Welcome to Scribd, the world's digital library. Read, publish, and share books and documents. See more
Download
Standard view
Full view
of .
Save to My Library
Look up keyword
Like this
2Activity
0 of .
Results for:
No results containing your search query
P. 1
Cronache Di Napoli 15 Aprile 2010

Cronache Di Napoli 15 Aprile 2010

Ratings: (0)|Views: 1,017 |Likes:
Published by stefano

More info:

Published by: stefano on Sep 29, 2010
Copyright:Attribution Non-commercial

Availability:

Read on Scribd mobile: iPhone, iPad and Android.
download as PDF, TXT or read online from Scribd
See more
See less

02/01/2013

pdf

text

original

 
 Per gli inquirenti il 37enne custodiva le armi e le munizioni per conto del clan Elia
Pallonetto
 Nell’appartamento in via Egiziaca a Pizzofalcone rinvenute tre pistole, una mitraglietta e pallottole
 Arsenale in casa, un arresto
Chiaiano, posti i sigilliad una struttura abusiva dopo 100 anni
NAPOLI
 A PAGINA 8
Comune, per il Bilanciouna maggioranza blindata con tre sedute di fila 
NAPOLI
 A PAGINA 6
Pizzo e usura, preso uomo dei Formicola
 San Giovanni a Teduccio
L’uomo è ritenuto vicino alla cosca di via Teverna del Ferro
Ciro Pariota ha minacciato un imprenditore in Toscana per farsi consegnare un assegno di 6.500 euro
 Rapinatore serialetradito dal tatuaggio
E’ successo a Casoria, è intervenuta la polizia
Il 30enne di Afragola ha assalito 3 volte un anzianoBloccato dagli agenti nei pressi della sua abitazione
 Volla
La saracinesca dell’esercizio è stata cosparsa di benzina 
In fiamme un negozio di fiori
Cercola, 3 giornisenza acquaIl sindacochiude le scuole
A Pagina 23
Tammaro annuncia: plessisenza alunni il 19 e il 20 aprile
VomeroSi apre una voraginein via Fontana,il traffico in tilt
A Pagina 5
Strada bloccata, i residenti:“E’ tutta colpa dei cantieri”
 Portici, 57enne si suicidalanciandosi in mare con l’auto
A Pagina 26
L’uomo era dipendentedel ministero dei Beni culturali
Calcio Napoli  La ricostruzionedi Mazzarri  parte dalla difesa
Alle Pagine 27, 28 e 29
Riunioni e urla in campo,il tecnico blinda la retroguardia
Il procuratore Marino
 Lettera con 7 proiettili al procuratoredi Torre Annunziata Raffaele Marino
“Se non la smetti di dare fastidio, sono per te e la scorta”
La Forestale sequestra due discarichedi amianto a Pomigliano e S. Vitaliano
A Pagina 22
 
Andrea Cavuoto Don Enzo Minniti
Prete sequestrato, 45enne di Soccavocondannato a sei anni e 8 mesi di cella
 Il raid nella casa del religioso al quartiere Chiaia
A Pagina 14
Grumo Nevano, deve espiare tre mesi  per stupefacenti: rinchiuso in prigione
A Pagina 20
 
 A PAG. 23 A PAGINA 10
Casalnuovo Strappanola borsaa una 62enne Presa coppiadi baby scippatori 
I due quindicennirinchiusi ai Colli Aminei
A Pagina 18NAPOLI
- Pizzo agliimprenditori, preso.L’uomo è stato bloccatonel corso di un’operazio-ne delle ‘fiamme gialle’ a Montecatini. Rispondeanche di usura, pretende-va interessi del 200%annuo.
A Pagina 10
 Spaccio,coppia fermatadai militari a Portici 
Uno notato mentre cedeva alcune dosi di cocaina 
A Pagina 24
Casal di Principe Stanatoil superlatitante Nicola Panaro
Il nipote di ‘Sandokan’è il numero 3 del clan
A Pagina 4
Salvatore Graziano
NAPOLI
- Custodiva armi per gli Elia, arrestato.Via Egiziaca a Pizzofalco-ne, si tratta di un cuocoincensurato.
A Pagina 11
 Evasione e furto, latitante 42enne sorpreso sull’A1 dalla Polstrada
L’uomo ricercato da sei mesi è di S. Carlo Arena
Giuseppe Conte
NAPOLI
- Preso dalla Stra-dale il latitante Conte. Il42enne originario di SanCarlo Arena intercettatodagli investigatori a bordo diuna vettura sull’autostrada del Sole. Era ricercato dalloscorso ottobre, deve scontareun anno e 8 mesi per evasio-ne e furto. Fermato al postodi blocco ha detto di nonessere in possesso di docu-menti d’identificazione
A Pagina 13
Nicola Panaro
 Droga sull’asse Napoli-Roma,in manette cinque trafficanti 
A Pagina 9
    
NAPOLI-
Traf-fico di stupefa-centi, cinque arre-sti. La guardia difinanza ha sgomi-nato un gruppo dicorrieri che ‘lavo-ravano’ ai Castelliromani e nell'A-gro pontino.
Sotto chiave oltre un chilodi cocaina e di hashish
Gli spacciatori acquistavanola ‘roba’ nel Napoletano
Due narcoscoinvolti nel blitzsono di Mugnanoe di Secondigliano
Droga traRoma eNapoli: 5arresti e unchilo distupefacen-ti seque-strato
NAPOLI
- Minacce dimorte al pm RaffaeleMarino. Busta con proiet-tili recapitata in procura. Nel plico un foglio scrittoa penna e in dialetto: “Senon la smetti di dare fasti-dio, queste pallottolesaranno per te”.
A Pagina 25NAPOLI
- Rapina trevolte la stessa vittima,preso. Ha aggredito piùvolte un ex agente di poli-zia: gli aveva portato via cinquanta euro e la fedenuziale. E’ di Afragola:l'uomo è stato riconosciu-to per il tatuaggio sulcollo. Per lui l’anziano era un colpo facile e sicuro.Ma stavolta a fatto i conticon le manette. L’ex bri-gadiere di polizia ha rac-contato tutta la vicenda facendo arrestare il suoindefesso rapinatore.
A Pagina 19
‘Racket della busta paga’, chiesti5 anni e mezzo a testa per 3 imputati
 Due sono di Giugliano, uno è di Qualiano
Giuseppe Maisto, Giovanni Maisto e Carmine Perrella
GIUGLIANO -
Estorsione, chiesti oltre 16 anniper tre persone. sono i titolari del supermercatoM&O. Sono di Giugliano e Qualiano.
A Pagina 16
3
a
DOMENICA 30 MAGGIO 2010
Alla manifestazione potranno parteciparetutti gli atleti tesserati F.C.I., U.D.A.C.E.,U.I.S.P. e Enti di promozione sportiva e cicloamatoriin regola con la Federazione di appartenenzaper l’anno 2010, appartenenti a tutte le categorie,di ambo i sessi in età dai 15 anni in su
www.granfondodelvolturno.it
LEGGI LE INFORMAZIONI COMPLETEA PAGINA 35 OPPURE SUL SITO
Direzione,redazione:LIBRAEDITRICE soc.coop.a r.l., S.S. Sannitica km.19,800 -Centro Tamarin -81025 Marcianise (Ce) - Tel. 0823.581055 - 0823.581005 - 0823.821165 - Fax 0823.821725Prezzi di vendita in abbonamento: sette numeri a settimana: annuale Euro 230,00; semestrale Euro 120,00; trimestrale Euro 65,00 - Arretrati Euro 2,00 - Concessionaria esclusiva per la pubblicità:Publikompass Spa - Via dell’Incoronata, 20/27 - Napoli Tel. 081/4201411 - Poste Italiane S. p. A. spedizione in abbonamento postale - D.L. 353/2003 (Conv. in L. 27/02/04 n. 46 art. 1 comma 1 DCBCNapoli)
Ufficio diffusione: Spreading Service - Via Epomeo, 63 - Napoli - Tel. 081.7283439-7672382
 Il quotidiano indipendente dell’informazione partenopea
WWW.CRONACHEDINAPOLI.ORG
CRONACHE diNAPOLI
Anno XII - Numero 103Giovedì 15 Aprile 2010Sant’Abbondio
Euro 1,00
 
 Il presidente del Senato‘frena’ sulle riforme:serve una larga intesa per non farle naufragare
POLITICAIL ‘FATTO’
di
Dario De RossiROMA
- Quello che vuole sono le banchedel Nord, il Senato federale e magari un pre-mier leghista nel 2013. Quello che non vuoleè la federazione con il Popolo della Libertà ed una nuova legge elettorale.
UmbertoBossi
(nella foto in alto)
è andato dritto alpunto ed ha reso evidenti gli appetiti leghistidopo i successi elettorali.
“E’ chiaro che lebanche più grosse del Nord avranno uomininostri ad ogni livello. La gente ci dice ‘pren-detevi le banche’, e noi lo faremo”
, ha dettoil Senatùr. Che guarda avanti ed ha ipotizzatoanche un suo presidente del Consiglio alleprossime politiche:
“Nel 2013 è un’ipotesi possibile”
. Secca, invece, la bocciatura diogni ipotesi di modifica della legge elettorale(come chiede il Partito democratico):
“Quel-la attuale non si tocca perché funziona, anziio toglierei il doppio turno anche alle Comu-nali”
. Via dal tavolo delle discussioni anchela federazione con il Pdl:
“La Lega sta dasola”
. Per le riforme serve
“una larga mag- gioranza che non può e non deve essere sol-tanto quella delle forze politiche che sonoattualmente al governo”
. Il presidente delSenato
Renato Schifani
(nella foto inbasso)
, nel suo intervento ad un convegnosulla costituzione, ha frenato le fughe inavanti e le tentazioni di voler fare le riforme a colpi di maggioranza. La seconda carica dello stato, insomma, vede il rischio che una 
“mancata condivisione faccia naufragarequalunque progetto, come è accaduto nelle passate legislature”
. E per questo ha rinno-vato l’appello al dialogo. Che Bossi, però, ha circoscritto:
“Si parte dal Consiglio dei mini-stri, che approva una legge, poi si vedono lemodifiche che porta la sinistra”
. Da Schifaniè arrivato anche un monito sul Senato federa-le, che è tra i progetti istituzionali in campo:
“No ad una Camera di serie ‘A’ e l’altra diserie ‘B’. Entrambi i rami del parlamentodovranno avere pari dignità costituzionalenei ruoli e nelle competenze a ciascuno asse- gnati”
. La replica di Bossi:
“Se fai il federa-lismo devi fare il Senato federale. Ma Schifa-ni non ha detto che non vuole il Senato fede-rale, ha detto che non deve diventare unaCamera di seconda serie e non lodiventerà”
. La giunta dell’associazionenazionale Magistrati ha intanto chiesto a Schifani ed al presidente della Camera 
Gian-franco Fini
un incontro per discutere sulleipotesi di riforma della giustizia. Analoga richiesta verrà inoltrata poi ai gruppi parla-mentari.
“E’ prioritario approvare riformeche restituiscano funzionalità al sistema giu-diziario, su cui l’Anm ha avanzato già datempo proposte”
, ha scritto il sindacato delletoghe.
“E’ curioso che Bossi voglia mante-nere una legge definita ‘porcata’ dal suostesso estensore. Tutti i gusti sono gusti, ma inostri sono totalmente diversi”
. Così il segre-tario del Pd
Pier Luigi Bersani
ha commen-tato le parole del leader della Lega, che ha sostenuto che la legge elettorale non vada cambiata. Per poi bocciare la bozza di
Roberto Calderoli
sulle riforme:
“E’ impo-tabile”
.
“Stasera vedo
 Silvio Berlusconi 
e ne parlo con lui”
. Così il Senatùr ha replicato aicronisti che gli hanno chiesto se il Carrocciosia pronto a dare il proprio assenso all’ipotesiche l’ex governatore del Veneto
GiancarloGalan
diventi ministro dell’Agricoltura (cari-ca fino ad ora occupata dall’attuale governa-tore veneto
Luca Zaia
). Comunque, ha osservato Bossi,
“l’importante è che gli inte-ressi degli agricoltori siano garantiti. Inte-ressi che sono garantiti dai nostri assessoriin Lombardia ed in Veneto”
. Anche se inLombardia il Pdl ha già fatto sapere di esserecontrario ad un assessore della Lega.
Bossi: vogliamo le banche del Nord
 Il Senatùr non ha escluso l’ipotesi di un premier leghista nel 2013
ROMA
(Claudio Traiano)
- La commis-sione Agricoltura della Camera ha approva-to una norma che consente alle Regioni diposticipare i termini del calendario venato-rio dietro preventivo parere di validazionedell’istituto superiore per la Ricerca e la Protezione ambientale. Il testo, presentatodal relatore
Isidoro Gottardo
del Popolodella Libertà, prevede in particolare che
“ferme restando le disposizioni relative agliungulati, le Regioni possono posticipare itermini in relazione a specie determinate ed allo scopo sono obbligate ad acquisire il  preventivo parere di validazione delle ana-lisi scientifiche a sostegno delle modificheda apportare, espresso dall’Ispra, sentiti gliequivalenti istituti regionali, ove istituiti ericonosciuti dalla commissione Europea, al quale dovranno uniformarsi. Il preventivo parere dovrà essere reso entro trenta giornidal ricevimento della richiesta”
. Nel testovotato è inoltre previsto il divieto di caccia per ogni singola specie
“durante il ritornoal luogo di nidificazione, durante il periododella nidificazione e le fasi della riproduzio-ne e della dipendenza degli uccelli”
. La votazione era stata preceduta dalle protestedegli ambientalisti, che hanno parlato di
“caccia selvaggia”
e di
“massacro annun-ciato”
. Anche alcuni esponenti del governoavevano espresso perplessità, tuttavia la maggioranza è stata compatta nel far passa-re l’emendamento. Per gli ambientalisti sitratta di
“errori gravissimi, proposte aber-ranti”
che costituiscono
“un cedimentovero e proprio nei confronti degli estremistidelle doppiette. Approvare tali propostesignifica sparare al cuore stesso dellamigrazione, colpire la natura nella fase piùimportante del suo ciclo vitale”
.
 APPROVATA LA NORMA ALLA CAMERA 
Sarà necessaria l’approvazione dell’istituto superiore per la Ricerca e la Protezione ambientale. Gli ambientalisti: massacro annunciato
Caccia, saranno le Regioni a stabilire se estendere i calendari venatori
Roma
Due ergastolani in fuga dopo il permesso premio
ROMA
- Due detenuti condannati all’ergastolo per omicidiorisultano evasi dal carcere romano di Rebibbia, dove nonhanno fatto rientro domenica scorsa, giorno conclusivo di unpermesso premio dieci giorni che - secondo quanto si è appre-so - era stato loro concesso dal tribunale si sorveglianza diRoma per il periodo delle festività pasquali. Si tratta di
Alber-to Ernandez Maggiore
e di
Cesare Genova
. Immediata-mente è stata predisposta una vasta operazione di ricerca.
Venezia
Dramma ad Altino: spara alla moglie e si suicida
VENEZIA
- Omicidio-suicidio ad Altino, frazione di Quartod’Altino, in provincia di Venezia, a pochi chilometri dall’ae-roporto ‘Marco Polo’. Un uomo, il cinquantaquattrenne
R.C.
,padre di dieci figli, ha sparato alla moglie, la quarantasettenne
E.B.
, e poi ha rivolto la pistola contro se stesso, togliendosi la vita. La tragedia alle sei di ieri pomeriggio in un’abitazione divia Sant’Eleodoro. Sono i stati i figli più piccoli a trovarlipapà in un lago di sangue dopo essere rientrati da scuola.
Washington
Obama revoca i tagli ai fondi della navicella Orion
WASHINGTON
- La navicella ‘Orion’, pensata per il ritor-no dell’uomo dalla luna, non morirà, ma cambierà destina-zione d’uso. Oggi il presidente degli Stati Uniti
Barack Obama
annuncerà la prosecuzione del progetto, che soprav-viverà ai tagli dei fondi Nasa, voluti dall’inquilino della Casa Biancaall’inizio di quest’anno. Poi il dietro-front: il presiden-te degli Stati Uniti d’America dovrebbe annunciare oggi cheil progetto continuerà ad essere sviluppato.
Il leader del Carroccio: ‘no’ alla federazione col Pdl, la legge elettorale non si tocca. Avanti col Senato federale
DALL’ITALIA...DAL MONDO...
I fatti del giorno 
 Nozze degli omosessuali,la Consulta: no ai ricorsi
ROMA
- La corte costituzionale ha respinto come inammissibili ed infondatii ricorsi sui matrimoni tra persone dellostesso sesso. Nelle motivazioni la consul-ta ha fatto riferimento alla discrezionalità del legislatore: i giudici hanno fattointendere che la trattazione della materia spetta soltanto al parlamento. A sollevareil caso erano stati il tribunale di Venezia e la corte d’Appello di Trento nell’ambi-to di distinte cause intraprese da tre cop-pie omosessuali contro il rifiuto loroopposto dall’ufficiale di stato civile deiComuni di residenza di fare le pubblica-zioni matrimoniali da loro richieste.
LA SENTENZA
 Il ministro Frattini:chiestoil rispettodei diritti
Attaccoa Strada:le sue parolefrenanoil dialogo
Operatori italiani arrestati,
Berlusconi scrive a Karzai
KABUL
(Armando Silvestri)
- Una lettera del premier
Silvio Berlusconi
(nella foto)
sarà recapitata al presiden-te dell’Afghanistan
Hamid Karzai
.
Attilio Iannucci
, inviato del ministrodegli Esteri
Franco Frattini
in arrivoa Kabul, consegnerà una missiva delpresidente del Consiglio italiano,assieme ad un
“messaggio personale”
del ministro Frattini. Non sono statiresi noti i dettagli del messaggio. Frat-tini, invece, ha chiesto al governo diKabul di accelerare le indagini. Ed ha rivelato che uno dei tre operatori diEmergency
“potrebbe essere liberato,se non ci sono altri elementi di prova”
. Si tratta del tecnico della logi-stica dell’ospedale
Matteo Pagani
. Ilministro lo ha detto nel corso del suointervento a Montecitorio, dove si èrecato a riferire al parlamento sulla vicenda dei tre cooperanti italiani arre-stati sabato a Lashkar Gah, nella pro-vincia di Helmand.
“Il presidente Ber-lusconi ed io
- ha spiegato Frattini -
abbiamo fatto presente alle autoritàafgane che, come paese amico, l’Italiasi aspetta il rispetto di tutti i diritti,compresa la presunzione d’innocen- za”
. Frattini ha ribadito che l’Italia simuoverà secondo due princìpi:
“Tute-lare i nostri connazionali”
ed
“aiutareil paese cui siamo legati da amiciziaverso la stabilizzazione”
. Frattini nonha poi risparmiato una critica a 
GinoStrada
, fondatore di Emergency: peril ministro alcune dichiarazioni fatte
“fuori da questo parlamento”
, comequelle di
“Gino Strada, in cui si accu-sano gli Usa, la Nato e l’Isaf”
, di certo
“non aiutano l’azione diplomatica”
.Secca la replica di Emergency sull’ini-ziativa del Cavaliere:
“E’ solo il dove-re di un capo di governo”
.
KABUL
ROMA
-
“Abbiamo tuttitirato la cinghia, cittadini ed imprese. E’ arrivato il momento che anche lo stato faccia lo stesso, riducendo laspesa e gli sprechi”
. Lo ha detto la presidente di Confin-dustria 
Emma Marcegaglia
(nella foto)
, ribadendo leposizioni già espresse neigiorni scorsi a Parma.
“Lenostre richieste al governo
-ha detto da ‘Fieramilano’ perl’apertura del salone delmobile -
sono in una logicadi medio termine. Chiediamo
- ha aggiunto sottolineandola necessità di una svolta e discelte nette -
di tagliare laspesa pubblica per trovare lerisorse per investire in ricer-ca ed innovazione, tagliare il  fisco per dare potere d’ac-quisto”
. Sono necessari, ha concluso,
“impegni veri,concreti e non indeterminati, perché in un momento comequesto, in cui ci sono debolisegnali di ripresa, non pos-siamo più essere lasciatisoli”
. La Marcegaglia ha poichiesto un
“ripensamento”
al governo in materia diincentivi perché, a suo avvi-so, dal pacchetto deciso dal-l’esecutivo sono rimastiesclusi
“alcuni settori fonda-mentali”
. Il piano d’incentividel governo - ha osservato la Marcegaglia - ha segnato
“una prima attenzione ad alcuni settori”
.
“Però
- ha avvertito -
in un paese che, per problemi di debito pub-blico, non ha avuto di fattoun pacchetto di stimolo, imezzi a disposizione sono pochi, e sono rimasti fuorialcuni settori fondamentalidella nostra economia, comequello del mobile e dell’arre-do”
.
“Quindi
- ha concluso -
chiediamo che ci sia unripensamento, un’attenzionemaggiore a questo settoreche è fondamentale”
.
La Marcegaglia: ridurre la spesa e gli sprechi
 L’appello dell’Unione Industriali:
ora pure il governo ‘tiri la cinghia’
ECONOMIA
CRONACHE
Pagina 2
 
A
 
A
ttualità
Giovedì 15 Aprile 2010
 
CRONACHEdi NAPOLI
S.S. Sannitica km.19,80081025 Marcianise - CasertaTel. 0823.581055 - 0823.581005- 0823.821165
Sito web: www.cronachedinapoli.org
CRONACHEdi NAPOLI
S.S. Sannitica km.19,80081025 Marcianise - CasertaTel. 0823.581055 - 0823.581005- 0823.821165
Sito web: www.cronachedinapoli.org
 _ sottoscritt_ _________________________________________
 _
chiede di sottoscrivere un abbonamento a
CRONACHEdi NAPOLI
TRIMESTRALE
SEMESTRALE
ANNUALE
E
URO
65,00 E
URO
120,00E
URO
230,00
e di poterlo ricevere al seguente indirizzo:
Via/Piazza___________________________________________________Cap_______ Città_____________________________________
Autorizzo al trattamneto dei dati ai sensi del Dlgs. 196/03
Pr.(____) ___/___/___Firma______________________
Spedire il tagliandoe la copia del versamento effettuatosul conto corrente postale
n. 59384925
in busta chiusa, al seguente indirizzo:
LIBRA EDITRICE
soc. coop. a r.l.
S.S. Sannitica, 87 - Km.19,80081025 Marcianise - Caserta
Info:
0823/581055 - 581005
info@cronachedinapoli.org
     
 
TAGLIANDOPERRICHIESTA ABBONAMENTO
CRONACHE di NAPOLI
Testata registrata con il n. 5086 del 9/11/1999 presso il Tribunale di Napoli
Stampa:
Grafic Processing S.R.L.
Z. I. Acerra - Agglomerato A.S.I. Pantano80011 Acerra (NA)Ufficio diffusione:
Spreading Service
- Via Epomeo, 63 - Napoli - Tel.
081.7283439-7672382
E-mail: cronachedinapoli@yahoo.it
 Il quotidiano indipendente dell’informazione partenopea
Direttore Responsabile:
DOMENICO PALMIERO
Direttore Editoriale:
PINODEMARTINO
Concessionaria esclusiva per la pubblicità:
PUBLIKOMPASS SpA
Via dell’Incoronata, 20/27
- Napoli - Tel.
081.4201411
- Fax
081.4201431
TARIFFE EDIZIONE NAZIONALE
b/n41,0039,0054,00---Euro4/c62,0056,0081,00---CommercialiRicerche di personaleComunicazione d'impresa  Necrologio testo a parola Adesioni a parola Croce
TARIFFE PICCOLA PUBBLICITA'
Società editrice:
Libra Editrice soc. coop. a r.l.
Direzione e redazione:S.S. Sannitica, 87 km. 19,800 - Centro Tamarin- 81025 Marcianise (Ce)Tel. 0823.581055 - 0823.581005 - 0823.821165 - Fax 0823.821725Iscritta AGCI al n. 13738
CRONACHE di NAPOLI
 
 Il quotidiano indipendente dell’informazione partenopea
 www.cronachedinapoli.org
La testata beneficia dei contributi diretti di cui alla Legge n° 250/90 e successive modifiche ed integrazioni
1340 08:00461011131516171819181341 09:0024710121315171920171342 10:002358101314151718 161343 11:0012311121516181920191344 12:00 23 67101113151620 81345 13:001245791015161861346 14:0012467111213151981347 15:003469101314161820 11348 16:00145691011161720111349 17:00124912131415171891350 18:004567 9101516182021351 19:00 5679111314151718 31352 20:0023458111314161919
Conc.Ora Combinazione vincente Numerone
Concorso di Mercoledì 14 Aprile 2010
 
Secondo la Farnesinanon ci sarebberonostri connazionalitra le persone coinvolte
IL DRAMMADI PECHINO
di
Dario De RossiPECHINO
- Almeno quattrocento persone sonomorte e diecimila ferite a causa di una scossa di terre-moto di magnitudo 7.1 della scala Richter. Il sisma ha colpito una remota aerea a popolazione tibetana della Cina, nella provincia del Qinghai, nel Nord-Ovest del paese. Lo ha reso noto un funzionario loca-le.
Hung Limin
, vicesegretario del governo della prefettura autonoma tibetana di Yushu, a duecento-cinquanta chilometri dal confine con il Tibet, ha aggiunto che
“molti altri”
sono ancora sepolti sottole macerie delle case.
“Non abbiamo macchinari escaviamo soprattutto con le mani”
, ha proseguito ilfunzionario.
“Finora siamo riusciti ad estrarre dallemacerie novecento persone, settecento soldati sonoora impegnati nell’opera di soccorso”
. Il violentoterremoto ha distrutto case, templi, stazioni. Le lineeelettriche e le telecomunicazioni sono interrotte. Nonrisultano, al momento, italiani coinvolti nel sisma.L’unità di Crisi della Farnesina, in contatto con l’am-basciata italiana, sta monitorando la situazione e nonha avuto segnalazioni di connazionali coinvolti. Tra le vittime molti bambini delle elementari che, quandosi è verificato il sisma, erano da poco entrati nelleaule. L’epicentro del sisma è stato individuato a Jiegu, dove l’85 per cento delle abitazioni sono anda-te distrutte, ha aggiunto Limin. Il 90 per cento degliabitanti della prefettura sono tibetani. Il sisma si èverificato alle 7.49 locali (la Cina è sei ore avantirispetto all’Italia) ed è stato seguito da altre scosse.Jiegu si trova in una zona di alta montagna, circostan-ze che rendono più difficile e più lento l’arrivo deisoccorsi. Sono
“molti”
gli studenti ancora sepoltisotto le macerie delle loro scuole a Yushu: lo ha affermato un funzionario del governo locale.
“Lestrade di Jiegu sono piene di gente presa dal panico,molti sono feriti e perdono sangue”
, ha aggiunto.Secondo le prime informazioni, circa il 90 per centodelle abitazioni della città sono andate distrutte. L’e-picentro del terremoto è stato localizzato nel villaggiodi Rima, nella cittadina di Shanglaxiu, a circa cin-quanta chilometri da Jiegu, a trentatré chilometri diprofondità. Ma la città più colpita risulta proprioJiegu, in quanto l’area di Shanglaxiu è poco popolata.Il sisma si è sentito anche a Chamdo, una città che sitrova a circa trecento chilometri dall’epicentro, nella regione autonoma del Tibet, che confina col Qinghai,e nella zona di Garze, nella vicina provincia delSichuan, dove nel 2008 un terremoto ha causato la morte di ottantasettemila persone.
“Stiamo ancoraaccertando i danni”
, ha dichiarato un funzionariolocale, che non ha fatto cenno a vittime. La cittadina più vicina all’epicentro, Jiegu, ha centomila abitanti.Circa cinquemila soccorritori si aggiungeranno nelleprossime ore ai settecento militari già impegnati sulterreno. Tende, vestiti pesanti e coperte sono statiinviati dal governo del Qinghai. La ferrovia ‘più alta del mondo’ del Qinghai-Tibet passa a circa duecentochilometri dall’epicentro e fino a questo momentonon risulta che abbia subìto danni. Dopo la forte scos-sa ce ne sono state almeno un’altra ventina, la piùforte delle quali di magnitudo 6.3. Alle 5.39 di ierimattina la stessa zona era stata interessata, secondo isismologi cinesi, da un’altro terremoto di magnitudo4.7. La compagnia aerea ‘China eastern’ ha mobilita-to due aerei per portare aiuti alle popolazioni colpite.Il governo cinese ha deciso di assegnare 200 milionidi yuan (circa 29.3 milioni di dollari) alla provincia dello Qinghai. Lo ha annunciato il ministro delleFinanze cinese. Il fondo servirà a coprire le spese perl’evacuazione della popolazione dalle zona interessa-ta, per la sua sistemazione in aree più sicure e perl’acquisto di medicinali e generi di prima necessità.
Sisma in Cina, quattrocento morti
 Il terremoto si è verificato in una zona a popolazione tibetana nel Nord-Ovest 
WASHINGTON
(Claudio Traiano)
-Raggiunto un accordo da parte dellequarantasette nazioni che hanno parteci-pato al vertice sulla sicurezza nucleare a Washington. I principali punti riguarda-no una maggiore cooperazione per argi-nare la proliferazione, più sicurezza rispettando le sovranità nazionali e la messa al sicuro entro quattro anni dellematerie nucleari poco protette. E’ statoinoltre ribadito l’appoggio all’agenzia internazionale per l’Energia atomica. Ilpresidente americano
Barack Obama
aveva aperto la seconda giornata delsummit con un minuto di silenzio inomaggio al presidente polacco
LechKaczynski
, morto sabato scorso in unincidente aereo in Russia. Poi l’inquili-no della Casa Bianca aveva affermatoche
“sarebbe una catastrofe per tutti seal-Qaeda entrasse in possesso di arminucleari”
.
“Due decenni dopo la finedella guerra fredda
- aveva affermato -
siamo di fronte ad una crudele ironiadella storia: il rischio di un confrontonucleare tra nazioni è diminuito, ma il rischio di un attacco nucleare è aumen-tato”
. Il presidente Usa aveva invitatopoi i partecipanti
“ad agire, oltre che a parlare”
. Obama aveva annunciato inol-tre che la Corea del Sud ospiterà tra dueanni il prossimo vertice sulla sicurezza nucleare. Una scelta non certo casuale:tra i dossier nucleari più scottanti, oltrea quello iraniano, vi è quello relativo aiprogrammi di armamento atomico della Corea del Nord. Quanto all’Iran, il pre-sidente francese
Nicolas Sarkozy
aveva detto che le sanzioni dovranno essereprese in aprile-maggio,
“non più tardi”
.Obama, dal canto suo, aveva reso notoche la Cina parteciperà agli sforzi inter-nazionali in vista delle sanzioni all’Iran.La Russia destinerà fino a 2.5 miliardidi dollari all’eliminazione di 34 tonnel-late di plutonio dal suo programma didifesa, come aveva assicurato il ministrodegli Esteri
Sergei Lavrov
. Tra i leaderpresenti a Washington anche
Silvio Ber-lusconi
. La 
“visione di un mondo senzaarmi nucleari”
, aveva commentato ilpremier italiano, rappresenta 
“una spe-ranza per tutti noi, per i nostri figli e le generazioni future”
.
“Credo che tutto il mondo
- aveva aggiunto -
vi sia grato per quello che siete riusciti a fare”
.
L’ALLARME NUCLEARE
 Anche la Cina parteciperà agli sforzi internazionali in vista delle sanzioni all’Iran. Berlusconi: ci stiamo giocando una speranza per i nostri figli
Raggiunto l’accordo al vertice di Washington: più cooperazione e sicurezza
MILANO
- E’ stato condannato a due anni equattro mesi di reclusione il professore di latinoe greco del liceo classico milanese ‘Beccaria’,accusato di aver molestato due studentesse tra il gennaio del 2007 ed il marzo del 2009. Ildocente è stato condannato per un episodio edassolto, con la formula della vecchia insuffi-cienza di prove, per l’altro. La sentenza è stata emessa con il rito abbreviato dal giu-dice per l’udienza preliminare diMilano
Simone Luerti
. Il pubblicoministero
Marco Ghezzi
aveva chie-sto cinque anni e sei mesi. La tesisostenuta dal pm era che il docentedi latino e greco,
G.T.
, avrebbemolestato il primo marzo del 2009una ragazza in un’aula vuota. Nelcorso delle indagini poi era emerso che un’altra studentessa, nel gennaio del 2007, era stata atti-rata in casa dall’uomo con l’espediente diimpartirle ripetizioni di greco e latino ed inseguito molestata. Sentito dal giudice nella scorsa udienza, il docente aveva giustificato isuoi comportamenti come scherzi o giochi.
MILANO
Molestie sessuali ad una studensessa,docente condannato a 2 anni e 4 mesi
Lucca
Col furgone contro le auto per finire su ‘Youtube’
LUCCA
-
Si sono scaraventati contro le auto, parcheggiatein un piazzale privato, a bordo di un furgone a metano. Iltutto per realizzare un video destinato a finire su ‘Youtu-be’. Questa è la ricostruzione fatta dai carabinieri di Lucca che hanno denunciato cinque ragazzi, fra cui tre minorenni,per violazione di domicilio e danneggiamento aggravato.
Ferrara
Troppo ‘amore’ al bimbo, stangati madre e nonni
FERRARA
- Nessun maltrattamento, almeno in apparenza.Solo troppo amore e troppe attenzioni, che avrebbero impedi-to ad un bambino di crescere in modo normale. I nonni e la madre del bimbo sono stati condannati dal tribunale di Ferra-ra. Il loro atteggiamento iperprotettivo avrebbe creato nume-rosi problemi al bambino, che ancora oggi ha difficoltà.
Torino
Aperta la ‘caccia’ ad altri diecimila evasori fiscali
TORINO
-
Altri diecimila sospetti evasori fiscali. La pro-cura di Torino sta per mettere le mani sull’elenco dei circa diecimila italiani titolari di un conto corrente nella filialeginevrina della banca britannica ‘Hsbc’, messo a disposi-zione dei magistrati francesi da un ex dipendente dell’isti-tuto. La lista potrebbe arrivare già tra una ventina di giorni.
Como
Frigerio: Olindo e Rosa sono bestie sanguinarie
COMO
- Anche
Mario Frigerio
all’udienza che vedeimputati
Olindo Romano
e
Rosa Bazzi
, già condannati inprimo grado all’ergastolo per il quadruplice omicidio dell’un-dici dicembre del 2006 ad Erba.
“Sono bestie sanguinarie ein questo modo l’hanno dimostrato”
. Così in merito alleaccuse degli imputati, che sostengono che abbia mentito.
Sydney
Nave contro la barriera corallina, arrestati in due
SYDNEY
- Il comandante ed il primo ufficiale del cargocinese che si era arenato sulla grande barriera corallina, allargo delle coste orientali dell’Australia, sono stati arresta-ti. Il primo è stato chiamato a rispondere dei danni causatidalla collisione, il secondo era di guardia quando la nave siè incagliata, danneggiando chilometri di banchi corallini.
Mosca
Il padre gli sequestra il joystick e lui lo ammazza
MOSCA
- Il padre gli aveva tolto il joystick, lui lo ha ucci-so a colpi di mazza. E’ successo a Tuapse, nella regionerussa meridionale di Krasnodar. Il quattordicenne ha colpi-to in testa il padre mentre dormiva, percuotendolo almenodue volte. L’uomo è morto sul colpo. Dopo, il figlio ha ripreso tranquillamente a giocare prima di essere arrestato.
 
 Il giudiceha chiestocinque annie sei mesidi prigione
UDINE
- Sta scuotendo la provincia friulana la storia di una tredicenne al centro di uno scambiod’immagini porno in cambio di ricariche telefo-niche. La giovane inviava proprie foto hard -senza che comparisse il viso - prima ai compa-gni di scuola, poi a numerosi altri giovani inFriuli e Veneto. Trentaquattro persone sonoindagate per reati relativi alla pornografia mino-rile: ventinove sono minorenni e cin-que hanno da poco superato i diciottoanni. La vicenda è stata scoperta daicarabinieri di Tolmezzo, in provincia di Udine, che hanno sequestrato deci-ne di telefonini, chiavette usb ed harddisk di computer con foto e brevi fil-mati porno della ragazzina. L’inchie-sta è scattata nei mesi scorsi sulla basedi una serie di elementi che i militari dell’Arma hanno acquisito controllando il mondo giovaniledella zona. Le due procure hanno così deciso ditenere sotto controllo una serie di numeri telefo-nici ed hanno scoperto che la ragazza, che fre-quentava la scuola media, trasmetteva foto ebrevi filmati in cambio di ricariche del cellulare.
UDINE
Tredicenne inviava filmini porno
in cambio di ricariche telefoniche
 
Trentaquattrogli indagati,ventinovehanno menodi 18 anni
ROMA
- Maxi-rissa nella notte tra martedì eieri tra studenti universitari di destra e di sinistra.Otto persone sono rimaste ferite e diciassettedenunciate. Gli scontri si sono verificati fuorialla facoltà di Lettere dell’università ‘Roma Tre’, all’Eur. I ragazzi denunciati hanno tra iventidue ed i trentacinque anni: nove fanno capoall’organizzazione di destra ‘blocco studentesco’ed otto sono esponenti dei centrisociali. La rissa è scaturita mentre siaffiggevano manifesti elettorali invista delle prossime elezioni studente-sche del 2010. Sono in corso indaginidella Digos per chiarire l’esatta dina-mica della vicenda e, visto che le ver-sioni fornite dagli appartenenti alledue aree divergono in molti punti.Secondo ‘blocco studentesco’, una decina diloro militanti
“sono rimasti feriti dopo esserestati aggrediti da un centinaio di esponenti deicentri sociali”
. Opposta invece la versione deicentri sociali:
“Stavamo attaccando i nostrimanifesti quando ci siamo trovati davanti quellidi ‘blocco studentesco’, che ci hanno aggrediti”
.
ROMA 
Maxi-rissa fuori all’università:
otto in ospedale, nei guai in 17
 
Gli scontritra ‘bloccostudentesco’ed i centrisociali
L’area colpita si trova tra le montagne, le autorità locali: crollati quasi tutti gli edifici, si scava a mani nude
DALL’ITALIA...DAL MONDO...
I fatti del giorno 
 A 
 
 A 
ttualità
CRONACHE di NAPOLI
3
Giovedì 15 Aprile 2010
 
MILANO
(Simone Santomartino)
-Chiesti ventisette anni di carcere per ilcomandante del raggruppamento ope-rativo speciale dei carabinieri
Giam-paolo Ganzer
(nella foto)
, imputato a Milano. La richiesta è stata avanzata dal pubblico ministero
Luisa Zanetti
nell’ambito del processo in cui Ganzer- con altre persone, tra cui l’ex colon-nello
Mauro Obinu
- sono ritenutiresponsabili di presunte irregolarità inoperazioni antidroga sotto copertura avvenute tra il 1991 ed il 1997. Sonoaccusati a vario titolo di associazioneper delinquere finalizzata al traffico didroga, falso e peculato. Il pm ha chie-sto pene severe anche per gli altridiciassette imputati. La toga ha anchechiesto per tutti l’interdizione perpetua dai pubblici uffici. Prima della requisi-toria, il pm Zanetti ha ribadito la 
“gra-vità dei fatti”
, per i quali
“la pena pre-vista è altissima”
, ed ha parlato di
“deviazione dai compiti istituzionaliche emerge dal quadro che ho tentatodi tracciare durante il miointervento”
. La Zanetti ha volutoricordare che
“questo processo non èa carico del Ros e non è un atto d’ac-cusa all’Arma, di cui tutti riconosconola delicatissima funzione. Questointervento mira a dimostrare l’esisten- za di deviazioni interne cresciute,nutrite e tollerate prima ed incorag- giate, strutturate ed organizzate poi, pur di produrre risultati a qualsiasicosto anche con metodi scorretti od illeciti”
. Fra gli episodi contestatianche un traffico d’armi.
“Nessunasorpresa per la richiesta del pm”
, ha commenato l’avvocato
Tiburzio DeZuani
, difensore del comandanteGanzer.
“Viste le responsabilità attri-buite, questa richiesta era ovvia”
.
MILANO, LA REQUISITORIA 
Con altri diciassette è accusato di irregolarità nelle operazioni antidroga condotte tra il ‘91 ed il ‘97
Chiesti ventisette anni per il capitano Ganzer

Activity (2)

You've already reviewed this. Edit your review.
1 thousand reads
1 hundred reads

You're Reading a Free Preview

Download
/*********** DO NOT ALTER ANYTHING BELOW THIS LINE ! ************/ var s_code=s.t();if(s_code)document.write(s_code)//-->