Welcome to Scribd, the world's digital library. Read, publish, and share books and documents. See more
Download
Standard view
Full view
of .
Look up keyword
Like this
7Activity
0 of .
Results for:
No results containing your search query
P. 1
ORGANI e SINTOMI

ORGANI e SINTOMI

Ratings: (0)|Views: 422|Likes:
Published by Marco
ORGANI E SINTOMI
Significato delle malattie e degli incidenti,
dei colpi del destino e degli avvenimenti
ORGANI E SINTOMI
Significato delle malattie e degli incidenti,
dei colpi del destino e degli avvenimenti

More info:

Published by: Marco on Sep 29, 2009
Copyright:Attribution Non-commercial

Availability:

Read on Scribd mobile: iPhone, iPad and Android.
download as PDF, TXT or read online from Scribd
See more
See less

01/01/2013

pdf

text

original

 
!"!
ORGANI E SINTOMI
Significato delle malattie e degli incidenti,dei colpi del destino e degli avvenimenti
Il senso del seguente elenco non è di fare ora di ogni punto un programma di lavoro o digrande liberazione o persino di auto-rimproveri, perché ci siamo dati “troppo tempo per tutto”, “non l’abbiamo capito in breve tempo” o “siamo troppo stupidi o troppo deboli” oquello che sia.Questa indicazione viene data molto consapevolmente, perché tanti umani sono inclini adauto-logorarsi nell’osservazione dei propri aspetti (una reazione tipica di persone spirituali)invece di accettarlo come un potenziale positivo della loro crescita.Il senso della spiegazione è che tu puoi seguire te stesso, sul piano della tua mente, perché noidisegniamo qui la via della tua anima che finora è rimasta incompresa e non seguita. Cosìavrai l’una o l’altra esperienza “AHA” e potrai gioire di ciò che ne verrà fuori. Sappi profondamente che ogni esperienza “AHA” apre una porta agli spazi nascosti, liberando ildolore contenuto, che significa: Solo leggendo questa relazione, la tua vita inizia a guarire.Un altro aspetto della tua via dell’anima lo sottolineiamo qui: ugualmente come non staifacendo il tuo cammino soltanto per te stesso, neanche i sintomi e i blocchi sono soltanto tuoi. Noi tutti ci siamo accolti pesi e capacità d’altri, questo corrisponde alla nostra natura.Appartiene pure a tanti altri, ciò che si è impregnato nelle nostre membra, ma noi c’è lo siamoaccollato e perciò è diventato anche nostro. Contraddizione? Non proprio. Ciò che voglioessenzialmente esprimere qui è: non meravigliarti della grandezza dei pesi che stai portando, perché sono soltanto i pesi di tanti. Però ora dovresti levarli, non continuare a portarli, perchéil periodo della sopportazione è terminato, il suo senso si è adempiuto. Mentre ora togli i pesi,alleggerisci te stesso, e anche tanti altri umani ed esseri. “Deporre i pesi” significa: anzituttoaccettarli e accoglierli e di seguito lasciarli andare, ridarli alla luce e dimenticarli! In questomodo si liberano in te delle enormi capacità per il Nuovo.
Malattia? Salute!
Un sintomo – anche se molto feroce, doloroso o profondo – anzitutto è una cosa neutrale. Cimostra che nell’ambito delle forze spirituali e animiche qualcosa non è in equilibrio, qualcosanon si svolge “secondo il programma”. Il problema non è il sintomo, ma il nostro relazionarcicon esso, la nostra reazione. Esistono due possibilità.1) Noi veniamo a sapere del sintomo e ci spaventiamo profondamente, iniziamo ad affannarcio entriamo subito nel panico; sviluppiamo delle paure sulla morta e sui dubbi dellaguarigione. Ci sentiamo profondamente separati dalla vita e dalla spensieratezza, ci sentiamoin balia di medici e di medicamenti, ci aggrappiamo ad essi e speriamo nel loro aiuto – etuttavia ne dubitiamo.
 
!#!
In questo caso orientiamo tutte le nostre correnti fluenti corporee, vitalenergetiche, animiche espirituali sinistrorsi, sul polo negativo e gravitante (discendente). L’esito è la massiccialimitazione degli spazi e vie vitali, la permanente distribuzione di ormoni di stress e di paura,acidificazione, deperimento continuo e morte corporea.2) Accettiamo il sintomo, magari con tranquillità e verifichiamo che il nostro corpo funzionameravigliosamente, mentre ci trasmette un segnale d’allarme. Pensiamo cosa c’é da fare echiediamo anzitutto al nostro cuore, alla nostra voce interiore, al bambino interiore e al nostroSpirito divino. Le risposte le riceviamo in modi svariati. Noi ci chiediamo, chi ci potrebbeaiutare. Potrebbero essere medici di ogni dimensione (medicina tradizionale, medicinanaturista, guaritori spirituali o medici del mondo spirituale). Noi ci occupiamo con amoredella parte ammalata del nostro corpo, parlando con essa, consolandola, accarezzandola erassicurandola. Le cantiamo una canzone e la sosteniamo con la nostra gioia, il nostro amore ela nostra fiducia.In questo caso orientiamo tutte le nostre correnti fluenti corporee, vitalenergetiche, animiche espirituali, destrorsi, sul polo positivo e lievitante (ascendente). L’esito è, la grande espansionedegli spazi e delle vie vitali, la distribuzione di ormoni e acidi risananti, continua guarigione eringiovanimento della struttura cellulare.La decisione per la reazione e il proseguimento la puoi prendere soltanto tu. La vita èsemplice.Qui si tratta di una selezione esemplare dei diversi sintomi, delle analisi delle vie di vita di persone diverse. Le spiegazioni dei sintomi hanno la loro base nel libro “Malattia comesimbolo – Manuale della psicosomatica” di Dr. Rüdiger Dahlke e sono state completateattraverso la conoscenza dell’autrice e dalle trasmissioni del mondo spirituale.
Analisi spirituale del cammino della vita per Johannes Unterberg
(Nome cambiato)
All’età di 3 anni – Caduta dalla finestra della camera da letto
Frattura del femore della gamba destra,lungo ricovero in ospedale senza contatto con i genitori
1)
 
Caduta / Incidente
Ogni avvenimento sulla terra viene allestito molto precisamente dai piani spirituali, si potrebbe quasi dire: tramati. Tutte le sorti di incidenti, cadute e altri avvenimenti del destinosono, in riguardo al tempo, allo spazio, alle condizioni, alle circostanze e dettagli, arrangiatisulla terra. Ciò che sulla terra sembra un colpo, una caduta o un incidente improvviso, nellospazio spirituale è il risultato di un progetto di Creatore genialmente ponderato, il cui sensosta nella leggibilità, nella ricostruzione degli eventi e sentimenti e nella sua traduzione sulvocabolario spirituale.
 
!$!
Un avvenimento fatidico di questo genere è solo possibile, quando l’equilibrio interiore si ètalmente sfasciato che diventa necessaria una correzione molto seria e persistente. Gliincidenti, da questa visuale sono “coercizioni d’insegnamento” dei problemi per molto temponon risolti. Un modo di fare, per esempio una via intrapresa che ha bloccato troppo a lungo laforza dell’anima e lo sviluppo interiore. Quindi viene fermato in modo drastico. Nessun altro che noi stessi (e il Sé spirituale) decide per tali provvedimenti, nessun Dio odestino influenza la nostra vita terrena, solo noi stessi. Perciò non esiste nessuno a cui palleggiare la responsabilità se non a noi stessi.
Incidenti dei Bambini
I bambini assumono le forze bloccate dei genitori nel primo settennale, prevalentementequelle della madre e nel secondo settennale prevalentemente quelle del padre. In questo casonon si tratta di un problema del bambino che avrebbe dovuto risolvere, ma di un problema deigenitori.
2) Il genere dell’incidente esteriore mostra il genere del problema interiore:
Camera da letto: Spirito (polmone), Anima (Cuore), forze interiori, rilassamento, calma,sonnoPiano superiore: Spirito (polmone, padre) Anima (Cuore, madre) comunicazione sul piano d’anima, rilassamentoFinestra: Occhio, visuale sul mondo, focus, finestra dell’anima,prospettivaCaduta: Trono superiore, sentirsi al sicuro, rilassarsi nell’opinione sbagliata ecadereSembra come se ci fosse stato, nei primi anni, un azzuffamento tra i genitori, in riguardoall’educazione dei bambini. Tua madre aveva 25 anni quando sei nato, ancora morbida,infantile e femminile. Tuo padre aveva 39 anni, già consolidato nelle sue esperienze efrustrazioni. Sicuramente possedeva i mezzi per imporre la sua visuale sull’educazione. Tuamadre si appoggiava a lui, più di quanto era necessario e utile. Così rinnegava la sua forzafemminile, che come unico Essere femminile della famiglia avrebbe mantenuto l’equilibrioemozionale della famiglia. Invece si sottomise al dettato del marito per mantenere la pace.Con questa decisione, lei stessa è caduta dal suo trono (animico e spirituale) (camera da letto)e perse la sua prospettiva (occhio, finestra) di una vita serena alla quale avrebbe potutocontribuire.Il suo punto di vista e prospettiva (finestra) era l’elemento femminile, il suo compito era diequilibrare la dominanza maschile con l’energia femminile (una Regina sul trono dellafusione dei contrasti). Questo trono non è stato usato, non occupato, questo potere non eraanimato, non era stato richiesto. Questo creava delle conseguenze. Una parte di esse le hai portate tu.

Activity (7)

You've already reviewed this. Edit your review.
1 hundred reads
1 thousand reads
lollolollo liked this
readerinfinit liked this
g_ish liked this
g_ish liked this

You're Reading a Free Preview

Download
scribd
/*********** DO NOT ALTER ANYTHING BELOW THIS LINE ! ************/ var s_code=s.t();if(s_code)document.write(s_code)//-->