Welcome to Scribd, the world's digital library. Read, publish, and share books and documents. See more
Download
Standard view
Full view
of .
Look up keyword
Like this
27Activity
0 of .
Results for:
No results containing your search query
P. 1
Neurologia

Neurologia

Ratings: (0)|Views: 10,832|Likes:
Published by kentrwos

More info:

Published by: kentrwos on May 07, 2010
Copyright:Attribution Non-commercial

Availability:

Read on Scribd mobile: iPhone, iPad and Android.
download as PDF, TXT or read online from Scribd
See more
See less

07/23/2013

pdf

text

original

 
1Appunti Neurologia - © Nir Horesh - 2010
Glossario di neurologia
AAbenula
- Piccolo ispessimento posto a livello dell'epitalamo, vicino alla porzione posteriore dellafinestra del III ventricolo.
Abducente, nervo
- È il nervo oculo-motore esterno (VI paio dei nervi cranici). Si origina nel solco bulbopontino, decorre nel seno cavernoso e giunge nella cavità orbitale dove innerva il muscolo rettolaterale dell'occhio che abduce il globo oculare; da tale azione deriva il nome del nervo.
Accessorio, nervo
- È l'XI paio dei nervi cranici. Ha origine dal bulbo e dal midollo cervicale; èformato da due porzioni: la prima bulbare, più interna, decorre con il vago; la seconda spinale, piùesterna, esclusivamente motrice somatica, si distribuisce ai muscoli trapezio e sternocleidomastoideo.
Acetilcolina (ACh)
- Semplice molecola organica costituita da acido acetico + colina; è l'intermediariochimico della trasmissione sinaptica nei neuroni colinergici.
Acetilcolinesterasi (AChE)
- Enzima che scinde l'ACh in acido acetico e colina. È presente a livellodella membrana postsinaptica, ed è trasportata per flusso assoplasmatico lungo la fibra nervosa.
Acido gamma-amino-butirrico (GABA)
- Aminoacido che costituisce il mediatore chimico inibitorein molte sinapsi del S.N.C, nelle regioni al di sopra del M.S.
Acinesia
-Compromissione della fase di avvio del movimento volontario.
Acido glutammico
- Aminoacido dicarbossilico possibile neurotrasmettitore e precursore dell'acidogamma-amino-butirrico (GABA).
Acquedotto di Silvio o acquedotto cerebrale
- È un canale a decorso longitudinale che mette incomunicazione il quarto ventricolo col terzo ventricolo cerebrale.
Acustico nervo, o nervo stato acustico
-È l'ottavo paio di nervi cranici, formato dalla fusione di duenervi: il cocleare ed il vestibolare. Il primo ha origine dalle cellule sensoriali dell'organo del Corti, ilsecondo prende origine dalle cellule sensoriali del labirinto posteriore, situate nelle macule e nellecreste ampollari.
Adenosintrifosfatasi (ATPasi)
- È l'enzima che scinde l'ATP in ADP-P, liberando così energiachimica.
Adenosintrifosfato (ATP)
- È l'intermediario chimico o il nucleotide ricco di energia che può essereliberata per azione dell'ATPasi.
Adesione talamica
- Sito di adesione tra le due metà del talamo;è presente nell' 80% dei soggetti;nell'uomo, nessun assone decussa in corrispondenza dell'adesione talamica.
Adiadococinesia
- Impossibilità ad eseguire rapidamente movimenti alternati. L'adiadococinesia è presente nelle sindromi cerebellari.
Afasia
- Difficoltà nell 'esprimersi con le parole e/o nel comprendere le parole dette e scritte.
Afferente
- Assone che trasmette gli impulsi verso una particolare struttura. Afferente non è sinonimodi sensitivo; questo termine infatti è correlato ai meccanismi di integrazione che riguardano gli impulsiche provengono dai recettori.
Agnosia
- Incapacità nel riconoscimento di una informazione sensoriale.
Agrafia
- Impossibilità ad esprimere il proprio pensiero mediante la scrittura. L'agrafia è presente nellelesioni dei centri della parola scritta.Ala bianca esterna o area acustica - Situata sul pavimento del IV ventricolo, lateralmente all'ala grigia, presenta la forma di una sporgenza triangolare a base rivolta in alto (area acustica).
Ala bianca interna
- Sporgenza triangolare a base superiore (trigonum hypo-glossi) sempre situata sul pavimento del IV ventricolo.
Ala cinerea
- Formazione triangolare situata sul pavimento del IV ventricolo. L'area cinereacorrisponde al nucleo del nervo vago e viene anche definita triangolo vagale o ala grigia.
Albero della vita o arbor vìtae
- Antica dizione riferita alla particolare disposizione arborescente delcentro midollare del cervelletto.
Aldeide glutarica
- Sostanza usata nella fissazione dei vari tessuti per la microscopia elettronica. Talemetodo di fissazione, se applicato al tessuto nervoso, permette di distinguere le sinapsi eccitatorie daquelle inibitorie sulla base della forma delle vescicole.
Alessia
- Impossibilità a comprendere il significato delle parole scritte. L'alessia è presente in alcunelesioni dei centri del linguaggio.
Alfa-bungarotossina
- È un veleno estratto dal serpente marino Bungarus multicinctus che blocca irecettori post-sinaptici nicotinici, impedendo in tal modo la trasmissione colinergica.
Alfa recettori
- Recettori adrenergici postsinaptici leganti norepinefrina e presenti nei muscoli lisci(parete dei vasi, intestino, muscolo radiale dell'iride).Ali del lobulo centrale del cervelletto - Prolungano lateralmente il lobulo centrale del cervelletto.
Simpo PDF Merge and Split Unregistered Version - http://www.simpopdf.com
 
2Appunti Neurologia - © Nir Horesh - 2010
Allocortex o allocorteccia
- L'allocortex rappresenta la porzione filogeneticamente più antica dellacorteccia cerebrale. Istologicamente l'allocortex è costituita da 3 strati di cellule nervose. L'allocortex sidivide in paleo- ed archi-corteccia.
Allungamento dell'assone
- Modalità attraverso cui, durante lo sviluppo e la maturazione del S.N.C.,si attua la connessione sinaptica tra 2 cellule nervose.
Alveo
- L'alveo (detto anche alveus) è un esile strato di sostanza bianca che ricopre la superficiedell'ippocampo in rapporto con i ventricoli cerebrali.
Amacrina
- Termine greco che significa «lunga fibra». Le cellule amacrine sono elementi nervosi postia livello della retina.
Amigdala o nucleo amigdaloideo
- Nucleo posto nella porzione anteriore del lobo temporale.L'amigdala interviene nella percezione della sensibilità olfattiva e nel controllo di alcune manifestazionidella vita emotiva.
Amigdala del cervelletto (o tonsilla cerebellare)
- Lobulo dell'emisfero cerebellare, situato posteriormente e lateralmente al bulbo.
Ammone, corno di
- Ripiegatura della porzione anteriore dell'ippocampo. È detto anche cornuAmmonti.
Amnesia anterograda
- Impossibilità a mantenere il ricordo di nuovi eventi.
Ampolla durale
- Sfondato delle meningi in cui termina la cauda equina.
Anastomosi arterovenose nel cervello
- Canali arterovenosi presenti in quasi tutti i punti dellasuperficie cerebrale, ma più frequenti nel fondo delle scissure, che non alla superficie libera dellecirconvoluzioni.
Andersch, ganglio di
- Rigonfiamento ganglionare del nervo glosse-faringeo, immediatamente al disotto della base del cranio, cioè appena fuori del foro giugulare.
Anencefalia
- Anomalia dello sviluppo in cui alcune stutture cerebrali non si formano.
Angiografia con risonanza magnetica (angio-RM )
- Applicazione della tecnica di risonanzamagnetica allo studio della vascolarizzazione basata sul movimento di molecole acquose nel torrentecircolatorio.
Angiogramma
- Immagine radiologica di vasi sanguigni.
Angolo laterale del cervelletto
- Sporgenza angolare del margine laterale dell'emisfero cerebellare.
Angolo pontocerebellare
- Spazio presente ai lati del tronco encefalico, delimitato dal ponte, dal bulboe da parte del cervelletto.
Angolo rolandico
- La scissura di Rolando o solco centrale, situata su ciascuno degli emisferi cerebrali,si dirige obliquamente in alto verso la grande scissura interemisferica, formando l'angolo rolandico.
Anopsia
- Letteralmente: mancanza della vista.
Anosmia
- Assenza di senso dell'olfatto
Ansa anastomotica di Galeno
- Lunga anastomosi posta tra i due nervi laringei superiore ed inferiore.
Ansa dell'ipoglosso
- Risulta dell'anastomosi del ramo discendente dell'ipoglosso col ramo discendenteinterno del plesso cervicale.
Ansa di Meyer
- Componente della radiazione ottica che va dal nucleo genicolato laterale al lobooccipitale e che decorre attraverso la parte rostrale del lobo temporale; gli assoni conduconoinformazioni visive provenienti dalla porzione superiore del campo visivo controlaterale.
Ansa memorabile di Wrisberg
- II vago destro ed il nervo grande splancnico dello stesso lato formanoi due lati di una lunga arcata, la cui parte media è costituita dal margine superiore concavo del gangliosemilunare. Tale arcata prende il nome di ansa memorabile di Wrisberg.
Ansa lenticolare
- È il primo strato dell'ansa peduncolare, è a diretto contatto con il nucleo lenticolare,ed è formata da fasci di fibre che raggiungono: a) il talamo ottico; b) il nucleo subtalamico di Luys; e)la sostanza reticolare; d) il nucleo rosso.
Ansa peduncolare di Gratiolet
- E' un fascio nervoso interamente nascosto al di sotto della benderellaottica e diretto da un lato all'altro del peduncolo cerebrale. È formata da 3 strati che andando dal piùinterno al più esterno (o inferiore) sono: a) ansa lenticolare; b) benderella longitudinale posteriore diMeynert; e) peduncolo inferiore del talamo ottico.Ansa succlavia di Vieussens - Quando il simpatico cervicale decorre davanti all'arteria succlavia, formauna specie di ansa che abbraccia l'arteria succlavia: tale è l'ansa succlavia del Vieusens.
Anse nervose vascolari
- Sono terminazioni della fibra nervosa attorno ai vasi delle papille dermiche.Ruffini riteneva che fossero di tipo vasomotorio mentre altri le ritengono terminazioni sensitive.
Ansietà
- Stato emozionale caratterizzato da nervosismo o agitazione.
Anteponte
- Fascio incostante formato da alcune fibre arciformi esterne. Tale fascio costeggia ilmargine inferiore della protuberanza o ponte di Varolio ed è parallelo ad esso.
Anteriore
- Sinonimo di ventrale.
Simpo PDF Merge and Split Unregistered Version - http://www.simpopdf.com
 
3Appunti Neurologia - © Nir Horesh - 2010
Anterogrado
- Dal corpo cellulare di un neurone verso il terminale assonico; riferito tipicamente altipo di degenerazione (vedi Degenerazione Walleriana) o al trasporto assonico.
Antiacetilcolinesterasi
- Sostanza che inibisce l'azione dell'enzima aceticolinesterasi, oppure anticorpo prodotto contro l'AChE.Anticuneo o lobo quadrilatero - È situato fra il lobulo paracentrale, anteriormente, ed il cuneo che glista all'indietro. Corrisponde alla circonvoluzione parietale superiore della faccia laterale dell'emisferocerebrale.
Antidromico
- Si dice del flusso asso-plasmatico che percorre una via nervosa in senso opposto allanormale direzione dell'impulso nervoso.
Antimuro
- Sottile lamina di sostanza grigia, situata contro la faccia profonda dell'insula di Reil, tra lecirconvoluzioni dell'insula ed il nucleo lenticolare del corpo striato.Apertura mediana del IV ventricolo o foro di Magendie - Mette in comunicazione la cavità ventricolarecon gli spazi subaracnoidali.Aperture laterali del IV ventricolo o forami di Luschka - Mettono in comunicazione la cavitàventricolare con gli spazi subaracnoidali.
Apice della chiocciola
- Parte della chiocciola sensibile ai suoni di bassa frequenza.Apice della colonna posteriore - Parte posteriore del corno grigio posteriore del midollo spinale, la cuiestremità ha ricevuto il nome di apice.
Apparato di trasmissione
- Parte intermedia dell'apparecchio sensitivo, costituito da nervi sensoriali,destinato a trasmettere l'impulso dall'apparato di recezione a quello di percezione.
Apparecchio di percezione
- Parte centrale dell'apparecchio sensitivo, situato nel S.N.C., avente lafunzione di percepire lo stimolo recepito dall'apparato recettore, di elaborarlo e trasformarlo.
Apparecchio di recezione
- Parte periferica dell'apparecchio sensitivo, destinata a ricevere gli stimoliinviati dal mondo esterno (onde sonore, onde luminose, etc.).
Aprassia
- Incapacità di effettuare dei movimenti voluti, pur in assenza di una paralisi.
Aracnoide
- Sottile strato meningeo compreso tra la dura madre, disposta esternamente, e la pia madre,disposta internamente. Lo spazio compreso tra aracnoide e pia madre, spazio subaracnoideo,rappresenta una cavità reale in cui circola il liquido cerebrospinale (o liquor).
Archicerebellum
- Porzione filogeneticamente più antica del cervelletto. Presiede al mantenimentodell'equilibrio. L' archicerebellum è ampiamente collegato con i nuclei vestibolari.
Archicortex
- Porzione della cortecciacerebrale costituita da tre strati di cellule nervose. L' archicortexcostituisce la cosiddetta circonvoluzione limbica, che comprende l'ippocampo ed il giro dentato dellobo temporale.Archiencefalo - Porzione precordale dell'abbozzo dell'encefalo. Rappresenta l'encefalo primitivo.
Arco dell'aorta
- Parte dell'aorta dove sono localizzati dei barocettori.
Area mediale
- Porzione mediale dell'ala bianca interna situata sul pavimento del IV ventricolocerebrale.
Area motoria supplementare
- Parte del lobo frontale importante nel controllo dei movimenti.
Area paraolfattoria di Broca
- Regione dell'emisfero cerebrale situata su ciascun lato del becco delcorpo calloso. È un centro di percezione della via olfattiva.
Area plumiforme o laterale
- Porzione laterale dell'ala bianca interna situata sul pavimento del IVventricolo cerebrale.
Area posteriore del linguaggio, di Wernicke
- Costituisce l'area del linguaggio udito; la sua lesionecausa incapacità di comprendere il significato delle parole.
Area postrema
- Regione situata inferiormente all'ala grigia. Essa si estende lungo il peduncolocerebellare inferiore e parallelamente a questo dall'apice dell'ala bianca esterna fino al becco del calamoscrittorio.
Area preottica
- Svolge diverse funzioni, come il controllo del rilascio degli ormoni sessuali da partedell'adenoipofisi e la regolazione del ritmo sonno-veglia; è posta nella parte più rostrale dell'ipotalamo.
Area preottica mediale
- Parte dell'ipotalamo anteriore contenente neuroni neurosecretori parvicellulari; sessualmente dimorfica.
Area preottica ventrolaterale
- Importante nel promuovere il sonno REM e non-REM attraversoconnessioni di tipo inibitorio con altri nuclei ipotalamici e con nuclei del tronco encefalico che promuovono la stato di coscienza.
Area tegmentale ventrale
- Contiene neuroni dopaminergici che proiettano alla parte ventromedialedello striato e alla corteccia prefrontale; è posta nella parte rostrale del mesencefalo.
Aree associative
- Si dice delle aree corticali che non sono né motorie né sensitive e che servono adassicurare i collegamenti tra le varie aree della corteccia cerebrale.
Aree corticali prefrontali mediali
- Parte della corteccia prefrontale; una delle funzioni di questa area
Simpo PDF Merge and Split Unregistered Version - http://www.simpopdf.com

Activity (27)

You've already reviewed this. Edit your review.
1 hundred reads
1 thousand reads
targiuseppe liked this
Miri Pravda liked this
Miri Pravda liked this
Suzy Scheel liked this
Andrea Doria liked this
abracadabraaa liked this
salvo_50 liked this
maiern liked this

You're Reading a Free Preview

Download
scribd
/*********** DO NOT ALTER ANYTHING BELOW THIS LINE ! ************/ var s_code=s.t();if(s_code)document.write(s_code)//-->