Welcome to Scribd, the world's digital library. Read, publish, and share books and documents. See more ➡
Download
Standard view
Full view
of .
Add note
Save to My Library
Sync to mobile
Look up keyword
Like this
11Activity
×
0 of .
Results for:
No results containing your search query
P. 1
Luci e ombre nel web

Luci e ombre nel web

Ratings: (0)|Views: 1,031|Likes:
Published by inquietus
Internet è un formidabile strumento di educazione o genera superficialità e dipendenza? I videogiochi istruiscono o creano un deficit di attenzione nei giovani? Esiste veramente un lato oscuro della rete oppure alla base dell'incomunicabilità fra digital kids e immigranti digitali, come alla base dei pericoli che si celano dietro le nuove tecnologie, c'è semplicemente la “morte del dono della parola”? Gli hacker saranno i nuovi cavalieri della Tavola Rotonda?
Internet è un formidabile strumento di educazione o genera superficialità e dipendenza? I videogiochi istruiscono o creano un deficit di attenzione nei giovani? Esiste veramente un lato oscuro della rete oppure alla base dell'incomunicabilità fra digital kids e immigranti digitali, come alla base dei pericoli che si celano dietro le nuove tecnologie, c'è semplicemente la “morte del dono della parola”? Gli hacker saranno i nuovi cavalieri della Tavola Rotonda?

More info:

Published by: inquietus on Aug 15, 2010
Copyright:Attribution Non-commercial

Availability:

Read on Scribd mobile: iPhone, iPad and Android.
download as PDF, TXT or read online from Scribd
See More
See less

04/02/2014

pdf

text

original

 
 
Estratto da “La Civetta della Liguria d’Occidente” Anno XV – N. 4/2010 bimestrale glocal del Circolo degli Inquieti (www.circoloinquieti.it)  
Ilaria Caprioglio
LLuucciieeoommbbrree nneellwweebb
 
Fonte immagine: http://www.buzsoft.in/services.html
 
Agosto 2010
Webbizzazione articolo per Scribd a cura di Linda Finardi
 
 
2
Luci e ombre nel web
Internet è un formidabile strumento di educazione ogenera superficialità e dipendenza? I videogiochiistruiscono o creano un deficit di attenzione nei giovani?Esiste veramente un lato oscuro della rete oppure allabase dell'incomunicabilità fra digital kids e immigrantidigitali, come alla base dei pericoli che si celano dietrole nuove tecnologie, c'è semplicemente la “morte deldono della parola”? Gli hacker saranno i nuovi cavalieridella Tavola Rotonda?
Contenuti1. L’era dei
digital kids
 
Questione internet: dibattito aperto
 
Dai videogiochi si impara
 
Il difficile dialogo fra generazioni
 
2. Gli hacker in difesa della privacyNote sull’Autore
 
Tag:
arma di istruzione di massa, digital kids, dipendenza datecnologia, hacker e privacy, immigranti digitali, inquieti,inquietudine,
 
insidie web, memoria artificiale, tecnologiedigitali, virtù cognitive dei videogiochi.
 
 
3
1. L’era dei
digital kids
 
I digital kids sono stati al centro del convegno internazionale“University and Cyberspace”, svoltosi a Torino il 28-29-30giugno 2010 e organizzato dal Berkman Center for Internetand Society di Harvard e dal Centro Nexa su Internet &Società del Politecnico di Torino, nell'ambito del quale si èridiscusso il ruolo dell'università alla luce delle nuovetecnologie digitali (www.lastampa.it/cyberuniversita).Internet, dunque, con tutte le sue potenzialità e i suoipresunti lati oscuri è sempre sotto i riflettori con estimatorie detrattori che adducono, a sostegno delle rispettive tesi,argomenti sui quali è utile soffermarsi.Questione internet: dibattito aperto 
Lawrence Lessig,
professore di legge ad Harvard e direttoredell'Edmond J. Safra Foundation Center for Ethics, nella sua
lectio magistralis,
tenuta a marzo presso il Parlamentoitaliano, ha affermato come
la guerra a Internet sia unaguerra contro i nostri figli
,
riconoscendo che esso resisterànel tempo e che, dunque, sarebbe necessario celebrarne ilvalore trovando, al contempo, una strada per arginare ipossibili danni economici che potrebbe creare, con specificoriferimento ai problemi inerenti il copyright.
NicholasNegroponte
,
 
informatico statunitense promotore dell'OLPC(
La Civetta
n.1/2009), ha persino appoggiato la candidaturadi Internet al premio Nobel per la Pace, definendolo
un'arma di istruzione e di costruzione di massa
,confortato dall'esperienza positiva del suo progetto “OneLaptop for Child” che ha permesso all'istruzione e allaconoscenza di raggiungere Paesi sottosviluppati e isolati (peril momento trentanove) e di creare reali premesse per il lorosviluppo economico.

Activity (11)

You've already reviewed this. Edit your review.
1 thousand reads
1 hundred reads
inquietus liked this

You're Reading a Free Preview

Download
/*********** DO NOT ALTER ANYTHING BELOW THIS LINE ! ************/ var s_code=s.t();if(s_code)document.write(s_code)//-->