Welcome to Scribd, the world's digital library. Read, publish, and share books and documents. See more
Download
Standard view
Full view
of .
Save to My Library
Look up keyword
Like this
4Activity
0 of .
Results for:
No results containing your search query
P. 1
Atto di Indirizzo per Affidamento Servizi a Cooperative di tipo b

Atto di Indirizzo per Affidamento Servizi a Cooperative di tipo b

Ratings: (0)|Views: 9,215|Likes:
Published by simonedalpozzo
Atto di affidamento dei servizi a Cooperative di tipo b
Atto di affidamento dei servizi a Cooperative di tipo b

More info:

Published by: simonedalpozzo on Mar 16, 2010
Copyright:Attribution Non-commercial

Availability:

Read on Scribd mobile: iPhone, iPad and Android.
download as PDF, TXT or read online from Scribd
See more
See less

07/31/2012

pdf

text

original

 
COMUNE DI GUARDIAGRELE
Provincia di
Chieti
 
VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE
Numero 191 Del 07-09-2007 COPIA
 
L'anno duemilasette il giorno sette del mese di settembre alle ore 09:20, presso questasede comunale, in seguito a convocazione disposta nei modi e forme di legge, si è riunita laGiunta Comunale per deliberare sulle proposte contenute nell’ordine del giorno unito all’avvisodi convocazione.Dei Signori componenti della Giunta Comunale di questo Comune:
PALMERIO MARIO SINDACO PPANACCIO LUIGI VICE SINDACO AMARIELLA NACCARELLA ASSESSORE PCROCE ENRICO ASSESSORE AALFONSO-RANIERI PIETRO ASSESSORE ASIMONE DAL POZZO ASSESSORE PRULLO ANTONIO ASSESSORE P
ne risultano presenti n. 4 e assenti n. 3.assiste il Vice Segretario Signor Dott.ssa De Lucia Annamaria incaricato della redazione delverbale.Riconosciuto legale il numero degli intervenuti, il Signor PALMERIO MARIO nella suaqualità di SINDACO assume la presidenza e dichiara aperta la seduta.Soggetta a controllo N Soggetta a ratifica NImmediatamente eseguibile S
Oggetto:
Integrazione PEG 2007 - Atto di indirizzo per affidamento servizi acooperative sociali di Tipo B.
 
DELIBERA DI GIUNTA n. 191 del 07-09-2007 - Pag. 2 - COMUNE DI GUARDIAGRELE
Considerato
che è necessario attuare ogni azione volta alla costituzione di un sistemaintegrato di sicurezza sociale della città con il principale fine di garantire l’inclusione socialedella persona svantaggiata;
Considerato
che, al fine di recuperare ed inserire in maniera attiva e consapevole nellacomunità la persona svantaggiata, il Comune di Guardiagrele riconosce, quale strumentoessenziale per il superamento della condizione di frustrazione della persona diversamenteabile o comunque svantaggiata e per la piena realizzazione della propria vocazione diuomo, l’impegno in un progetto lavorativo personalizzato ed individuale;
Considerato
, altresì, che la finalità dell’inclusione sociale della persona svantaggiatacostituisce obiettivo qualificante del Piano Sociale Regionale 2007-2009, approvato conDeliberazione della Giunta Regionale n. 57/1 del 28.12.2006, e del Piano di Zona deiServizi Sociali, approvato con Deliberazione del Consiglio Comunale n. 31 del 19.4.2007;
Ritenuto
necessario percorrere ogni strada al fine di fare della città una comunità solidaleche sia particolarmente attenta ai bisogni delle persone che si trovano in condizioni diparticolare bisogno offrendo ad essi e alle loro famiglie ogni opportunità che possaagevolare il superamento della situazione di esclusione;
Ritenuto
, inoltre, necessario coinvolgere nell’attuazione delle politiche di integrazione dellepersone in situazione di svantaggio sociale tutte le “forze vive” della città come individuatenell’articolo 3, comma 1 del Regolamento per la costruzione di una rete cittadina diinterventi sociali e per l’erogazione di benefici e provvidenze finalizzati all’inclusionesociale della persona svantaggiata approvato con delibera C.C. 19.4.2007, n. 29;
Considerato
, altresì, che l’ordinamento legislativo prevede particolari strumenti volti agarantire l’inserimento lavorativo delle persone in situazione di svantaggio sociale;
Considerato
che lo strumento della cooperazione sociale risulta essere uno dei più idoneial fine di raggiungere gli obiettivi prima indicati anche e soprattutto in una situazioneeconomica di alta concorrenzialità che condiziona pesantemente il mercato del lavoro enon concorre a produrre occasioni di lavoro per le persone svantaggiate;
 Visto
l’articolo 5 della Legge 8.11.1991, n. 381 il quale prevede che gli enti pubblici,compresi quelli economici, e le società di capitali a partecipazione pubblica, anche inderoga alla disciplina in materia di contratti della pubblica amministrazione, possonostipulare convenzioni con le cooperative che svolgono le attività di cui all'articolo 1,comma 1, lettera b) e, cioè, quelle che perseguono l'interesse generale della comunità allapromozione umana e all'integrazione sociale dei cittadini attraverso lo svolgimento diattività diverse - agricole, industriali, commerciali o di servizi - finalizzate all'inserimentolavorativo di persone svantaggiate;
 Vista
la Legge Regionale 12 novembre 2004, n. 38 recante “Riordino della normativa inmateria di cooperazione sociale” la quale riconosce il fondamentale ruolo dellacooperazione sociale e, in particolare, intende incentivare la promozione, il sostegno e losviluppo di cooperative sociali e loro consorzi;
 
DELIBERA DI GIUNTA n. 191 del 07-09-2007 - Pag. 3 - COMUNE DI GUARDIAGRELE
 Visto
l’articolo 13 del Regolamento comunale per la costituzione di una rete cittadina diinterventi sociali e per l’erogazione di benefici e provvidenze finalizzati all’inclusionesociale della persona svantaggiata approvato con delibera C.C. 19.4.2007, n. 29 nel quale siprevede che il Comune di Guardiagrele sostiene, anche con l’ausilio delle organizzazioni di volontariato e delle imprese private presenti sul territorio, la costituzione di cooperativesociali ai fini dell’inserimento lavorativo delle persone svantaggiate e che, come ancheprevisto dalla legge prima richiamata, con tali cooperative può stipulare convenzioniproprio al fine di creare opportunità di lavoro per le persone svantaggiate;
Considerato
che, al fine di procedere ad una più immediata ed efficace soluzione delproblema della marginalità sociale nel territorio del comune di Guardiagrele, le cooperativesociali di tipo “B” alle quali il Comune di Guardiagrele affiderà i servizi individuati nellapresente deliberazione, dovranno tenere conto delle persone in condizione di svantaggioresidenti a Guardiagrele e, in particolare, di quelli individuati e/o segnalati dal ServizioSociale del Comune tra i beneficiari dei progetti di “borsa lavoro” e/o gli altri soggetti incondizione di disabilità e svantaggio come previsti dalla Legge 381/1991;
Ritenuto
, al fine di fornire indirizzi per il concreto raggiungimento degli obiettivi primarichiamati,
 
di dovere individuare in anticipo i servizi e le attività che possono essere affidaticon il sistema dell’affidamento diretto a cooperative sociali di tipo “B” ai sensi dellanormativa sopra richiamata e di individuare, al fine di agevolare la predisposizione degli attida parte dei competenti uffici, gli schemi tipo delle convenzioni da adottare ai sensi dellenormativa medesima anche in aderenza a quanto stabilito dalla Regione Abruzzo;
Considerato
, quindi, che, allo stato, possono essere affidati a cooperative sociali di tipo“B” i seguenti servizi:1) pulizia degli edifici di proprietà comunale e delle strutture annesse;2) gestione e manutenzione delle aree verdi comunali;3) custodia degli edifici di proprietà comunale e delle strutture annesse;4) gestione di orti e terre di proprietà pubbliche;5) gestione della biblioteca comunale;6) gestione di laboratori annessi ai servizi sociali del Comune;
 Visto
, in particolare, l’articolo 19, comma 2
-bis 
della L.R. 38/2004 (introdotto dall’articolo25, comma1, lett. B) della L.R. 25.8.2006, n. 38) il quale prevede l’adozione, quali schemitipo per le convenzioni con cooperative sociali, di quelli approvati con delibera G.R.3.5.1995, n. 2327;
Considerato
di dovere procedere alla adozione di uno schema tipo per l’affidamento acooperative sociali di tipo “B” aggiornandolo con il riferimento alla legge regionale diriordino della materia (L.R. 38/2004), eliminando i riferimenti alla L.R. 85/1994 abrogati enon richiamati dalla successiva L.R. 38/2004 ed indicando tra i Servizi invianti anche ilServizio Sociale del Comune;
Considerato
che alla stipula delle convenzioni secondo gli schemi tipo dovrannoprovvedere i Dirigenti dei settori nell’ambito dei quali sono individuati i servizi di cui soprae, quindi, i Settori I (Affari Generali), II (Affari Finanziari) e IV (Tecnico-Manutenzioni); Tutto ciò premesso, con voti unanimi

Activity (4)

You've already reviewed this. Edit your review.
1 hundred reads
1 thousand reads
marcocardone liked this

You're Reading a Free Preview

Download
/*********** DO NOT ALTER ANYTHING BELOW THIS LINE ! ************/ var s_code=s.t();if(s_code)document.write(s_code)//-->