
la
rispettiva
anzianità
dello
'stipendio
attuale.Personale
del
catasto.
Art.
18.
Nella
prima
atttiazione
della
tabella
organica
C,
annessa
alla
legge
5
giugno
1913,
n.
541,
le
promozioni
ai
quattro
posti
di
ispettori
od
ingegn'oro
capi
dila
classe
di
nuova
istituzione,
saranno
fatte
a
scelta,
o
olo6
senza
riguardo
all'ordine
di
anzianita,fra
gli.inge-
Inericapi
di
Sa
classe
sentito
11
Consiglio
d'atuministrazione.
Collo
stesso
criteriosi
conferiranno
i
quattro
posti
risultanti
di
En
äré
capo
di
2a
classe
fra
gli
ingegneri
dila
classe.
Personale
dei
laboi'atorî
chmci.
Art.
19.
I
posti
aggiunti
nelle
due
classi
di
chmci
principali
saranno
loperti
con
promozione
per
anzianità
degli
attuali
chmci
princi-
)ali
di
2*
e
clisse.
Alle
nomine
_dì
chimici
principali
di
3acsse
sarà
provveduto
con
le
norme
attualmente
in
vigore
del
regolamento
approvato
con
R.
decreto
27
novembre
1910,
n.
896.
Con
promozione
peranzianità
degli
attualichmci
sarà
provve-
duto
a
coprire
i
posti
delle
tre
classi
di
chmci.Gli
operai
in
servizio
dei
laboratorichimci
saranno
confermati
nella
rispettiva
classe
o
promossi
per
anzianità
fino
a
coprireposti
che
fossero
vacanti
nelle
classi
superiori.
Ordiniamo
cito
il
presento
decreto,
munito
del
sigillo
dello
Stato,
sia
inserto
nolla
raccolta
ufficiale
delle
leggi
e
dei
decreti
del
llegno
ti'italia,
mandando
a
chiunque
spotti
diosservavio
o
di
furio
osservare
Dato
a
San
Rossore,
addì
15
settembre
1918.
VITTORIO
EnfANUELE.
GIOLITTI
-
ACTA.
Ÿisto,
Il
guardasigilli:
FINOCCHIARO-APRILE.
Il
neuero
1215
della
raccolta
ufficiale
dege
leggi
¢
dei
decreti
el
Regno
contiene
il
seguente
decreto:
VÍTTORIO
EMANUELE
IR
per
grazia
di
Dio
e
per
volontà
dells
NazioSO
RE
D'ITALIA
Sentito
il
Consiglio
dei
ministri;
Sulla
proposta
del
Nostro
ministro
della
marina
;
Abbiamo
decretato
e
decretiamo
:
Art.
f.
Ë
istituita
presso
il
Ministero
della
marina
una
Commissione
consultiva
per
l'esame
dei
patti
contrat-tuali
posti
a
base
di
quelle
forniture,
da
commettersi
a
cura
dell'Amministrazione
della
marina,
che
abbiano
particolareimportanza
economca.
Art.
2.
Il
parere
dell'anzidetta
Commissione
è
richiesto
dal
ministro
della
marina
in
tutti
quei
casi
in
cui
egli
ritenga
opportunoprovocarlo,
indipendentemente
dal-
l'avviso
espresso
o
da
esprimersi
sullo
stesso
argo-
mento
da
ogni
altro
consesso
consultivo.
Art.
3.
La
Commissione
di
cui
all'art.
i
è
presieduta
da
un
oonsigliere
di
Stato,
edè
composta
di
un
consigliere
di
Corte
di
cassazione
e
di
un
rappresentante
dell'av-
vocaturaerariale
generale.
Ordiniamo
che
il
presente
decreto,
munito
del
sigillo
dello
Stato,
sia
inserto
nella
raccolta
ufficiale
delle
leggi
e
dei
decreti
del
Regno
d'Italia,
mandando
a
chiunque
spetti
di
osservarlo
e
di
farlo
osservare
Dato
a
San
Rossore,
addl
5
ottobre
1913.
VITTORIO
EMANUELE.
GIOLITTI
--
ILLO.
Visto,
12
guardasigini:
Fmoccuano-APRILE.

You're Reading a Free Preview

Download
/*********** DO NOT ALTER ANYTHING BELOW THIS LINE ! ************/ var s_code=s.t();if(s_code)document.write(s_code)//-->