Welcome to Scribd, the world's digital library. Read, publish, and share books and documents. See more
Download
Standard view
Full view
of .
Look up keyword
Like this
5Activity
0 of .
Results for:
No results containing your search query
P. 1
Relazione Cromatografia

Relazione Cromatografia

Ratings:

4.0

(1)
|Views: 10,426 |Likes:
Published by fabio841

More info:

Published by: fabio841 on May 13, 2008
Copyright:Attribution Non-commercial

Availability:

Read on Scribd mobile: iPhone, iPad and Android.
download as DOCX, PDF, TXT or read online from Scribd
See more
See less

03/25/2013

pdf

text

original

 
Relazione N: 107/12/2007
Titolo:
Cromatografia delle foglie verdi
Obiettivo:
Separazione dei pigmenti foto sintetici e osservazione delle varie bande colorate
Principio Teorico:
Cromatografia:
La cromatografia, nata come tecnica separativa e sviluppatasi in seguito anche come tecnicaanalitica, si basa sul fatto che i vari elementi di unamiscelatendono a ripartirsi in modo diverso traduefasi, in funzione della loro affinità con ciascuna di esse.Mentre una fase rimane fissa (la
 fase stazionaria
), ed è generalmente un solido o un gel, un'altrafase, liquida o gassosa, (la
 fase mobile
) fluisce su di essa trascinando con sé in quantità maggiore icomponenti della miscela che più risultano affini a lei.
Rispetto alla cromatografia su strato la cromatografia su carta è una tecnicapiù antica, la separazione dei componenti di un miscuglio, deposto sulla cartasotto forma di macchia, è provocata dalla fase mobile. Il solvente si muoveattraverso la fase fissa per azione capillare, le diverse sostanze del miscuglio simuovono a velocità diversa e perciò si separano.
Inchimicaper solubilità s’intende la concentrazione di soluto asoluzionesatura. Una soluzione si dice satura quando, in una data quantità di solvente a una certa temperatura, non è possibilesciogliere ulteriore soluto.Il rapporto tra soluto e solvente per unità di soluzione è espresso dallaconcentrazione.La solubilità di un certo soluto in un certo solvente dipende, oltre che dalle caratteristiche delle duesostanze, anche dalla temperatura e dalla pressione.
Strumenti Adoperati:
Becker, Pipetta Pasteur, Mortaio con pestello, Carta Da Filtro, Foglie Verdi (Spinaci), Acetone,Alcool Etilico, Vetrino D’orologio.
Procedimento:
Si sono prese alcune foglie di spinaci, e dopo averle tagliate in piccoli pezzi, sisono pestate nel mortaio.
 
Si è ottenuta una soluzione di colore verde.In contemporanea si è preparata la carta per cromatogramma tagliandola inuna striscia che entrasse nel becher in verticale e che lasciasse qualche
centimetro
libero per l’introduzione del solvente. Quest’ultimo era costituito dauna soluzione di
alcool
e acetone.Sulla striscia per il cromatogramma si è tracciata con la matita una lineaorizzontale
,
(la linea di partenza)
a 2 cm dal fondo,
sulla quale è stata posta lasoluzione (Semina), ottenuta dopo aver pestato le foglie di spinaci, tramite
la pipetta Pasteur 
.
 Alunno:Nisci Fabio
Classe: IV

Activity (5)

You've already reviewed this. Edit your review.
1 hundred reads
1 thousand reads
Carmine Aceto liked this
Antonella Cifa liked this
Filippo Basile liked this

You're Reading a Free Preview

Download
/*********** DO NOT ALTER ANYTHING BELOW THIS LINE ! ************/ var s_code=s.t();if(s_code)document.write(s_code)//-->