Welcome to Scribd, the world's digital library. Read, publish, and share books and documents. See more
Download
Standard view
Full view
of .
Save to My Library
Look up keyword
Like this
2Activity
0 of .
Results for:
No results containing your search query
P. 1
L'evoluzione della condizione della donna

L'evoluzione della condizione della donna

Ratings: (0)|Views: 972|Likes:
Published by batrix_88

More info:

Published by: batrix_88 on Nov 13, 2010
Copyright:Attribution Non-commercial

Availability:

Read on Scribd mobile: iPhone, iPad and Android.
download as DOCX, PDF, TXT or read online from Scribd
See more
See less

01/07/2013

pdf

text

original

 
L¶evoluzione della condizione della donna dal Medioevo ad OggiIntroduzione:Fin dal Medioevo la donna è sempre stata considerata, in qualsiasi società siaorientale che occidentale, inferiore rispetto all¶uomo. Nonostante oggigiorno la suacondizione sia cambiata, e notevolmente migliorata, rispetto alle epoche precedenti,tuttavia ancora non gode degli stessi diritti dell¶uomo. Partendo dal Medioevo, ladonna era presa in considerazione non come un essere umano, che ha diritto diesistere e scegliere per se stessa, ma come un qualcosa che potesse essere utile al finedi mandare avanti le generazioni. Anche se nel tardo Medioevo le donne, dei ceti piùelevati, venivano idolatrate e riportate in poesia come figure angeliche, non avevanoalcun potere decisionale ed erano anzi, legate al padre prima ed al marito una voltasposate per il resto della loro vita. Sempre durante il Medioevo, con la ³creazione´,da parte della Chiesa, dei conventi, molte donne trovarono in parte un rifugio o unascappatoia ai matrimoni coatti. Infatti, molte donne all¶epoca preferivano la vita diclausura ad un matrimonio imposto, nonostante nei conventi facessero una vita direstrizioni. Nei conventi, le donne ricevevano un¶istruzione, anche se provenivano dairanghi più bassi. Per quanto riguarda le donne che non appartenevano alla nobiltà,queste vivevano in una condizione di degrado, costrette ad aiutare la famiglia e a badare a questa, senza mai ricevere alcun salario o alcuna gratifica. Con l¶avventodell¶ Illuminismo, epoca in cui vi è una rinascita delle società, anche le donneiniziano ad acquisire maggiore considerazione. Infatti,come ne Medioevo, le donnedell¶alta borghesia e dell¶aristocrazia ricevevano un¶educazione. Ma, mentre nel
 
Medioevo non potevano esporre il loro sapere, con l¶ Illuminismo, la donna ha la possibilità di mettere in mostra, sempre in maniera ridotta, le sue conoscenze. Questograzie ai salotti, dove si riunivano gli aristocratici ed i borghesi insieme agliintellettuali per discutere delle diverse opinioni che erano in voga all¶epoca.Purtroppo per quanto riguarda le donne dei ceti più bassi la situazione non eracambiata di molto. Nonostante tutto, fu proprio in questo periodo, con la RivoluzioneFrancese ed in seguito grazie alla rivoluzione industriale, che alcune donne iniziaronoa riflettere sulla loro condizione e a domandare per maggiori diritti, anche seinutilmente poiché non vennero ascoltate. Anche se la società negava l¶aiutoindispensabile da parte della donna, durante la prima e la seconda guerra mondiale,queste furono richiamate nelle industrie belliche, poiché gli uomini erano impegnatisul fronte di guerra. Gli anni delle due guerre mondiali furono veramente difficili per le donne, poiché queste dovevano lavorare in fabbrica, pensare alla famiglia (benchéquesta fosse una delle sue mansioni principali, divenne un compito arduo durantequesto periodo, data la scarsità degli alimenti disponibili) ed inoltre, spesso, eralasciata a se stessa e non aveva più la protezione del marito. Ma, fu proprio durantequesti due secoli, dalla rivoluzione francese fino agli inizi della seconda metà delnovecento, che prese forma un movimento che iniziò a chiedere che le donnegodessero degli stessi diritti degli uomini. Questo movimento, così chiamato per la prima volta dal giornale Daily Mail, le ³Suffragette´. Questo movimento chiese come primo diritto, che anche le donne avessero diritto al voto, poiché facevano parte di unsistema e di questo ne dovevano rispettare le leggi. Da questo movimento si sviluppò
 
il fenomeno del femminismo, che nel corso degli anni si è sviluppato insieme aimovimenti politici e di protesta razziale,come ad esempio il femminismo socialista oil femminismo afroamericano, chiamato anche Womanism. Grazie alle proteste edalle richieste da parte di questi movimenti, le donne del mondo occidentalizzato, possono godere di molti diritti, che fino alla prima metà del novecento non esistevano per le donne. Tuttavia, anche se le donne nei Paesi industrializzati, hanno il diritto discegliere per loro stesse e in molti settori, come ad esempio quello lavorativo, la lorosituazione ha compiuto enormi progressi, vi sono ancora delle discriminazioni chevengono fatte fra i due sessi. Un esempio di questo è il fatto che in quasi tutti i Paesi,sia che questi siano industrializzati o meno, le donne percepiscono un salarionettamente inferiore a quello degli uomini per lo stesso lavoro svolto e per le stesseore di lavoro. Come ad esempio in Australia, in ogni regione, dallo stato del Victoriaal Western Australia, dal Queensland alla Tasmania, il salario medio di una donna èinferiore a quello di un uomo. Per di più, col fatto che le donne, possono decidere dirimanere incinta poiché vogliono crearsi una famiglia e grazie a questo mandareavanti l¶umanità vengono spesso discriminate nel mondo del lavoro. Infatti, i datori dilavoro tendono sempre di più a scegliere lavoratori di esso maschile in quanto questinon hanno bisogno di un periodo di maternità, poiché le donne devono essere pagateanche durante questo periodo che non consente loro di lavorare. Ma, anche se conqualche discriminazione, il mondo del lavoro offre, oggigiorno, alle donneinnumerevoli possibilità in qualsiasi settore esse scelgano di lavorare.

You're Reading a Free Preview

Download
/*********** DO NOT ALTER ANYTHING BELOW THIS LINE ! ************/ var s_code=s.t();if(s_code)document.write(s_code)//-->