Welcome to Scribd, the world's digital library. Read, publish, and share books and documents. See more
Download
Standard view
Full view
of .
Look up keyword or section
Like this
11Activity

Table Of Contents

0 of .
Results for:
No results containing your search query
P. 1
Manuale d'Usopannelli Solari

Manuale d'Usopannelli Solari

Ratings: (0)|Views: 220 |Likes:
Published by xmagicox

More info:

Published by: xmagicox on Sep 15, 2009
Copyright:Attribution Non-commercial

Availability:

Read on Scribd mobile: iPhone, iPad and Android.
download as PDF, TXT or read online from Scribd
See more
See less

05/11/2014

pdf

text

original

 
COMMITTENTE:
Amministrazione Provinciale di Siena
OGGETTO:
Ampliamento del liceo scientifico A. Volta, riorganizzazione funzionale del poloscolastico di Colle di Val d'Elsa con adeguamento tecnologico alle norme di prevenzione incendi e consolidamento della scarpata prospiciente il fiume Elsa
PIANO DI MANUTENZIONE
(Articolo 40 D.P.R. 554/99)
MANUALE D'USO
Comune di Colle Val d'Elsa
Provincia di Siena
Siena, 09/08/2007
I TECNIC
I
Arch. Marco IsidoriDott.Ing.Francesco GaudiniDott.Ing.Marco Bartoli
Pagina 1
 
Manuale d'Uso
Comune di:
Colle Val d'Elsa
Provincia di:
Siena
Oggetto:
Ampliamento del liceo scientifico A. Volta, riorganizzazione funzionale del poloscolastico di Colle di Val d'Elsa con adeguamento tecnologico alle norme di prevenzione incendi e consolidamento della scarpata prospiciente il fiume Elsa
 Elenco dei Corpi d'Opera:
°01 OPERE ARCHITETTONICHE°02 OPERE STRUTTURALI°03 IMPIANTI ELETTRICI°04 IMPIANTI MECCANICI
Il progetto è costituito da un volume principale, articolato su tre livelli fuori terra, e volumi secondari. Il volume principale contiene al pianoterreno la sala polivalente (auditorio, aula magna spazio teatrale), ai piani superiori primo e secondo, le aule; nei volumi secondari, che fungono dacerniera tra l'attuale edificio della scuola e il presente ampliamento, sono posti i collegamenti orizzontali, verticali, il bar, i servizi e la salarefettorio corredata degli spazi necessari allo stoccaggio e alla distribuzione dei pasti. La sala polivalente, posta al piano terreno del corpo principale, misura circa 500 mq. risulta corredata da spazi di servizio che occupano una superficie totale di circa 50 mq. è predisposta per l'accoglimento di 524 posti a sedere e può facilmente essere allestita come spazio teatrale o trovare la possibilità di ospitare una assembleascolastica. La sala refettorio occupa uno spazio di circa 390 mq. contiene 320 posti a sedere è dotata di ambienti per la distribuzione e la preparazione dei cibi di circa 50 mq, che arrivano già pronti, confezionati da una azienda specializzata. Considerato il numero totale degli studentisi può pertanto ipotizzare, che con due turni successivi possano essere soddisfatte completamente le esigenze della scuola. Ai piani superiori le aulesono improntate sulle esigenze precedentemente espresse, quindi trovano al loro interno, uno spazio a disposizione del docente attrezzato conscrivania, mobile libreria e sedute. Tutte le aule, che occupano ciascuna una superficie di circa 50 mq. sono illuminate con ampi spazi vetrati conluce proveniente da sinistra e collegate ai corridoi con porte che si aprono su spazi di disbrigo, in maniera tale che le porte stesse non costituiscanomotivo di impaccio o di pericolo. Le aule consentono di ospitare 25 alunni ciascuna rispettando la norma di cui alla legge 5.8.75 n.412, chestabilisce uno spazio minimo di 1,96 mq. a studente. Gli ampi corridoi sono dotati di armadietti che conterranno i materiali didattici e i soprabitidegli studenti. Grandi superfici vetrate poste al di sopra dei corridoi e delle aule, del piano secondo, consentiranno di "leggere" la copertura inlegno (travi lamellari) al fine di consolidare la percezione di un unico vasto ambiente dove si aprono locali separati funzionalmente. Alcunilucernari sulla copertura garantiranno l'illuminazione e l'areazione dei corridoi stessi. Il corpo centrale è studiato per consentire una accessibilitàimmediata e ben comprensibile degli spazi che gli ruotano attorno, mentre tutto il piano terreno consente una fruibilità pressoché totale neiconfronti degli spazi esterni, che opportunamente dotati di attrezzature e arredi possono diventare il naturale proseguo degli ambienti interni,consentendone una migliore gestione e una maggiore utilizzazione nei periodi favorevoli dal punto di vista meteorologico e climatico. I corpi difabbrica sono costituiti da una struttura in calcestruzzo armato di travi e pilastri che sostiene il solaio del piano primo e del piano secondo anch'essocostituito da calcestruzzo armato, mentre la copertura viene realizzata in legno con travi lamellari, arcarecci e tavolato di fondo; le travi hanno un profilo curvilineo e sostengono una copertura coibentata adeguatamente, in maniera di consentire un notevole abbattimento dell'escursione termicatra esterno e interno. Il manto di copertura è costituito da lamiera grecata di metallo colorato. Per quanto riguarda i prospetti esterni, i materiali difinitura sono elementi in cotto posti su guide metalliche e tavolato in legno, anch'esso posto su guide metalliche, entrambi i materiali costituisconouna facciata ventilata (che consente un notevole abbattimento dell'escursione termica tra esterno e interno). Gli infissi sono in alluminio colorato,mentre il legno sarà lasciato nel colore della propria essenza naturale. Le scale di sicurezza verranno schermate da un grigliato metallico, mentre ilcorpo contenente i locali tecnici, posto al di sotto del bar, potrà usufruire del cavedio di servizio posizionato a fianco delle scale, dietro il corpodell'ascensore, che garantirà sia l'uscita dei fumi e delle aerazioni al di sopra della copertura, che la possibilità di arrivare con tutti gli impiantitecnologici ai vari livelli della costruzione. Le condizioni e le dimensioni delle vie di esodo sono state ampiamente verificate in sede di progettazione, mentre particolare attenzione è stata posta sulla possibilità di garantire la piena accessibilità e visitabilità di tutti gli ambienti anche a portatori di handicap. Attraverso un attento e coerente uso dei materiali il complesso può essere "letto" dall'esterno con una chiara interpretazionedelle funzioni interne consentendo anche una fruizione immediata degli spazi e riconoscendo chiaramente i punti di accesso e di utilizzo. Localitecnici sono ricavati al di fuori della sagoma dei corpi di fabbrica dell'edificio, su di un fianco del refettorio. Contengono la riserva idricadell'autoclave, locale di 16.00 mq. di superficie e la centrale termica, locale di mq. 24.00 di superficie. A detti volumi, completamente interrati, siaccede tramite una scala esterna, dimensioni minime di cm. 90 di ampiezza, la scala è coperta con un grigliato metallico rimovibile. Le elaborazionigrafiche cercano di consentire una chiara interpretazione del progetto e la comprensione delle intenzioni espresse dal progettista.
Pagina 2
 
Manuale d'Uso
 Nelle opere architettoniche sono compresi tutti i tamponamenti, i rivestimenti, i pavimenti, gli infissi e le sistemazioni esterne dellanuova costruzione in ampliamento all' ist.A.Volta.
Unità Tecnologiche:
°01.01 Pareti esterne°01.02 Rivestimenti esterni°01.03 Infissi esterni°01.04 Pareti interne°01.05 Rivestimenti interni°01.06 Infissi interni°01.07 Controsoffitti°01.08 Pavimentazioni esterne°01.09 Pavimentazioni interne°01.10 Attrezzature esterne°01.11 Impianto di trasporto verticale
OPERE ARCHITETTONICHE
Corpo d'Opera: 01
Pagina 3

Activity (11)

You've already reviewed this. Edit your review.
1 hundred reads
1 thousand reads
motatei liked this
motatei liked this
motatei liked this
motatei liked this
motatei liked this
Ecisgroup liked this

You're Reading a Free Preview

Download
scribd
/*********** DO NOT ALTER ANYTHING BELOW THIS LINE ! ************/ var s_code=s.t();if(s_code)document.write(s_code)//-->