Welcome to Scribd, the world's digital library. Read, publish, and share books and documents. See more
Download
Standard view
Full view
of .
Save to My Library
Look up keyword
Like this
3Activity
0 of .
Results for:
No results containing your search query
P. 1
Cattolici Confusi? Molto di più: perduti nella ricerca dell`Occulto

Cattolici Confusi? Molto di più: perduti nella ricerca dell`Occulto

Ratings: (0)|Views: 19 |Likes:
Published by Not Of This World

More info:

Published by: Not Of This World on Aug 28, 2010
Copyright:Attribution Non-commercial

Availability:

Read on Scribd mobile: iPhone, iPad and Android.
download as PDF, TXT or read online from Scribd
See more
See less

03/02/2011

pdf

text

original

 
Cattolici Confusi? Molto di più: perduti nella ricercadell`Occulto.
Sono molti gli Italiani e purtroppo anche cattolici confusi chefrequentano abitualmente o occasionalmente l'occulto; per debolezza, per mancanza di una fede viva e profonda nel Signore Gesù. Sono veri e propri pericoli, che lasciano nell'anima di chi frequenta questocampo(campo esclusivo del Maligno!)segni a volte indelebili e conRipercussioni negative e in alcuni casi tragiche sulla vita e sulla personain generale. Questo documento serve per mettere in guardia da tali pericoli per l'anima e a liberarsi da pratiche che sono come insegna lascrittura stessa in "Abomino a Dio"!
Cattolici confusi? Molto di più: perduti nella ricercadell'occulto.
Sono sempre più numerosi i cattolici che pur frequentando la Chiesa,credono nella reincarnazione, consultano maghi, cartomanti e guaritori,comunicano con i defunti, si affidano all'oroscopo, praticano disciplineorientali.Pare che questi cattolici ragionino con la loro testa incuranti della Paroladi Dio e delle disposizioni della Chiesa: vanno a messa, e anzichéfondare la loro speranza unicamente in Dio si affidano agli astri,all'occulto, desiderando un "Dio magico" che esaudisca subito le lororichieste e non chieda meditazione, riflessione, conversione. Lacaratteristica generale del mondo occulto è, infatti, l'ambizione piùsfrenata "presto e subito ". La Chiesa Cattolica condanna apertamente:"…tutte le pratiche contrarie alla virtù della religione" (Catechismo dellaChiesa Cattolica n.2117), ma il cattolico pare non curarsene andandotranquillamente avanti per la propria strada inventandosi la propriareligione su misura, o meglio il proprio cocktail religioso: un po' di yoga,una scorza di esoterismo e di magia, un pizzico di credenza nellareincarnazione, il tutto mescolato con qualche reminescenza delcatechismo appreso durante gli anni dell'infanzia e che non è statocompletamente rimosso, ma solo relativizzato in una gradevole misturasincretistica destinata prima di tutto all'appagamento personale.Queste considerazioni mettono in luce una società secolarizzata in cuiDio non è più in prima fila al centro dell'attenzione umana. Società che èdiventata la base su cui nascono i nuovi movimenti occultistici emiracolistici, che si concretizzano in una nuova cultura, viaggiando nei pensieri e nelle riflessioni dei singoli e diventando un modo di concepirela vita opposto a quello cristiano.
l. Reincarnazione
Quasi tutti i cattolici che "credono" nella reincarnazione dicono di avere
 
ricordi di esistenze passate e credono che la prossima vita sarà migliore.Frequentano regolarmente la Chiesa ma abbracciano il pensiero dellefilosofie orientali e ne praticano le discipline.Questi cristiani però, non si rendono conto che la reincarnazione èassolutamente incompatibile con la fede cristiana, perché rinnegal'Incarnazione e la Resurrezione di Cristo. Rinnegano la Salvezza operatada Gesù sul Calvario: con la reincarnazione si salvano infatti da soli.Inoltre, Dio, quando si è fatto uomo, non ha preso in prestito un corpo,non si è rivestito di un corpo, ma lo ha assunto in se stesso. E quel corpoè passato attraverso la morte. Il suo corpo glorioso, non è un corpodiverso da quello della sua esistenza terrena. Se no, non sarebbe la stessa persona.Questo significa che anche il nostro corpo risusciterà, e che l'anima ed ilcorpo che noi siamo non potranno godere la felicità se non insieme per sempre. Il nostro corpo, quindi, non è un corpo intercambiabile, destinatoa scomparire, mentre la nostra anima sopravvive in altri corpi presi in prestito. Il nostro corpo è unico e destinato a raggiungere la nostra animadopo la separazione provvisoria che la morte comporta:"L'unità dell'anima e del corpo è cosi profonda che si deve considerarel'anima come la “forma”del corpo; ciò significa che grazie all'animaspirituale il corpo composto di materia è un corpo umano vivente; lospirito e la materia, nell'uomo, non sono due nature congiunte, ma la lorounione forma un' unica natura” (Catechismo della Chiesa Cattolican.365)I cristiani che credono alla reincarnazione, non hanno chiaro il concettodella morte che credono semplicemente un passaggio ad un'altra forma diesistenza, senza che ci sia alcuna responsabilità nei confronti di Dio. Essi pensano che ciò che seminano in questa vita, lo raccoglieranno nel loro prossimo stato di reincarnati trascurando la Parola di Dio che ci dice :"E’ stabilito per gli uomini che muoiano una sola volta, dopo di cheviene il giudizio " (Eb 9,27).
2. Maghi e guaritori
Molti sicuramente troppi cattolici si rivolgono agli operatoridell'occulto per questioni materiali come lavoro e denaro e per problemifamiliari e di salute. Quasi tutti hanno la convinzione di non fare nulla dimale, ma di chiedere solo quello che loro chiamano “un aiuto in più”. Maci può essere qualcosa “in più” di Dio? Pare proprio che alcuni cristianicredano di sì.Quasi tutti poi, in cerca di una religione dolce a proprio uso e consumo,mischiano concetti occultistici teosofici alla fede cristiana. La Chiesa aln. 2117 del Catechismo condanna apertamente ogni forma di magia edoccultismo come contraria al primo comandamento. La divergenza piùsignificativa tra cristianesimo e magia risiede nel fatto che il mago o lo
 
stregone deve comunemente fare appello alle forze demoniache per assicurare l'efficacia della sua azione.La severità della Bibbia verso tutte le pratiche di magia, stregoneria e deiloro derivati spiritismo e divinazione, si manifesta sin dagli inizi dellarivelazione ebraica: "Non si trovi in mezzo a te chi immola, facendoli passare per il fuoco, il suo figlio o la sua figlia, né chi esercita ladivinazione o il sortilegio o l'augurio o la magia; né chi facciaincantesimi, né chi consulti gli spiriti o gli indovini, né chi interroghi imorti" (Dt 18,10)Anche negli Atti degli Apostoli vi sono chiari riferimenti contro lamagia. Simon mago viene condannato severamente perché sfruttava la potenza della Spirito a beneficio delle sue pratiche magiche (cfr. At 8, 9-26); e san Paolo rimprovera duramente il mago Elimas perché siopponeva alla conversione del proconsole Sergio (cfr. At 13, 8-12). E adEfeso: "Un numero considerevole di persone che avevano esercitato learti magiche portavano i propri libri e li bruciavano davanti a tutti" (At.19,19).Quindi tutto ciò che riguarda i presunti "poteri "dell'essere umano sulmondo divino o spirituale che con le sue innumerevoli creature"diaboliche","angeliche", "spiriti di natura ", o di "trapassati"si piegherebbe al volere dell'uomo per mezzo di riti e preghiere, è in nettacontrapposizione con la fedeltà e il culto che si deve solo al Dio creatore.E’ il primo comandamento del decalogo: "Non avrai altri dei davanti ame"
3. Comunicazione con i defunti
 
La Sacra Scrittura ed il Magistero vietano rigorosamente lacomunicazione con i defunti. Eppure i cattolici praticanti che vi siavvicinano sono molti.Il pericolo più grande è rappresentato da associazioni come ilMovimento della Speranza e l’ARISAD. Anche qui siamo in pienosincretismo: questi movimenti, infatti, si configurano come settespiritiche di ispirazione cristiana, ma che con il loro modo di agire si pongono fuori del cristianesimo. Poiché questi movimenti si fondanosull'evento paranormale, acquistano il pieno diritto di essere classificatifra i Nuovi Movimenti Occultistici e Miracolistici. La loro tatticamigliore, è quella di elencare il nome dei sacerdoti che hanno partecipatoai convegni apportando elementi di confusione tra i cristiani. Questisacerdoti, convinti di agire secondo la volontà divina, traggono ininganno numerosi fedeli, i quali, rassicurati da ciò che essirappresentano, e cioè la Chiesa, li seguono abbandonando ogni scrupoloed ogni dubbio.Bisognerebbe spiegare a queste persone che il cristianesimo considerachiusa la Rivelazione con la venuta di Gesù Cristo, infatti durante questeriunioni non si fa che parlare di "nuove verità" rivelate dalle anime deidefunti. Lo spiritismo inoltre, nega non solo la divinità di Cristo in

Activity (3)

You've already reviewed this. Edit your review.
1 hundred reads
arbrev liked this
arbrev liked this

You're Reading a Free Preview

Download
/*********** DO NOT ALTER ANYTHING BELOW THIS LINE ! ************/ var s_code=s.t();if(s_code)document.write(s_code)//-->