Welcome to Scribd. Sign in or start your free trial to enjoy unlimited e-books, audiobooks & documents.Find out more
Download
Standard view
Full view
of .
Look up keyword
Like this
2Activity
0 of .
Results for:
No results containing your search query
P. 1
(eBook - Agni Yoga - ITA) - M. Morya - Mondo Del Fuoco Vol. 3

(eBook - Agni Yoga - ITA) - M. Morya - Mondo Del Fuoco Vol. 3

Ratings: (0)|Views: 35|Likes:
Published by blueyes247

More info:

Published by: blueyes247 on Apr 21, 2010
Copyright:Attribution Non-commercial

Availability:

Read on Scribd mobile: iPhone, iPad and Android.
download as PDF, TXT or read online from Scribd
See more
See less

01/22/2013

pdf

text

original

 
1
MONDO DEL FUOCO
VOLUME III
1935
Possiamoora muovereverso il Mondo del Fuoco, affermando i segni sovramundani.
 
Più volte abbiamo insistito sull’urgente necessità d’acquisire le qualità terrene
 
indispensabili. L’insegnamento procede sempre secondo due direttrici che si riuniscononella linea integrale del conseguimento. Se molte qualità terrene sono di difficileconquista, le condizioni sovramundane possono sembrare pure astrazioni; eppuresonorealtà esistenti.Chi si è abituatoa pensare in scala planetaria, sa quanto è reale la vita
 
del Mondo del Fuoco, Mondo irradiante, Mondo di Vittoria.Diamo inizio, pertanto, alla terza parte1 — Non solo bisogna saper conciliare il Mondo del Fuoco con l’Infinito, maanche attenersi saldamente all’idea di Gerarchia. La Bellezza di quel mondo ècoronata dai gradi gerarchici, che salgono nella Luce infinita.
 
Non amareggiatevi se sono pochi coloro che salgono coscientemente quella scalaluminosa. Essi sono dei giganti, attorniati da tali magneti che attirano altri, e litrasportano a loro insaputa, inconsapevoli dell’arduo sentiero.2 — Voi stessi vi fate più forti a mano a mano che salite. Pochissimi sannoavanzare sulla via della Luce, lieti d’ogni aspirazione diretta al Signore. Quando si
 
realizza il tesoro che c’è stato affidato spuntano le autentiche ali dello spirito.
 
2
3 — Non è detto che tutto ciò che è sacro e grande appaiatale anche all’esterno.Le vere dimensioni sono quelle della coscienza interiore. Molte cose si possonoprevedere,ma nessuno sa quando e come verrà il Messaggero. Sono gli uomini, con leloro misure convenzionali, ad impedire le manifestazioni trascendenti. E nonpensate che queste parole abbiano fatto il loro tempo, perché proprio oggi più che
 
mai si nega la radiazione spirituale. Ma né il Macroil microcosmo possono esisteresenza un sole. Sapete che i moti dei Luminari non potrebbero essere più propizi.
 
Congiunzioni simili ricorrono solo ad intervalli di secoli, e oggi mancano non secoli
 
ma pochi anni per decidere le nuove frontiere del genere umano. Pochi sanno
 
percepire queste strutture cosmiche; tanto più bisogna quindi essere pronti a
 
comprendere gli eventi straordinari indicati dai Luminari. Si tratta di percepireappieno la grandiosità del momento, e perciò è necessario essere solenni. Se la sentite,buon per voi!4 — È esatto affermare che il Mondo del Fuoco e quello terreno sono fra loro
 
coordinati; ma le cause degli sviluppi restano invisibili. Ad esempio, uno stato
 
temporaneo di angoscia terrena può essere inteso come preludio di una grande gioia.Un’onda di fuocopuò passarequietanel mondo terreno, e il tuono lo si sente nei mondilontani. Quindi tutte le dimensioni sono raggiungibili al variare del potenziale delleonde. In verità, sia in questo sia nel Mondo del Fuoco tutte le energie creative sonoall’opera. La corrente portante è una sola, ma non sempre si sa riconoscere la vastità
 
degli effetti di un’azione.5 — Le cause degli eventi terreni rimangono ignote. La loro vera natura èaccessibile solo alla coscienza dell’Adepto: perciò l’umanità è costretta ad assimilaresolo minuscoliframmentidella Verità. Parlatedunque con grande rispetto della Legge
 
del Fuoco.6 — Nel comportamento degli avversari si nota uno spreco d’energie. Nella loroconfusione essi vedono i fatti come deformati da uno specchio: motivati da volontà
 
malefica,la loro visioneè sfocata.Solo chi seguela Gerarchia del Bene, può incanalare
 
tutte le energie a vantaggio del bene. Solo una coscienza ardente sa contenere
 
l’orizzonte del Mondo; perciò gli eventi che spazzano via gli accumuli del passato
 
sfuggono al nemico. La capacità di prevedere agisce solo nella visione focalizzata deicostruttori.Il Mondo del Fuoco è dunque stato predestinatodai Portatoridi Luce.7 — Eccoil salutoauguraleche rivolgoal discepolo: “Pregacosì:Signore,ti serviròin
 
ogni cosa, sempre e dovunque. Che l’oblio di me stesso sia il segno della mia via!”.
 
Quand’egli realizzanel cuore la gioia della via, che percorre senza attrito perché tutto
 
si trasforma nella gioia di servire, gli si possono aprire le grandi Porte. Fra i massimiconcetti, il discepolo deve ricordare nel cuore i segni della Luce, e fra i terrori devericordarei segni delle tenebre. Così sta scritto sullo scudo di Luce: “Signore, vengo dasolo, da vincitore, giungerò alla meta, la conquisterò!”. E inoltre: devozione, lealtà,
 
abnegazione. Ma orribili sono le testimonianze delle tenebre. Che la mano del
 
discepolo si astengadall’iscriverein essemenzogne, ipocrisie, tradimento, egoismo.8 — Fra ciò che più ostacola l’ascesa è il servizio reso a metà. Non c’è progresso
 
finché non si espelle quest’odiosa mezza misura. Bisogna capire che, una volta scelto il
 
Maestro, l’allievo deve sempre comportarsi di conseguenza, ben sapendo gli effetti
 
nocivi delle mezze misure. Non solo il tradimento è pernicioso (lo si può, del resto,
 
affrontare con la spada in pugno) ma anche le tane di quelle mezze virtù. Bisogna
 
3
guidare gli uomini sulla via della lealtà, che è la prima virtù nel Servizio. Come può lospirito crescere, come ci si dimostra fedeli alla Gerarchia, come si purifica la coscienza?Semplicemente attenendovi a questa sola regola: lealtà nel Servizio. Ricordate dunquesempre l’insidia delle mezze misure: le memorie delle tenebre ne sono zeppe; perciòbisogna sapere quali ne sono le conseguenze. Se si potessero svelaretutte le memorie del
 
Mondo sottilel’umanitàresterebbeinorriditaalla vista delle nubi oscure che avvolgonogli atti distruttivi, le mezze virtù, i tradimenti,le bestemmie,l’intolleranza, l’egoismo,le
 
rivolte;Sullaviadel Fuocoricordatequest’insidia,e i suoi effetti letali.
 
9 — Le fonti che reagisconoalle energie sottili sono molto sensibili: donde la grande
 
importanza della qualità tipica delle correnti più pure. Del pari, come gli esperimenti
 
chimici danno risultati che variano con il mutare dei vasi, delle sostanze e dellecombinazioni, anche le manifestazioni della ricettività sottile sono molto diverse. Unorganismo in preda all’imperil riceve solo una minima parte della trasmissione. Se è
 
saturo d’egoismo, le riveste di colori orrendi. Se è impregnato di malevolenza, la
 
ritrasmettedeformata. Percle storturedi unacattivaricezionesonodovuteallequalità
 
proprie del ricevente. È legittimo domandare perché non mettiamo fine a queste cose.Perché esistono memorie, scritte da mani umane, così mostruose da affermare che iMahatma dell’Est usano lanciare maledizioni prima di ritirarsi, la notte. Cosi pensachi vuole il male del prossimo.In verità,gli uominiCi attribuiscono perfinol’abitudinedi calunniare:Ci ascrivonotuttele loro qualipeggiori.
 
10 — Continuiamo a dire del trasmettere e del ricevere. Lo spirito igneo è ricettivoalle energie sottili: è buon conduttore solo una coscienza ardente. Perciò bisognascrutinare con grande discernimento fra i messaggi ricevuti. Le Figure dei Grandihanno assunto aspetti molto deformati proprio percl’uomo si è abituato a
 
visualizzare l’Altissimo a basso livello. Sono soliti pensare che il Superiore deve servire
 
l’inferiore, e non si rendono conto che solo quando si comprende il Servizio siacquisisce il diritto di partecipare alla Catena. Sono dunque le cattive ricezioni lacausa di tanti rifiuti che ammorbano lo spazio. Sappiamo che talvolta i Grandi
 
chiamarono “Mahatma” un discepolo, ma alcuni di quei cattivi ricettori pervertirono
 
la trasmissione al punto da farne una bruttura. Pertanto Noi mettiamo in guardia
 
contro le distorsioni e le false memorie. Se chiamiamo “Mahatma” un discepolo è peraffermare una grande possibilità. Ma cosa può rivelare un medium o un ricettoreavvelenato dall’imperil? Bisogna dunque purificare la profanità delle azioni umane edistruggere simili memorie in futuro. Nel Mondo del Fuoco solo la coscienza fervente ècapace di accogliere fedelmente le Nostre Trasmissioni.
 
11 — La storia annota gli impostori e i falsi profeti. Ma non tutti gli impostorispirituali sono stati riconosciuti a dovere. Se alla base dello Stato si ponesse il
 
principio spirituale, si potrebbero rintracciare tutti i perniciosieffetti delle false fonti.
 
È chiaro che fra le memorie delle tenebre stanno tutti questi impostori con le loro
 
menzogne e male intenzioni. “Perché — si domanda a buon diritto — l’Insegnamento
 
viene calunniato?” La ragioneè una sola: gli impostori vivono sprofondati in Maya. Eper assicurare un granello di Bene comune ci vuole tolleranza. Con dolore Noiperdoniamo a quei mentitori, che vivono in Maya e in Maya periranno. E lo stesso
 
valeper le distorsioni dell’Insegnamento.
 
12 — Fra chi diffama l’Insegnamento si segnalano alcuni, di un genere loro
 
particolare, che si assumono il compito di custodi della Verità. Ma questa è unaprerogativa della coscienza ignea. Chi si autoproclama guardiano della Verità si dà

You're Reading a Free Preview

Download
scribd
/*********** DO NOT ALTER ANYTHING BELOW THIS LINE ! ************/ var s_code=s.t();if(s_code)document.write(s_code)//-->