Welcome to Scribd, the world's digital library. Read, publish, and share books and documents. See more
Download
Standard view
Full view
of .
Look up keyword or section
Like this
18Activity
0 of .
Results for:
No results containing your search query
P. 1
Il Libro bianco del razzismo in Italia

Il Libro bianco del razzismo in Italia

Ratings:

5.0

(1)
|Views: 1,743 |Likes:
Published by Antonio
Le cronache di ordinario razzismo che qui documentiamo parlano da sole: testimoniano l’infondatezza della tesi che tenta di liquidare come “casi isolati” quelle violenze razziste che, per la loro gravità, riescono ad acquisire visibilità sui media e divengono oggetto del discorso pubblico.
Il razzismo in Italia non è ormai più un’“emergenza”, nel senso che è quotidiano e diffuso da tempo in tutte le aree del paese. Eppure, dovrebbe allarmarci la facilità con la quale tendiamo ad abituarci
alla sua presenza accettandolo come un fatto sociale ordinario.
Le cronache di ordinario razzismo che qui documentiamo parlano da sole: testimoniano l’infondatezza della tesi che tenta di liquidare come “casi isolati” quelle violenze razziste che, per la loro gravità, riescono ad acquisire visibilità sui media e divengono oggetto del discorso pubblico.
Il razzismo in Italia non è ormai più un’“emergenza”, nel senso che è quotidiano e diffuso da tempo in tutte le aree del paese. Eppure, dovrebbe allarmarci la facilità con la quale tendiamo ad abituarci
alla sua presenza accettandolo come un fatto sociale ordinario.

More info:

Published by: Antonio on Aug 05, 2009
Copyright:Attribution Non-commercial

Availability:

Read on Scribd mobile: iPhone, iPad and Android.
download as PDF, TXT or read online from Scribd
See more
See less

10/01/2012

pdf

text

original

 
 
Libro biancosul razzismo in Italia
a cura diCon contributi di:Paola Andrisani, Sergio Bontempelli, Alberto Burgio,Angelo Caputo, Giulia Cortellesi, Giuseppe Faso, Marcello Maneri,Grazia Naletto, Annamaria Rivera, Maurizia Russo Spena,Luciano Scagliotti
 Realizzato con il sostegno del Gruppo Verdi ALE al Parlamento Europeo
Lunaria, via Buonarroti 39, 00185 Roma Tel. 06.8841880 Fax: 06.8841859E-mail: antirazzismo@lunaria.org web: www.lunaria.org
 
 2
 
Presentazione
1. Il contesto politico e culturale
1.1 Il circolo vizioso del razzismo di Annamaria Rivera 41.2.Una patologia della modernità di Alberto Burgio 111.3 La lingua del razzismo: alcune parole chiave di Giuseppe Faso 171.4 L’uso strumentale delle differenze religiose: l’Islam nelle retoriche pubbliche di MauriziaRussospena 251.5 I media creano il panico di Marcello Maneri 331.5.1 Il razzismo in prima pagina: alcuni casi esemplari di Grazia Naletto 381.5.2 La strage di Erba di Paola Andrisani 401.5.3 L'uccisione di Vanessa Russo di Giulia Cortellesi 421.5.4 L’omicidio Reggiani di Grazia Naletto 451.5.5 Il pogrom di Ponticelli di Annamaria Rivera 471.5.6 L'uccisione di Abdul Guiebre di Giuseppe Faso 481.5.7 La violenza subita da Emmanuel Bonsu di Giuseppe Faso 501.5.8 La violenza subita da Navtej Singh di Paola Andrisani 521.5.9 La violenza della Caffarella di Grazia Naletto 54
2. Il quadro normativo
2.1 La legittimazione normativa delle discriminazioni e del razzismo di Grazia Naletto 582.2 Immigrazione e politiche del diritto: dal testo unico del 1998 ai recenti interventi sulla sicurezzadi Angelo Caputo 622.3 Le iniziative legislative del governo in carica di Grazia Naletto 692.4 «Ordinanza pazza». I Sindaci e il versante grottesco del razzismo di Sergio Bontempelli 752.5 La tutela nazionale ed europea contro le discriminazioni "razziali" di Grazia Naletto 832.6 L’Italia vista dall’Europa di Luciano Scagliotti 90
3. Il razzismo in Italia
3.1 Definizioni di Grazia Naletto 953.2 I dati ufficiali sulle discriminazioni, le violenze e i crimini razzisti di Grazia Naletto 993.3 Il biennio 2007-2008: cronache di ordinario razzismo di Paola Andrisani e Grazia Naletto 101
4. Uno sguardo al futuro
4.1 Le aspettative dei “figli dell’immigrazione” di Giulia Cortellesi 105
5 Il razzismo quotidiano
a cura di Paola AndrisaniI casi di razzismo riportati sui media (1 gennaio 2007- 15 Aprile 2009) 113Inventario dell’intolleranza. Una descrizione sintetica dei casi di razzismo riportati sui media 115
 Note sugli autori
168
 
 3
Presentazione
Le cronache di ordinario razzismo che qui documentiamo parlano da sole: testimonianol’infondatezza della tesi che tenta di liquidare come “casi isolati” quelle violenze razziste che, per laloro gravità, riescono ad acquisire visibilità sui media e divengono oggetto del discorso pubblico.Il razzismo in Italia non è ormai più un’“emergenza”, nel senso che è quotidiano e diffuso da tempoin tutte le aree del paese. Eppure, dovrebbe allarmarci la facilità con la quale tendiamo ad abituarcialla sua presenza accettandolo come un fatto sociale
ordinario
.Non contribuisce certo a frenare questa deriva, quel processo di legittimazione culturale, politica esociale del razzismo di cui gli attori pubblici, in particolare istituzionali, sono i principaliprotagonisti: esso svolge un ruolo di primo piano nel mutamento delle modalità con le quali lasocietà italiana si relaziona con i cittadini di origine straniera. Tale legittimazione, che harichiamato l’attenzione dell’opinione pubblica internazionale e delle istituzioni europee, haalimentato e continua ad alimentare quei sentimenti diffusi di intolleranza e di ostilità checostituiscono l’humus favorevole per la proliferazione di atti e violenze razzisti.Qui analizziamo questa evoluzione indagandone le radici storiche e soffermandoci sul ruolo che ilmondo della politica, i media e il
diritto speciale
“riservato” ai migranti hanno svolto e svolgononella
 produzione
di un’immagine stigmatizzante dei cittadini di origine straniera e dei rom.La decostruzione dei pregiudizi e degli stereotipi veicolati dal discorso pubblico e dai media vienesvolta grazie a un’attenta analisi del carattere
 performativo
del linguaggio che li contraddistingue eattraverso la narrazione di otto casi esemplari delle cronache del razzismo degli ultimi due anni.Cronache che la raccolta dei 319 casi monitorati sulla stampa tra l’1 gennaio 2007 e il 15 aprile2009, qui descritti sommariamente, riesce a rappresentare solo in piccolissima parte.Tra i molti protagonisti del razzismo quotidiano vi sono i giovani, nel ruolo di attori o di vittime. E’questa una delle tendenze che devono più preoccuparci. Dovrebbe sollecitare le istituzioni e lasocietà civile a guardare con maggiore attenzione i disagi, ma anche le aspettative, dei “figlidell’immigrazione”. Dovrebbe anche suggerire il rilancio delle politiche di inclusione sociale, una,anche se non la sola, delle scelte
necessarie
da intraprendere per combattere le molteplici forme delrazzismo contemporaneo.

Activity (18)

You've already reviewed this. Edit your review.
1 hundred reads
1 thousand reads
lothar82 liked this
agigi9565313 liked this
roxybar81 liked this
sofista999 liked this
angelolacentre liked this
martineden liked this

You're Reading a Free Preview

Download
scribd
/*********** DO NOT ALTER ANYTHING BELOW THIS LINE ! ************/ var s_code=s.t();if(s_code)document.write(s_code)//-->