Welcome to Scribd, the world's digital library. Read, publish, and share books and documents. See more
Download
Standard view
Full view
of .
Look up keyword
Like this
2Activity
0 of .
Results for:
No results containing your search query
P. 1
Cronache Di Napoli 29 Marzo 2010

Cronache Di Napoli 29 Marzo 2010

Ratings: (0)|Views: 1,241|Likes:
Published by stefano

More info:

Published by: stefano on Sep 29, 2010
Copyright:Attribution Non-commercial

Availability:

Read on Scribd mobile: iPhone, iPad and Android.
download as PDF, TXT or read online from Scribd
See more
See less

02/01/2013

pdf

text

original

 
 Partenopei a tre punti dalla Champions, Mazzarri ci crede: “Abbiamo altre sette finali”
Seconda vittoria al San Paolo in quattro giorni: gli azzurri stendono il Catania grazie al capitano
Cannavaro-gol, il Napoli vola
In ferie per evitare le manette, preso
 Secondigliano
Intercettato all’aeroporto di Fiumicino, era ricercato per due rapine all’Md
 Il 19enne era appena tornato dall’Egitto e si apprestava a ripartire per un’altra vacanza
Campani alle urne,affluenza ‘a picco’
In regione al voto il 43, 3% degli elettori
Il dato napoletano si ferma al 37 per centoLa task force contro eventuali irregolarità 
 Acerra
Si presentavano a nome dell’organizzazione malavitosa dei Crimaldi
 Tentata estorsione, due in trappola
Bagnoli
“Vorrei solo ritornare ad avere una vita”
Dal carcere in Usa alla disoccupazioneL’appello di Cerrone alle Istituzioni
Caldaiadifettosa,appartamentoin fiamme
A Pagina 16
 San Giorgio, sgomberataun’intera palazzina
Pianura,incastratoterzettodi ladriLe indaginidurate solo48 ore
A Pagina 19
 Avevano ‘ripulito’un alloggio a Quarto
Giro di usuranel Varesotto,ricercatocoi ferri ai polsi
A Pagina 17
Gragnano, il 54enne vicinoal gruppo D’Alessandro
Feneria,esonda la faldaacquifera: casea rischio dissesto
Casalnuovo, sotto accusai lavori nei cantieri Tav
A Pagina 10
La zona allagata
Il cardinaleCrescenzioSepe a For-cella perbenedire iramoscellid’ulivonella par-rocchia diSan Giorgio
 Domenica delle Palme a Forcella Sepe benedice i ramoscelli d’ulivo
 Il Cardinale nella parrocchia di San Giorgio Maggiore
A Pagina 6
Crispano, schianto tra auto e motoUn’estetista in prognosi riservata
A Pagina 12
 
 Pasqua, più spese per gli alimenti Rincari medi per 15 euro a famiglia
Il costo del pranzo si aggirerà intorno ai 210 euro
Nola, abusivismo a ridosso della TavIl giro di vite della polizia municipale
A Pagina 13
 
 Nola, movida ‘indisciplinata’ In tre denunciati dai carabinieri 
A Pagina 13
 Arzano
 Raggiunto da un ordine di custodia
Spaccio di stupefacenti, 40ennecatturato dagli uomini dell’Arma
Ubriacoe drogatoalla guida,finisce nei guai
A Pagina 8
Chiaia, blintate le stradedella movida napoletana
NAPOLI
- Preso dai cara-binieri nell’aeroporto diFiumicino al ritorno dall’E-gitto. Ieri i carabinierihanno individuato e sotto-posto a fermo il 19enneGianluca D’Errico, diSecondigliano, incensuratoe destinatario di un decretodi fermo per rapina.
A Pagina 16NAPOLI
- Ad Acerra nelcorso di attività investigativa condotta a seguito di una denuncia di estorsione aidanni di un artigiano, i cara-binieri hanno sottoposto a fermo Giuseppe Montano ePasquale Zito, vicini al clancamorristico Crimaldi.
A Pagina 10Alle Pagine 19, 20, 21, 22, 23, 24 e 25
L’esultanza di Paolo Cannavaro: il suo gol alimenta il sogno Champions
 Pugnalato il figlio del boss Lago
  
Raggiuntoda un fendentealla gamba,si rimetterà nel girodi sette giorni
A Pagina 9NAPOLI -
Pietro Giorgio Lago,19 anni, una pena da scontareper un furto con strappo incomunità, ma con la possibilità nei week end di visitare la madrenel quartiere di Pianura a Napoli,è stato ferito con un taglierino da sconosciuti.
Pianura, assalito da due sconosciuti e accoltellato
Per Pasquaprevistespese mag-giori per igeneri ali-mentari. Irincari medisaranno di15 euro afamiglia
A Pagina 12A Pagina 11
Antonio Tornincasa
A Pagina 7
Tommaso Cerrone
A Pagina 5
Vincenzo De LucaStefano Caldoro
 Scheletri e riti magici  sulle spiagge, l’anima neradi Castellammare diStabia
NAPOLI
- ‘Incontri’ not-turni sulla spiaggia deiTedeschi e misteriosi ritro-vamenti di ossa e scheletria Castellammare di Stabia.I residenti:siamo spaven-tati.
A Pagina 18
I resti ritrovati
Direzione,redazione:LIBRAEDITRICE soc.coop.a r.l., S.S. Sannitica km.19,800 -Centro Tamarin -81025 Marcianise (Ce) - Tel. 0823.581055 - 0823.581005 - 0823.821165 - Fax 0823.821725Prezzi di vendita in abbonamento: sette numeri a settimana: annuale Euro 230,00; semestrale Euro 120,00; trimestrale Euro 65,00 - Arretrati Euro 2,00 - Concessionaria esclusiva per la pubblicità:Publikompass Spa - Via dell’Incoronata, 20/27 - Napoli Tel. 081/4201411 - Poste Italiane S. p. A. spedizione in abbonamento postale - D.L. 353/2003 (Conv. in L. 27/02/04 n. 46 art. 1 comma 1 DCBCNapoli)
Ufficio diffusione: Spreading Service - Via Epomeo, 63 - Napoli - Tel. 081.7283439-7672382
 Il quotidiano indipendente dell’informazione partenopea
WWW.CRONACHEDINAPOLI.ORG
CRONACHE diNAPOLI
Anno XII - Numero 87Lunedì 29 Marzo 2010San Secondo martire
Euro 1,00
 
 Lazio sorvegliato speciale,la sfida Polverini-Boninotiene banco in queste ore:“E’ una scelta di campo”
L’ITALIAAL VOTO
di
Dario De RossiROMA
- Affluenza in calo alle Regio-nali rispetto al voto precedente. Alledieci di ieri sera, dati provvisori, hannovotato il 46.5 per cento degli aventidiritto, contro il 54.7 delle Regionali dicinque anni fa. In calo anche l’affluenza alle elezioni comunali, che alle sette diieri sera era pari al 41.09 per cento,rispetto al 43.75 per cento precedente.Flessioni significative si sono registratenelle Regioni ‘sensibili’, quelle in bilicocome Piemonte, Lazio, Puglia e Liguria,dove il risultato potrebbe - stando aisondaggi - virare da una parte o dall’al-tra. I dati delle sette hanno parlato, per ilPiemonte, di un 6.2 per cento in meno,la Liguria è calata di quasi il 7 percento, il Lazio ha perso il dieci percento. Leggermente migliore il dato del-l’affluenza in Puglia, con il 29.3 percento di elettori alle urne contro il 37.1per cento di cinque anni fa. Il calocomunque è generalizzato. I dati confer-mano che è alta la possibilità di unaumento dell’astensione. I sondaggi,finora, non sono ottimisti: parlano di unmilione e - nella più nera delle previsio-ni - addirittura di due milioni di votantiin meno. Sono gli stessi sondaggi a rile-vare, poi, che sarebbe soprattotto ilPopolo della Libertà al Sud ad esseremaggiormente penalizzato dall’astensio-ne, mentre - al Nord - sarebbe la Lega a trarre vantaggio dal diffuso malconten-to.
Emma Bonino
, candidata del centro-sinistra alla presidenza della RegioneLazio, ha votato pochi minuti dopo leundici. La leader Radicale è stata accol-ta dagli applausi e molti hanno volutofotografarsi con lei.
Renata Polverini
, jeans e camicia bianca, è arrivata a piedial seggio elettorale. A chi le faceva gliauguri ha risposto con una battuta:
“Di Pasqua?”
.
“Sono emozionata”
, ha poiammesso. Minicomizio al seggio delpresidente del Consiglio
Silvio Berlu-sconi
. Al termine delle operazioni divoto, dopo le foto rituali di un numerocospicuo di fotografi e cameramen divarie televisioni, il capo del governo ha detto:
“Se molliamo ci troviamo
 Anto-nio Di Pietro
. Non bisogna mollare”
. Ilsegretario del Partito democratico
PierLuigi Bersani
, insieme con la moglie
Daniela
e alla figlia più grande
Elisa
,venticinque anni (l’altra,
Margherita
,ha ancora diciassette anni) ha raggiuntoa piedi il seggio della scuola primaria ‘Pezzani’, che dista qualche centinaio dimetri da casa sua e dove vota da moltianni. Sorridente e rilassato, ai giornalistiche gli hanno chiesto se ha dormitobene, visto che questa è la sua prima partita 
“in panchina”
da 
“allenatore del  Pd”
, Bersani ha risposto:
“Ho dormitobenissimo e ne avevo proprio bisogno,ho la coscienza a posto, abbiamo fattotutto quello che potevamo. Poteva esse-re migliore se, come in tutti i paesi del mondo, ci fosse stata la possibilità di unconfronto diretto tra i contendenti”
.
“E’una scelta di campo quella che gli elet-tori devono fare: tra chi difende tutti i giorni la costituzione, come l’Italia deiValori, e chi viola regolarmente le leggie la democrazia. In questo momento c’èbisogno di contrastare questa derivaantidemocratica rappresentata da Ber-lusconi e dalla sua corte”
. Lo ha detto
Antonio Di Pietro
, lasciando il seggiodella scuola elementare di Curno, doveieri mattina ha votato.
Domenica delle Palme, su l’astensione
 Affluenza in calo alle elezioni regionali: ai seggi il 46.5% degli aventi diritto
TRIPOLI
(Claudio Traiano)
- La Libia si è impegnata a riprendere ilrilascio di visti ai cittadini dei paesidell’Unione europea aderenti alla cosiddetta ‘area Schengen’. Acausa di un contenzioso con la Svizzera, seppure con alcune ecce-zioni, questi permessi sono statinegati o sospesi dal quattrordicifebbraio scorso. La novità è emersa dopo che il regime del colonnello
Muammar Gheddafi
, il cui figlio
Hannibal
venne arrestato per a Ginevra nel 2008 con l’accusa diaver picchiato due persone di servi-zio, ha apprezzato un comunicatodella presidenza di turno spagnola dell’Ue preparato da 
José LuisZapatero
anche in seguito ad una consultazione al telefono con
SilvioBerlusconi
. Il premier italiano,unico capo di governo occidentaleal vertice della lega araba a Sirte, inLibia, aveva premuto affinché l’Uediffondesse quel comunicato chesancisce una svolta: dal
“sistemainformativo di Schengen sono staticancellati”
i nomi di centottantottolibici, colonnello compreso, inseritinel novembre del 2009 dalla Sviz-zera tra i visitatori indesiderati.L’ambasciatore libico a Roma 
Abdulhafed Gaddur
ha detto cheil risultato è stato raggiunto
“graziea Berlusconi. Ce l’ha messa tuttanell’Ue per riconciliare”
. Insostanza la nota spagnola, ed il suo
“rammarico”
per
“i disagi causatia cittadini libici”
dalla lista nera,avrebbe l’effetto di far esoneraredal blocco dei visti di Tripoli i citta-dini di circa venti stati tranne glisvizzeri. A proposito di visti, la Libia ha chiesto a Berlusconi il per-messo di pubblicare una sua foto diquando firmava con Gheddafi iltrattato di amicizia, nel 2008, nella storia ad immagini del paese checomparirà in filigrana sulle paginedei nuovi passaporti.
LA SVOLTA INTERNAZIONALE
 Ripreso il rilascio dei documenti ai cittadini dell’area Schengen. Il premier italiano aveva fatto pressioni sull’Ue per un primo passo verso la distensione
Revocato il blocco dei visti per la Libia, il console: merito di Berlusconi
L’aquila
Tornano le carriole malgrado le elezioni regionali
L’AQUILA
- Sono tornate le carriole all’Aquila, nel cuoredella ‘zona rossa’. Le carriole, una decina, sono state seque-strate sulla base del divieto di manifestazioni durante le ele-zioni e gli interessati identificati. L’invito rivolto a tutti è statoquello di fermarsi nella centrale piazza Duomo. Giunti nella piazza, però, alcune carriole sono state recuperate nel tendoneusato come deposito dopo le manifestazioni delle domenicheprecedenti ed il ‘popolo delle carriole’ si è mosso.
Roma
Trovata la proteina alla base delle crisi epilettiche
ROMA
- Un trattamento con farmaci capaci di bloccare glieffetti di una proteina o di certi recettori da essa attivati è ingrado di spegnere l’eccitabilità delle cellule nervose alla basedell’attacco epilettico. Lo ha dimostrato uno studio dell’istitu-to ‘Mario Negri’ e dell’università ‘San Raffaele’ pubblicatoieri da ‘Nature Medicine’. In particolare i ricercatori hannoscoperto un nuovo meccanismo che favorisce le infiamma-zioni e che contribuisce alla comparsa delle crisi epilettiche.
Kabul
Obama in Afghanistan per incontrare Hamid Karzai
KABUL
-
Barack Obama
è arrivato a Kabul per una visita a sorpresa. Il presidente americano incontrerà il suocollega 
Hamid Karzai
, il governo afgano, e farà visita aimilitari americani impegnati nel paese. E’ la prima volta dalle sue elezioni che il capo dello stato americano si reca in Afghanistan. Secondo le prime informazioni, Obama incontrerà i militari in una delle basi americane del paese:è atterrato con l’Air Force One alla base aerea di Bagram.
 Nell’ultima tornata si arrivò al 54.7%. Urne aperte anche oggi dalle sette del mattino alle tre del pomeriggio
DALL’ITALIA...DAL MONDO...
I fatti del giorno 
“Pure noi siamo minacciati,
ma non incolpiamo gli altri”
ROMA
-
“Anche noi abbiamo ricevuto parecchie minacce, anche di recente, pun-tualmente denunciate presso le stazionidei carabinieri. Ma mai ci siamo sognatidi dare la colpa ai vari
 Ignazio La Russa
 ,
 Maurizio Gasparri 
e
Fabrizio Cicchitto
,ha replicato il leader dell’Italia dei Valori
Antonio Di Pietro
.
“Ribadisco che con-danniamo tutti i gesti di violenza
- ha aggiunto -
ma il Popolo della Libertà lasmetta di strumentalizzare episodi tanto gravi al solo fine di racimolare qualchevoto. L’intento è chiaro: vogliono isolarel’Idv perché è l’unica forza che difende lacostituzione e la democrazia”
.
LA RISPOSTA
 L’affondoal segretariodell’Idvdel ministrodella Difesa
La replica di Donadi:un attaccofascista dal camerata 
Ordigni e proiettili al Pdl,
La Russa: figli di Di Pietro
ROMA
(Armando Silvestri)
-
“Chi manda bombe e proiettili aSilvio Berlusconi ed al Popolodella Libertà la pensa come
 Anto-nio Di Pietro
 , e cioè che il mpre-mier è un dittatore e va abbattuto”
.Il ministro della Difesa 
Ignazio LaRussa
(nella foto)
ha gettato benzi-na sul fuoco delle polemiche ed ha accusato Di Pietro di pensarla come i terroristi.
“E’ chiaro che Di Pietro non desidera mandarebombe o proiettili a Berlusconi”
,ha precisato,
“ma il retropensiero politico è lo stesso”
. Per il ministrodella Difesa, infatti, gli episodi disabato sono la diretta conseguenza di un clima di contrapposizione chearriva fino all’odio per l’avversa-rio.
“La causa è la predicazionedell’odio
- ha concluso La Russa -
e cioè il non confrontarsi sui temi politici ed i contenuti ma intentare,come ha fatto il centrosinistra, ditrovare scorciatoie giudiziarie, gossipare o con le intercettazioniod ancora con l’esclusione delleliste del Pdl, che sono figlie di unantiberlusconismo preconcetto e dimaniera che rasenta il linciaggio”
.
“Le parole di La Russa sono igno-bili e di una gravità senza prece-denti”
, ha detto il capogruppo del-l’Italia dei Valori alla Camera 
Massimo Donadi
.
“Un attacco fascista che non a caso è stato affi-dato al camerata La Russa”
. E’ inpieno svolgimento intanto l’indagi-ne sulla busta esplosiva scoppiata sabato a Milano e che ha ferito unaddetto delle Poste. Da indiscrezio-ni si è intanto appreso che la sostanza recapitata al presidente delConsiglio ad Arcore era innocua.
L’ATTENTATO
ROMA
-
“Il clima è quelloche è stato creato da unacampagna elettorale chesapete come si è sviluppata equali sono stati i suoi argo-menti”
. E’ quanto ha detto ilpresidente del Consiglio
Sil-vio Berlusconi
(nella foto)
alseggio elettorale dove ha votato ad una domanda sulclima di questi giorni e sulpacco bomba indirizzato alla sede della Lega Nord. Il pre-mier ha votato intorno a mezzogiorno meno un quar-to e se n’è andato poco dopomezzogiorno, quando si èfermato a stringere le manidal cancello dell’istituto.Anche
Umberto Bossi
ha votato a Milano. Il segretariofederale della Lega Nord aduna domanda sull’allarmelegato ai pacchi bomba ha così risposto:
“E’ gentedisperata
- ha detto -
ma il  popolo non lo convinci con i pacchi bomba, la gente laconvinci facendo le riforme. I pacchi bomba ti condanna-no
.
“La sinistra sta dando inumeri, però penso che la gente saprà scegliere, sapràcome legnare i matti”
. E’fiducioso su un possibile sor-passo del Carroccio ai dannidel Popolo della Libertà?
“Non ci ho mai pensato
- ha risposto -
siete voi che loavete inventato. So che pren-diamo tanti voti, quello sì, poi sorpasso sì, sorpasso no,questo è secondario”
. IlSenatùr ha parlato anche deisuoi rapporti con il Cavalie-re:
“Io e Berlusconi
- ha detto -
troviamo sempre l’ac-cordo. Sono convinto chetroviamo l’accordo su qua-lunque cosa”
. Bossi si augu-ra anche l’elezione del figlio
Renzo
, candidato alle ammi-nistrative:
“Spero che ce la faccia, è bravo, e potràdarmi una mano”
.
“Lui haresistito agli attacchi media-tici
- ha aggiunto -
ed alla fine se resisti ce la fai”
.
Bossi: un gesto di disperati, la gente sa scegliere
“Il clima politico è quel che è, conosciamo
 gli argomenti della campagna elettorale”
IL CAPO DEL GOVERNO
CRONACHE
Pagina 2
 
A
 
A
ttualità
 
CRONACHEdi NAPOLI
S.S. Sannitica km.19,80081025 Marcianise - CasertaTel. 0823.581055 - 0823.581005- 0823.821165
Sito web: www.cronachedinapoli.org
CRONACHEdi NAPOLI
S.S. Sannitica km.19,80081025 Marcianise - CasertaTel. 0823.581055 - 0823.581005- 0823.821165
Sito web: www.cronachedinapoli.org
Lunedì 29 Marzo 2010
 _ sottoscritt_ _________________________________________
 _
chiede di sottoscrivere un abbonamento a
CRONACHEdi NAPOLI
TRIMESTRALE
SEMESTRALE
ANNUALE
E
URO
65,00 E
URO
120,00E
URO
230,00
e di poterlo ricevere al seguente indirizzo:
Via/Piazza___________________________________________________Cap_______ Città_____________________________________
Autorizzo al trattamneto dei dati ai sensi del Dlgs. 196/03
Pr.(____) ___/___/___Firma______________________
Spedire il tagliandoe la copia del versamento effettuatosul conto corrente postale
n. 59384925
in busta chiusa, al seguente indirizzo:
LIBRA EDITRICE
soc. coop. a r.l.
S.S. Sannitica, 87 - Km.19,80081025 Marcianise - Caserta
Info:
0823/581055 - 581005
info@cronachedinapoli.org
     
 
TAGLIANDOPERRICHIESTA ABBONAMENTO
CRONACHE di NAPOLI
Testata registrata con il n. 5086 del 9/11/1999 presso il Tribunale di Napoli
Stampa:
Grafic Processing S.R.L.
Z. I. Acerra - Agglomerato A.S.I. Pantano80011 Acerra (NA)Ufficio diffusione:
Spreading Service
- Via Epomeo, 63 - Napoli - Tel.
081.7283439-7672382
E-mail: cronachedinapoli@yahoo.it
 Il quotidiano indipendente dell’informazione partenopea
Direttore Responsabile:
DOMENICO PALMIERO
Direttore Editoriale:
PINODEMARTINO
Concessionaria esclusiva per la pubblicità:
PUBLIKOMPASS SpA
Via dell’Incoronata, 20/27
- Napoli - Tel.
081.4201411
- Fax
081.4201431
TARIFFE EDIZIONE NAZIONALE
b/n41,0039,0054,00---Euro4/c62,0056,0081,00---CommercialiRicerche di personaleComunicazione d'impresa  Necrologio testo a parola Adesioni a parola Croce
TARIFFE PICCOLA PUBBLICITA'
Società editrice:
Libra Editrice soc. coop. a r.l.
Direzione e redazione:S.S. Sannitica, 87 km. 19,800 - Centro Tamarin- 81025 Marcianise (Ce)Tel. 0823.581055 - 0823.581005 - 0823.821165 - Fax 0823.821725Iscritta AGCI al n. 13738
CRONACHE di NAPOLI
 
 Il quotidiano indipendente dell’informazione partenopea
 www.cronachedinapoli.org
La testata beneficia dei contributi diretti di cui alla Legge n° 250/90 e successive modifiche ed integrazioni
1119 08:00 135781011131618201120 09:001467101112131417111121 10:00 456 79111316182041122 11:00 134 8101415181920101123 12:00 26710111216171820121124 13:0023568131415161891125 14:00 12467121416171861126 15:00 156811121315171851127 16:00 135611121314162061128 17:00 12 345713141819191129 18:00 234571112151820201130 19:00 123781013151920171131 20:00 1346791315192013
Conc.Ora Combinazione vincente Numerone
Concorso di Domenica 28 Marzo 2010
 
 I sinistri si sono verificatia causa dell’alta velocitàe del fondo reso viscidodalle piogge nella regione
L’EMERGENZASULL’ASFALTO
di
Dario De RossiBARI
- Notte tragica in Puglia dove, in tredistinti incidenti stradali che si sono verificatitra la serata di sabato e la mattinata di ieri,sono morte sei persone e ne sono rimasteferite altre cinque. Il primo incidente è avve-nuto nella serata di sabato a tarda ora nelTarantino, sulla strada statale ‘Appia’, checollega Taranto con Massafra, all’altezza dello stabilimento dell’Ilva. Le due autocoinvolte sono una Bmw ed un’Alfa Romeo‘159’ che - per cause in corso d’accertamentoda parte delle forze dell’ordine - si sonoscontrate frontalmente. Le vittime sono la quarantaseienne
Marianna Camassa
, il qua-rantanovenne
Donato Ristani
(entrambierano a bordo della Bmw) ed il sessantenne
Luigi Buono
, che era alla guida dell’Alfa Romeo. Altre tre persone che viaggiavano a bordo dell’Alfa Romeo sono rimaste grave-mente ferite e sono state immediatamente tra-sportate dal personale del ‘118’ nell’ospedale‘Santissima Annunziata’ di Taranto, dove sitrovano tutt’ora ricoverate. Per uno dei feritiè stato necessario il ricovero nel reparto diRianimazione. Il secondo si è invece verifica-to nel Brindisino: due coppie di fidanzati sta-vano rientrando a casa dopo una serata tra-scorsa in discoteca ma la vettura, una Lancia ‘Y’, sulla strada provinciale ‘74’, che collega San Pancrazio Salentino con Mesagne, percause tutt’ora in corso d’accertamento da parte delle forze dell’ordine è uscita di stra-da, schiantandosi prima contro un muretto direcinzione e poi contro un albero. Nell’im-patto è morta la venticinquenne
Claudia Fal-conieri
, di Lecce, ed il suo fidanzato che sitrovava alla guida della vettura,
RossanoConte
, nato a San Pietro Vernotico e residen-te a San Pancrazio Salentino, due centri delleprovincia di Brindisi. I due feriti - che si tro-vano in gravi condizioni - sono una coppia difidanzati che si trovavano a bordo della vet-tura insieme con le due vittime: si tratta della leccese
Francesca Tamborrino
e
DonatoStridi
, nato a Mesagne e residente a San Pan-crazio Salentino, che si trovano adessoentrambi ricoverati in prognosi riservata nel-l’ospedale ‘Perrino’ di Brindisi. Tra i dueferiti (di cui non è stata resa nota al momentol’età) risulta essere in condizioni più gravi la ragazza. Stridi, ricoverato nel reparto di Neu-rochirurgia, rischia la paralisi delle gambe,ma non corre pericolo di vita. In un altroincidente che si è verificato nella serata disabato a tarda ora sulla strada provinciale checollega Grumo con Cassano, nel Barese, ha invece perso la vita un uomo di trentasetteanni,
Vito Giannini
, di Binetto, in provincia di Bari. L’uomo, che si trovava da solo alla guida della sua auto, ha perso il controllo delmezzo, forse a causa dell’asfalto reso viscidodalla pioggia. L’automobile - secondo i primiaccertamenti effettuati dai carabinieri, chesono intervenuti sul luogo dello schianto - siè ribaltata più volte. Senza scampo il trenta-settenne: all’arrivo dei medici del prontointervento del ‘118’ per il trentasettenne nonc’era già più niente da fare. Si tratta di unodei più gravi bilanci che sono stati registratinegli ultimi anni nell’area della Puglia. Invo-cati maggiori interventi finalizzati a garantireuna migliore sicurezza sulle strade in zona.
Strade killer, la mattanza in Puglia
Sei morti e cinque feriti in tre incidenti stradali avvenuti tra sabato e ieri
REGGIO CALABRIA
(Claudio Traiano)
- Un imprenditore edile di trentatré anni,
Vincenzo Quagliana
, è stato ucciso con cin-que coltellate all’addome al termine di una lite che si è verificata nel centro di Palizzi,piccolo comune della Locride, in provincia diReggio Calabria. L’uomo è stato portato inospedale da un suo parente, ma è morto pocodopo il ricovero senza riuscire a dare indica-zioni sull’aggressore. Ritrovata l’arma deldelitto, un coltello a scatto. Sono stati i medi-ci ad avvertire i carabinieri della compagnia di Bianco, nel Reggino. I militari dell’Arma hanno ritrovato il coltello a scatto utilizzatoper colpire Quagliana, abbandonato dall’ag-gressore sul luogo del ferimento. Gli investi-gatori hanno sentito, già durante la notte tra sabato e ieri, il parente della vittima, che perònon ha fornito elementi utili all’identificazio-ne dell’assassino. L’uomo, infatti, ha detto dinon avere assistito alla scena, ma di avere tro-vato Quagliana riverso a terra. Inoltre la vitti-ma non sarebbe stata in grado di parlaredurante il trasporto verso l’ospedale, e quindinon sarebbe riuscita ad indicare il nome delkiller. Ed un agguato a colpi di pistola si èverificato ad Altamura, nel Barese. Le vitti-me sono due pregiudicati: il trentaduenne
Rocco Lagonigro
ed il trentottenne
Vincen-zo Cicimarra
, stretto collaboratore dell’o-biettivo dei killer. I due sono stati uccisi conuna trenatina di colpi d’arma da fuoco men-tre si trovavano a bordo di un’autovettura chepercorreva via Ariosto. Pare che l’obiettivodei killer fosse Lagonigro, che secondo gliinquirenti aveva rapporti con il clan mafiosobarese
Palermiti
, attivo nel rione Japigia diBari. Secondo una prima ricostruzione fatta dai carabinieri Cicimarra, volto già noto alleforze dell’ordine, alla guida di una Fiat‘Stilo’, era giunto sotto casa di Lagonigrointorno alle dieci e quaranta di sabato matti-na. Dopo aver avvisato Lagonigro del pro-prio arrivo, Ciccimarra era tornato in auto adattendere l’arrivo dell’altro. Quando Lagoni-gro, uscito dal portone di casa, stava perentrare in auto, sono entrati in scena i killer,che hanno cominciato a sparare. Sono statecrivellate di colpi la fiancata destra della vet-tura, dinnanzi alla quale si trovava Lagoni-gro, che stava aprendo la portiera, e la parteanteriore. Il corpo di Ciccimarra è stato trova-to al posto di guida con un piede fuori, non sisa se perché teneva la portiera aperta in attesa di Lagonigro o se perché l’ha aperta in unestremo tentativo di mettersi in salvo.
 AGGUATO NEL REGGINO
 L’uomo è stato trasportato in ospedale da un parente, dove è spirato poco dopo il ricovero. Ritrovata l’arma del delitto, nessuno ha visto la scena
Imprenditore trentateenne ucciso con cinque coltellate, caccia all’assassino
MILANO
- Tragedia sfiorata a Milano: il ven-tunenne
Mirco Jorion
ha rischiato la vita per-ché ha esultato per la vittoria della Roma sul-l’Inter. Aveva appena finito di guardare la parti-ta in un bar quando è stato colpito con una mazza da baseball. E’ accaduto davanti al pub‘Old Fox’ di piazza Sant’Agostino, in pienocentro storico.
“Me la sono vista brutta. Hannodetto i medici che potevo morire”
, hdetto. Sabato sera Mirco era al telefo-no con un amico, commentando la partita. Ma il suo tono non è piaciutoa due fratelli interisti di tentadue eventotto anni. Uno è incensurato, l’al-tro ha alcune segnalazioni per aggres-sione. I due hanno preso la mazza edhanno trascinato Mirco lontano da occhi indiscreti, tentando di colpirlo. Il primocolpo non è andato a segno, il secondo ha cen-trato il ventunenne sopra la nuca. Mirco è cadu-to sanguinante mentre i suoi amici chiamavanoil ‘118’ ed il ‘113’ ed i due aggressori fuggivanosu una ‘Polo’. Qualcuno ha preso il numero ditarga e per i due criminali la fuga è durata poco.
MILANO
Esulta per la vittoria della Roma,giovane picchiato da due interisti
Reggio Emilia
Inala il gas, morto un detenuto quarantasettenne
REGGIO EMILIA
- Si allunga la tragica lista dei detenutimorti in cella nel 2010. Il quindicesimo caso dell’anno, ilterzo di marzo, è avvenuto nella notte tra sabato e domenica a Reggio Emilia. Un detenuto, un tossicodipendente quaran-tasettenne, è morto
“dopo aver inalato il gas della bombo-letta che i reclusi legittimamente detengono per cucinarsi”
.
Roma
Ruba foto di ragazze dal cimitero, denunciato
ROMA
- I carabinieri hanno denunciato un quarantenne perun insolito tipo di furto: l’uomo rubava dalle lapidi del cimi-tero monumentale del Verano le fotografie raffiguranti donnein giovane età. A fare la macabra scoperta è stato il personaledei servizi cimiteriali, che ha avvisato i militari dell’Arma.Trovato le altre foto rubate, che sono state restituite ai parenti.
Genova
Il testimone: Katerina mi ha chiamato e piangeva
GENOVA
-
“Quella notte Katerina mi ha chiamato e pian- geva”
. Lo ha affermato un teste chiave nelle indagini suldelitto del piccolo
Alessandro
, avvenuto il quindici marzoscorso, riferendosi alla madre ventiseienne della vittima,
Katerina Mathas
, arrestata con il compagno.
“Mi ha dettoche lo avrebbe preso e sarebbe venuta da me”
, ha aggiunto.
Amsterdam
La moglie uccise i figli, deve pagare il processo
AMSTERDAM
- L’ex moglie ha ucciso, sgozzandoli, i cin-que figli. Ora a lui, riconosciuto come vittima nel processo, lostato belga ha chiesto di risarcire le spese della giustizia: oltresettantaduemila euro. La richiesta è rivolta sia a 
BouchaibMoqadem
sia alla ex consorte
Genevieve Lhermitte
. Ma siccome la donna è in carcere, dovrà essere lui a pagare.
Pechino
Centocinquanta minatori intrappolati dall’acqua
PECHINO
- Almeno centocinquantadue persone sonorimaste intrappolate in una miniera di carbone, nella provin-cia settentrionale di Shanxi, a causa di un’inondazione.Quando è avvenuto l’incidente, nella mattinata di ieri, nelpozzo si trovavano duecentosessantuno minatori. Un centi-naio sono riusciti a fuggire, gli altri sono rimasti prigionieri.
Berna
Rapina del secolo al casinò armati di mitragliatori
BERNA
- Colpo grosso da parte di una decina di uominimascherati ed armati di fucili mitragliatori. Il commando ha fatto irruzione nel casinò di Basilea, vicino alla frontiera fran-cese, rubando centinaia di migliaia di franchi svizzeri e riu-scendo poi a dileguarsi in Francia. I banditi, che parlavanofrancese, sono arrivati quando il casinò stava per chiudere.
 
 Il giovaneaggreditocon unamazzada baseball 
ROMA
- Due incidenti in montagna e due vitti-me nelle ultime ore. Nel Cuneese un alpinista cinquantasettenne è morto dopo essere scivolatosulla neve mentre faceva un’escursione in alta valle Pesio verso i laghi del Marguerais. L’uo-mo, un pensionato originario di Genova, stava facendo un’escursione con un gruppo di amiciquando, improvvisamente, è scivolato sulla neve per una trentina di metri sbatten-do la testa contro alcune rocce. Nono-stante i soccorsi, non c’è stato nulla da fare. Il secondo incidente è avve-nuto in Alto Adige. Il cinquantaseien-ne
Bruno Pedevilla
, colonnello delleforze armate austriache di stanza adInnsbruck, nella regione del Tirolo,ed in vacanza in Alto Adige, è statoinvestito da una valanga a duemila e seicentometri di quota nella zona di Belpiano. Il militareè stato soccorso da un’unità giunta sul posto conl’elicottero e trasportato all’ospedale di Merano,dove però è spirato poco dopo il suo ricovero. Ilpericolo di caduta valanghe in questi giorni suimonti dell’Alto Adige si presenta molto alto.
IL DRAMMA 
 La montagna stronca due vitevicino Cuneo ed in Alto Adige
 
Il primoè scivolato,il secondotravoltodalla valanga 
ROMA
- Ha atteso all’interno dell’auto par-cheggiata in strada, con fari e motore spenti.Quando ha visto la donna aprire il portone, si èavvicinato ai citofoni fingendo di cercare qual-cuno dei condomini. La donna ha raggiunto l’a-scensore e lui, trentacinque anni, seguendola leha chiesto a quale piano fosse diretta. La donna si è voltata ed ha scoperto che l’uomo si era calato i pantaloni e mostrava i genitalicercando di toccarle i seni. Lei ha rea-gito, urlato ed è riuscita a sottrarsi alla presa del molestatore, che è fuggito.La donna ha denunciato il fatto e la polizia è riuscita a risalire alla targa dell’auto. La proprietaria, una sessan-tenne, ha affermato che il veicoloviene usato solo da lei. Ma gli investi-gatori hanno capito che la donna stava tentandodi proteggere uno dei suoi due figli. La vittima ha riconosciuto l’aggressore da una foto ed ha confermato i sospetti della polizia. Per l’uomo èscattata una denuncia per atti osceni e tentata violenza sessuale. Inoltre l’uomo è stato deferitoper il reato di detenzione illegale di munizioni.
ROMA 
Entra in ascensore e si spoglia davanti ad una donna, nei guai
 
 E’ statorintracciato graziealla targadell’auto
Schianti sulla statale ‘Appia’ nel Tarantino, sulla provinciale ‘74’ nel Brindisino e sulla Grumo-Cassano nel Barese
DALL’ITALIA...DAL MONDO...
I fatti del giorno 
 A 
ttualità
CRONACHE di NAPOLI
3
Lunedì 29 Marzo 2010
GENOVA
(Simone Santo-martino)
- Un gioco folle:attraversare di corsa l’autostra-da tra le auto in corsa e filmarel’impresa con un videofonino.Tredici ragazzini, tutti di età compresa tra i quattordici ed isedici anni, hanno rischiato la vita sull’autostrada ‘A/7’ Mila-no-Genova. Una gara d’auda-cia, una roulette russa interrotta in tempo dalla polizia stradale,che li ha bloccati dopo una rocambolesca fuga nei boschi.
“Non abbiamo fatto nulla dimale”
, si sono giustificati iragazzini quando infine sonostati bloccati dalle forze dell’or-dine. Ma ancora più inquietantisono state le parole di alcunigenitori, che hanno difeso ilgruppo di incoscienti e quasihanno accusato gli agenti diaver esagerato appena sonostati informati che i poliziottiavrebbero avvertito il tribunaleper i Minorenni. La sfida con la morte è iniziata alle cinque diieri pomeriggio. Per entrare inautostrada, il gruppetto ha divelto una recinzione che divi-de la scarpata dalla careggiata diretta verso Genova, in un ret-tilineo tra Bolzaneto e Rivarolo.Sui videofonini dei ragazzi la polizia ha recuperato le imma-gini dell’impresa, già pronte peressere scaricate su ‘Youtube’.
CHOC A GENOVA 
Il gruppo di tredici ragazzini tra i quattordici ed i sedici anni è stato fermato dalla polizia stradale
 Attraversano l’autostada per filmarsi coi telefoni

Activity (2)

You've already reviewed this. Edit your review.
1 thousand reads
1 hundred reads

You're Reading a Free Preview

Download
scribd
/*********** DO NOT ALTER ANYTHING BELOW THIS LINE ! ************/ var s_code=s.t();if(s_code)document.write(s_code)//-->