Welcome to Scribd, the world's digital library. Read, publish, and share books and documents. See more
Download
Standard view
Full view
of .
Look up keyword
Like this
1Activity
0 of .
Results for:
No results containing your search query
P. 1
Dittatura Europea

Dittatura Europea

Ratings: (0)|Views: 4 |Likes:
Published by Domenico Bevilacqua
L’autonomia della sovranità monetaria affidata alla privata Banca Centrale d’Italia è stata introdotta a partire dal luglio 1981, col divorzio tra Banca d’Italia e Ministero del Tesoro deciso dal Ministro del Tesoro BENIAMINO ANDREATTA (partecipò nel giugno 1992 a Civitavecchia al complotto ordito contro lo Stato italiano, organizzato nel Britannia, il panfilo della regina inglese), con una semplice lettera all’allora Governatore di Bankitalia CARLO AZEGLIO CIAMPI (ricompensato con la carica di Presidente della Repubblica proprio per questi suoi servigi), in cui sollevava la Banca Centrale dall’obbligo di acquistare quei titoli di Stato che il Tesoro non riusciva a collocare altrove sul mercato. Enrico Letta, l’attuale cameriere dei banchieri, messo a capo del governo italiano, dichiarò che “grazie al divorzio, nel 1981, tra Tesoro e Banca d’Italia, vero spartiacque della politica economica italiana, l’allora ministro Andreatta e il governatore Ciampi definiscono, infatti, il nuovo campo da gioco delle politiche dei conti pubblici proprio quando la presenza italiana nello Sme è in pericolo. Con il divorzio è rotto definitivamente il meccanismo perverso della sottoscrizione da parte di Bankitalia dei titoli del debito pubblico non collocati sul mercato”
L’autonomia della sovranità monetaria affidata alla privata Banca Centrale d’Italia è stata introdotta a partire dal luglio 1981, col divorzio tra Banca d’Italia e Ministero del Tesoro deciso dal Ministro del Tesoro BENIAMINO ANDREATTA (partecipò nel giugno 1992 a Civitavecchia al complotto ordito contro lo Stato italiano, organizzato nel Britannia, il panfilo della regina inglese), con una semplice lettera all’allora Governatore di Bankitalia CARLO AZEGLIO CIAMPI (ricompensato con la carica di Presidente della Repubblica proprio per questi suoi servigi), in cui sollevava la Banca Centrale dall’obbligo di acquistare quei titoli di Stato che il Tesoro non riusciva a collocare altrove sul mercato. Enrico Letta, l’attuale cameriere dei banchieri, messo a capo del governo italiano, dichiarò che “grazie al divorzio, nel 1981, tra Tesoro e Banca d’Italia, vero spartiacque della politica economica italiana, l’allora ministro Andreatta e il governatore Ciampi definiscono, infatti, il nuovo campo da gioco delle politiche dei conti pubblici proprio quando la presenza italiana nello Sme è in pericolo. Con il divorzio è rotto definitivamente il meccanismo perverso della sottoscrizione da parte di Bankitalia dei titoli del debito pubblico non collocati sul mercato”

More info:

Published by: Domenico Bevilacqua on Dec 04, 2013
Copyright:Attribution Non-commercial

Availability:

Read on Scribd mobile: iPhone, iPad and Android.
download as PDF, TXT or read online from Scribd
See more
See less

03/17/2014

pdf

text

original

 
 
1981/2012 tutte le tappe della dittatura europea
Euro: cronologia di una dittatura
DIVORZIO TRA BANCA D’ITALIA E MINISTERO DEL TESORO – 
 luglio 1981
L’autonomia della sovranità monetaria affidata alla privata Banca Centrale d’Italia è stata introdotta a partire dal luglio 1981, col divorzio tra Banca d’Italia e Ministero del Tesoro
deciso dal Ministro del Tesoro
BENIAMINO ANDREATTA
 (partecipò nel giugno 1992 a Civitavecchia al complotto ordito contro lo Stato italiano, organizzato nel Britannia, il
panfilo della regina inglese), con una semplice lettera all’allora Governatore di
Bankitalia
CARLO AZEGLIO CIAMPI
 (ricompensato con la carica di Presidente della Repubblica proprio per questi suoi servigi), in cui sollevava la Banca Centrale
dall’obbligo di acquistare quei titoli di Stato che il Tesoro non riusciva a
 collocare altrove sul mercato.
Enrico Letta, l’att
uale cameriere dei banchieri, messo a capo del governo italiano, dichiarò che
“grazie al divorzio, nel 1981, tra Tesoro e Banca d’Italia, vero spartiacque della politica economica italiana, l’allora ministro Andreatta e il
 governatore Ciampi definiscono, infatti, il nuovo campo da gioco delle politiche dei conti  pubblici proprio quando la presenza italiana nello Sme è in pericolo. Con il divorzio è rotto definitivamente il meccanismo perverso della sottoscrizione da parte di Bankitalia dei titoli del debito
 pubblico non collocati sul mercato” 
 
 ATTO UNICO EUROPEO
 – 
 17 Febbraio 1986 GIULIO ANDREOTTI
 
come Ministro degli Esteri del Governo Craxi, firma l’Atto Unico
Europeo (A.U.E.).
TRATTATO DI MAASTRICHT
 – 
 7 febbraio 1992
Il Presidente del Consiglio
GIULIO ANDREOTTI
, il Ministro degli Esteri
GIANNI DE MICHELIS
 (Aspen Institute) e il Ministro del Tesoro
GUIDO CARLI
, firmano il Trattato di Maastricht, cedendo la sovranità monetaria alla Banca Centrale Europea (B.C.E.). A partire dal 1992 è iniziata la sottomission
e dell’Europa al Trattato di Maastricht,
concepito per sottoporre le diverse nazioni ad una totale dittatura monetarista al servizio degli interessi dei banchieri.
 Articolo 107 del Trattato di Maastricht
 Nell’esercizio dei poteri e nell’assolvimento dei
ompiti e dei doveri loro attribuiti dal  presente trattato e dallo Statuto del SEBC, néla BCE né una Banca centrale nazionale né un  membro dei rispettivi organi decisionali possono sollecitare o accettare istruzioni dalle  istituzioni o dagli organi comunitari, dai Governi degli Stati membri né da qualsiasi altro organismo. Le istituzioni e gli organi comunitari nonché i Governi degli Stati membri si  impegnano a rispettare questo principio e a non cercare di influenzare i membri degli organi decisionali della
 BCE o delle Banche centrali nazionali nell’assolvimento dei loro
compiti.
Gli Stati aderenti rinunciano alla sovranità monetaria nazionale per trasferirla con
l’articolo 105 alla Banca Centrale Europea (BCE).
 
 
 Articolo 105A del Trattato di Maastricht
1.
 
 La BCE 
 
 ha il diritto esclusivo di autorizzare l’emissione di banconote all’interno della
Comunità. La BCE e le Banche centrali nazionali possono emettere banconote. Le  banconote emesse dalla BCE e dalle Banche centrali nazionali costituiscono le uniche  banconote aventi corso legale nella Comunità.
 2.
 
Gli Stati membri possono coniare monete metalliche con l’approvazione delle BCE per
quanto riguarda il volume del conio
 
 ADESIONE ALL’EURO
 
 Voluta da
ROMANO PRODI
 
(Bilderberg, Commissione Trilaterale, Goldman Sachs….)
cedendo la sovranità monetaria alla B.C.E. (Banca privata di Francoforte) Prodi dichiara
che l’Euro è stato
 fatto per aiutare la Germania.
Per avere gli Stati Uniti d’Europa, annessi
agli USA, occorreva iniziare proprio dalla Germania, che era divisa in due, ad unirla in un unico stato. Siccome la caduta del muro di Berlino, ha comportato una profonda crisi
economica, per il riassetto dell’economia tedesca, allora gli si è promesso che con l’Euro, avre
bbero non solo ripianato, ma sarebbero diventati la prima potenza
economica europea…
 
LEGGE BIAGI/MARONI
L’Unione Europea chiede che in seguito al libero scambio, anche il mercato del lavoro
sia molto più flessibile. Quindi la Legge Biagi e dopo la sua morte, Maroni la aggiusta
ancora per bene…
 
TRATTATO DI LISBONA
Firmato da
ROMANO PRODI
 e
MASSIMO D’ALEMA
 cedendo ulteriormente quello che rimaneva della sovranità nazionale politica alla BCE
TRATTATO DI VELSEN
EUROGENDFOR: la nuova pericolosissima Polizia Europea, la nuova Gestapo. TESTO del trattato di Velsen. È
un trattato firmato all’unanimità con un solo astenuto.
 
 I membri del personale di EUROGENDFOR non potranno subire alcun procedimento
 relativo all’esecuzione di una sentenza emanata nei loro confronti 
 nello Stato ospitante o
 nello Stato ricevente per un caso collegato all’adempimento del loro servizio
“. Gli uomini di una forza armata non sono più soggetti all’applicazione di sentenze della magistratura
dei paesi. Una forza militare che può intervenire tra Spagna, Francia, Italia, Paesi Bassi e Portogallo. Il Quartiere generale permanente ha sede a Vicenza (Italia) 3. EUROGENDFOR potrà essere utilizzata al fine di: a)
 
condurre missioni di sicurezza e ordine pubblico;

You're Reading a Free Preview

Download
scribd
/*********** DO NOT ALTER ANYTHING BELOW THIS LINE ! ************/ var s_code=s.t();if(s_code)document.write(s_code)//-->