Welcome to Scribd. Sign in or start your free trial to enjoy unlimited e-books, audiobooks & documents.Find out more
Download
Standard view
Full view
of .
Look up keyword
Like this
9Activity
0 of .
Results for:
No results containing your search query
P. 1
Gli Yidam - Jamgon Kongtrul Rinpoche III

Gli Yidam - Jamgon Kongtrul Rinpoche III

Ratings:

5.0

(1)
|Views: 212|Likes:
Published by lobeito

More info:

Published by: lobeito on Oct 13, 2010
Copyright:Attribution Non-commercial

Availability:

Read on Scribd mobile: iPhone, iPad and Android.
download as DOC, PDF, TXT or read online from Scribd
See more
See less

04/29/2015

pdf

text

original

 
Gli Yidam, la fonte della realizzazione
 Jamgon Kongtrul Rinpoche III 
I metodi particolari del Vajrayana hanno lo scopo di portare lemanifestazioni esteriori, che generalmente noi sperimentiamo comeimpure, ad un livello di purezza. Il punto centrale di questatrasformazione e' la comprensione che solo sul livello relativo tutti ifenomeni effettivamente appaiono come noi li sperimentiamo. Sullivello assoluto questi non hanno alcuna reale esistenza - sono solo unsogno, un'illusione. Se si capisce la vera essenza di tutte le cose,questo di per se' e' gia' sperimentare la loro purezza.Non si possono trasformare delle esperienze impure in puresemplicemente recitando un mantra per cambiare i fenomeni. Nonaccade nemmeno mediante delle sostanze speciali che possiedono talipoteri, ne' con offerte a degli dei che ci ricambieranno aiutandoci.Tutto cio' non ha niente a che fare con quel che succede nelVajrayana. Si tratta di sviluppare la comprensione che il mondo dellecose che appaiono esteriormente non si presenta sotto forma diconfusione; e' il nostro aggrapparci alle cose che fa sorgere laconfusione. Per sperimentare la purezza di tutto bisogna solo capireche sul livello relativo le cose appaiono a causa di varie condizioni e acausa di avvenimenti dipendenti, ma sul livello assoluto non esistonoveramente. Questi due aspetti non sono separati l'uno dall'altro.
 
Cosa si intende con "manifestazioni impure" o con "manifestazionipure"? "Impure si riferisce al nostro credere che le cose sono reali edesistono indipendentemente le une dalle altre. Il credere che le coseesistono veramente e' una visione estrema che non e' corretta perche'la vera natura di ogni cosa e' la vacuita'. Se si vuole riconoscere lavacuita' di tutti i fenomeni non si puo' semplicemente accettare cio'che ci viene detto. In effetti sarebbe molto difficile capire la veranatura delle cose semplicemente parlando o ascoltando qualcosa alproposito.Non e' la mera parvenza delle cose che provoca la confusione, e' ilmodo in cui noi ci relazioniamo alle cose, e come ci aggrappiamo adesse come se fossero vere. Dato che le cose di per se stesse sonovuote, sono al di la' delle categorie del
sorgere
e del
cessare
. Esse simanifestano grazie al loro aspetto di auto-espressione non ostruita. Ivari metodi del Vajrayana sono usati per capire questo.Per la pratica del Vajrayana si ha bisogno della visione che le coseappaiono solamente sul livello relativo, ma nella loro vera natura essenon esistono veramente. Cio' nonostante si continua a credere che lecose sono vere. Queste sono le due prospettive diverse, e allora sitratta di metterle entrambe in connessione cosi' che non sicontraddicano costantemente. I diversi metodi Vajrayana, come peresempio la meditazione su degli aspetti buddici (in tib.: yidam, trad.lett.
legame con la mente
) ed i mantra sono usati per far cessarequeste apparenti contraddizioni.Tra le "tre radici" del Vajrayana - lama, yidam e protettore - e' il lamaad essere il piu' importante; l'yidam ed il protettore sonomanifestazioni del lama. La mente del lama e' il Dharmakaya, lavacuita' dello spazio. Da questo appaiono gli yidam come espressionedella compassione e della chiarezza inerenti alla mente. Quindi nonhanno il tipo di vera esistenza come quella che viene attribuita agli deimondani.Il motivo per il quale gli yidam appaiono in molteplici forme, peresempio pacifiche ed irate, e' che i discepoli hanno diversi modi dicomportarsi, di pensare e diverse aspirazioni. Per far fronte a questidiversi desideri ci sono diverse manifestazioni degli yidam in quantoespressione della compassione del lama. Gli yidam appaiono anche incosi' tanti modi diversi per simbolizzare l'avvenuta purificazionedell'intero spettro del nostro aggrapparci a delle manifestazioniimpure.
 
Ora, noi abbiamo una percezione dualistica e pensiamo sempresecondo categorie dualistiche. Di conseguenza non siamo in grado direlazionarci all'yidam ultimo ed abbiamo bisogno di qualcosa che lorappresenti. Le tante forme degli yidam che noi conosciamo dallerappresentazioni figurative sono in quella forma simboli per l'yidamultimo. La meditazione sulle deita'-yidam e' divisa in due fasi, lacosidetta
fase di sviluppo
(tib.: Kjerim) e la
fase di dissoluzione
(tib.:Dsogrim). Ecco qui di seguito cosa significa.Tutte le manifestazioni sorgono in una dipendenza reciproca. Qualcosasorge in un determinato momento, rimane per un periodo e scomparedi nuovo. Le due fasi della meditazione sono usate per simbolizzareche il principio del sorgere e dello scomparire sono portate avanti finoad un livello puro. Il manifestarsi di una deita' simbolizza chel'aggrapparsi al manifestarsi del mondo come comunementesperimentato e' stato purificato. Le fasi di sviluppo hanno diversielementi: prima ci si visualizza nella forma della deita', poi sivisualizza la deita' nello spazio davanti a se', si fanno offerte e lodi,etc. Il motivo per il quale si visualizza se stessi prima nella forma dell'yidam e' il seguente: tutti noi ci consideriamo molto importanti. Seora qualcuno ci dice
tu non esisti veramente
, per noi e' difficile dacapire e da accettare. Nella fase di sviluppo ci occupiamo di questo inmodo non da pensare se esistiamo o no, ma semplicementetrascuriamo questa domanda e ci visualizziamo nella forma delladeita'. Se ci si visualizza nella forma della deita', consapevoli chel'yidam e' un'espressione di completa purezza, l'aggrapparsi ad un "io"scompare spontaneamente.La visualizzazione dell'yidam nello spazio davanti a se' funziona inmodo simile. Ora noi ci aggrappiamo a tutti gli oggetti esterni chepercepiamo. Nella fase di sviluppo si immagina l'intero mondoesteriore come il palazzo dell'yidam. L'yidam e' nel centro del palazzo,e tutti gli esseri compaiono nella forma dell'yidam. Visualizzando lemanifestazioni impure nella loro forma pura si supera l'aggrapparsi adesse.Quindi e' importante capire che tutti gli elementi della fase di sviluppohanno un contenuto simbolico. Se non si capisce questo, per esempiose si crede che la deita' esiste davvero, ci si confonde nellameditazione e persino si aumenta l'illusione. Se si usano le diversefasi di sviluppo e di dissoluzione degli yidam e' importante conoscere ilsignificato delle loro diverse forme. Perche', per esempio, sivisualizzano 16 braccia, 4 gambe, etc., se in realta' due sarebbero

Activity (9)

You've already reviewed this. Edit your review.
Angelo Donà reviewed this
Rated 5/5
Estremamente chiaro se si possiedono nozioni già piuttosto approfondite.
1 thousand reads
Lucia Fioravanti liked this
1 hundred reads
Guillem Català liked this
ionel26 liked this
Ernesto Ferraris liked this
maragia liked this
maragia liked this

You're Reading a Free Preview

Download
scribd
/*********** DO NOT ALTER ANYTHING BELOW THIS LINE ! ************/ var s_code=s.t();if(s_code)document.write(s_code)//-->