P. 1
Calcolo Differenziale ed Integrale in più variabili

Calcolo Differenziale ed Integrale in più variabili

Ratings:

4.9

(10)
|Views: 6,008 |Likes:
Here is a collection of notes taken by my friend Alberto Tibaldi. This document is about advanced mathemathic analysis, with regard to differential and integral operations in n-th variables.
Licence: You can copy and use this document as you like as long as you quote the author (and if you let us know doing so we'll be grateful to you)
Here is a collection of notes taken by my friend Alberto Tibaldi. This document is about advanced mathemathic analysis, with regard to differential and integral operations in n-th variables.
Licence: You can copy and use this document as you like as long as you quote the author (and if you let us know doing so we'll be grateful to you)

More info:

Categories:Types, School Work
Published by: Project Symphony Collection on Sep 29, 2007
Copyright:Attribution Non-commercial

Availability:

Read on Scribd mobile: iPhone, iPad and Android.
download as PDF, TXT or read online from Scribd
See more
See less

04/05/2013

pdf

text

original

 
Calcolo Differenziale ed Integrale in pi`uvariabili
Alberto Tibaldi6 settembre 2007
 
Capitolo 1Introduzione
Mi aspetto, da chi legge questo testo, che abbia una conoscenza dell’AnalisiMatematica a livello di saper studiare funzioni, funzioni definite in
R
conimmagine in
R
ossia di saper trattare con una certa sicurezza funzioni cheabbiano sia come dominio che come immagine l’insieme dei numeri reali,
R
.Per vedere le cose in modo pi`u geometrico, partendo da punti appartenentead una retta, i cui punti rappresentano tutti i numeri reali, una funzionecome quella sopra descritta trasforma ogni punto della retta appartenente aldominio della funzione in punti appartenenti sempre alla retta reale. Ci`o `evisibilissimo ad esempio con la rappresentazione cartesiana di un punto: unpunto sull’asse delle
x
, pu`o avere un punto associato sull’asse delle
y
, cos`ı sipu`o identificare la funzione come un insieme di punti su di un piano. Un’al-tra visione interessante `e quella che si basa sul concetto di spazio vettoriale:dato lo spazio vettoriale dei numeri reali,
R
, la funzione trasforma i proprielementi in elementi appartenenti sempre allo stesso spazio, e quindi di nuovoin
R
. Per affrontare tuttavia molti tipi di studi in matematica, fisica, o in-gegneria, le nozioni finora apprese sono insufficienti. Per questo, intendiamoapprofondirle, studiando funzioni trasformanti elementi da spazi vettoriali diuna certa dimensione, ad altri spazi di altre dimensioni; il caso pi`u generalestudiabile in fatto di spazi vettoriali, `e in effetti il seguente:
:
R
n
R
m
,n
=
m
Si sceglie di affrontare questo tipo di introduzione allo studio di funzioniin pi`u variabili, affrontando due fondamentali tipi di problemi:
Funzioni da
:
R
R
n
;
Funzioni da
:
R
n
R
.1
 
Unendo questi due step, vedremo che sar`a possibile studiare il caso pi`ugenerale, appena citato.2

Activity (38)

You've already reviewed this. Edit your review.
1 hundred reads
1 thousand reads
alele88 liked this
Tania Berardi liked this
tarpino liked this
Da Vaer liked this
Selenia Nocera liked this
Da Vaer liked this
111279subingnic liked this
salvo_50 liked this

You're Reading a Free Preview

Download
/*********** DO NOT ALTER ANYTHING BELOW THIS LINE ! ************/ var s_code=s.t();if(s_code)document.write(s_code)//-->