Welcome to Scribd, the world's digital library. Read, publish, and share books and documents. See more
Download
Standard view
Full view
of .
Look up keyword
Like this
1Activity
0 of .
Results for:
No results containing your search query
P. 1
K Matricole 2010

K Matricole 2010

Ratings: (0)|Views: 99|Likes:

More info:

Published by: La redazione di Kronstadt on Oct 14, 2010
Copyright:Attribution Non-commercial

Availability:

Read on Scribd mobile: iPhone, iPad and Android.
download as PDF, TXT or read online from Scribd
See more
See less

10/14/2010

pdf

text

original

 
k
ronstadt
SM
periodico mensileSpeciale MatricoleGiovedì 30Settembre 2010ISSN 1972-9669
© Massimo Ghimmy
Care matricole, benvenute:avete scelto il momentopeggiore per iscrivervi all’uni-versità. In realtà è il momentopeggiore per fare qualsiasi co-sa sia volta alla creazione diun futuro, ma tant’è, prima opoi l’esame di maturità arrivaper tutti e non si può più ri-mandare l’incontro con la Vita.Se vi andrà bene molto proba-bilmente sarete dei precarisottopagati, dei ricercatorisenza futuro o farete un lavoroche non è quello per cui avetestudiato. Ovviamente ci sonosempre le eccezioni, ma nonpossiamo certo dire di viverein un periodo felice.“E allora cosa ci salverà?”, vichiederete. A salvarci sarà lascelta.Possiamo incolpare chi voglia-mo, per la nostra situazione: icomunisti, Berlusconi, il ‘68, lacrisi economica o l’agnello ve-getale della Tartaria; ma i veriresponsabili sono due: l’igno-ranza e l’indifferenza. Ed eccoche interviene la scelta.Potete iniziare la vostra vitauniversitaria prendendola co-me l’ultimo periodo di spensie-ratezza, sbronzarvi tutte le se-re, saltare le lezioni, disinteres-sarvi del mondo. Oppure pote-te iniziare a raggiungere laconsapevolezza che il domaniinizia da adesso, prendere co-scienza di come stanno le co-se, arrabbiarvi se qualcosa nonva bene, studiare tanto, prepa-rarvi. E sbronzarvi tutte le se-re, naturalmente. Potrebbenon funzionare, ma almeno ciavrete provato. Tra vent’anni ilmondo sarà nelle nostre mani,e non ci saranno più capriespiatori: meglio iniziare adimpegnarsi già da ora, che chiben comincia è a metàdell’opera.Gli anni dell’università sa-ranno probabilmente i miglioridella vostra vita, e non dicoche non dobbiate divertirvi,anzi: fatelo più che potete, manon dimenticate mai che la sto-ria fa il suo corso, e non tieneconto di chi sta zitto e vivenell’ignoranza. A voi la scelta.
Ginevra Sanvitale
La scelta
welcome
Guida di Sopravvivenzaper Matricole
Strategie di validit
à
generale
di KRedazione e collaboratori
In generale le prove in itinere ri-sultano più semplici da sostene-re rispetto agli appelli, inquanto permettono di fraziona-re il carico di studio e spessoconsentono di evitare una pro-va orale. Se il vostro ordina-mento lo consente, approfittate-ne il più possibile
!
Per quanto riguarda le facoltàscientifiche, le esercitazioni si ri-velano spesso più utili delle le-zioni stesse. Parteciparvi deve es-sere una delle vostre massimepriorità. Per i tutorati vale lostesso discorso, con in più ilvantaggio che potrete stressarei tutori senza troppe remoredato che, a differenza degliesercitatori, non fanno partedella commissione d'esame
!
Se durante la preparazione diun esame non riuscite proprio acapire il passaggio di una lezio-ne o di una esercitazione,andate a parlare con il professo-re responsabile del corso. Dimo-strerete interesse e proba-bilmente vi sarà utile. Il giornoe l'ora del ricevimento si trova-no generalmente sul sito dellafacoltà. E' un'ottima scelta, senon ne abusate presentandovicon eccessiva frequenza o pale-semente impreparati.I libri di testo sono carissimi,ma esiste un bel giro di usato:approfittatene
!
Comprate i libriusati e rivendete quelli che nonvi servono più
!
Le vostre libre-rie saranno sempre più avide dispazio per altre più ameneletture e soprattutto per la vo-stra collezione di bottiglie dialcolici...Attenzione, però: ogni facoltàha alcuni libri che vi converràdavvero conservare, tipica-mente quelli relativi agli esamidavvero basilari, che faranno laloro bella figura tra una AbsolutVodka e un Rhum del discountcon un veliero sull'etichetta.Organizzatevi in gruppi di stu-dio.
continua a pagina 2
Manuale di Sopravvivenza Urbanaper Fottuti
Luoghi di studio a Pavia
di JCO
I primi tempi a Pavia possonoessere molto emozionanti perun giovane studente dell'Ate-neo: lezioni, prime feste, nuoveconoscenze e un ambiente piùstimolante rispetto ai tediosianni delle superiori.Finalmente lo studente haormai trovato un luogo dove sta-re, sia esso collegio o casa inaffitto, egli sa che sarà, con unpo' di fortuna, la sua dimoraper tutto l'anno accademico.Tuttavia, con l'avvicinarsidell'inverno e delle sessionid'esame, bisogna affrontare iprimi problemi di natura scola-stica. Che sia alle prese con legioie della matricolatio, o concoinquilini problematici, unquesito sembra ottenebrarlopiù di ogni altro: "Bene, maadesso dove cazzo studio?"
continua a pagina 8
La scelta Universitaria comecultura del valore aggiunto
di Matteo Bertani
L'università dovrebbe primaria-mente essere luogo di cultura.Di conseguenza andrebbeaffrontata per sete di sapere econoscenza, senza badaretroppo ai risvolti che possonoscaturire dalla scelta un de-terminato percorso.Ciò nonostante non di solo stu-dio vive l'uomo, e prima o poibisognerà pur recidere il cordo-ne ombelicale che lega il no-stro portafoglio a quello dellanostra famiglia.In quest'epoca di crisi sistemi-ca dell'economia mondiale sisente parlare di continuo delledifficoltà che i giovani incontra-no nell'avvicinarsi ad una atti-vità lavorativa: poche prospetti-ve di assunzione, spesso rele-gate a contratti a scadenza, senon addirittura a stage pluri-mensili, quasi mai degna-mente retribuiti, alto tasso didisoccupazione giovanile ecompagnia bella.
continua a pagina 7
freshmeat!
 
2
periodico mensileSpeciale MatricoleGiovedì 30Settembre 2010
corsi di laurea
Un piccolo passo per l'uomo...
Guida di Sopravvivenza per Matricole
Strategie di validit
à
generale
continua dalla prima
Non sono più tempi da esamicollettivi e voti politici, ma stu-diare in compagnia è davverouno strumento potente. Diffi-cilmente un solo quaderno diappunti contiene tutte leinformazioni necessarie a passa-re un esame,mentre da unapprofonditoconfronto di uncerto numero ditesti sinottici èpossibile ricostrui-re tutto quantodetto a lezionesenza incapparein errori ed omis-sioni. Il gruppo sipremurerà di fornire materialea chi dispone solo di appuntiparziali o incoerenti, che vengo-no detti apocrifi ed esclusi condisprezzo dalle sessioni di stu-dio collettive. Questa tradizioneha radici antichissime e si ritie-ne ben collaudata.Detto questo, studiare in compa-gnia è più piacevole, ed è un pre-requisito per sviluppare l'appro-fondita conoscenza della scopad'assi che ogni buon studente de-ve poter vantare.Il periodo peggiore per studiareè tra maggio e giugno: feste deicollegi e delle associazioni pave-si, concerti gratis e in generaleil clima primaverile che si respi-ra remeranno insistentementecontro la vostra buona volontà.Agite di anticipo e cercate di la-sciarvi meno cose da fare perquel periodo. Sappiamo percerto che non lo farete, ma alme-no potremo dire di averviavvertito...Avete difficoltà a farvi nuoviamici in una nuova città? Pro-vate a collaborare con qualcheassociazione
!
Farete esperienza,dedicherete del tempo a qualco-sa di utile – più di un pome-riggio solitario davanti alla play-station, ad esempio – e conosce-rete un sacco di gente. Provareper credere
!
Biologia
Passate il prima possibile gli esa-mi di Matematica, Fisica eAnatomia comparata e vedreteche non avrete scomode palleal piede per i semestri successi-vi. Conviene passare in frettaanche Genetica, altrimentiblocca l'esame di Biologia Mole-colare e per di più i primiappelli sono più facili. Per gliesami in cui c'è da fare esercizi,chiedete di fare le prove in itine-re, ma state attenti a mantenereuna visione ge-nerale. Al se-condo anno fare-te Fisiologia Ge-nerale: NONdate la prova initinere, perchénon potreste ri-fiutare il voto e,inoltre, la provacompleta è piùfacile, pur es-sendoci un ora-le. Seguite le lezioni e fate tutti ilaboratori che potete: ciò vi aiu-terà a godervi molti bellissimicorsi
!
Chimica
Non lasciate assolutamenteindietro Chimica Generale eInorganica e Chimica Organica,perché poi dovrete affrontarnele seconde parti l’anno successi-vo. Divertitevi in laboratorio maricordate sempre chel’approccio giusto non è “oh,guarda, diventa verde
!
” ma “oh,guarda, diventa verde... cerchia-mo di capirne il perché.
Comunicazione, Innovazio-ne, Multimedialità (per gliamici CIM)
Potrebbe stimolare le vostre si-napsi fino a farvi diventare deipiccoli Leonardo da Vinci, sesfrutterete bene gli spunti chevi darà. E’ pieno di materie condei nomi fichi, tipo "EconomiaPolitica della Conoscenza" o"Web Design & Technologies": achi non verrebbe voglia di iscri-versi??L'unico vero scoglio è l'esamedi Diritto Privato. Pur essendouna versione "soft" viene richie-sta una buona conoscenzadell'avvocatese, oltre a molta me-moria: vi conviene cominciareda ora ad allenarvi, imparandol'elenco del telefono, che più omeno è come studiare il codicecivile.Le lingue (2 obbligatorie, laterza opzionale) dovranno esse-re il vostro cavallo di battagliaper il mondo del lavoro, sempreche vogliate lavorare prima opoi.
Economia
Avete scelto una facoltà, perdirla da economista, il cuirapporto costi/benefici può ri-sultare assai vantaggioso. Tutta-via, non adagiatevi sugli allori:dopo la prima sessione d’esame,che vivrete con un’ansia alluci-nante, potreste accorgervi chenon è poi così difficile eprendervela comoda, ma se que-sto vi rallenta è finita: mantene-te un impegno costante senzastressarvi troppo, e vi laureere-te in tempo e senza perderetutti i capelli. Cercate di passareMatematica e Stati-stica il prima possi-bile, e di non esse-re troppo schizzi-nosi sui voti. Unpo’ di competizio-ne non fa male,ma non esistonosolo i 30 all’uni-versità; avrete di-verse opportunitàdi fare esperienzeutili, all’esteroper esempio, ed èbene sfruttarle al meglio.
Farmacia
Matricole di farmacia, anche senel primo semestre vi aspettanomaterie che avete già affrontatoalle superiori (come Matemati-ca, Fisica, Chimica, Inglese),per poter affrontare al megliogli ostacoli del secondo seme-stre – come Fisiologia ed Anato-mia – si consiglia di seguire i tu-torati e di fare tutte le prove initinere possibili. Almeno provate-ci: tutto risulterà più leggero
!
Filosofia
Se avete fatto il liceo ripassate ifilosofi classici e le linee genera-li delle principali correnti dipensiero; se non avete fatto nonperdetevi d’animo: nessuncorso è impossibile.In generale, date esami fuori fa-coltà perché, se dopo la laureavorrete fare qualsiasi cosa chenon sia insegnarestoria della filoso-fia al liceo, avretebisogno di stru-menti che la fa-coltà di filosofianon vi darà. inparticolare, esamidi Matematica, odi Economia, o diNeurologia, sa-ranno indispensa-bili se vorrete farerispettivamente Fi-losofia Teoretica, Filosofia Politi-ca, o Filosofia della Mente.
Fisica
Una sola parola: Analisi. Stu-diate Analisi. Se passate Analisi1 e 2 entro il primo anno saràtutto più semplice (per un po’).A costo di rischiare una de-nuncia per stalking, ossessio-nate il professore per avere spie-gazioni quando non capitequalcosa. Ovviamente dovetestudiare anche le altre materie,eh, ma Analisi è fondamentale.Potete farcela.
Giurisprudenza
Non si dice: "Obiezione
!
" (nonesiste). Si dice: "Faccio opposi-zione". Date subito Diritto Pri-vato, frequentate il corso, senzaspaventarvi quando andrete a ri-tirare il manuale (sì, è propriolui, quello pesante quanto voi.Si chiama Torrente-Schlesinger.Sopravvivrete.). E ricordate: seall'esame il pro-fessore vi conse-gna la sua prezio-sa stilografica,non accettate. Seinvece decidetedi farlo e non vo-lete esserebocciati, non di-menticate di direche le donazionidi valore non mo-dico richiedonol'atto pubblico.
Ingegneria
L'attività a cui vi consigliamo didedicare i vostri primi giorni dastudenti di ingegneria è: esplo-rare
!
Scoprirete presto che esi-stono aule, dipartimenti, addi-rittura piani interi dell'edificioraggiungibili solo da un ascenso-re o una determinata rampa discale. Meglio saperlo in antici-po piuttosto che quando si è inritardo per un esame
!
Inoltrecercando bene potrete forse tro-vare fotocopiatrici libere(quando in CUSL ci sono codesconfinate), cessi puliti e dotatidi ogni comfort (abbastanza co-muni solo nei dipartimenti piùisolati) e anche distributori di ci-bi e bevande dai prezzi inferiorialla media (l'ultimo avvista-mento è stato fatto nella sededel C.N.R., che si trova tra l'edi-ficio principale della "Nave" e lafacoltà di Geologia).
 
3
periodico mensileSpeciale MatricoleGiovedì 30Settembre 2010
associazioni
Qua non sapevamo cosa scriverci
Lettere Classiche
I grandi scogli che dovreteaffrontare sono tre: lo scritto diLetteratura Greca A, quello diLetteratura Italiana e quello dilingua latina. Per gli ultimi duestudiate come se non ci fosseun domani, per il primo stu-diate come se non ci fosseneanche un oggi. Non potendoutilizzare il dizionario (che, inve-ce, vi sarà concesso per lingualatina) è bene che iniziate dasubito a curare molto il lessico ea imparare il maggior numerodi termini possibile.
Lettere Moderne
L'ingresso del nuovo ordina-mento (DM 270/04) ha scombus-solato un po' tutto a Lettere, edè presto per capire se sia un be-ne o un male. Salvo newentries, i due grandi scogli da su-perare portano ancora gli stessinomi: Filologia Romanza (il mo-dulo -a) e Latino (Lingua e lette-ratura e poi Letteratura). Diffici-le imbroccarli alprimo tentativo,impossibile prepa-rarli in meno diun mese. Si narrache chi abbiaconseguito la lo-de in questi esa-mi poi sia diretta-mente asceso incielo, come Eno-ch ed Elia.Attenzione: se sie-te dei puri di cuo-re e vi siete iscritti dopo aver vi-sto "L'Attimo Fuggente", rimarre-te molto delusi. Raramente aLettere si parla davvero di Lette-ratura.
Lingue
Conoscere le lingue per viaggia-re o viaggiare per conoscere lelingue? Se vi sembra che questadomanda non significhi nullanon allarmatevi ma iniziate astudiare Filologia e Linguistica,laboriosi ma fondamentali, enon pensate di non frequentarei tutorati: non potranno mai so-stituire lo studio individuale evi forniranno la chiave per passa-re gli esami.
Matematica
Exp(2πi)-1=0 è l'apoteosi dellamatematica... sosteneva ilgrande poeta G. Gilardi cheimparerete presto a conoscere.Se avete scelto in preda ai fumidell'alcol questo corso di Lau-rea, allora vi serviranno alcunipiccoli consigli. Innanzituttonon fatevi prendere dal panicose a lezione non capite unamazza mentre altri vostri compa-gni seguono con ostentato inte-resse e con interventi inerenti: idocenti preparano di norma la le-zione seguendo pedissequa-mente i loro libri e gli studentipiù secchioni e accorti dannosempre un’occhiata prima. Illato formale non ha alcun valo-re (a matematica pote-te laurearvi anche inbermuda
!
) e al contra-rio di quanto lafreddezza dei docentilasci trasparire tuttisanno tutto di tutti…specialmente di voi
!
Medicina
Aspiranti medici,gioito per il vostrosuccesso al test? Bene, perchéora vi tocca rimboccare lemaniche
!
Date possibilmentetutti gli esami del I semestrenella sessione invernale: così,oltre ad avere automaticamentepassato l'anno, affronterete il IIcon più calma... già, perchéBiochimica e Anatomia viarroventeranno meningi ebudella prima del previsto
!
Chela Forza sia con voi
!
Psicologia
Date subito Psicologia Fisiologi-ca – provate a dirlo tante voltevelocemente:più andateavanti e più èdifficile pro-nunciarlo, stes-sa cosa vale perl'esame –. Altroscoglio – eanche in questocaso, nomenomen – è l'esa-me di Fonda-menti Anatomo-Fisiologicidell'Attività Psichica. Fre-quentatene assolutamente le le-zioni anche se vi domanderetespesso se non abbiate sbagliatoaula e siate finiti ad ascoltareun corso di Lingue e LetteratureStraniere: per quanto sia diffici-le da seguire sarà molto peggioprepararlo senza averlo fatto.
Scienze Naturali
L'unico obbiettivo da non perde-re di vista è il superamentodell'esame di matematica e stati-stica, senza il quale non ci sipuò iscrivere al secondo anno.Organizzate il prima possibilegruppi di studio per prepararvialle prove in itinere, soprattuttoper Statistica e Fisica, i cui tuto-rati potranno essere un’ancoradi salvezza.
Scienze Politiche
Perfetto, siete piombatinell'idilliaca cornice del cortiledelle magnolie, il cortile dellavostra nuova facoltà. Un granmovimento di gente, un'aulastudio al piano terra sempreaffollatissima, persone che siincontrano, che chiacchierano,scambi e conoscenze. Ma ri-cordate che le aule studio sonolì per studiarci
!
Non lasciatevitramortire dagli esamoni da 9CFU (gli esami del primo annosono tutti così
!
) e dagli studentifuori corso con i capelli bianchi,e non abbiate timore reverenzia-le per l'esame di Diritto Pubbli-co e per la Costituzione: passatoil primo anno, dicono, è tutto indiscesa.
KRedazione e Collaboratori
 
UniOnPv
 – Associazione delle associazioni studentesche, nata con lo scopo di daremaggiore corpo e continuità alle attività organizzate dai propri membri. L'associazio-ne è no-profit, a-partitica e al di fuori di ogni vincolo religioso o ideologico.
 www.unionpv.net
O.M.P. (Officina Multimediale Pavese)
Uno degli scopi principali è quello disostenere le iniziative culturali studentesche, occupandosi del lato organizzativo edella promozione. Esistono anche le Edizioni OMP, prima esperienza editoriale ita-liana esclusivamente in copyleft.
www.mupa.it
Radio Aut
– Circolo A.R.C.I. dedito all’organizzazione di eventi culturali e no-pro-fit, tenuto in piedi da studenti volontari. Promuove la libera aggregazione e sostie-ne la diffusione della cultura. Oltre, naturalmente, a fornirci buona birra a prezzimodici
!
www.facebook.com/radioaut
Gi.P.Pa. (Giovani Protagonisti a Pavia)
– Anche qui si organizzano eventi,cercando collaborazione principalmente dalle associazioni di UniOnPv. Tanto per fa-re un esempio: il maggio pavese lo organizza la Gi.P.Pa. Non sapete cos’è il maggiopavese? Vedrete, vedrete…
www.gippa.org
Ciclofficina di strada Ciclopi
– Uno dei mezzi di trasporto più comodi da usare aPavia è la bicicletta. Per questo, quando si rompe qualcosa, è dramma. I Ciclopi viaiutano in questo: voi portate la vostra bici rotta e tornate capaci di rimetterla a po-sto. E – perché no? – anche di insegnare a qualcun altro come aggiustare la propria.Ai tempi si appoggiava al Barattolo, C.S.A. per ora chiuso.
www.csabarattolo.org/2_1.php
In Scena Veritas
– Associazione teatrale no-profit. Offre a bambini, adolescenti eadulti, la possibilità di seguire corsi di recitazione, che ne rappresentano la principa-le fonte di sostentamento.
www.inscenaveritas.com
Inchiostro
 – E' l'altro giornale universitario, a distribuzione gratuita, la cui redazio-ne si occupa anche di organizzare eventi all’interno dell’Università, in collaborazio-ne con le altre associazioni. Se cercate bene nei dispenser o nelle aule studio, tro-vate di sicuro una copia.
inchiostro.unipv.it
Rockline
- Si tratta di una webzinen che pubblica recensioni, interviste e appro-fondimenti. E' il 3° portale italiano di musica rock e affini per numero di visitatori.Come associazione culturale si occupa di organizzare eventi, concerti, rassegne,etc. Ovviamente senza scopo di lucro.
www.rockline.it
AIESEC (Association Internationale des Etudiants en Sciences Economi-ques)
 – Associazione di studenti presente in 107 Paesi che si pone come obiettivoquello di sviluppare il potenziale dei giovani, organizzando periodi di lavoro all’este-ro, anche in posizioni di leadership, e promuovendo la comprensione e la coopera-zione internazionale.
www.aiesec.org/italy/pavia/ 
E.S.N.(Erasmus Students Network)
– Rete di associazioni universitarie italianeche fanno capo ad ESN International e seguono il main concept di "studentshelping students". E’ interamente formata da volontari, prevalentemente ex stu-denti Erasmus.
www.esnpavia.org
AcquasumARTE
– L’idea di base è quella di fornire un luogo per la sperimentazio-ne artistica. Parola d’ordine: Innovazione. Vengono prodotti, organizzati ed ospitatimostre d’arte visiva, rassegne cinematografiche, stage e laboratori.
 www.acquasumarte.it
Kronstadt
 – Ha un nome strano e difficile da pronunciare. Se volete scoprire comesi legge, e anche conoscere chi c’è dietro a queste parole, siete i benvenuti ad unanostra riunione. Ah, fra le altre cose, uno dei nostri valori è l’antiproselitismo.
beta.kronstadt.it/ 
Vademecum delle associazioni giovanili e studentesche pavesi

You're Reading a Free Preview

Download
scribd
/*********** DO NOT ALTER ANYTHING BELOW THIS LINE ! ************/ var s_code=s.t();if(s_code)document.write(s_code)//-->