Welcome to Scribd, the world's digital library. Read, publish, and share books and documents. See more
Download
Standard view
Full view
of .
Look up keyword
Like this
3Activity
0 of .
Results for:
No results containing your search query
P. 1
ENEA - Rapporto Energia e Ambiente (novembre 2010) - Analisi e Scenari 2009

ENEA - Rapporto Energia e Ambiente (novembre 2010) - Analisi e Scenari 2009

Ratings: (0)|Views: 259|Likes:
Published by patrizia_74

More info:

Published by: patrizia_74 on Jan 14, 2011
Copyright:Attribution Non-commercial

Availability:

Read on Scribd mobile: iPhone, iPad and Android.
download as PDF, TXT or read online from Scribd
See more
See less

02/26/2011

pdf

text

original

 
RAPPORTOENERGIA E AMBIENTE
 ANALISI E SCENARI 2009
Novembre 2010
 
 RAPPORTO ENERGIA E AMBIENTEANALISI E SCENARI 20092010 ENEAAgenzia nazionale per le nuove tecnologie, l
‟ 
energia e lo sviluppo economico sostenibileLungotevere Thaon di Revel, 7600196 RomaISBN 978-88-8286-233-6
Il Rapporto è stato realizzato dall 
’ 
Ufficio Studi ENEAResponsabile del coordinamento scientifico: Carlo MannaResponsabile del coordinamento redazionale: Andrea FidanzaHanno collaborato: O. Amerighi, B. Baldissara, G. Bezhuashvili (borsista ICTP),U. Ciorba, G. Coletta, A. Colosimo, R. del Ciello, B. Felici, A. Fidanza, A. Forni, M. Gaeta, L.G. Giuffrida, F. Gracceva, C. Martini, C. Notaro,I. Olivetti, D. Palma, M. Rao, M.C. Tommasino, A. Zamagni 
1
.
1
 
Tutti i nominativi corrispondono a personale ENEA, se non diversamente indicato.
 
 
3
Prefazione
In un recente documento la Commissione Europea definisce la strategia necessaria perconseguire l
‟ 
obiettivo di un
‟ 
energia competitiva, sostenibile e sicura per i Paesi dell
‟ 
Unione. Ildocumento individua le priorità di intervento per l
‟ 
Europa nei prossimi dieci anni: lacostituzione di un sistema energetico più efficiente, un mercato integrato a prezzi competitivi eforniture sicure, il consolidamento della leadership tecnologica e l
‟ 
avvio di negoziati con ipartner internazionali.D
‟ 
altra parte l
‟ 
Agenzia Internazionale dell
‟ 
Energia, nel suo ultimo rapporto sulle prospettivedelle tecnologie energetiche al 2050, sottolinea con enfasi
come quella “rivoluzione” auspicata
da tempo per rispondere alle problematiche dei cambiamenti climatici sia un processo in atto eche un futuro a basse emissioni di anidride carbonica sia anche una soluzione efficace peraccrescere il livello di sicurezza energetica e sostenere lo sviluppo economico.La crescita dell
‟ 
efficienza energetica dell
‟ 
area OCSE; l
‟ 
aumento degli investimenti pubblici inR&S nelle tecnologie a basso contenuto di carbonio; la comparsa nei listini di importanticompagnie automobilistiche di veicoli ibridi ed elettrici; la ripresa degli investimenti nel settorenucleare sono segnali di un processo ormai avviato, sostenuto
in controtendenza rispetto allenegative previsioni collegate allo svolgersi della crisi economica internazionale
dal buonandamento fatto segnare dagli investimenti nelle tecnologie
low-carbon
che nel 2009 hannocostituito oltre il 60% della nuova capacità di generazione elettrica in Europa.La strada da compiere verso la costruzione di un sistema energetico più sostenibile è tuttaviaancora molto lunga. Un recente studio realizzato per la Commissione Europea da autorevoliistituti di ricerca mostra infatti che, per conseguire gli impegni assunti all
‟ 
orizzonte del 2020,sarebbe necessario triplicare i risultati finora conseguiti attraverso le politiche e misure finoraadottate.All
‟ 
interno di questo quadro l
‟ 
Italia manifesta difficoltà nella tenuta competitiva della propriabase industriale proprio nei nuovi settori delle tecnologie
low-carbon
. Gli investimenti italiani inquesti settori, infatti, nonostante mostrino negli ultimi anni un apprezzabile tasso di crescita,persino superiore a quello degli Stati Uniti, secondo Paese in termini di investimenti totali dopola Cina, risultano sbilanciati a favore di progetti per la generazione di energia e presentano,invece, quote praticamente nulle destinate all
‟ 
innovazione tecnologica. Si rende quindinecessario individuare politiche e strumenti in grado di attivare un vero e proprio processo di
 “accelerazione tecnologica” del nostro sistema energetico.
 Al conseguimento di questo obiettivo concorrono le analisi di scenario condotte dall
‟ 
ENEA alfine di identificare quelle traiettorie di sviluppo di lungo termine in grado di realizzare scenariche rispondano insieme agli obiettivi di sicurezza energetica, sostenibilità ambientale ecompetitività economica. Su queste tematiche le nuove funzioni di Agenzia, che si aggiungonoa quelle tipiche di un ente di ricerca, amplificano le capacità specifiche di intervento che l
‟ 
ENEAè in grado di esplicare sia verso il decisore pubblico che verso il sistema della produzione e deiservizi.Il Rapporto Energia e Ambiente
 
 Analisi e Scenari 
 
dell
‟ 
ENEA, giunto alla sua 11
a
edizionepresenta in maniera sintetica il quadro delle dinamiche in atto nel contesto del sistemaenergetico nazionale e internazionale, mettendo in luce allo stesso tempo i percorsi tecnologicidi medio e lungo periodo che consentirebbero a livello Paese di dirigersi verso uno sviluppo ditipo sostenibile e di avviare un processo di rilancio dell
‟ 
industria italiana nei diversi settori
low-carbon
.
Giovanni Lelli
Commissario ENEA
 

Activity (3)

You've already reviewed this. Edit your review.
1 thousand reads
1 hundred reads
motatei liked this

You're Reading a Free Preview

Download
scribd
/*********** DO NOT ALTER ANYTHING BELOW THIS LINE ! ************/ var s_code=s.t();if(s_code)document.write(s_code)//-->