Welcome to Scribd, the world's digital library. Read, publish, and share books and documents. See more
Download
Standard view
Full view
of .
Look up keyword
Like this
11Activity
0 of .
Results for:
No results containing your search query
P. 1
Newsletter T&P N°32

Newsletter T&P N°32

Ratings: (0)|Views: 501|Likes:
Newsletter Trifirò & Partners Avvocati N°32 Gennaio 2010
Newsletter Trifirò & Partners Avvocati N°32 Gennaio 2010

More info:

Categories:Types, Business/Law
Published by: Trifirò Partners Avvocati on May 06, 2010
Copyright:Traditional Copyright: All rights reserved

Availability:

Read on Scribd mobile: iPhone, iPad and Android.
download as PDF or read online from Scribd
See more
See less

05/12/2014

pdf

 
T
RIFIRÒ
&
 
P
ARTNERS
VVOCATI
M
ILANO
R
OMA 
G
ENOVA 
T
ORINO
T
RENTOWWW
.
TRIFIRO
.
IT
Editoriale
Dopo la “sosta” rappresentata dagli
Highlights 2009
torna l’appuntamentomensile con la nostra newsletter. Il primo numero del 2010 è ricco di novità.Queste riguardano, in primo luogo,
il nostro Studio che, dopo Roma, Genova eTorino, apre a Trento
in collaborazione con la collega Barbara Fumai che perdiversi anni ha lavorato presso la nostra sede. Ed anche la sede “storica” di Via SanBarnaba si amplia con l’acquisizione di nuovi locali.Ci contiamo….e scopriamo di aver raggiunto il traguardo di 80 persone, traprofessionisti e collaboratori, accomunati da un’unica filosofia: garantiredisponibilità e qualità. Questo è l’augurio che facciamo a noi stessi anche per il2010.Nella
“Attualità” 
di questa newsletter, il partner Luca D’Arco traccia un quadrodelle
novità legislative contenute nella Finanziaria
per l’anno in corso: unquadro molto utile per tutti gli operatori.Nella Sezione dedicata al
Diritto del Lavoro
, abbiamo puntato
l’obiettivo suldiritto sindacale, con un’importante sentenza della Suprema Corte in temadi sostituzione dei lavoratori scioperanti e due sentenze di merito relativeal requisito della
“nazionalità” 
(che consente al sindacato di poter agire ingiudizio solo se a diffusione nazionale) e
al versamento dei contributi sindacali
.Segnalo, dopo le
“Nostre Sentenze”
,
un interessante articolo, in tema dirapporto di agenzia
, curato dal partner Luca Peron, relativo
alla trattativa per ilrinnovo dell’Accordo Economico Collettivo del settore industria, con particolareriferimento alla questione dell’indennità di cessazione
.Nella Sezione dedicata al
Diritto Civile
si fa
il punto sulla giurisprudenza dellaCorte di Cassazione che ancora recentemente si è pronunciata in tema difrazionamento del credito
, ritenendo non conforme a correttezza e buona fedeproporre plurime richieste giudiziali per somme derivanti da un unico rapportoobbligatorio.Sempre nell’ambito del diritto civile, i colleghi Bonaventura Minutolo e TeresaCofano curano, come d’uso, la parte relativa alle
 Assicurazioni
, con
tre sentenzemolto interessanti in tema di attività di brokeraggio, di mancato pagamentodel premio e sospensione del contratto e, infine, di responsabilità dellabanca in tema di contratto per il servizio di cassette di sicurezza
. Abbiamo poi
“Il Punto su…” 
curato dal partner Vittorio Provera
sull’interessantetema del regime contributivo delle stock option introdotto dal DL 25 giugno2008 n. 112 che contiene una deroga al principio di armonizzazione con ilregime fiscale
.Chiude la
rassegna stampa
e, rinnovando gli auguri di Buon Anno, vi diamol’appuntamento al prossimo numero.
Stefano Beretta e il Comitato di Redazione composto da: Stefano Trifirò,Marina Tona, Francesco Autelitano, Luca D’Arco, Teresa Cofano, ClaudioPonari, Tommaso Targa e Diego Meucci
 
SOMMARIO
 EDITORIALE
 ATTUALITÀ
 
2
 DIRITTO DEL LAVORO
 LE NOSTRE SENTENZE 4
 RAPPORTO DI AGENZIA 5
 CIVILE, COMMERCIALE,ASSICURATIVO
ATTUALITÀ 7
 
ASSICURAZIONI 7
 
IL PUNTO SU... 9
 RASSEGNA STAMPA10
 CONTATTI11
NEWSLETTER T&P N°32 ANNO III
GENNAIO 2010
NEWSLETTER
 Trifi& Partners Avvocati
 
T
RIFIRÒ
&
 
P
ARTNERS
VVOCATI
M
ILANO
R
OMA 
G
ENOVA 
T
ORINO
T
RENTOWWW
.
TRIFIRO
.
IT
Attualità
A cura di Luca D’Arco
LE NOVITÀ LEGISLATIVE PER L’ANNO 2010
 A decorrere dal 1° gennaio u.s. è entrata in vigore la Finanziaria per l’anno 2010 (approvata, il 22dicembre 2009).
 Le novità in materia di diritto del lavoro riguardano, in particolare, la gestione degli ammortizzatori  sociali e degli incentivi per l’assunzione di determinate categorie di lavoratori, le indennità per i  lavoratori a progetto, lo staff leasing, il lavoro occasionale ed accessorio e l’apprendistato.
Per quanto riguarda gli
 ammortizzatori sociali 
, si segnala che,
in via sperimentale per il 2010, per ottenere ladisoccupazione ordinaria (non agricola), ai fini di perfezionare il requisito contributivo, si computano, per unmassimo di 13 settimane, anche i periodi svolti, nei due anni precedenti, in via esclusiva sotto forma dico.co.co., anche a progetto, mentre verrà corrisposto un incentivo ai disoccupati (non cassaintegrati) conalmeno 35 anni di anzianità contributiva
.
 La Finanziaria prevede poi  una serie di disposizioni incentivanti per il reimpiego di determinate categorie di lavoratori  .
In via sperimentale per l’anno in corso,
chi assume lavoratori disoccupati con più di 50 anni
godrà di unabbattimento dei contributi a proprio carico pagando solo il 10%. Se il rapporto riguarda soggetti in mobilità odisoccupati con almeno 35 anni di contributi, la durata dell’agevolazione perdura fino al pensionamento ma nonoltre il 31.12.10
I datori di lavoro che assumono, senza esservi tenuti, a tempo indeterminato e pieno lavoratori in CIG o CIGSedile
godranno di un incentivo pari all’indennità spettante al lavoratore per il numero di mensilità di trattamento disostegno non erogate. Per accedervi, i datori di lavoro non devono aver effettuato nei 12 mesi precedenti, riduzionidi personale per lavoratori con la stessa qualifica e non devono essere in corso sospensioni per CIGS
Vengono riconosciuti incentivi economici alle Agenzie per il Lavoro e agli intermediari speciali che attivanoazioni per il reinserimento sul mercato del lavoro di operatori svantaggiati
. Si tratta, in pratica, di un bonus perogni lavoratore che viene assunto in forma subordinata (escluso il c. di somministrazione e il c. di lavorointermittente)
 
Vengono, invece, ulteriormente
 
 prorogate alcune misure relative alla Cigs e alla mobilitàgià in vigore lo scorso anno
:
rifinanziamento delle proroghe a 24 mesi della CIGS per cessazione dell’attività
mantenimento del trattamento in favore dei lavoratori che siano stati licenziati o il cui rapporto di lavoro siavenuto a cessare. Tale trattamento è pari all’indennità di mobilità
estensione dei trattamenti di CIGS e mobilità anche alle imprese commerciali, alle agenzie di viaggi e turismocon più di 50 dipendenti e alle imprese di vigilanza con più di 15 dipendenti
iscrizione nelle liste di mobilità fino al 31.12.10 dei lavoratori licenziati per giustificato motivo oggettivo ancheda aziende con meno di 15 dipendenti
utilizzo dei contratti di solidarietà difensivi (L. 236/93) anche per le imprese con meno di 15 dipendenti
erogazione di un contributo a favore di Italia Lavoro spa per costi di struttura e oneri di funzionamento
NEWSLETTER T&P N°32 ANNO III
PAG. 2
 
T
RIFIRÒ
&
 
P
ARTNERS
VVOCATI
M
ILANO
R
OMA 
G
ENOVA 
T
ORINO
T
RENTOWWW
.
TRIFIRO
.
IT
concessione di trattamenti integrativi, sulla base di specifici accordi e per non più di 12 mesi,pur se riferiti a specifici settori o ambiti regionaliLa Finanziaria riconosce, altresì, che
il collaboratore a progetto
rimasto senza lavoro dal 1°gennaio 2010, abbia diritto ad una somma pari al 30% del reddito dell’anno precedente entro unmassimo di 4.000,00 euro purché sia monocommitente, nel 2009 abbia percepito un redditocompreso fra i 5.000,00 e i 20.000,00 euro, sia accreditata presso la gestione separata dell’INPSalmeno una mensilità e siano stati versati almeno tre mesi alla gestione separata nel 2009 e sia senzalavoro da almeno due mesi.
Viene reintrodotto lo strumento del c.d. “staff leasing” (somministrazione a tempo indeterminato) ex D. Lgs. 276/03 ma con un ampliamento del suo ambito di applicazione.
Ferma restando la possibilità di ricorrervi per l’area marketing, per la gestione di call center e per le costruzioniedilizie, ora il contratto è ammesso anche per servizi nel settore informatico, per servizi di pulizia, custodia eportineria, per il trasporto di persone/merci, per biblioteche, parchi e musei, per attività di consulenza direzionale e intutti i settori produttivi, pubblici e privati, per l’esecuzione di servizi di cura e assistenza alla persona e di sostegnoalla famiglia. Inoltre, anche i contratti aziendali possono introdurre ipotesi di ammissione alla tipologia contrattuale inquestione. Resta, ovviamente, vietato ricorrervi per sostituire lavoratori in sciopero o in mancanza del documento divalutazione di rischi aziendali aggiornato, mentre è da oggi possibile utilizzarlo per sostituire lavoratori in mobilità oassenti e nel caso in cui abbia una durata iniziale di non più di tre mesi.
 Il lavoro occasionale ed accessorio , pur non venendone modificata l’originaria struttura ex D. Lgs. 276/03, è soggetto ad una serie di ampliamenti, primo fra tutti la possibilità di ricorrervi per la PA, con particolare riguardo agli Enti Locali.
Le disposizioni del contratto in oggetto si applicano ora a tutte le imprese familiari, ai giovani sotto i 25 anni, aipensionati in tutti i settori produttivi, ai lavoratori part time presso un datore di lavoro diverso da quello che già li haassunti e ai percettori di prestazioni integrative al reddito e valgono anche per le attività di maneggio di cavalli escuderie e per lavori di giardinaggio, pulizia, manutenzione di edifici, strade e monumenti.Continuano a rimanere indubbi i vantaggi di minori oneri di gestione per i committenti e di sgravi contributivi per ilavoratori, benché questi ultimi continuino a non essere coperti nei periodi di malattia e maternità e per lacorresponsione degli assegni familiari.
Per quanto riguarda
 l’apprendistato
, esso beneficerà di appositistanziamenti economici e della possibilità della percentualizzazione della retribuzione dell’apprendista inalternativa all’inquadramento fino a due livelli inferiori a quello finale.Si ricorda, in conclusione, che è stata prorogata la disposizione grazie alla quale
il salario di produttività perredditi fino a 35.000,00 annui e per un massimo corrisposto di 6.000,00 euro verrà tassato al 10%
(restanoesclusi da tale ipotesi i c.d. superminimi individuali mentre vengono ora ricompresi i compensi per ROL, ferie epermessi non fruiti).
NEWSLETTER T&P N°32 ANNO III
PAG. 3

Activity (11)

You've already reviewed this. Edit your review.
1 thousand reads
1 hundred reads
Ettore Fiereski liked this
Ettore Fiereski liked this
Ettore Fiereski liked this
Ettore Fiereski liked this
Ettore Fiereski liked this
Ettore Fiereski liked this
Ettore Fiereski liked this
Ettore Fiereski liked this

You're Reading a Free Preview

Download
scribd
/*********** DO NOT ALTER ANYTHING BELOW THIS LINE ! ************/ var s_code=s.t();if(s_code)document.write(s_code)//-->