Welcome to Scribd, the world's digital library. Read, publish, and share books and documents. See more
Download
Standard view
Full view
of .
Save to My Library
Look up keyword
Like this
2Activity
0 of .
Results for:
No results containing your search query
P. 1
Galileo Galilei: Un dono per l’arciduca , di Stefania Elena Carnemolla

Galileo Galilei: Un dono per l’arciduca , di Stefania Elena Carnemolla

Ratings: (0)|Views: 20 |Likes:
Published by mcc43
In Austria si trova un interessante manoscritto autografo di Galileo Galilei sul flusso e riflusso
delle maree. Un dono all'arciduca Leopoldo d'Austria.
In Austria si trova un interessante manoscritto autografo di Galileo Galilei sul flusso e riflusso
delle maree. Un dono all'arciduca Leopoldo d'Austria.

More info:

Published by: mcc43 on Dec 13, 2013
Copyright:Attribution Non-commercial

Availability:

Read on Scribd mobile: iPhone, iPad and Android.
download as PDF, TXT or read online from Scribd
See more
See less

05/15/2014

pdf

text

original

 
novembre-dicembre 2013
36
P
resso il
Tiroler Lande-sarchiv 
di Innsbrucksi trova un mano-scritto autografo di Gali-leo, donato dallo scienzia-to all’arciduca Leopoldod’Austria. Il documento,sotto forma di lettera alcardinale Orsini, nipote diFerdinando de‘ Medici, rac -chiude una trattazione sulflusso e riflusso del mare per Galileo legato al movi-mento della Terra intorno al Sole, nonché intorno alproprio asse.Il 23 maggio 1618, Galileo Galilei inviò all’arcidu-ca Leopoldo d’Austria, con ciò ringraziandolo peruna visita che gli aveva effettuato nel mese di mar-zo, due telescopi, uno strumento di sua invenzio-ne a forma di copricapo, il celatone, per il calcolodella longitudine in mare, quindi un esemplaredelle “Lettere Solari” e una copia della sua letteraal cardinale Alessandro Orsini, sul flusso e riflussodel mare.La lettera al cardinale Orsini, fatta circolare da Ga-lileo in più esemplari, era stata scritta l’8 gennaio1616 a Roma, dove egli si trovava sin dal 1615 perpoter difendere le teorie di Copernico. Rispetto al-le copie conosciute il documento di Innsbruckracchiude una figura usata da Galileo per spiegareil rapporto fra maree e moto della Terra.La questione era cara da tempo allo scienziato, sindagli anni dell’insegnamento padovano durante iquali non erano mancate le visite a Venezia, luogodi osservazioni e confronto scientifico, tanto che,scrivendo il 7 maggio 1610 durante le trattativeper il suo ritorno in Toscana come filosofo e mate-matico primario di Cosi-mo II, a Belisario Vinta,segretario mediceo, Gali-leo parlerà del suo opu-scoletto “
 De maris aestu
”.
Da Cesalpinoa Galileo?
Per quanto l’intuizionedel rapporto tra flusso eriflusso del mare e motodella Terra venga fatta risalire tradizionalmenteagli anni veneti, è probabile che Galileo ne venissea conoscenza attraverso Andrea Cesalpino, botani-co, medico e anatomista aretino, suo maestro a Pi-sa, che aveva visto nelle maree più che l’effettodell’influsso lunare quello di un leggero moto del-la sfera terrestre, un po’ come l’oscillazione del-l’acqua in un vaso, o come dirà Paolo Sarpi, il frateservita amico di Galileo, in un catino.Il 4 agosto 1597, scrivendo a Johan Kepler, ringra-ziando l’astronomo tedesco per l’invio di una co-pia del “
 Mysterium Cosmographicarum
”, Galileo gliconfessò d’aver individuato le cause di fenomenialtrimenti inspiegabili.Che si riferisse alle maree? Probabile, tanto da su-scitare la reazione di Kepler, poi accusato da Galileodi credere più ai “
 predominii della Luna sopra l’ac-qua, ed a proprietà occulte, e simili fanciullezze
” chenon ai movimenti della Terra. Le critiche di Galileonon risparmiarono nemmeno Marc’Antonio DeDominis, arcivescovo di Spalato, autore di un pic-colo trattato sulle maree “
 Euripus, seu de fluxu et re-fluxu maris sententia
”, stampato a Roma nel 1624.De Dominis, che ebbe con la Chiesa rapporti am-bigui e altalenanti, fatti di scomuniche e riavvici-
 In Austria si trovaun interessantemanoscritto galileianosul flusso e riflussodelle maree
Un donoper l’arciduca
di Stefania Elena Carnemolla
 
novembre-dicembre 2013
37
Leopoldo V, arciduca d’Austria e conte delTirolo, olio su tela di Joseph Heintz il Vec-chio,
 Kunsthistorisches Museum
di Vienna;in apertura, un disegno di Galileo che il-lustra la correlazione tra flusso e reflusso emoto annuo e diurno della TerraQui sopra, ritratto diGalileo Galilei, olio sutela di Justus Suster-mans del 1636,
Natio-nal Maritime Museum
di Greenwich, LondraA fianco,
“Galileo Gali-lei davanti al Sant’Uffi-zio”
, olio su tela del1847 di Joseph Nico-las Robert-Fleury,
 Lou-vre
, Parigi

You're Reading a Free Preview

Download
/*********** DO NOT ALTER ANYTHING BELOW THIS LINE ! ************/ var s_code=s.t();if(s_code)document.write(s_code)//-->