Welcome to Scribd. Sign in or start your free trial to enjoy unlimited e-books, audiobooks & documents.Find out more
Download
Standard view
Full view
of .
Look up keyword
Like this
2Activity
0 of .
Results for:
No results containing your search query
P. 1
Snake 2003

Snake 2003

Ratings: (0)|Views: 11|Likes:
Published by api-3735634

More info:

Published by: api-3735634 on Dec 03, 2009
Copyright:Attribution Non-commercial

Availability:

Read on Scribd mobile: iPhone, iPad and Android.
download as DOC, PDF, TXT or read online from Scribd
See more
See less

03/18/2014

pdf

text

original

Snake

Tra gli accessori del mio cellulare si pu\u00f2 trovare anche il giochino \u201csnake\u201d, forse dopo un po\u2019 noioso da giocare, ma cui sono affezionato per un paio di ragioni. Le istruzioni recitano: \u201cFai allungare il serpente dirigendolo verso il cibo. Usa i tasti 2, 4, 6 e 8. Non puoi fermare o far tornare indietro il serpente. Cerca di non toccare le pareti o la coda\u201d. La frase chiave \u00e8 la terza: non ci si ferma, non si torna indietro. Il serpente procede imperterrito, vive in discesa. Quando mangia il cibo si allunga di un poco, rendendo pi\u00f9 difficile il suo controllo. Presto diventa arduo muovere il serpente senza rischiare di farlo sbattere su s\u00e9 stesso. Ci sarebbe una soluzione per evitare questo problema: non \u201cdirigersi verso il cibo\u201d, cio\u00e8 scansare di proposito le palline. Cos\u00ec la partita potrebbe proseguire all\u2019infinito, ma chi gioca solitamente desidera proprio le palline, che sono sicure foriere di morte. Perch\u00e9? Perch\u00e9 questa \u00e8 la regola, punto. Siamo trascinati verso il nostro desiderio e lo esaudiamo pur sapendo che diverr\u00e0 il nostro fato.

Si racconta che nel labirinto classico vagasse il Minotauro, ma alcuni sostengono che il labirinto della postmodernit\u00e0 sarebbe invece vuoto per definizione, e noi intrappolati al suo interno ci limitiamo a ironiche considerazioni sulle sue simmetrie, sui meandri e gli andirivieni insensati. Nessun mostro \u00e8 pi\u00f9 l\u00ec a farci fremere o reagire alla ricerca di una via di fuga. Se non c\u2019\u00e8 nulla da cui fuggire, perch\u00e9 farlo? Snake \u00e8 la prova dell\u2019inconsistenza di questa teoria. Il postmoderno \u00e8 un serpente che diventa il suo labirinto per impulso del desiderio. Labirinto, Minotauro e vittima coincidono: il serpente attraverso il desiderio costruisce il labirinto per giungere di fronte alla sua mostruosit\u00e0 che lo uccide. Snake quindi mi piace perch\u00e9 deride il mio vittimismo: non ho via di scampo perch\u00e9 io (lo) desidero, dell\u2019immortalit\u00e0 noiosa (sottratta al desiderio) non so che farmene, \u00e8 il mio godimento che mi uccide.

La seconda ragione per cui amo snake \u00e8 pi\u00f9 generazionale, riguarda quelli che possono ricordare la comparsa dei videogame in Italia. Era forse il 1976 e mi trovavo in un ristorante di campagna. L\u00ec ho visto \u201cil muro\u201d, il primo videogioco. Poi ne sono arrivati altri, tutti rigorosamente bidimensionali, confinati entro lo

You're Reading a Free Preview

Download
scribd
/*********** DO NOT ALTER ANYTHING BELOW THIS LINE ! ************/ var s_code=s.t();if(s_code)document.write(s_code)//-->