Welcome to Scribd, the world's digital library. Read, publish, and share books and documents. See more
Download
Standard view
Full view
of .
Look up keyword
Like this
14Activity
0 of .
Results for:
No results containing your search query
P. 1
Analisi LB

Analisi LB

Ratings:

4.67

(6)
|Views: 716|Likes:
Published by Ingegnere Pazzo
Riassunto di analisi LB
Riassunto di analisi LB

More info:

Published by: Ingegnere Pazzo on Aug 03, 2008
Copyright:Attribution Non-commercial No-derivs

Availability:

Read on Scribd mobile: iPhone, iPad and Android.
download as PDF, TXT or read online from Scribd
See more
See less

06/25/2013

pdf

text

original

Luca Pagani \u2013 Riassunto Analisi B
I - Serie numeriche e serie di potenze
- Se bisogna dimostrare la convergenza o la divergenza di una serie in cui compare
un logaritmo, osservare se questo logaritmo si pu\u00f2smontare utilizzando le
propriet\u00e0 che lo riguardano. Spessissimo salta fuori una serie telescopica.
-Ricordarsi che una sommatoria che contenente un termine generale con una

somma o una sottrazione pu\u00f2 esseresmontata e le sue parti possono essere analizzate singolarmente. In particolare, se tutte convergono, la convergenza della serie intera \u00e8 uguale alla somma dei termini cui converge ciascuna di loro. Discorso analogo vale per gli eventuali resti.

-Serie geometrica:
\ue001Diverge per q\u2265 1, oscilla per q\u2264 -1, converge per
\u2211\u221e=0
n
n
q
1
<
q
. A cosa converge?
q
\u2212
1
1. Qual \u00e8 il suo resto?\u2211\u221e
=\u2212
m
n
mq
q
1
. La serie resto ha lo
stesso carattere della serie da cui \u00e8 stata generata.
-In base alla condizione di Cauchy, se una certa serie converge, allora il suo
termine generale tende a 0. Se il termine generale non \u00e8 dunque un infinitesimo,
la serie non converge. Non vale il contrario!
-Criterio dell\u2019integrale: Se f : [1, +\u221e)\ue001 R \u00e8 una funzione positiva e decrescente
con limite per x\ue001 +\u221e di f(x) = 0, allora la serie
e l\u2019integrale
hanno lo stesso carattere. Molto utile si rivela, a proposito, il criterio del confronto
studiato in Analisi I.
\u2211\u221e=1
)
(
n
n
f
\u222b
+\u221e
1
)
(dx
x
f
-Serie armonica generalizzata:\u2211\u221e=1
1
nn\u03b1. Che diventa armonica per\ue000 = 1.
Converge per\ue000 > 1, diverge a +\u221e per 0 <\ue000\u2264 1.
- Criterio del confronto: utile quando si pu\u00f2 facilmenteconfinare una certa serie
sopra (o sotto) un\u2019altra di cui si conosce il carattere. Se 0\u2264 an\u2264bnallor a
b
\u2211\u221e=1
n
n
converge se converge pure
a
\u2211\u221e=1
n
n,
a
\u2211\u221e=1
n
n diverge se diverge pure
b
\u2211\u221e=1
n
n.
Ricordarsi che, oltre a poter sfruttare le serie armoniche e geometriche (di cui si
conosce bene la divergenza e la convergenza), si possono sfruttare anche gliordini
di potenza. Se dobbiamo dimostrare che una serie converge e in questa serie

compare un logaritmo, si pu\u00f2 dire che definitivamente (n va a +\u221e e ci basta che la relazione valga da un certo punto in avanti) n\u03b5 \u00e8 sicuramente maggiore di log(n). Se il confronto lo permette (se, in maniera opportuna, la serie dove abbiamo n\u03b5 converge), si pu\u00f2 dunque riuscire a confinare la funzione \u201cda sopra\u201d (vedi es. 1.1.8).

-Armonica vs. geometrica: non fare confusione! Nella geometrica la sommatoria
riguardal\u2019esponente (es. qn), nella serie armonica la sommatoria riguarda labase
(es. 1/na).
Luca Pagani \u2013 Riassunto Analisi B
- Confronto asintotico: se an, bn sono tali che, per ogni n, 0 < an e 0 < bn (serie a
termini positivi
), e tali per cui an ~ bn, per n che tende a +\u221e, allora
a
\u2211\u221e=1
n
n ha lo
stesso carattere di
b
\u2211\u221e=1
n
n. Questo criterio funziona benissimo! Portando n a +\u221e si

possono usare tutti gliescamotage riguardanti l\u2019ordine di potenza, gli infinitesimi (es. log(1+x)~x per x\ue0010) o le serie di Taylor (v. promemoria), semplificare di molto il termine generale e facilitarsi i calcoli in maniera evidente.

-
Promemoria: s erie di Taylor
- Criterio del rapporto: somiglia molto a quello di Analisi A. Se esiste il limite
di una serie a termini positivi (cos\u00ec definito:l =
n
n
x
a
a1
lim+
\u221e
\u2192
), allora se 0\u2264l < 1 la serie
a
\u2211\u221e=1
n
n converge. Altrimenti, sel > 1, la serie
a
\u2211\u221e=1
n
n diverge a +\u221e. Sel = 1 allora
questo metodo non funziona!
-Criterio della radice: \u00e8 l\u2019ultimo applicabile alle serie a termini positivi (e vorrei
vedere, c\u2019\u00e8 la radice!). Se esiste il limitel =
nn
x
a
\u221e
\u2192
lim
, allora se 0\u2264l < 1 la serie
a
\u2211\u221e=1
n
n converge. Altrimenti, sel > 1, la serie
a
\u2211\u221e=1
n
n diverge a +\u221e. Anche stavolta,
sel = 1 allora questo metodo \u00e8 inefficace.
-Se una serie ha termini di segno non costante, possiamo comunque dire qualcosa
sul suo valore assoluto. In particolare, proviene dalla condizione di Cauchy e dalla
Luca Pagani \u2013 Riassunto Analisi B
disuguaglianza triangolare il fatto che se\u2211\u221e=1
n
n
aconverge (convergenza assoluta),
allora anche
a
\u2211\u221e=1
n
nconverge (convergenza semplice), ma non vale il viceversa!
-Vi sono serie a segno non costante molto particolari, o comunque con un minimo di

regolarit\u00e0: sono le serie a segoalterno (+, -, +, -, +\u2026riconoscibili per la presenza di un termine come -1n). In questo caso \u00e8 applicabile il criterio di Leibniz: queste serie, infatti, possono essere strutturate come prodotto fra il termine -1n e una serie an > 0 (e quindi a termini positivi). Se an \u00e8 decrescente e convergente a zero,

allora anche la serie
(-1)
\u2211\u221e=1
n
n+1 an converge ad un reale positivol, che pu\u00f2 essere
approssimato dalla somma parziale\u2211 (-1)
=
n
k1
k+1 ak, per eccesso se n \u00e8 pari, per
difetto se n \u00e8 dispari.
-Se si opera coi numeri complessi (ci\u00f2 \u00e8 plausibile: ma le differenze con i reali sono
davvero pochissime: valgono infatti tutti i criteri fin\u2019ora esposti) \u00e8 di ovvia utilit\u00e0
ricordarsi le formule del reciproco ( = coniugato\u22c5 modulo-2) e del modulo
(
2
2
\u2111
+
\u211c
).
-\u00c8 definita serie di potenze (di punto iniziale x0 e coefficienti an) la cos\u00ec definita
sommatoria:
. Che cos\u2019\u00e8 il suodominio? \u00c8 l\u2019insieme dei punti x in cui
la serie converge. Per esempio, il dominio (di convergenza) della serie geometrica \u00e8
(-1,+1). Occorre quindi definire quando una serie di potenze converge: a tale scopo
si pu\u00f2 utilizzare il teorema che afferma: se la serie di potenze
converge semplicemente in
(
n
n
n
x
x
a
0
0
\u2212
\u2211\u221e=
)
(
)n
n
n
x
x
a
0
0
\u2212
\u2211\u221e=
x( x\u2260x0) allora essa converge assolutamente e

semplicemente per ogni x tale che |x \u2013 x0|< |x - x0|; x0 \u00e8 dunque il punto centrale (in cui la serie converge semplicemente) di un intervallo (in cui la serie converge sia assolutamente che semplicemente).

-Definiamo il raggio di convergenza: R = sup {|x - x0|: la serie converge inx }.
Esso pu\u00f2 variare da 0 a +\u221e (compresi). Si possono quindi distinguere tre casi:
1. R = 0; casodegenere: l\u2019insieme contiene solo il numero zero e la serie
converge solo nel centro;
2. R = +\u221e; possiamo prendere punti di convergenza arbitrariamente lontani.
La serie converge su tutto l\u2019asse reale.

3. 0 < R < +\u221e; la serie converge assolutamente per x\u2208 (x0 \u2013 R, x0 + R). Nei punti fuori dall\u2019intervallo non converge. E negli estremi? Boh! Il comportamento \u00e8 dei pi\u00f9 svariati.

-Come trovare il raggio di convergenza: data la serie di potenze
con a
n
n
nx
a
\u2211\u221e=0
n\u2260
0, se esiste il limite
l
a
a
n
n
n
=
+
\u221e
\u2192
1
lim
, allora la serie ha raggio di convergenza R =l-1.
Nota che ci sono i valori assoluti, che si mangiano qualsiasi problema riguardante

Activity (14)

You've already reviewed this. Edit your review.
1 hundred reads
1 thousand reads
alele88 liked this
Marco Bagnolini liked this
gdcesena liked this
Enrica Malfi liked this
andydufresne1143 liked this
Zaroc87 liked this
carletto55 liked this
carletto55 liked this

You're Reading a Free Preview

Download
scribd
/*********** DO NOT ALTER ANYTHING BELOW THIS LINE ! ************/ var s_code=s.t();if(s_code)document.write(s_code)//-->