Welcome to Scribd, the world's digital library. Read, publish, and share books and documents. See more
Download
Standard view
Full view
of .
Look up keyword
Like this
1Activity
0 of .
Results for:
No results containing your search query
P. 1
Attività de "la Casa della Pace e della Nonviolenza" 2010

Attività de "la Casa della Pace e della Nonviolenza" 2010

Ratings: (0)|Views: 16|Likes:
Published by Maurizio Somma
Curriculum de "la Casa della Pace e della Nonviolenza" 2010
Curriculum de "la Casa della Pace e della Nonviolenza" 2010

More info:

Categories:Types, Brochures
Published by: Maurizio Somma on Jun 17, 2010
Copyright:Attribution Non-commercial

Availability:

Read on Scribd mobile: iPhone, iPad and Android.
download as PDF, TXT or read online from Scribd
See more
See less

06/17/2010

pdf

text

original

 
Attività de “la Casa della Pace e della Nonviolenza”
Dallo statuto de “la Casa della Pace e della Nonviolenza” (CPN):La CPN ….
“nel perseguire esclusive finalità di solidariesociale - lavora per l'esclusione della violenza individuale e di gruppo in ogni settore della vita sociale, alivello locale, nazionale e internazionale” ........ “In particolare si propone di ........“promuovere l'accoglimento e l’integrazione di profughi e immigrati mirando al superamento di ogni forma di esclusione e discriminazione basata su motivi di razza,sesso, opinioni politiche, credo religioso o appartenenza ad un determinato gruppoetnico, sociale o culturale. In particolare s’impegna a contrastare ogni forma di razzismo e a favorire la costruzione di una società multiculturale basata suriconoscimento e sulla valorizzazione delle differenze esistenti tra le persone e tra i  popoli" 
La Casa della Pace e della Nonviolenza (CPN) nasce nel 2003 promuovendo lacampagna "Pace da tutti i Balconi", e realizzando un punto di distribuzione dibandiere a Castellammare di Stabia. Aderisce al “Movimento Nonviolento” fondato daAldo Capitini, alla “Tavola della Pace” di Perugia, al movimento internazionale perl'interposizione Nonviolenta "Nonviolent Peaceforce", al “Fórum Social Mundial”, al “GANDHI Virtual Asharam” che riunisce tutti i movimenti gandhiani.
Ha partecipato con una propria delegazione al World Social Forum di Mumbay,India, nel gennaio 2004 ed al Fórum Social Mundial di Porto Alegre, Brasile, nelgennaio 2005, dove ha realizzato un gemellaggio ed un proprio laboratorio, pressol’accampamento de LA VIA CAMPESINA al ginnasio Teshurina, con la “Pastoral de laJuventud Rural”, sul ricongiungimento degli italiani migranti, di 4° generazione alleloro famiglie d’origine.
Nel 2005 è stata tra i promotori dell' ''ONU dei Giovani'' al quale ha partecipatocon un proprio laboratorio sui temi della pace, solidarietà e tolleranza, ed è stata tra ipromotori dell'ONU dei Popoli.
Ha invitato ed ospitato una delegazione brasiliana in rappresentanza di tre diverseorganizzazioni campesine promuovendo incontri con le associazioni, con le scuole,con le amministrazioni Comunali, e con gli assessorati Provinciali e Regionali sui temidel sostegno alla lotta per la Riforma Agraria; alla preservazione e la difesa dellaSemente non ancora geneticamente modificata; alla difesa delle importanti riserve diAcqua della Amazzonia e di molti altri paesi del SUD del mondo insidiate dallemultinazionali del NORD del mondo, alla lotta per la Cancellazione del Debito; allalotta per la Pace e la Giustizia Sociale.
Nel 2005 ha ospitato presso la propria sede due corsi d’italiano per migranti.
Nel del 2006, in collaborazione con l'Assessorato alla immigrazione di
Pag
1
 /4
 
Castellammare di Stabia e come associazione capofila dellATS “Centro diCittadinanza” costituita con “Comunità Promozione e Sviluppo, “Emily Stabiae”, “Joliba”, gestisce lo sportello migranti della citdi Castellammare di Stabia.Quest'ultimo si articola in uno sportello d’accoglienza, informazione e sostegno permigranti, che ha sede presso l’ Assessorato ai Migranti; In corsi bimestrali diapprendimento della lingua italiana di primo e secondo livello tenuti presso la sededella CPN; In uno sportello, in collaborazione con la ASL Napoli 5 di Castellammaredi Stabia, volto all’ottenimento dell’ assistenza sanitaria per
 
stranieri clandestiniindigenti meglio conosciuta come
STP
(straniero temporaneamente presente); in unosportello itinerante volto a vincere la diffidenza dei migranti verso le strutturepubbliche, alla informazione dei loro diritti e dei loro doveri verso lo stato italiano.
La CPN ospita presso la propria sede l’associazione della comunità Bulgara “Unità” e sta promuovendo la nascita di altri punti di aggregazione con altre comunità dimigranti.
La CPN ha organizzato presso la propria sede, nel corso del 2006, diverseassemblee sui temi della risoluzione nonviolenta dei conflitti, della promozione delleForze di Interposizione, la creazione di forze ONU smilitarizzate (Baschi Bianchi). E’ stata tra i promotori della Marcia della Pace del 18 Novembre 2006.
La CPN è stata tra gli ospiti stranieri del Congresso della PJR “Pastoral de laJuventud Rural” tenutosi in Brasilia dal 25 al 30 Luglio 2006 ed ha stabilito unprotocollo d’intesa tra le due associazioni sui temi della riforma agraria e l’azionenonviolenta nella risoluzione dei conflitti.
Nel 2007 nel prosieguo del progetto “ Centro di Cittadinanza” ha ospitato il corsodi italiano per cittadini stranieri tenuto dallUniversi“Orientaledi Napolipatrocinato dall’ Assessorato alla pace e immigrazione della Provincia di Napoli.
La CPN promuove la campagna "niente scuse" lanciata dall’ONU ed è uno deipunti di sensibilizzazione e distribuzione della "white band" nella zona di Napoli.
La CPN promuove la campagna "contro la povertà e per il raggiungimento degliObiettivi Millennio!" lanciata dall’ONU e che si propone di
“liberare ogni essereumano dalla “condizione abietta e disumana della povertà estrema” ed a “rendere il diritto allo sviluppo una realtà per ogni individuo” 
. Questa ampia gamma di impegni,nota come gli Obiettivi di Sviluppo del Millennio (MDGs – Millenium DevelopmentGoals), include non solo interventi contro il degrado ambientale, le diseguaglianze digenere e l’HIV/AIDS, ma prevede anche una serie di iniziative per garantire l’accessoall’ istruzione primaria, all’assistenza medica ed all’acqua potabile.
Nell'Aprile del 2007, vince il bando per l’assegnazione di un bene confiscato allacriminalità organizzata (il primo concesso nella Provincia di Napoli) con un progettodi una casa alloggio per migranti denominata “Asharam Santa Caterina”; L’Asharam,
Pag
2
 /4
 
ubicato in via Santa Caterina, un quartiere degradato del centro storico dominio deiclan, dispone di 10 posti letto (a regime saranno 15), 5 postazioni internet, èattualmente riferimento e punto di aggregazione dei migranti; Grazi all’azionedell’Asharam, volta soprattutto all’integrazione tra migranti e cittadini italiani, sononate alcune iniziative tra migranti e abitanti del quartiere quali la costituzione dicooperative; attualmente sono in fase di costituzione una cooperativa di puliziaspecializzata nel lavoro notturno in strutture commerciali, una cooperativa di sartoriaspecializzata nel recupero e riciclo di abiti, una cooperativa di facchinaggiospecializzata nel caricamento scaffali in strutture commerciali.
Nel marzo del 2008 cessa la collaborazione tra l'ATS “Centro di Cittadinanza” ed ilcomune di Castellammare di Stabia.
Nel marzo 2008 la CPN ha partecipato con propria delegazione alle manifestazioni “FREE TIBET” svoltesi a Jankar Mantar, New Delhi, ed al sit-in per la libertàd'espressione in Birmania e la liberazione del premio nobel per la pace Aung San SuuKyi; si propone di ospitare in italia una delegazione birmana per lanciare unacampagna a favore della lotta nonviolenta in atto in quel paese per il ritorno allademocrazia.
Nell'aprile del 2008 la CPN fa propria l'attività dell'ATS “Centro di Cittadinanza” gestisce direttamente presso l'Asharam Santa Caterina le attividi sportellod’accoglienza, informazione e sostegno per migranti; corsi bimestrali diapprendimento della lingua italiana di primo e secondo livello; uno sportello, incollaborazione con la ASL Napoli 5 di Castellammare di Stabia, volto all’ottenimentodell’ assistenza sanitaria per
 
stranieri clandestini indigenti meglio conosciuta come
STP
(straniero temporaneamente presente); uno sportello itinerante volto a vincerela diffidenza dei migranti verso le strutture pubbliche, alla informazione dei loro dirittie dei loro doveri verso lo stato italiano..
Nel gennaio 2009 la CPN è stata presente con un proprio stand, in sostegno allalotta Nonviolenta di Aung San Suu Kyi e del Popolo Birmano, al WORLD SOCIALFORUM in Belem, Amazzonia-Brasile.
Il 5 Luglio 2009 la CPN ha ospitato, in accordo con il Consolato BULGARO, uno deitre seggi elettorali in Italia per le elezioni Nazionali Bulgare, gestito dagli stessiaddetti del consolato.
Nel Luglio 2009 la CPN ha ospitato il campo internazionale dellaY.A.P. “Youth Action for PeaceOspitando giovani provenienti da varie parti del mondo, ha poiospitato il campo “EstateLiberi” di LIBERA – associazioni, nomi e numeri contro lemafie
durante il 2009 e nel 2010 presso l'Asharam si sono tenuti diversi incontri conscuole stabiesi e campane, con gruppi Scout, ed ha tenuto incontri pubblici conFamiliari di vittime di mafia come Bruno VALLEFUOCO, Salvatore BORSELLINO,
Pag
3
 /4

You're Reading a Free Preview

Download
scribd
/*********** DO NOT ALTER ANYTHING BELOW THIS LINE ! ************/ var s_code=s.t();if(s_code)document.write(s_code)//-->