Welcome to Scribd, the world's digital library. Read, publish, and share books and documents. See more
Download
Standard view
Full view
of .
Save to My Library
Look up keyword
Like this
1Activity
0 of .
Results for:
No results containing your search query
P. 1
Il Peperoncino Rosso agosto 2010

Il Peperoncino Rosso agosto 2010

Ratings: (0)|Views: 736|Likes:
Published by IlPeperoncinoRosso
Ombra cercasi disperatamente - Peppino De Rossi comunista - Josè il maestro - Cambiamenti climatici
Ombra cercasi disperatamente - Peppino De Rossi comunista - Josè il maestro - Cambiamenti climatici

More info:

Published by: IlPeperoncinoRosso on Feb 02, 2011
Copyright:Attribution Non-commercial

Availability:

Read on Scribd mobile: iPhone, iPad and Android.
download as PDF, TXT or read online from Scribd
See more
See less

02/02/2011

pdf

text

original

 
A.A.A. Cercasi ombra disperatamente
Un tempo Viale Vittorio Veneto era tutto alberato. Ora necessitano ombrelloni
In vacanza a Trinitapoli
I sapori e i saperidi un tour alternativo
NELL’INSERTOIN REGIONEBando per realizzareboschi in periferia
A PAGINA 8
Bilancio dell’Unionedei Comuni
A PAGINA 6
IN COMUNEELEMENTICambiamenticlimatici
A PAGINA 13
PERSONEPeppino De Rossi,comunista
A PAGINA 11
CULTURA Josè,il Maestro
A PAGINA 12
Luglio 2010, ore 11, Viale Vittorio Veneto (foto Francesco Mele)
ANNO VI N. 04AGOSTO 2010
PERIODICOD’INFORMAZIONEcopia gratuita
 
Continuiamo a scrivere, con il caldo enonostante i problemi economici di unperiodico, distribuito gratuitamente.Perché? Ci rendiamo conto che in que-sto periodo storico di “buio pesto” quelloche veramente spaventa i “ladri di demo-crazia” è la luce della informazione, quel-la vera, basata sui documenti. Non quel-la di regime. Recentemente, in ConsiglioComunale, si è votato sia il Bilancio Pre- ventivo che quello Consuntivo. Entrambihanno avuto il “no” convinto dei gruppidi sinistra, L’Alternativa e PD area Ber-sani.La gente, anche quella che segue poco lapolitica, riesce a valutare con la propriatesta quanto avviene giorno per giorno ecioè:1. Il pessimo servizio della nettezza ur-bana che, nonostante lo strombazzato25% di dierenziata, ha bisogno di esserecompletamente riorganizzato;2. Il pericolo che le due aziende del Gas(Bitrigas e Tribigas) scompaiano sotto ilpeso dei debiti e della mancanza di un“marketing plan” che batta la concorren-za che sta diventando sempre più aggres-siva;3. Cultura (biblioteca, museo, parco ar-cheologico e teatro) in netto calo, so-stituita dalla grande “esta” di una so-la giornata del Premio Cavalieri di Maltache non ha nessun ritorno di immaginenell’Italia dei 1000 premi;4. I lavori pubblici e urbanistica che han-no qualche boccata d’aria solo grazie aifondi europei e regionali. Le opere co-struite con fondi comunali (800.000 eu-ro per 6 aule di Scuola Media) hanno,tra l’altro, contribuito a sforare il patto distabilità;5. L’Unione dei Comuni, considerato ilPronto Soccorso del Comune di Trinita-poli che di unitario ha solo i trasferimen-ti statali, utilizzati separatamente perogni comune e la spartizione degli asses-sorati agli scontenti e agli ex qualcosa;6. La convenzione ACI, mai rmata, econ un contenzioso in atto che nessu-no della maggioranza è ancora disposto achiudere con una transazione;7. Un contenzioso che si moltiplica per-ché il motto pare essere “litigare è bel-lo”. Lo stesso Revisore dei conti, dott. G.D’Addato ha scritto in suo verbale:
“nonvi è alcuna corrispondenza scritta che in- formi l’ucio contenzioso dell’iter dellacausa, ed eventualmente della possibili- tà di una denizione transattiva che po- trebbe avvenire tra le parti qualora il giu- dizio stia evolvendo in senso negativo  per l’ente”.
8. Liti e discussioni interne alla giunta, lacui eco arriva anche in consiglio comu-nale con le interrogazioni che gli asses-sori si fanno reciprocamente ignari delleiniziative dell’altro collega o del sindaco.Qualche buontempone dell’Amministra-zione Comunale ha il coraggio di chia-mare tutto questo guazzabuglio “politi-ca”. Ma mi faccia il piacere…!Per questo mese leggetevi il Peperonci-no Rosso che, come Josè Saramago, è una voce fuori dal coro, con tutte le sue pro-poste di letture, suggerite anche da cit-tadini lettori e con tutti i suoi appro-fondimenti politici basati su documentiautentici.
VOCIFUORIDALCORO
2
ILPEPERONCINOROSSOagosto 2010
E la chiamano politica…
VICE DIRETTOREvicedirettore@ilpeperoncinorosso.it
l’editoriale di
ILPEPERONCINOROSSO
VOCIFUORIDALCORO
anno VI numero 4AGOSTO 2010
puoi leggere onlinetutti gli articoli su www.ilpeperoncinorosso.it
ANTONIETTA D’INTRONO
EDITOREGlobeGlotterREGISTRAZIONEIscriz. Reg. Periodici Tribunale di Foggian. 414del 31/03/2006DIRETTORERESPONSABILENico LorussoVICE DIRETTOREAntonietta D’IntronoDIREZIONE REDAZIONEE PUBBLICITÀvia Staffa 471049 Trinitapoli BT tel 0883 634071www.ilpeperoncinorosso.itinfo@ilpeperoncinorosso.itPROGETTO GRAFICOdiagonálwww.diagonalweb.itSTAMPAGrache Del Negrovia Cairoli 3571049 Trinitapoli BT tel 0883 631097DISTRIBUZIONEGigino MonopoliHANNO COLLABORATOA QUESTO NUMEROGiuseppe AcquafreddaAntonietta D’IntronoFabrizio Di BiaseMassimo Di TerlizziValentina Del CarmineLuciana GalliGianfranco GorgoglionePasquale LamacchiaStefano MarroneFrancesco MeleConcetta PaganoAnna Maria TarantinoRosa Tarantino
 
“Bisogna puntare sul gran-de evento per renderlo ognianno più grande, così daavere un ritorno di immagi-ne per la nostra città”.Parole sante, del Sindaco diGennaro, quasi commoven-ti, che ci hanno fatto spe-rare in questi anni di tra-sformare Trinitapoli nellaMelpignano della BAT.Nell’agosto 2007 eravamostati dei veggenti allorchéin una analisi SWOT ave- vamo individuato tra i pun-ti di debolezza del premiolo sta, l’ucio stampa equalche assessore “sgarru-pati” di cui si avvale il Sin-daco per una organizzazio-ne che ha bisogno di moltecompetenze speciche perraggiungere l’obiettivo, ecioè: una programmazioneal dettaglio molti mesi pri-ma dell’evento, un monito-raggio continuo delle spesee un piano di comunica-zione.Ed, invece, quale è l’iterorganizzativo suggerito dalSindaco di Gennaro?Programma: last minute.Data: top secret (gli stes-si assessori chiedevano inconsiglio comunale 24 o 31Luglio?)Spesa: boh! Forse 72.000 €?Sponsor: Beh, speriamobene! Per il momento c’èmamma Tribigas.Comunicazione ed uciostampa: Samele. Avevamo, infatti, detto conaetto: con questa comiti- va, dove vi avviate?In eetti, più che un ritornodi immagine, appare unamostra di immaginette. A proposito: quest’anno lenumerose autorità presentila riceveranno o la farannola benecenza?
UMORI
3
ILPEPERONCINOROSSOagosto 2010
Pausa Caffè
Il miglior sistema per la raccolta dei ri-fiuti rimane il “porta a porta” perché lidifferenzia a monte, ma per essere effi-cace è necessaria la collaborazione deicittadini.Oggi infatti il consumatore è ostaggiodella forma, per esempio le fette di pro-sciutto devono essere “adagiate” in uncontenitore di plastica che ingombra ecrea problemi nello smaltimento. Daogni negoziante riceviamo una busta diplastica, per non parlare degli imballag-gi che confezionano ormai tutti i pro-dotti.Il “rifiuto”, poi, ognuno lo vorrebbe lon-tano da casa sua. Infatti la sera quan-do si devono posizionare i sacchetti da- vanti “alla propria porta”si assistono allepeggiori meschinità perché ci sono deicittadini che li avvicinano ai fabbrica-ti altrui.Non tutti i cittadini accettano il sistemaporta a porta, molti non differenzianoalcunché, mettendo il tutto in un’uni-ca busta.Il porta a porta è una scelta obbligataper “l’esauribilità della materie prime”e per l’impossibilità di aprire nuove di-scariche.Il futuro dell’ambiente è nelle nostremani. Contribuiamo!
Ritorno di immagine?Immaginetta, per la precisione
Differenziamoci
Il murales che lo scorso anno il Centro di Lettura GlobeGlotter regalò alla città, ciha convinto che l’iniziativa va ripetuta in occasione del decimo compleanno di Li-briAmo.La bellezza dell’opera realizzata suscitò “l’ira funesta” di qualche assessore di gridoche, in virtù di un regolamento inesistente, dichiarò prima che l’opera non si pote- va fare, poi si rese conto che si poteva fare ma senza il nome dei committenti.In breve: il regalo alla città doveva essere anonimo essendo il benefattore antipati-co all’assessore.Si comunica alla cittadinanza che il Centro di Lettura vuole pulire un altro murocon la fantasia dei giovani artisti, alla faccia di chi continua a vivere tra le quattromura della propria ignoranza.
Il murales non lo voglio, no!
CONCETTA PAGANO
- Ciccì, ciè stu cavaliir della malta? - La malta? Robb d’ fabbricataur! (foto Di Terlizzi)

You're Reading a Free Preview

Download
/*********** DO NOT ALTER ANYTHING BELOW THIS LINE ! ************/ var s_code=s.t();if(s_code)document.write(s_code)//-->