Welcome to Scribd. Sign in or start your free trial to enjoy unlimited e-books, audiobooks & documents.Find out more
Download
Standard view
Full view
of .
Look up keyword
Like this
1Activity
0 of .
Results for:
No results containing your search query
P. 1
CSA nota integrativa 2009

CSA nota integrativa 2009

Ratings: (0)|Views: 311|Likes:
Published by pinuzzo

More info:

Published by: pinuzzo on Jan 30, 2011
Copyright:Attribution Non-commercial

Availability:

Read on Scribd mobile: iPhone, iPad and Android.
download as PDF, TXT or read online from Scribd
See more
See less

01/30/2011

pdf

text

original

 
1
 
CENTRO SALENTO AMBIENTE SPA
Sede in:
VIA UMBERTO I 40 - 73013 - GALATINA (LE)
Codice fiscale:
03433490756
Partita IVA:
03433490756
Capitale sociale:
Euro 361.510,00
Capitale versato:
Euro 361.510,00
Registro imprese di:
LECCE
N. iscrizione reg. imprese:
03433490756
N.Iscrizione R.E.A.:
221942
Nota Integrativa
NOTA INTEGRATIVA AL BILANCIO CHIUSO 31/12/2009 (In unità di Euro)PREMESSA – CONTENUTO E FORMA DEL BILANCIO –
La Centro Salento Ambiente Spa, società a maggioranza pubblica, costituita tra il Comune di Galatina e la Società Ecotecnica Srl haeffettuato nell’anno 2009 la gestione del servizio rifiuti e dei parcheggi a pagamento nel Comune di Galatina.Il Bilancio, documento unitario ed organico, costituito dallo Stato Patrimoniale, dal Conto Economico e dalla Nota Integrativa,corrisponde alle risultanze delle scritture contabili regolarmente tenute ed è stato redatto conformemente agli articoli 2423 e seguentidel Codice Civile.La società non risulta essere controllata da altre società e non possiede, sia direttamente che indirettamente, quote od azioni di societàcontrollanti.I criteri utilizzati nella formazione del bilancio chiuso al 31/12/2009 non si discostano dai medesimi utilizzati per la formazione delbilancio del periodo precedente, in particolare nelle valutazioni e nella continuità dei medesimi principi.Gli importi indicati nella presente nota integrativa, ove non espressamente evidenziato, sono esposti in unità di Euro.Per la redazione del bilancio d’esercizio sono stati osservati i seguenti
principi generali
:- la valutazione delle voci di bilancio è stata effettuata tenendo conto del principio di prudenza e nella prospettiva della continuazionedell’attività;- sono indicati esclusivamente gli utili effettivamente prodotti alla data di chiusura dell’esercizio;- e’ stato altresì seguito il postulato della competenza economica per cui l’effetto delle operazioni e degli altri eventi è stato rilevatocontabilmente e attribuito all’esercizio al quale tali operazioni ed eventi si riferiscono, e non a quello in cui si concretizzano i relativimovimenti finanziari (incassi e pagamenti);- si è tenuto conto dei rischi e delle perdite di competenza dell’esercizio anche se conosciuti dopo la chiusura di questo;- non vi sono elementi eterogenei ricompresi nelle singole voci.Si è tenuto conto, ove necessario, dei principi contabili suggeriti dai Consigli Nazionali dei Dottori Commercialisti e dei RagionieriCommercialisti.Per la redazione del bilancio d’esercizio sono stati osservati i criteri indicati nell’articolo 2426 del Codice Civile.
CRITERI APPLICATI NELLA VALUTAZIONE DELLE VOCI DI BILANCIO
ATTIVO
IMMOBILIZZAZIONI
Immateriali
Le immobilizzazioni immateriali e gli oneri pluriennali capitalizzabili sono iscritti in bilancio al costo d’acquisto comprensivi deglioneri accessori direttamente imputabili, con il consenso del collegio sindacale.Tali costi sono stati assoggettati ad ammortamento in misura costante, a partire dall’anno in cui il costo è stato sostenuto, in funzionedel periodo di prevista utilità futura.Le immobilizzazioni immateriali sono esposte in bilancio per il loro valore residuo.
Materiali
Le immobilizzazioni materiali sono iscritte al costo di acquisto, comprensivo degli oneri accessori di diretta imputazione, rettificatodai corrispondenti fondi di ammortamento, ad eccezione di quei cespiti, meglio specificati più avanti, il cui valore è stato rivalutato inbase alle disposizioni della Legge n° 2 del 2009.
ID: 60830130
08/01/2011116
Archivio ufficiale delle C.C.I.A.A.Pag di
 
2Le spese di manutenzione e riparazione delle immobilizzazioni tecniche sono state imputate direttamente nell’esercizio e sono perciòestranee alla categoria dei cespiti capitalizzati.Le quote di ammortamento imputate a conto economico sono state determinate tenendo conto della residua possibilità diutilizzazione di ogni singolo cespite.Le aliquote di ammortamento rappresentative della residua possibilità di utilizzazione sono le seguenti:Macchine elettroniche 20%Mobili, arredi e Macchine d’ufficio ordinarie 12%Automezzi 10%Autovetture 25%Attrezzature Industriali 10%Attrezzatura minuta 100%Impianti e attrezzatura generica 15%
Finanziarie
La società non evidenzia immobilizzazioni finanziarie.
ATTIVO CIRCOLANTE
Rimanenze
Le rimanenze, costituite da schede prepagate, biglietti e grattini per il servizio parcheggi sono iscritte in bilancio sulla base dei costisostenuti.La comparazione tra il valore attribuito ed il costo corrente alla chiusura dell’esercizio non ha evidenziato apprezzabili differenze.
Crediti
I crediti sono iscritti secondo il valore presumibile di realizzazione al netto degli adeguamenti relativi alle perdite per inesigibilitàprevedibili alla data di redazione del bilancio.
Disponibilità liquide
Le giacenze di cassa sono iscritte al valore nominale, i conti bancari ed il conto postale sono iscritti al valore netto di presuntorealizzo.
RATEI E RISCONTI ATTIVI
I ratei ed i risconti attivi sono relativi a quote di costi e di ricavi relativi a due o più esercizi consecutivi l’entità dei quali varia inragione del tempo.
PASSIVO
FONDI PER RISCHI ED ONERI
La società non evidenzia possibili passività di natura determinata, di esistenza certa o probabile di cui, alla chiusura dell’eserciziosono indeterminati l’ammontare o la data di sopravvenienza.
TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO DI LAVORO SUBORDINATO
Il trattamento di fine rapporto è stanziato in conformità alle norme di legge, ai contratti collettivi di lavoro vigenti ed a quelliintegrativi aziendali.Il fondo corrisponde al totale delle singole indennità maturate a favore dei dipendenti alla data di chiusura del bilancio, al netto degliacconti erogati, ed è pari a quanto si sarebbe dovuto corrispondere ai dipendenti nell’ipotesi di cessazione del rapporto di lavoro intale data. Tale passività è soggetta a rivalutazione come previsto dalla normativa vigente.
DEBITI
I debiti sono iscritti al valore nominale.
RATEI E RISCONTI PASSIVI
ID: 60830130
08/01/2011216
Archivio ufficiale delle C.C.I.A.A.Pag di
 
3I ratei ed i risconti attivi sono relativi a quote di costi e di ricavi relativi a due o più esercizi consecutivi l’entità dei quali varia inragione del tempo.
CONTO ECONOMICO
RICAVI, PROVENTI, COSTI ED ONERI
I ricavi ed i proventi, i costi e gli oneri sono esposti nel conto economico secondo il principio della competenza e della prudenza esono indicati al netto dei resi, sconti, abbuoni e premi.
IMPOSTE
Le imposte sul reddito dell’esercizio sono stimate secondo il principio della competenza economica sulla base di una realisticaprevisione dell’onere fiscale in relazione alle vigenti norme tributarie e tenendo conto delle agevolazioni applicabili, nonché deicrediti d’imposta spettanti. Qualora si verifichino differenze temporanee tra il risultato di esercizio ed il reddito imponibile ai finiIRES ed IRAP, l’imposta differita è calcolata tenendo conto dell’aliquota fiscale vigente.Le imposte anticipate di competenza degli esercizi precedenti sono state adeguate alle variazioni di aliquota IRES ed IRAP previstedalla normativa fiscale per l’esercizio 2009. L’ammontare delle imposte anticipate viene rivisto ogni anno al fine di verificare ilpermanere della ragionevole certezza di perseguire in futuro redditi imponibili fiscali tali da recuperare il loro intero importo.
ALTRE INFORMAZIONI
MONETA DI CONTO
Il presente bilancio è stato redatto in unità di euro. Le eventuali differenze di valore, per l’importo di un euro, tra prospetti differentima relativi agli stessi conti sono dovute agli arrotondamenti dei valori riportanti l’esposizione dei decimali di euro.
CONVERSIONE DELLE ATTIVITA’ E PASSIVITA’ IN VALUTA
La società non evidenzia posizioni in valuta.
MODIFICHE AI CRITERI DI VALUTAZIONE
I criteri di valutazione eseguiti non sono stati modificati rispetto a quelli già adottati nella redazione del bilancio relativo all’esercizioprecedente.
COMPARABILITADEL BILANCIO DELL’ESERCIZIO PRECEDENTE
Per ogni voce dello Stato Patrimoniale e del Conto Economico è stato indicato l’importo della voce corrispondente dell’esercizioprecedente che a tal fine è stato, qualora necessario, opportunamente riclassificato.
Movimenti delle immobilizzazioni
Immobilizzazioni Immateriali - Movimenti
[eB-Cod.201]Saldo al 31/12/2008 Variazioni Ammortamenti dell'esercizio Saldo al 31/12/2009
Impianto e ampliamento
1.710 0 1.390 320
Ricerca, sviluppo e pubbl.
0 0 0 0
Diritti di brevetto ind. e op.
92 0 82 10
Concessioni, licenze, marchi
4.214 -1 4.213 0
Avviamento
0 0 0 0
Immobilizz.ni in corso e acc.
0 0 0 0
Altre
1.741 0 687 1.054
Totale
7.757 -1 6.372 1.384
ID: 60830130
08/01/2011316
Archivio ufficiale delle C.C.I.A.A.Pag di

You're Reading a Free Preview

Download
scribd
/*********** DO NOT ALTER ANYTHING BELOW THIS LINE ! ************/ var s_code=s.t();if(s_code)document.write(s_code)//-->