Welcome to Scribd, the world's digital library. Read, publish, and share books and documents. See more
Download
Standard view
Full view
of .
Save to My Library
Look up keyword
Like this
23Activity
0 of .
Results for:
No results containing your search query
P. 1
Hegel: caratteri generali della sua filosofia

Hegel: caratteri generali della sua filosofia

Ratings: (0)|Views: 4,629 |Likes:
Published by Gianfranco Marini
presetnazione dei caratteri generali del pensiero di Hegel: finito e infinito, razionale e reale, giustificazionismo, dialettica, le critiche alle filosofie precedenti
presetnazione dei caratteri generali del pensiero di Hegel: finito e infinito, razionale e reale, giustificazionismo, dialettica, le critiche alle filosofie precedenti

More info:

Published by: Gianfranco Marini on Oct 07, 2009
Copyright:Attribution Non-commercial

Availability:

Read on Scribd mobile: iPhone, iPad and Android.
download as PDF, TXT or read online from Scribd
See more
See less

07/05/2013

pdf

text

original

 
Georg Wilhelm Friedrich Hegel
Stuttgart
 
1770 – Berlino 1831
Caratteri generali della filosofia di Hegel
L’essere viene concepito da Hegel come una
Totalità Processuale Necessaria
La risoluzione del finito nell’infinito
1.
Hegel chiama la realtà globalmente considerataInfinitoe/oAssoluto.
2.
L’assoluto non è costituito da un insieme di elementi e/o sostanze finite, ma è un organismounitario.
3.
Tutto ciò che esiste non ha esistenza autonoma, ma è unamanifestazione dell’infinito: quindi èparte di un tutto che lo comprende e solo entro tale totalità acquista significato ed esistenza. Quindi:
“il finito, in quanto è reale, non è tale, ma è lo stesso infinito”
dal momento che la parte (il finito) non può esistere se non entro il tutto (l’infinito). Ciò che èindividuale e finito può essere compreso e acquistare senso solo in rapporto allatotalitàdi cui èparte necessaria:
“Solo il vero è l’intiero”
4.
L’assoluto non è sostanzastatica, masoggetto spirituale in divenire. In altri termini la realtà è concepita in terminidinamici, come unprocessoche si sviluppa nel tempo.
5.
In quanto Soggetto spirituale in divenire la realtà ha un’esistenza temporale, si costruisce neltempo. Pertanto essa risulta una totalità nel senso che è una serie di momenti finiti che costituisconouna totalità temporale infinita.
 
 
L’identità di reale e razionale
“Ciò che è razionale è reale e ciò che è reale è razionale”
1
con la prima partedella massima Hegel intende sostenere che laragionenon è un ordine ideale e astratto privo di realtà, ma che la razionalità costituisce la forma stessa della realtà, l’ordine secondocui il reale è strutturato. La realtà è quindi espressione della razionalità.
2
con la seconda partedella massima Hegel intende sostenere che larealtànon è un insieme caotico e privo di senso di eventi, ma un sistema organico e ordinato secondo una razionalità assoluta enecessaria.
3
identità tra dover essere ed essere: ogni cosa che è, è come deve essere. Non vi è scarto tra3.1dover essere: come le cose dovrebbero e andare3.2essere: come le cose sono
4
Ogni cosa è necessariamente concatenata con ogni altra secondo un ordine razionale e necessario.La realtà è quindi un processo formato da momenti finiti, tra loro collegati secondo una sequenzanecessaria, a formare una totalità infinita.
5
 Infinito e finito: anche in Hegel agisce il concetto romantico secondo cui ilfinitoè espressione dell’infinitoin quanto la realtà è una serie infinita di momenti finiti connessi tra loro secondo unordine necessario.
6
la realtà è quindi una totalità processuale necessaria
La funzione della filosofia
Tesi Hegel
: compito della filosofia è di limitarsi a esplicitare la struttura razionale del reale:
“comprendere ciò che è, è il compito della filosofia, poiché ciò che è, è la ragione”
Argomentazione
1.
 
Reale e razionale coincidono;2.
 
quindi la filosofia non è critica dell’irrazionalità del reale in nome di una razionalità idealecome volevano gliilluministi;3.
 
pretendere di criticare, giudicare, guidare o riformare la realtà è assurdo;4.
 
la filosofia deve limitarsi a mostrare il carattere razionale della realtà, suo compito è quindiquello fornire una giustificazione razionale del reale.
 
La dialettica
Premessa
 
Per Hegel il reale ofinitoè manifestazione dell’infinito;
 
Il principio infinito che si manifesta nel reale è l’AssolutooRagione;
 
Come iromanticiHegel ritiene il reale manifestazione dell’Infinito;
 
Ma mentre perKant e i Romanticila ragione non è capace di conoscere il reale;
 
Per Hegel la ragione è capace di conoscere l’infinito, perchél’infinito è la ragione stessa;
 
La ragione è “
la certezza della coscienza di essere ogni realtà
La Dialettica come legge ontologica e logica
Il divenire dello spirito è governato da una legge:La
dialettica
 Essa possiede una duplice valenza, ontologica e logica insieme:1.
 
Ontologicamente
: la Dialettica costituisce la legge che regola il divenire della realtà e fadi tale divenire un processo razionale e ordinato;2.
 
Logicamente
: la Dialettica rappresenta la legge che governa il pensiero razionale.3.
 
Conclusione
: pensiero e realtà possiedono lo stesso ordine e la stessa struttura ciò rendepossibile
a.
 
il pensiero razionale della realtà;
 b.
 
la realizzazione razionale del pensiero.
 
I momenti del processo dialettico
La realtà e il pensiero sono processi che si articolano secondo una schema triadico di tesi, antitesi esintesi:Hegel caratterizza tali momenti secondo il seguente schema:1° Momento,
 Astratto o intellettuale
2° Momento,
 Dialettico o negativo razionale
3° Momento,
Speculativo e positivo razionale
 4° Conclusioni sulla dialettica4.1.La risoluzione dialettica del finito nell’infinito 4.2.Significato ottimistico della dialettica 4.3.La dialettica è un processo a sintesi chiusa Il primo momento: Astratto o intellettualeE’ quello in cui ciascun elemento è consideratoa séestaticamente, come rigidamenteseparato e antiteticorispetto agli altri a cui si oppone e da cui è completamente autonomo. In questo senso ilreale è concepitoatomisticamente, come un elemento o momento assolutamente isolato da tutti glialtri e che non intrattiene con essi nessuna relazione.

Activity (23)

You've already reviewed this. Edit your review.
1 hundred reads
1 thousand reads
Laura Marziali liked this
giu_li94 liked this
orso_solitario liked this
harty61 liked this

You're Reading a Free Preview

Download
/*********** DO NOT ALTER ANYTHING BELOW THIS LINE ! ************/ var s_code=s.t();if(s_code)document.write(s_code)//-->