Welcome to Scribd. Sign in or start your free trial to enjoy unlimited e-books, audiobooks & documents.Find out more
Download
Standard view
Full view
of .
Look up keyword
Like this
3Activity
0 of .
Results for:
No results containing your search query
P. 1
Lo Squat Sotto Il Parallelo Ha Transfer

Lo Squat Sotto Il Parallelo Ha Transfer

Ratings: (0)|Views: 351|Likes:

More info:

Categories:Topics, Art & Design
Published by: IronPaolo DangerousFitness on Jun 27, 2010
Copyright:Attribution Non-commercial

Availability:

Read on Scribd mobile: iPhone, iPad and Android.
download as PDF, TXT or read online from Scribd
See more
See less

07/26/2010

pdf

text

original

 
 
1
 Lo squat sotto il parallelo ha transfer?
Se nel mondo dei palestrati il Santo Graal degli esercizi è “l’esercizio che fa più massa”, nel mondodelle preparazioni sportive la Pietra Filosofale che trasforma i brocchi in atleti è “l’esercizio che hapiù transfer”.Così, massa e transfer per quanto problematiche del tutto differenti condividono invece moltissimiaspetti metodologici e didattici interessanti, come deformazioni, idiosincrasie, fisse, miti.
Waht’s transfer?
Prima di tutto: cosa è il
transfer 
? Probabilmente non sto utilizzando il termine corretto, ma una vol-ta definito sta a voi associarlo al vocabolo giusto.Cosa hanno in comune le attività del disegno di apertura?Sono tutti movimenti multiarticolari che coinvolgono la
catena cinetica posteriore,
l’insieme di os-sa e articolazioni che va dal tronco ai piedi. In ogni movimento vi è un uso contemporaneo delle ar-ticolazioni dell’anca, ginocchio e caviglia coordinate fra loro in quella che si chiama
tripla esten-sione
: le tre articolazioni estendono l’arto che controllano.
 
L’anca estende il bacino, cioè fa ruotare il femore indietro o, analogamente, il tronco.
 
Il ginocchio estende la tibia facendola ruotare in avanti.
 
La caviglia estende il piede facendolo
“premere”
al suolo.Di seguito in basso uno squat: anche in questo esercizio le tre articolazioni devono
“aprirsi”
quan-do l’atleta torna in piedi dall’accosciata. La domanda è: quanto questo esercizio può aiutare nellaperformance dei movimenti appena descritti? O, riformulata: quanto
transfer 
ha lo squat neglisport?
 
 
 2 
Il transfer è quindi la capacità di
“trasferire abilità”
da un movimento ad un altro in modo che, al-lenando il primo si abbia un miglioramento nel secondo.In ambito sportivo c’è la ricerca del miglior modo per ottenere questo transfer e il motivo è correttoe lecito. Immaginiamo infatti di disporre di un esercizio che “mima” in maniera più semplice un ge-sto atletico o una sua parte: potremmo allenare pesantemente quell’esercizio in modo da acquisire leabilità richieste nel movimento complicato.Tutta la teoria del transfer si basa sull’assunzione che allenare una serie di cose semplici e rimetterleinsieme faciliti la velocità di apprendimento del gesto tecnico. Poiché in ogni movimento è richiestauna certa dose di
“forza fisica”
, gli esercizi
“con transfer”
sono solitamente con sovraccarico.
QuadricipitiPolpacciFemoraliGluteiEstensionedella tibiaEstensionedel piedeEstensionedel bacino
25Kg25Kg
DFF
PP’s
 
25Kg25Kg
DFF
PP’s
 
25Kg25Kg
DFF
PP’s
 
25Kg25Kg
DFF
PP’s
25Kg25Kg
DFF
PP’s
 
25Kg25Kg
DFF
PP’s
 
25Kg25Kg
DFF
PP’s
25Kg25Kg
DFF
PP’s
 
25Kg25Kg
DFF
PP’s
 
25Kg25Kg
DFF
PP’s
25Kg25Kg
DFF
PP’s
 
25Kg25Kg
DFF
PP’s
 
25Kg25Kg
DFF
PP’s
25Kg25Kg
DFF
PP’s
 
25Kg25Kg
DFF
PP’s
 
25Kg25Kg
DFF
PP’s
 
25Kg25Kg
DFF
PP’s
A
 
A
 
 
 
 
 
 
 3
Non voglio impantanarmi in teorie in cui non sono ferrato, ma il buon senso ci dice che se io devoschiacciare la palla al di là di una rete mi occorra una certa dose di forza per saltare più in alto pos-sibile, perciò potrei allenarla in maniera specifica saltando con un sovraccarico sulle spalle.L’esercizio a destra è infatti lo
squat jump
ed esistono fior fiore di studi che mostrano come questoesercizio migliori l’elevazione. Lo squat jump, un quarto di squat con il salto finale, ha così transfernella pallavolo.
Allenarsi o imparare
Se aveste a disposizione
un solo esercizio
per migliorare l’elevazione della vostra squadretta di pal-lavolo, fra squat completo sotto il parallelo e squat jump, cosa scegliereste? Il buon senso vi farebbeoptare per il secondo ed infatti così fanno tutti i preparatori atletici.Il pubblico adesso si aspetta un bel
“invece no, l’esercizio giusto è lo squat sotto il parallelo per-ché… tah tahhhh questo questo e quest’altro”
. Invece no: come sempre, non esiste nulla di giusto osbagliato, semplicemente esiste la comprensione chiara del contesto a cui segue una scelta a questopunto corretta per lo scopo prefisso.Il ragionamento in ambito sportivo è:
“poiché io uso le articolazioni in una certa escursione ango-lare, potenzio la forza in quella escursione”
o
“poiché mi serve di saltare da quella profondità, nonmi serve allenare una profondità inferiore”
o anche
“scelgo l’esercizio che ha transfer maggiorenegli angoli che mi servono”
.Chi ragiona così è preda della
sindrome del transfer™®©
che è questa:
“mi interessa solo quelloche mi serve”.
Questo è proprio metodologicamente sbagliato: se l’Uomo delle caverne si fosse in-teressato unicamente a ciò che gli serviva, saremmo ancora al fuoco e alla ruota. Il problema di è lasua limitatezza: per sapere cosa mi serve devo conoscere più di quello che mi serve, altrimenti comefaccio a capire se quello che non conosco ancora potrebbe servirmi?In ambito palestra è molto facile smontare le astruse teorie per cui non si dovrebbe fare lo squat sot-to il parallelo, è semplice perché sono delle vere cazzate tipo che ci si infortuna di più, che
“nonserve”
, che Coleman lo fa al parallelo e così via. Il punto fondamentale è che chi dice queste cosenon riesce a squattare sotto il parallelo ma vorrebbe oppure è il classico sborone che fa quarti disquat al multipower con 3000Kg per compensare supposte carenze genitali.
25Kg25Kg
DFFIPP’s
 
25Kg25Kg
DFFIPP’s
 
25Kg25Kg
DFFIPP’s
25Kg25Kg
DFFIPP’s
 
25Kg25Kg
DFFIPP’s
 
25Kg25Kg
DFFIPP’s
25Kg25Kg
DFFIPP’s
 
25Kg25Kg
DFFIPP’s
 
25Kg25Kg
DFFIPP’s

You're Reading a Free Preview

Download
scribd
/*********** DO NOT ALTER ANYTHING BELOW THIS LINE ! ************/ var s_code=s.t();if(s_code)document.write(s_code)//-->