Welcome to Scribd, the world's digital library. Read, publish, and share books and documents. See more
Download
Standard view
Full view
of .
Look up keyword
Like this
3Activity
0 of .
Results for:
No results containing your search query
P. 1
Intervista su Data Manager Aprile 2010

Intervista su Data Manager Aprile 2010

Ratings: (0)|Views: 103 |Likes:
Published by Gianluigi Cogo
In programma dal 17 al 20 maggio a Roma, l’evento anche quest’anno sarà caratterizzato da numerose iniziative orientate al rinnovamento della Pubblica amministrazione
di Tommaso Del Lungo
Tutti i diritti riservati a Data Manager: http://www.datamanager.it/rivista/eventi/forum-pa-laboratorio-di-innovazione
In programma dal 17 al 20 maggio a Roma, l’evento anche quest’anno sarà caratterizzato da numerose iniziative orientate al rinnovamento della Pubblica amministrazione
di Tommaso Del Lungo
Tutti i diritti riservati a Data Manager: http://www.datamanager.it/rivista/eventi/forum-pa-laboratorio-di-innovazione

More info:

Published by: Gianluigi Cogo on May 14, 2010
Copyright:Attribution Non-commercial

Availability:

Read on Scribd mobile: iPhone, iPad and Android.
download as PDF or read online from Scribd
See more
See less

09/15/2010

pdf

 
DATAMANAGER
06/05/2010
FORUM
PA
eventi
Forum
PA,
laboratorio
di
innovazione
In
programma
dal
17
al
20
maggio
a
Roma,l'evento
anche
quest/anno
sarà
caralteri/zalo
da
numerose
iniziative
orientate
al
rinnovamento
della
Pubblica
amministrazione
di
ToininiiiiODel
Lungo
Storia
vecchia
la
mostra come
vetri-
na(Ielle
l'ulihiiche
ainminisiray-io-
ni
ocomeluogo
in
cui
gli
enti
centrali
e
locali
comunicano
i
loro
servizi
ai
citta-
dini.
Forum
PA
2010(www.lorumpa.il),in
programma
dal
17
al
20
maggio
pros-
simi
alla
FieradiRoma,
si
presenta
sot-to
una veste
completamente
diversa:
ini
evento
di
eventi.
Una
mostraconvegnoincui
a
essere
animate
non
sono
solo
le
saleincui
si
tengono
le
confcrcn/.c,
ina
ognuno
dei
quasi
400 stand
dcll;i
sezio-neespositiva.
I''orma/.ioiic,presentay.ioni,
workshop, premia/.ioni,
Iccliours•iniiffistrn-
lis,
incontri
dilavoro,tavoli
di
discussione,
appuntamenti
di
associa/.ioni
industria-
li,
eventi
"destruttiirati"
come
il
bar-camp
eaddii-iti
uni
performance
(canali...Gianni
Dominici,
sociologo
dcll'iniio-
va'/.ione
e
direttore
generale
di
Forum
PA,
ci
spiega
il
perche
di
questa
formula:
«E
già
da
diversi .inni che
l'orimi
PA
ha
smesso
di
essere
una
passerella
o
una
vetri-
na
per
i
politici
ed
è diventato
im «l;ìl>orato-
rio»
di
innova/.ione
per
addetti
ai
lavori.
La
nostra
sirultura
lavora
orinai continuativa-
mente
per
12
mesi
a
ima
serie
di
attivila,
ta-voli
di
discussione,ricerche,
anima/ione
di
comiinmity
e
percorsi
di
approfondimen-to
che
liwano
il
lori)
culmine
nei
4
gior-
ni
di
maggio.
I,'in
novazionenon
va
solo
declamala
a
parole,
ma
inseguita,
accompa-
gnala
e,
spesso,solleeir.ita
dal basso.
lui
e
proprioquello
che
stiamo
cercando
di
fare
anche
per
questaventunesimaedizione
di
Forum
PA».
Proviamo
a
scendere
nel
det-
taglio
e
a
vederequali
saranno
gli
incontri
di
maggiorinteresse
e
gli
eventi
a
cui non
si
potràsicuramentemancare.
IL
BARCAMP
DEGLI
INNOVATORI
2010
1
"disobbedienti"
(così
dianni
Uomini-
ci
definisce
gli
innovatori)per
il
secondo
annoconsecutivo
si
danno
appuntamento
a
Koniin
PA
con
il
loroharcamp.
in
pro-gramma
il
IV
maggio.Un'ini/.ialiva
che
nasce
all'interno
di
Innov.itoriPA
(www.
innovatoripa.it),
la
comunitàonline
avvia-
ta
un
paiodi
anni
la
su
proposta
del
l'br-
mey. e
di
l'brum
PA,
e
che
e
riuscita,
in
poco
tempo,
a
radunare
pili
di
1.700
"inno-
vatori" interessati
al
tema
del
cambiamen-
to
nella
Pubblica amministr.iy.ione
e
a
pro-
porre
alcuneiniziative
di
notevolerilievo.
Nel2009,
peresempio,
ci
sono
stati
il
Pre-
mioprotagonist
i
lirll'innoviizmu'
e,
appunto,
il
priino
barcaiiìp
degli
innovatori
(Iella Pa.
11
Premio
si
proponeva,
srmtlando
le
opportunità
ilell;i
Relè,
di
attribuire
lili
ri-
conoscimento
"dal
basso"
a
chi
si
fosse
re-
so
protagonista
di
lili
cambiamento,
anche
piccolo,
all'interno
della
Pubblica
ammi-
nistray.ionenella
quale
operavil.
Il
barcamp,
invece,
ha
avutounsucces-
so
tale
da
dare
vita
a
1111.1
serie
diiniy.ia-
live
collaterali,
come
"il
processo
alla Pa
digitale"
-
un
vero
e
proprio
dibattimen-
tocon
tanto
di
avvocali,giudici
e
giuria,
sullecolpe
della
Pubblica amministray.io-
ne
che,
nonostante
le
norme,
non riesce
ancora
a
essere
digitale
-
e
il
"Manifesto
dell'amministrare
2.0",
un
documento
cheracchiude
i
piincipi
pu
una
.imministra-
y.ione
che
si
inette
dalla
parte
dei
cittadini
e
che
con
i
cittadini
stabilisce una
relay.io-
ncbidirey.ionale,
perche
e
consapevole
die
nessuno
meglio
di
loropuò
valutare
scrvi-
y.i
e
progetti, segnalare
eventuali
criticità,in.initesiare
esigeny.e
e
bisogni
e
tare
pro-
poste
per
soddisfarli.
(.'Am
il
secondo
barcamp
a
Forum
PA
2010,
gli
innovatori
della
Pa
si
riuniranno
nuovamente,questa
volta
perdiscutere
dicomepassaredalle
idee
alle
ay.ioni.
Definiamo
meglio
cosa
e
unbarcamp,perchedovrebbe
essereutile
partccip.irvi
e
come sarà
strutturalo
l'evento
all'inter-
no
di
Forum
PA.
I.ochiediamo
a
uno tra
i
principalisostenitori
dcll'iniy.ialiva,
il
diri-
gente
dellaRegioneVeneto
Gianliiigi
Co-
go,
fondatore/ini
i
malore
(Iella
Rete
degli
In-
novatoridella
l'iihlìlicii
amministra/ione,
«11
barcamp-spiega
Cogo-e
un;i
"nonconle-
reny-a",
cioè
il
contrario
di una
confereny.acosi
come
solitamenteintendi.imo
gli
eventi
standard
a
cui
siamo
abituali
a
partecipare.Nasce
dal
desiderio
delle
persone
di
condi-
videre
e
apprendere
in
un
ambiente
aperto
e
«L'innovazione
non va
solo
declamata
a
parole,
ma
inseguita, accompagnata
e,
spesso,
sol-
lecitata
dal
basso.
Ed
è
proprio
quello
che
stiamo
facendo
per
questa
edizione
di
Forum
PA»
«
DM
aprile
2010
Estrattoda
pag.
45aprile
2010
 
3
 
DATAMANAGER
06/05/2010
FORUM
PA
libero,
non
preconfigurato,
e
senza
format».
Chi
può
partecipare?«Il
barcainp
e
iin
nuliino
(l<ivc
si
trovano
i
cosiddettiabitanti
dellaRete,
che
si
distinguono
dagli
uten-
ti
del
Web,
perché
nonsolo
usanoquesto
strumento,
ina
produconocontenuti con-tribuendo
alla sua .ilimcni.iy.ionc
e al
suo
mantenimento.
La
precondizioneper par-tecipare
a
un
liarcainp
e
avere
voglia
non
soltanto
di
ascoltare,
ma
anche
di
contri-
buire,
e
questa
la
cosapiù
interessante:
si
offre
la
possibilità
di
contribuire
a
lutti
co-loroche
non
usano
i
soliti
canali
conven-
zionali,
i
soliti
noti
per
intenderci,
ina
che
hanno
nella
testa
o
nelle dita(visto
che so-
no
bravi
artisti
del
Web)
alcuneproget-tualità
ele
presentano
in
questeoccasioni,
prendendo
la
parola
e
raccontando
la
loro
storia»,
illustrasempre Cogo.
Come
si
sviluppa
la
discussione?
«In un
barcamp
nonc'è
inilla
di
prestabilito,
è
una
riunioneaperta
e
i
contenutivengonopro-
posti
dai
partecipanti
stessi
-
chiarisce
Cogo
-.
Coinc
l'anno
passatoanche
per questa
se-conda
edizione
abbiamo scelto
di
pubbliciz-
zare
ili
forma collaborativa
(wiki)
l'evento,lasciando
l'opportunità
a
ciascuno
di
pro-
porre
un
argomento
da
discutere,
ma
an-
che
di
cancellarlo,spostarel'orario
o
modi-ficarne
i
contenuti. Ciò
che
più
conta
è
che
la
comunica/ione
e
bidirezionale,
non
uno
a
nìolli.
Inbase
agli
argomentiproposti
si
formeranno
dei tavoli di
discussione,
e
cia-
scuno
sarà
libero
di
partecipare,
interagire
e
cambiare
gruppo,
a
seconda
dei suoi
inte-
ressi
e
dei
temi
trattali.
Il
barcamp
e
con-
versazionale,
interattivo
e
bidirezionale».
Qual
eil
valore
aggiunto
di
questoti-
po
di
evenli?
«Direi
che
il
valore
princi-
pale
è
la
rela/.ione,cioè
la
conoscenza
lisi-
ca
delle
persone
con cui
si
possono
anche
condividereprogetti
di
lungo
raggio».
Ci
si
puòiscrivere
a]
barcamp
attraverso
il
si-
to
di
Forum
PA,
oppure
direttamente
su
www.barcamp.org/InnovatoriPA2010
IL
CLUB
DELL'AMMINISTRAZIONE
DIGITALE
I.e
modalità
di
relazioneinformali
non
sono
gli
unici
appuntamenti
rilevanti
a
l'ornili
l'A
2010.
Il
calendariocongressualeconta
circa
80convegni
e
oltre
500
tra moduli
formai
ivi
e
workshop organizzati
dagli
espositori
della
mostra
nei
loro
stand.
Ma non basta.
All'in-
terno
dellarassegna,
infatti,
si
svolgonoan-
che
alcuni
incontri
"a
porte
chiuse",
ovvero
riunioni
che
rappresentano
una
tappa
di
un
percorso
di
discussione
giàavvialo.
Equesto,per esempio,
il
caso
del
Clubdell'amministrazionedigitale,
una com-
munity spontanea
nata
con
l'obiettivo
di
coinvolgere
i
responsabili
dei
sistemi
infor-
mativi
di
Pubbliche
amministrazioni
cen-trali
e
locali
in
unadiscussionesulleno-vità
introdotte
dallemodifiche
del
Codice
della
AmministrazioneDigitale
(CAD).«Il nuovo
CAD
-
ci
spiega
Carlo
Mo-chiSismondi,
presidente
di
Forum
PA
-
prevedeper
le
Amministrazionicentra-
li
unafigura
di
dirigente
generaleche ab-
bia in
carico
sia
i
sistemi informativi
sia le
telecomunicazioni
(dati
e
fonia);
nulla,
in-vece,è
stabilito
per
le
Amministrazioni
territoriali
e
le
autonomiefunzionali.
Ciò
nonostante
esiste,
nei
fatti,ormai
in
qua-
si
tutte
le
amministrazioni,
una
funzio-
ne
dirigenzialeche
Ila
in
carico
la
gcstio-
ne
dei
sistemi
informativi.
È
a
loro
che
ci
rivolgiamo,
ai
cosiddettiCiò
pubblici,
per
dar
vita
a
una
comunità
di
pratica
die
pro-
muova
lo
scambio
continuo
tracolleglli
basato
sulla
condivisione
dell'esperienza,
la
prossimità
comunicativa,
la
coopcrazio-
ne
e
l'identità
del
ruolo».
Il
Club dell'amministrazionedigitale
e
partito
agli
inizi
di
febbraio
di
quest'anno,quando
in
rete sono
cominciate
a
circola-
re
le
prime
bozze
nonufficiali
di
modifica
del
CAI).
Verso
la
metà
di
marzo
unapri-
ma
riunione
ha
tracciato
le
linee
di
lavo-
ro
dell'anno
e
ha
stabilito
che
rincontro
di
Forum
PA
servirà
come
base
per
la
produ-
zione
di
un
librobianco
di
raccomandazio-
ni
sul
Codice dell'AmministrazioneDigi-
tale
da
presentare
al
ministro
Brunetta
e al
Governo.
«Durante
la
lunga
fase
di
gesta-
y.ione
del
documento
di
modifica
del
CAD
-
sottolinea
A'iochi
Sismondi
-
siè
aperta
una
fasedi
ascolto,
ma
sie
avvertita
la
man-
canza
di
un
coinvolgimeiito
di
tutti
coloro
cheda
annisono
al
timone
dell'informati-
ca
pubblica
nellesingole
Amministrazio-
ni.
Non
si
e
certotratiaio
di
cattiva
vo-
lontà, ma,
piuttosto
della
mancanza
di
unluogo
in
cui
i
Ciò
delle
Amministrazioni
pubbliche
e
delle
aziende
a
capitale
pubbli-
co
potesseroconfrontarsi,elaborarepro-
poste,
discutere
di
strategie
e
soluzioni».
aprile
2010
DM
47
GianniDominici
direttore
generale
di
Forum
PA
eCarlo
Mochi
Sismoiiili
presidente
di
Forum
PA
Estrattoda
pag.
45aprile
2010
 
4

Activity (3)

You've already reviewed this. Edit your review.
1 thousand reads
1 hundred reads
g.dominici liked this

You're Reading a Free Preview

Download
scribd
/*********** DO NOT ALTER ANYTHING BELOW THIS LINE ! ************/ var s_code=s.t();if(s_code)document.write(s_code)//-->